Alfonso Maruccia

Microsoft, brevetto XML alla Corte Suprema

Redmond si guadagna la possibilitÓ di presentare le proprie ragioni alla massima autoritÓ giuridica degli Stati Uniti. L'obiettivo Ŕ rendere pi¨ paritario lo scontro legale sui brevetti software, obiettivo condiviso da EFF, Google e altri

Roma - Microsoft ha ottenuto il diritto di presentare le proprie ragioni alla Corte Suprema in merito ai brevetti software su Custom XML, e stando a come si sono messe le cose la decisione della massima autorità giuridica degli USA dovrebbe avere effetti dirompenti sulle future cause legali in merito ai suddetti brevetti.

Microsoft spiegherà alla Corte Suprema che gli attuali standard legali adottati per dirimere i casi sui brevetti software non sono adeguati alle caratteristiche intrinseche del settore: nelle cause civili, lo "standard di prova" si misura sulla cosiddetta preponderance of the evidence, vale a dire sulla maggior probabilità che i fatti contesi siano veri piuttosto che no.

Per quanto riguarda i brevetti software, invece, la giurisprudenza USA prevede che l'imputato debba fornire prove "chiare e convincenti" che l'infrazione della proprietà intellettuale non c'è stata, uno standard molto più difficile da raggiungere rispetto alla semplice "preponderanza" delle altre cause civili. Per di più, la Corte del Circuito Federale ha deciso di non prendere in considerazione i casi di "prior art" per abbassare lo standard di prova nei casi di infrazione di proprietà intellettuale.
Microsoft, invece, sostiene di aver implementato la tecnologia di editing XML contesa un anno prima che la canadese i4i registrasse la propria richiesta di brevetto, un caso evidente di prior art che le Corti inferiori hanno deciso di non tenere in debita considerazione.

L'importanza degli standard legali per la gestione delle cause sui brevetti software va ben oltre il singolo caso tra Microsoft e i4i", seppure Redmond abbia tutto l'interesse a stabilire il punto per scongiurare la multa da 300 milioni di dollari e il divieto di vendita delle versioni di Word con il codice Custom XML integrato.
Che le contese legali sui brevetti software trattino accusa e difesa su un piano paritario è interesse dell'industria del codice chiuso come di quella dell'open source, e non a caso Microsoft potrà fare affidamento sul supporto dei sui principali competitor (Apple e Google) come della Electronic Frontier Foundation quando, il prossimo giugno 2011, la Corte Suprema prenderà in considerazione il caso.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàMicrosoft, XML alla Corte SupremaRedmond non si arrende alle numerose sentenze sfavorevoli. Dalla massima autoritÓ giudiziaria USA spera di ottenere uno spiraglio che le permetta di riaprire la partita con i4i
  • AttualitàWord, è detta l'ultima parolaNon pu˛ utilizzare Custom XML, tecnologia protetta da brevetto della canadese i4i. Microsoft dovrÓ pagare 240 milioni di dollari di danni e eliminare l'opzione con una patch. Per sua fortuna Office 2010 Ŕ immune alla questione
  • BusinessCustom XML, Microsoft perde l'appelloIl colosso del software ha perso l'ennesima battaglia contro la piccola societÓ canadese che l'ha trascinato in tribunale per qualche pezzetto di codice XML. La multa rimane, e ora le possibilitÓ di rivalsa legale appaiono ridottissime
  • AttualitàCustom XML, Microsoft perde ancoraEnnesima sconfitta giudiziaria nella contesa legale tra il colosso del software e una piccola societÓ canadese i4i. I giudici non rivedranno la decisione sull'appello, e ora a Microsoft resta solo l'opzione della Corte Suprema
  • BusinessBrevetto XML, anche l'USPTO contro MicrosoftL'Ufficio Brevetti statunitense conferma la validitÓ della proprietÓ intellettuale di i4i. Per Microsoft Ŕ l'ennesima sconfitta e la consapevolezza di avere probabilmente solo un'ultima chance, appellarsi alla Corte Suprema
23 Commenti alla Notizia Microsoft, brevetto XML alla Corte Suprema
Ordina
  • Questa volta sono con Microsoft.
    Certo, mi piacerebbe veder morire così Word, ma sarebbe un obiettivo a breve termine.
    La prior art deve essere presa in considerazione, solo così l'Open Source può difendersi dai patent troll.
  • sta a vedere che tra qualche anno ms citerà openoffice per violazione di brevetti sul suo formato docxA bocca aperta
    non+autenticato
  • ... e consumatori più poveri ...

