Alfonso Maruccia

Windows su ARM? Intel se la ride

Il chipmaker professa baldanza e assicura: la preannunciata compatibilità dell'OS di Redmond con l'architettura standard dei dispositivi mobile non ci fa paura neanche un po'

Roma - L'annuncio di Microsoft sulla compatibilità del prossimo Windows con le architetture ARM fa discutere analisti e addetti ai lavori, schierati tra chi preconizza la fine dell'impero Wintel (Windows+Intel) e chi piuttosto offre letture meno drastiche sull'evoluzione del mercato. Intel, dal canto suo, resta ottimista, molto sicura dei propri mezzi e per nulla convinta della presunta superiorità di ARM in ogni scenario applicativo.

Anche se Windows girerà su ARM, Intel non è affatto impressionata: "Volete venire a festeggiare nella nostra cucina sbattendo pentole e posate?" si domanda pleonasticamente il portavoce di Intel Dave Salvator al CES 2011, "Noi abbiamo Sandy Bridge, fatevi avanti". Salvator cita l'accoppiata CPU+GPU dei Core di seconda generazione come un prodotto ben più che adeguato per affrontare la sfida che ARM si prepara a lanciare al mercato dei PC tradizionali.

D'altronde un Windows su ARM c'è sempre stato, dice il portavoce del chipmaker, e si chiama Windows CE. "Per certi versi - dice Salvator - non si tratta di una novità", perché "abbiamo avuto Windows su ARM per anni". E non è esattamente il sistema operativo più potente in circolazione, continua Salvator, così come non è comparabile l'esperienza offerta dal nuovo Windows Phone 7 - anch'esso pensato per girare su un processore ARM con clock minimo da 1 GHz - rispetto a un Windows 7 qualsiasi.
"Se guardi alla complessità del kernel di Windows - dice Salvator - se guardi alle richieste di performance di quel sistema operativo, francamente accetto di buon grado l'annuncio". In informatica l'efficienza energetica non è tutto, continua il portavoce di Santa Clara, e se ARM ha intenzione di offrire un'esperienza di computing paragonabile a quella di un PC "vero" dovrà introdurre novità architetturali che impatteranno necessariamente sul ridotto consumo di energia elettrica.

"C'è qualche immutabile legge della fisica che dice che se fai cose del genere il tuo numero di transistor tende crescere - spiega Salvator - e così il voltaggio, il calore e il consumo energetico. Così questo miracoloso primato nel risparmio energetico che tutti sembrano attribuire ad ARM svanisce completamente".

Intel non teme ARM e accoglie con favore l'annunciata compatibilità di Windows con l'architettura, mentre il designer britannico di microchip mette in luce la possibilità - per Microsoft - di crescere nel settore dei MID (smartphone e tablet). "Con Microsoft - spiega al CES il presidente di ARM Tudor Brown - per un po' di tempo si è trattato più di una questione del quando, non se, e finalmente è arrivato il momento". "Microsoft ha bisogno di ARM per sperare di avere una possibilità nel settore degli smartphone e dei tablet", conclude Brown.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaSandy Bridge, il ponte Intel verso i 32nmEnnesima evoluzione dei microprocessori basati su set di istruzioni x86. Secondo Santa Clara, l'ennesima rivoluzione. Di certo Sandy Bridge punta molto su prestazioni e multimedialità. Con un tocco di DRM
  • TecnologiaCES 2011/ Tablet, il tabù di Microsoft? Windows sarà compatibile con le architetture ARM, Kinect ti socializza in un avatar e Windows Phone 7 supporta il copia&incolla. Quello di BigM è un keynote meno brillante del solito? Dal nostro inviato a Las Vegas
  • TecnologiaCES 2011/ Intel e la sindrome da Sandy BridgePiù della tecnologia, già conosciuta, il chipmaker batte sulle possibili applicazioni. Dalla TV alla realtà aumentata, senza paura di consumare troppo o non farcela a calcolare tutto. Dal nostro inviato a Las Vegas
90 Commenti alla Notizia Windows su ARM? Intel se la ride
Ordina
  • - Scritto da: Fiber
    > - Scritto da: bertuccia
    >
    > a me sembra che dopo averti detto la verita'
    > ovvero dopo averti delucidato su cosa fai sul web
    > = capzeggiare quello che rosica sei tu e....
    >A bocca aperta

    convinto tu..

    qui lo sappiamo tutti che sei un MS fanboy..
    e se lo fossi anch'io, sono fermamente convinto che starei rosikando a palla per i bidoni che MS sta prendendo da un anno a questa parte.. e il futuro non è certo rose e fiori, nel mondo consumer perlomeno

    >
    > capiscono che il PC non gli serve..ma gli serve
    > un iPacco che gli costa fino a 800€ solo
    > per il Brand Apple e per usarlo sempre e solo
    > per capzeggiare su
    > FessBook
    >
    > 800€ ottimamente motivati

    per le esigenze dell'utonto medio (>90% utenza totale)
    non esiste lontanamente il confronto PC vs iPad

    infatti sono tutti d'accordo a definire
    il 2011 l'anno dei tablet.. tu no? spiega..

