Whistler server, l'Innominato

Microsoft fornisce qualche dettaglio in più sulla versione server di Whistler, un sistema operativo ancora avvolto nel mistero per quel che riguarda nome e data di uscita. La successiva generazione, Blackcomb, è attesa per il 2004

Anaheim (USA) - Durante la conferenza per sviluppatori WinHEC, Microsoft ha rivelato qualche dettaglio in più sulla versione server di Whistler.

La prima conferma è che, a dispetto di quanto è successo con Windows 2000, Whistler adotterà nomi del tutto differenti per distinguere le versioni server da quelle client: al momento Microsoft non ha ancora rivelato quale sarà questo nome, mentre è ormai risaputo che quello delle versioni client sarà Windows XP (Home e Professional).

Microsoft ha anche ufficialmente annunciato, sebbene lo si fosse ormai capito da tempo, che l'uscita delle versioni server di Whistler non coinciderà con quella delle versioni client, attesa per il tardo autunno. Il big di Redmond ha giustificato il posticipo sostenendo che le versioni server necessitano ancora di severi test.
Velle Kolde, lead product manager di Microsoft, ha spiegato che Whistler server sarà più facile da installare rispetto a Windows 2000, semplificherà molte delle configurazioni chiave della Rete, fra cui il servizio DNS, e si integrerà in maniera più stretta e trasparente con le infrastrutture esistenti.

Kolde ha poi sottolineato come Whistler server potrà fare tranquillamente a meno di tastiera, mouse e monitor, fornendo anche la possibilità di svolgere molte delle normali operazioni di amministrazione attraverso la linea di comando e strumenti di gestione remota: tutto questo per facilitare l'installazione e l'amministrazione in sistemi cluster.

Microsoft punta molto sulla disponibilità e affidabilità della sua nuova piattaforma, il cui cuore poggia sull'architettura "NT-Enhanced" inaugurata con Windows 2000. Whistler server offrirà miglioramenti ulteriori nella gestione dei driver e sistemi per il recupero automatico del sistema, supporterà la tecnologia hot-plug per la rimozione ed installazione a caldo di dispositivi PCI e integrerà un sistema ancora più affidabile e dettagliato per il tracking ed il debugging degli errori di sistema.

L'edizione datacenter di Whistler server includerà nello stesso set di CD sia la versione a 32 bit che la versione a 64 bit di questo sistema operativo.

Microsoft ha anche annunciato che la seconda generazione di Whistler, nota come Blackcomb, arriverà sul mercato circa due anni dopo il rilascio di Windows XP. Blackcomb dovrebbe adottare una nuova e rivoluzionaria interfaccia utente e portare a maturità l'infrastruttura Microsoft.NET.
TAG: microsoft
19 Commenti alla Notizia Whistler server, l'Innominato
Ordina
  • da tempo esiste una versione di LINUX pronta per il processore a 64 bit della Intel.
    La Microsoft "promette" a vuoto da tempo sulla disponibilità di un sistema STABILE per quella piattaforma.
    Questa è la "innovazione" della microsoft?
    Questo loro ritardo è solo l'esercizio (colpevole) del MONOPOLIO microsoft nel software per PC.

    non+autenticato
  • Certo, anche i sistemi operativi con le interfacce grafiche esistevano prima di Windows, ma chi ha saputo commercializzarne uno a un numero così elevato di persone che oggi nessun ssistema operativo, nemmeno il firmware delle fotocopiatrici possono fare a meno di un'interfaccia grafica?

    Inoltre i SO a 64 bit esistevano già prima anche di Linux. Monopolio? Se serve a portare i 64 bit in tutte le case o su tutte le scrivanie di chi usa una Workstation, ben venga! Ma è proprio da questo che si denota che il tanto ciarlare di monopolio è proprio solo un ciarlare:
    1. la crescita di linux dimostra che la scelta c'è, allora di che cazzo di monopolio stiamo parlando?
    2. in un vero monopolio il monopolista se ne fregherebbe di andare sui 64 bit: perché prendersi tanta pena e spendere soldi per inggegnerizzare e commercializzare un SO che sicuramente mi costringerà a fare applicazioni diverse compilate a 64 bit, supportare architetture diverse etc. etc? Mi basta prendere il prezzo del mio prodotto e moltiplicarlo per cinque. Ecco fatto: ho praticamente quintuplicato il fatturato.