    oltre ad un mare di risorse tolte alla ricerca e all'innovazione.
  • - Scritto da: andy61
    > ... e consumatori più poveri ...
    >
    > oltre ad un mare di risorse tolte alla ricerca e
    > all'innovazione.

    perché ? sai quante ricerche e innovazioni giurisprudenziali nascono da liti similiPerplessoTriste
  • a richiedere codesti brevetti ?
    sicchè io possa brevettar lo pisarello si tutti voialtri dovreste pagarmi ogni qualvolta andiate a vuotarvi delli vostri liquami.
    non+autenticato
  • pensa che una tizia in spagna qualche giorno fa ha provato ( ed e' riuscita ) a brevettare il sole. ( scusa ma non trovo piu' il link )

    robe da matti.
  • LOL A bocca aperta
    http://www.dailymail.co.uk/news/article-1333776/Sp...

    "I know the law: An international agreement states that no country may claim ownership of a planet or star, but it says nothing about individuals"

    "The document issued by the notary public declares Ms Duran to be the 'owner of the Sun, a star of spectral type G2, located in the centre of the solar system, located at an average distance from Earth of about 149,600,000 kilometers'."

    "Ms Duran, who lives in the town of Salvaterra do Mino, said she now wants to slap a fee on everyone who uses the sun"
    non+autenticato
  • io spero sia una trovata pubblicitaria e null'altro.
    Voglio vedere proprio come sia possibile far pagare "i fruitori" del sole. Gia' vendere del terreno a qualcuno e' sbagliato ( imho ) perche' la terra e' di tutti, figuriamoci cio' che nemmeno appartiene a questo pianeta. I soldi che eventualmente ( ma dubito ) ricavera', spero le servano per acquistare tante medicine contro la diarrea.

    ;)
  • Io sono favorevole al che un privato possegga il Sole, almeno avrò qualcuno con cui lamentarmi e a cui far causa per l'eccessiva emissione di radiazioni nocive, per il funzionamento a singhiozzo e per non aver ancora posto rimedio ai problemi strutturali che lo stanno deteriorando e ne porteranno all'esplosione tra qualche miliardo di anni, mettendoci tutti in pericoloA bocca aperta
  • Io intanto le faccio causa per le scottature che prendo al mare, e per il fatto che l'altr'anno mi ha bruciato l'erba del giardino ed i pomodorini dell'orto.

    Ed in più pretendo che prenda adeguate misure perché il fatto non si ripeta.

    Sorride
  • - Scritto da: bertuccia
    > LOL A bocca aperta
    > http://www.dailymail.co.uk/news/article-1333776/Sp
    >
    > "I know the law: An international agreement
    > states that no country may claim ownership of a
    > planet or star, but it says nothing about
    > individuals"
    >
    > "The document issued by the notary public
    > declares Ms Duran to be the 'owner of the Sun, a
    > star of spectral type G2, located in the centre
    > of the solar system, located at an average
    > distance from Earth of about 149,600,000
    > kilometers'."
    >
    > "Ms Duran, who lives in the town of Salvaterra do
    > Mino, said she now wants to slap a fee on
    > everyone who uses the
    > sun"

    Bene, il passo successivo è fargli pagare l'ICI in base ai metri quadrati. Poi vediamo se lo tiene ancora o lo "dona" alla comunità...
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: deactive
    > pensa che una tizia in spagna qualche giorno fa
    > ha provato ( ed e' riuscita ) a brevettare il
    > sole.

    ne ha rivendicato la proprietà, non l'ha brevettato (anche perché per brevettare devi aver inventato). Si, è idiota uguale, ma la differenza non è sottile.
    pippuz
    1260
  • se si tratta di proprieta', peggio ancora. Sdegno.
  • - Scritto da: deactive
    > se si tratta di proprieta', peggio ancora.
    > Sdegno.

    Oppure si puo' far causa alla signora proprietaria del sole, per le ustioni che questo causa.

    "Il tuo sole mi ha provocato dei danni, e quindi adesso mi paghi!"
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: deactive
    > > se si tratta di proprieta', peggio ancora.
    > > Sdegno.
    >
    > Oppure si puo' far causa alla signora
    > proprietaria del sole, per le ustioni che questo
    > causa.
    >
    > "Il tuo sole mi ha provocato dei danni, e quindi
    > adesso mi
    > paghi!"
    Non è stupida come cosa, se si fa in fretta potrebbe ricevere così tante cause che alla fine potrebbe rinunciare all'atto. Tizio ha la pelle ustionata, Caio ha il melanoma, ecc