Mauro Vecchio

CIA, operazione WTF su Wikileaks

Esilarante acronimo scelto dai servizi segreti statunitensi per una speciale task force per l'analisi approfondita di migliaia di cable. Obiettivo, capire se abbiano compromesso le normali procedure interne

Roma - In pochi sono riusciti a trattenere le risate, dopo aver scoperto l'espressione usata internamente alla Central Intelligence Agency (CIA) statunitense per indicare in breve una specifica strategia di studio dei cosiddetti cable pubblicati dal sito delle soffiate Wikileaks.

La Wikileaks Task Force è stata così sintetizzata dai vertici della CIA con l'acronimo WTF, spesso e volentieri usato per esprimere un sorpreso disappunto. E - è il caso di dirlo, WTF - i servizi segreti a stelle e strisce inizieranno una fase di approfondita analisi delle migliaia di wiki-rivelazioni.

Un'operazione che ha sorpreso la maggior parte degli osservatori, dato che l'agenzia statunitense è sicuramente tra le meno colpite dal cosiddetto cablegate. Questo perché il suo staff interno non ha praticamente mai condiviso documenti, né sfruttando dispositivi di archiviazione né rilasciando informazioni a mezzo web.
Eppure i vertici della CIA hanno deciso di formare una speciale task force per analizzare i vari documenti finora rilasciati dal sito delle soffiate. L'obiettivo è stato dichiarato: cercare di capire se i cable abbiano in qualche modo compromesso le normali procedure interne, ad esempio quelle relative al reclutamento di informatori all'estero.

Nel frattempo, il quotidiano norvegese Aftenposten pare essere riuscito ad entrare in possesso dell'intero pacchetto dei circa 250mila cable di Wikileaks. Il sito delle soffiate non è riuscito a fornire una spiegazione plausibile, mentre lo stesso quotidiano non sa se pubblicare o meno i documenti. L'ipotesi più accreditata è che siano stati presi da un server del sito presente in Norvegia.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
13 Commenti alla Notizia CIA, operazione WTF su Wikileaks
Ordina
  • Solo una considerazione. Le notizie arrivate fino ad ora da Wikileaks sono cose che bene o male erano già conosciute o intuite dall'uomo medio.
    E' come confermare al malato terminare che si, gli rimane proprio poco.Doloroso ma già risaputo.
    Ho l'impressione che si stia preparando il terreno per una serie di rivelazioni che vanno ben oltre ciò che può immaginare o addirittura sopportare la gente. E sarà allora che dovremmo porre la massima attenzione perchè rischieremo di non credere a ciò che probabilmente è già accaduto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gianfranco Maggi
    > Solo una considerazione. Le notizie arrivate fino
    > ad ora da Wikileaks sono cose che bene o male
    > erano già conosciute o intuite dall'uomo
    > medio.
    > E' come confermare al malato terminare che si,
    > gli rimane proprio poco.Doloroso ma già
    > risaputo.
    > Ho l'impressione che si stia preparando il
    > terreno per una serie di rivelazioni che vanno
    > ben oltre ciò che può immaginare o addirittura
    > sopportare la gente. E sarà allora che dovremmo
    > porre la massima attenzione perchè rischieremo
    > di non credere a ciò che probabilmente è già
    > accaduto.

    La rivelazione più grossa è che la libertà di parola dei mangiahamburger vale solo quando si tratta di sparlare di altri paesi, un pò come criticare Iran in tema esecuzioni capitali mentre giù nel texas si fa fuori qualcuno con un paio di siringhe.
    non+autenticato
  • > La rivelazione più grossa è che la libertà di
    > parola dei mangiahamburger vale solo quando si
    > tratta di sparlare di altri paesi, un pò come
    > criticare Iran in tema esecuzioni capitali mentre
    > giù nel texas si fa fuori qualcuno con un paio di
    > siringhe.

    quoto, idem in Inghilterra (dove secondo la BBC siamo in Italia in una dittatura priva di libertà di parola, perchè il berlusca ha/ha avuto controllo su tutte le tv nazionali. Infatti siamo privi di programmi di satira palesemente di sinistra (zelig su mediaset) o di attualità politica evidentemente ininfluenzati/contrari al governo (report sulla rai)).

    Sono tutti gli unici e soli eroi, paladini e detentori della libertà fino a quando non si parla di casa tua. Se lo sono fatto dire pure da Putin, vediamo quanto ci mette l'Iran a dirglielo.
    non+autenticato
  • >un pò come
    > > criticare Iran in tema esecuzioni capitali
    > mentre
    > > giù nel texas si fa fuori qualcuno con un paio
    > di
    > > siringhe.
    >
    > quoto,

    quoto.


    idem in Inghilterra (dove secondo la BBC
    > siamo in Italia in una dittatura priva di libertà
    > di parola,

    Ed è vero.