    - Scritto da: zap
    > da tempo esiste una versione di LINUX pronta
    > per il processore a 64 bit della Intel.
    > La Microsoft "promette" a vuoto da tempo
    > sulla disponibilità di un sistema STABILE
    > per quella piattaforma.
    > Questa è la "innovazione" della microsoft?
    > Questo loro ritardo è solo l'esercizio
    > (colpevole) del MONOPOLIO microsoft nel
    > software per PC.
    >
    non+autenticato
  • Sebbene molti ritengano che l'introduzione della linea di comando sia "un'ammissione di colpa" da parte di Microsoft, si tende a dimenticare che:

    * la linea di comando esiste su Windows da sempre (e quante volte gli Apple-isti ce lo hanno ricordato/rinfacciato)

    * pressoché tutta la gestione di un server Windows si può fare via linea di comando con tool vari del resource kit già da un paio di versioni; rcmd, telnet, sc etc. etc. sono già a disposizione da tempo. Persino(scusate la parolaccia) vi è già in cluso nel resource kit di Windows da tempo (bleah che schifo, mettere vi su Windows è come spalmare la merda sui profiterolles - e, no, non mi riferisco a vi quando penso ai profiterolles).

    * con Windows 2000 e con l'introduzione di vbs nativo, WMI, ADSI, Active Directory LDAP le possibilità di fare gestione da linea di comando sono semplificate.

    Ciò che mancava era uno strumento unificato per la gestione da linea di comando che non costringa a ricordare tutti i bizzarri acronimi ereditati da troppa emulazione dell'ambiente Unix, almeno per quanto riguarda la linea di comando.

    Ora spero solo che la gestione via linea di comando rispetti gli standard cui fino ad ora Microsoft ci ha abituati: semplicità di gestione, integrazione massima e, ovviamente, la potenza di un vero SO Windows sotto le dita.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darth Vader
    > Ora spero solo che la gestione via linea di
    > comando rispetti gli standard cui fino ad
    > ora Microsoft ci ha abituati: semplicità di
    > gestione, integrazione massima e,
    > ovviamente, la potenza di un vero SO Windows
    > sotto le dita.
    **************************************************
    Quello che cerchi è uscito il 24.03.2001
    Apple MacOS X.

    non+autenticato


  • - Scritto da: Darth Vader
    > Sebbene molti ritengano che l'introduzione
    > della linea di comando sia "un'ammissione di
    > colpa" da parte di Microsoft, si tende a
    > dimenticare che:
    >
    > * la linea di comando esiste su Windows da
    > sempre (e quante volte gli Apple-isti ce lo
    > hanno ricordato/rinfacciato)
    >
    > * pressoché tutta la gestione di un server
    > Windows si può fare via linea di comando con
    > tool vari del resource kit già da un paio di
    > versioni; rcmd, telnet, sc etc. etc. sono
    > già a disposizione da tempo. Persino(scusate
    > la parolaccia) vi è già in cluso nel
    > resource kit di Windows da tempo (bleah che
    > schifo, mettere vi su Windows è come
    > spalmare la merda sui profiterolles - e, no,
    > non mi riferisco a vi quando penso ai
    > profiterolles).
    >
    > * con Windows 2000 e con l'introduzione di
    > vbs nativo, WMI, ADSI, Active Directory LDAP
    > le possibilità di fare gestione da linea di
    > comando sono semplificate.
    >
    > Ciò che mancava era uno strumento unificato
    > per la gestione da linea di comando che non
    > costringa a ricordare tutti i bizzarri
    > acronimi ereditati da troppa emulazione
    > dell'ambiente Unix, almeno per quanto
    > riguarda la linea di comando.
    >
    > Ora spero solo che la gestione via linea di
    > comando rispetti gli standard cui fino ad
    > ora Microsoft ci ha abituati: semplicità di
    > gestione, integrazione massima e,
    > ovviamente, la potenza di un vero SO Windows
    > sotto le dita.


    ma scoppia! che fino a ieri ci sputavi in faccia la tua sapienza e onniscienza dandoci dei cretini a tutti perche' usavamo _volontariamente_ comandi da CLI... adesso che la tua cara merdasoft implementa la linea di comando sei li' che lecchi i piedi alla _nuova innovazione tecnologica_ della potente casa di Redmond.

    la gente come te ha ridotto internet un porcile... sparisci.
    non+autenticato
  • >- Scritto da: Darth Vader
    >>Sebbene molti ritengano che l'introduzione
    >>della linea di comando sia "un'ammissione di
    >>colpa" da parte di Microsoft, si tende a
    >>dimenticare che:
    >>* la linea di comando esiste su Windows da
    >>sempre (e quante volte gli Apple-isti ce lo
    >>hanno ricordato/rinfacciato)
    Non ho capito se sei un provocatore
    o se sei solo 5cem0 di tuo.

    Fammi vede`come fai su Winzozzimm
    con la sola linea di comando
    in remoto ad esempio
    a cambiare la dimensione del
    file di swap, a cambiare
    l'interrupt utilizzata dalla scheda sonora
    o ad aggiustare il numero di una
    connessione di accesso remoto.

    Pino Silvestre
    non+autenticato


  • - Scritto da: Pino Silvestre
    >
    > Fammi vede`come fai su Winzozzimm
    > con la sola linea di comando
    > in remoto ad esempio
    > a cambiare la dimensione del
    > file di swap,

    Non si può. E' una delle cose che si può fare solo da terminal server.

    a cambiare
    > l'interrupt utilizzata dalla scheda sonora

    Plug & Play, sai cos'è? Ah, già. Scusa. Tu lavori su Linux.

    > o ad aggiustare il numero di una
    > connessione di accesso remoto.

    Vai diretto a modificare la chiave di registry (fattibile da linea comando e remotamente). In Windows 95 era [HKEY_LOCAL_MACHINE\.Default\RemoteAccess\Addresses] oggi non so quale sia.


    >
    > Pino Silvestre
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darth Vader
    > Non si può. E' una delle cose che si può
    > fare solo da terminal server.

    La MAGGIOR PARTE delle cose in win si può fare da remoto solo con i terminal service (e non server ;o)), o meglio con vnc che è più leggero e si impianta meno. (ed è pure gratis).

    Ora tu non so se hai mai provatoa usare i terminal service da casa... io con la mia cara linea isdn sto minuti a grattarmi in attesa che cambi finestra...
    con la linea di comando attenderei qualche nanosecondo...

    Inoltre non so se avete presente i comandi NET... provate voi a cercare una lista completa ed esaustiva con tutti i parametri...
    per piacere non ditemi di fare net /? perchè non c'è scritto praticamente nulla
    (e win2k adv server è dato senza manuali...)
    non+autenticato
  • Se qualche volta, prima di scrivere, sfilassi la testa dal culo, ti saresti accorto che ho solo fatto notare che Windows ha da sempre la linea comando. Non ho mai detto e non dirò mai che è il modo migliore di fare le cose.

    La linea comando è il retaggio di un modo antico di fare informatica ed è per questo che, mentre Linux parte dalla linea comando e cerca faticosamente di completarsi arrivando alla completa gestione da interfaccia grafica, Windows parte dalla gestione da interfaccia grafica e, per completarsi, migliorerà la possibilità già esistente di essere gestito da linea comando.

    C'è una bella differenza tra questo e l'osanna alla linea comando.

    - Scritto da: munehiro
    >
    >
    > - Scritto da: Darth Vader
    > > Sebbene molti ritengano che l'introduzione
    > > della linea di comando sia "un'ammissione
    > di
    > > colpa" da parte di Microsoft, si tende a
    > > dimenticare che:
    > >
    > > * la linea di comando esiste su Windows da
    > > sempre (e quante volte gli Apple-isti ce
    > lo
    > > hanno ricordato/rinfacciato)
    > >
    > > * pressoché tutta la gestione di un server
    > > Windows si può fare via linea di comando
    > con
    > > tool vari del resource kit già da un paio
    > di
    > > versioni; rcmd, telnet, sc etc. etc. sono
    > > già a disposizione da tempo.
    > Persino(scusate
    > > la parolaccia) vi è già in cluso nel
    > > resource kit di Windows da tempo (bleah
    > che
    > > schifo, mettere vi su Windows è come
    > > spalmare la merda sui profiterolles - e,
    > no,
    > > non mi riferisco a vi quando penso ai
    > > profiterolles).
    > >
    > > * con Windows 2000 e con l'introduzione di
    > > vbs nativo, WMI, ADSI, Active Directory
    > LDAP
    > > le possibilità di fare gestione da linea
    > di
    > > comando sono semplificate.
    > >
    > > Ciò che mancava era uno strumento
    > unificato
    > > per la gestione da linea di comando che
    > non
    > > costringa a ricordare tutti i bizzarri
    > > acronimi ereditati da troppa emulazione
    > > dell'ambiente Unix, almeno per quanto
    > > riguarda la linea di comando.
    > >
    > > Ora spero solo che la gestione via linea
    > di
    > > comando rispetti gli standard cui fino ad
    > > ora Microsoft ci ha abituati: semplicità
    > di
    > > gestione, integrazione massima e,
    > > ovviamente, la potenza di un vero SO
    > Windows
    > > sotto le dita.
    >
    >
    > ma scoppia! che fino a ieri ci sputavi in
    > faccia la tua sapienza e onniscienza dandoci
    > dei cretini a tutti perche' usavamo
    > _volontariamente_ comandi da CLI... adesso
    > che la tua cara merdasoft implementa la
    > linea di comando sei li' che lecchi i piedi
    > alla _nuova innovazione tecnologica_ della
    > potente casa di Redmond.
    >
    > la gente come te ha ridotto internet un
    > porcile... sparisci.
    non+autenticato
  • Evviva! A Redmond hanno finalmente scoperto la linea di comando! Naturalmente, baserà qualche mese e la maggioranza degli utenti riterrà che si tratti di un'invenzione di Microsoft. Come del resto le finestre ed internet
    non+autenticato
  • - Scritto da: Topoldo
    > Evviva! A Redmond hanno finalmente scoperto
    > la linea di comando! Naturalmente, baserà
    > qualche mese e la maggioranza degli utenti
    > riterrà che si tratti di un'invenzione di
    > Microsoft. Come del resto le finestre ed
    > internet