    >perchè il berlusca ha/ha avuto
    > controllo su tutte le tv nazionali. Infatti siamo
    > privi di programmi di satira palesemente di
    > sinistra (zelig su mediaset)

    LOL

    > o di attualità
    > politica evidentemente ininfluenzati/contrari al
    > governo (report sulla
    > rai)).

    UBERLOL.

    > Sono tutti gli unici e soli eroi, paladini e
    > detentori della libertà fino a quando non si
    > parla di casa tua. Se lo sono fatto dire pure da
    > Putin, vediamo quanto ci mette l'Iran a
    > dirglielo.

    quoto il resto.
    non+autenticato
  • Ma in che mondo vivete: non guardate "Anno Zero", "Ballarò", "Parla con Noi", il TG3, Gene Gnocchi, Fazio con "Che tempo che fa", eccetera . Non leggete Repubblica, Il Corriere della Sera, La Stampa, l'Unità, e così via elencando.
    "Non fate ridere i polli", oppure "Ma mi facci il piacere", come diceva Totò. Scegliete il motto più consono alla vostra convinzione.
    non+autenticato
  • In quale misura il Pompiere della Sera sarebbe critico verso il Governo? LOL

    Che ci sia un grave squilibrio nei mezzi di informazione e che Berlusconi controlli in modo praticamente totale quello che il 95% delle persone ha accessibile facilmente, solo una persona orba o in mala...Fede potrebbe negarlo.

    Cordiali saluti
  • Tutti questi programmi hanno un impatto sulle casalinghe di Voghera e sui pensionati di Poggibonsi pari a zero. E non devo certo spiegartelo io qual'è lo zoccolo duro di questo paese o, meglio, dell'elettorato italiano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sauro
    > Tutti questi programmi hanno un impatto sulle
    > casalinghe di Voghera e sui pensionati di
    > Poggibonsi pari a zero. E non devo certo
    > spiegartelo io qual'è lo zoccolo duro di questo
    > paese o, meglio, dell'elettorato
    > italiano.

    Le casalinghe andrebbero prese a calci nel culo e mandate a studiare... peccato che grazie alla riforma dell'università della Gelmini, di casalinghe e casalingue ne avremo ancora tante in futuro.
    Ubunto
    1350
  • - Scritto da: Gianfranco Maggi
    > Solo una considerazione. Le notizie arrivate fino
    > ad ora da Wikileaks sono cose che bene o male
    > erano già conosciute o intuite dall'uomo
    > medio.
    Sei decisamente ottimista su cosa intuisce l'uomo medio. Ascolta le persone quando si mettono a commentare al bar, in treno/bus/metro, alla macchinetta del caffè. Giuro, siamo un paio di dita sopra il medioevo più cupo.
    > Ho l'impressione che si stia preparando il
    > terreno per una serie di rivelazioni che vanno
    > ben oltre ciò che può immaginare o addirittura
    > sopportare la gente.
    Guarda che le rivelazioni fatte dicono già molte cose: sono i nostri mass-media ammaestrati che se ne sono ben guardati dal dare risalto alle informazioni più rognose, raccontando tutto come fossero gossip da Novella 2000.
    Nessuno vuol dire al tacchino perché gli danno tanto da mangiare prima delle feste. I coltelli vengono affilati per difenderli, ovviamente, dal terrorismo anarco insurrezionalista. (Avete notato che nessuna ne sente MAI parlare degli anarchici finchè ogni tanto non compare un pacco bomba e improvvisamente sul mittente c'è scritto il loro nome?)
    non+autenticato
  • > Ho l'impressione che si stia preparando il
    > terreno per una serie di rivelazioni che vanno
    > ben oltre ciò che può immaginare o addirittura
    > sopportare la gente.

    Secondo me è l'esatto contrario.
    Hanno fatto tanto casino (e ottenuto tanta pubblicità) per poi rivelare poco più che chiacchiere e pettegolezzi.

    Secondo me non hanno in mano altro, enorme delusione...e presa per i fondelli.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ndr
    > > Ho l'impressione che si stia preparando il
    > > terreno per una serie di rivelazioni che vanno
    > > ben oltre ciò che può immaginare o addirittura
    > > sopportare la gente.
    >
    > Secondo me è l'esatto contrario.
    > Hanno fatto tanto casino (e ottenuto tanta
    > pubblicità) per poi rivelare poco più che
    > chiacchiere e
    > pettegolezzi.
    >
    > Secondo me non hanno in mano altro, enorme
    > delusione...e presa per i
    > fondelli.

    Ma la stupidità a quanto la vendevano il 24 dicembre?
    Ubunto
    1350
  • Evidentemente ci sono persone dotate di senso dell'umorismo anche alla CIA, la parte sorprendente è che, se i vertici hanno avallato un tal nome, suona tanto di presa per i fondelli per le altre organizzazioni (FBI?) che dovrebbero proteggere in patria i dati.
    non+autenticato