    Ti dimentichi l'invenzione piu' importante!
    Non sai che Bill ha personalmente inventato internet? E il web? Chi pensi abbia inventato il primo browser grafico?

    >Sorride
    non+autenticato
  • Siete tutti poco informati.
    Queste sono cose recenti.
    Si vocifera che Bill e' nato in una capanna con i buoi e poi sono arrivati i Re magi con l'aggiornamento......

    - Scritto da: Andrea Polci
    > - Scritto da: Topoldo
    > > Evviva! A Redmond hanno finalmente
    > scoperto
    > > la linea di comando! Naturalmente, baserà
    > > qualche mese e la maggioranza degli utenti
    > > riterrà che si tratti di un'invenzione di
    > > Microsoft. Come del resto le finestre ed
    > > internet
    >
    > Ti dimentichi l'invenzione piu' importante!
    > Non sai che Bill ha personalmente inventato
    > internet? E il web? Chi pensi abbia
    > inventato il primo browser grafico?
    >
    > >Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Topoldo
    > Evviva! A Redmond hanno finalmente scoperto
    > la linea di comando! Naturalmente, baserà
    ...ma tu non sei quello che gesticse una rete fatta INTERAMENTE di pc windows?????
    non+autenticato
  • - Scritto da: Topoldo
    > Evviva! A Redmond hanno finalmente scoperto
    > la linea di comando! Naturalmente, baserà
    ...ma tu non sei quello che quando avete cambiato l'indirizzo ip del gateway ci avete messo due settimane a far funzionare tutto di nuovo????
    ;o)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Topoldo
    > Evviva! A Redmond hanno finalmente scoperto
    > la linea di comando! Naturalmente, baserà
    ...ma tu non sei quello che per togliere il virus hybris/w95 è venuto con po' po' di dischie software scaricato dal sito mcafee, e te ne sei andato sconsolato decretando che bisogna riformattare, quando bastava sovrescrivere il file wsock32.dll???
    ;o)
    non+autenticato
  • Kolde ha poi sottolineato come Whistler server potrà fare tranquillamente a meno di tastiera, mouse e monitor, fornendo anche la possibilità di svolgere molte delle normali operazioni di amministrazione attraverso la linea di comando e strumenti di gestione remota: tutto questo per facilitare l'installazione e l'amministrazione in sistemi cluster.

    Uhmmm, queste novità per facilitare l'amministrazione del server da quanto tempo ci sono nel mondo unix????
    Inoltre la linea di comando non è prerogativa dei linuxauri?
    A parte le polemiche mi sembra patetico da parte della M$ sottolineare funzionalità che avrebbe dovuto implementare da molto tempo....
    Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: Lorenzo
    > Kolde ha poi sottolineato come Whistler
    > server potrà fare tranquillamente a meno di
    > tastiera, mouse e monitor, fornendo anche la
    > possibilità di svolgere molte delle normali
    > operazioni di amministrazione attraverso la
    > linea di comando e strumenti di gestione
    > remota: tutto questo per facilitare
    > l'installazione e l'amministrazione in
    > sistemi cluster.
    >
    > Uhmmm, queste novità per facilitare
    > l'amministrazione del server da quanto tempo
    > ci sono nel mondo unix????
    > Inoltre la linea di comando non è
    > prerogativa dei linuxauri?
    > A parte le polemiche mi sembra patetico da
    > parte della M$ sottolineare funzionalità che
    > avrebbe dovuto implementare da molto
    > tempo....
    > Ciao


    Ma che dici ...
    Non le ha inventate Microsoft ?Occhiolino
    non+autenticato
  • > A parte le polemiche mi sembra patetico da
    > parte della M$ sottolineare funzionalità che
    > avrebbe dovuto implementare da molto
    > tempo....

    concordo.
    non+autenticato