    >
    > non devo prendere un respiro ...sei tu che devi
    > capire l'Italiano il lessico e la sintassi
    >
    >
    > se questa gente ovvero la marmaglia utonta che
    > costituisce la massa consumer nel mondo coi
    > devices capzeggia solo nel 90% su FessBook o
    > cinguetta su Twitter come le portinaie d'alta
    > borgata romana e basta non avra' mai bisogno di
    > un computer perche' non ci lavora coi software ma
    > capzeggia e basta sul web ( il computer serve in
    > primis per usare i software per svariati
    > scopi/fini se non lo sapessi ) ..

    perchè su iPad non ci gira il software,
    ci girano patate e pompelmi

    hahaha ma tanto che avevi 12 anni lo sapevo già Rotola dal ridere

    non credo che avrò tempo di leggere
    ulteriori cazz risposte
    non+autenticato
  • mi sa che avete ranzato il commento a cui rispondevo prima che facessi "invia"..

    per me potete levare anche sti 2 commenti,
    tanto stavo solo rispondendo a un povero MS fanboy
    sull'orlo di una crisi di nervi
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: Fiber
    > > - Scritto da: bertuccia
    > >
    > > a me sembra che dopo averti detto la verita'
    > > ovvero dopo averti delucidato su cosa fai sul
    > web
    > > = capzeggiare quello che rosica sei tu e....
    > >A bocca aperta
    >
    > convinto tu..
    >
    > qui lo sappiamo tutti che sei un MS fanboy..
    > e se lo fossi anch'io, sono fermamente convinto
    > che starei rosikando a palla per i bidoni che MS
    > sta prendendo da un anno a questa parte.. e il
    > futuro non è certo rose e fiori, nel mondo
    > consumer
    > perlomeno
    >
    > >
    > > capiscono che il PC non gli serve..ma gli serve
    > > un iPacco che gli costa fino a 800€ solo
    > > per il Brand Apple e per usarlo sempre e solo
    > > per capzeggiare su
    > > FessBook
    > >
    > > 800€ ottimamente motivati
    >
    > per le esigenze dell'utonto medio (>90% utenza
    > totale)
    > non esiste lontanamente il confronto PC vs iPad
    >
    > infatti sono tutti d'accordo a definire
    > il 2011 l'anno dei tablet.. tu no? spiega..
    >
    > >
    > > non devo prendere un respiro ...sei tu che devi
    > > capire l'Italiano il lessico e la sintassi
    > >
    > >
    > > se questa gente ovvero la marmaglia utonta che
    > > costituisce la massa consumer nel mondo coi
    > > devices capzeggia solo nel 90% su FessBook o
    > > cinguetta su Twitter come le portinaie d'alta
    > > borgata romana e basta non avra' mai bisogno di
    > > un computer perche' non ci lavora coi software
    > ma
    > > capzeggia e basta sul web ( il computer serve
    > in
    > > primis per usare i software per svariati
    > > scopi/fini se non lo sapessi ) ..
    >
    > perchè su iPad non ci gira il software,
    > ci girano patate e pompelmi
    >
    > hahaha ma tanto che avevi 12 anni lo sapevo già
    > Rotola dal ridere
    >
    > non credo che avrò tempo di leggere
    > ulteriori cazz risposte


    sui tablet , Ipac compreso ci girano programmi elementari/infantili che servono nel 90% dei casi per perder tempo sul web in FessBook e per cinguettare su Twitter o per giochicchiare col giochino della macchinina ... non dicerto per produrre come si fa coi computer in tutti i settori lavorativi... dall'audio al video al 3D al rendering alla grafica nelle masterizzazioni ,Authoring etc etc ..quindi per questi blandi utilizzi bastano ed avanzano devices giocattolo come i Tablet
    I computer non servono piu' se la massa mondiale consumer ovvero la marmaglia fa nel 90% solo questo utilizzo   ..certamente

    ripeto se l'Italiano non lo vuoi capire posso parlarti in Russo o in ostrogoto

    anzi dato vedo che sono gia' 2 volte che non apprendi volutamente cosa si scrive ..continua pure e divertiti a non capire l'Italiano da solo


    saluti
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 gennaio 2011 12.16
    -----------------------------------------------------------
    Fiber
    3605
  • - Scritto da: Fiber
    >
    > sui tablet , Ipac compreso ci girano programmi
    > elementari/infantili che servono nel 90% dei casi
    > per perder tempo sul web in FessBook e per
    > cinguettare su Twitter o per giochicchiare col
    > giochino della macchinina ... non dicerto per
    > produrre come si fa coi computer in tutti i
    > settori lavorativi... dall'audio al video al 3D
    > al rendering alla grafica nelle masterizzazioni
    > ,Authoring etc etc ..quindi per questi blandi
    > utilizzi bastano ed avanzano devices giocattolo
    > come i Tablet
    >
    > I computer non servono piu' se la massa mondiale
    > consumer ovvero la marmaglia fa nel 90% solo
    > questo utilizzo   ..certamente

    perfetto, ma sai leggere? ecco cosa avevo scritto

    > [...] i bidoni che MS
    > sta prendendo da un anno a questa parte.. e il
    > futuro non è certo rose e fiori,
    > nel mondo consumer perlomeno

    seguito da

    > per le esigenze dell'utonto medio
    > (90% utenza totale)
    > non esiste lontanamente il confronto
    > PC vs iPad

    vedi che diciamo la stessa cosa?
    io non ho mica parlato di ambito lavorativo.. mai.

    semplicemente ti dico.. valuta la percentuale
    di home pc.. ecco quella MS la perderà tutta

    e poi...

    > infatti sono tutti d'accordo a definire
    > il 2011 l'anno dei tablet.. tu no? spiega..

    non ho capito se su questo eri d'accordo o no
    non+autenticato
  • allafine per questo il pc tornerà nel luogo di lavoro, dove serve un software complesso. all'utente medio basta navigare e giochicchiare, non gli serve una potenza di calcolo da deep blue

    alle aziende invece serve risparmiare, quindi minor consumo energetico
    non+autenticato
  • intel non è che non ha paura di ARM, non ha paura di Windows su ARM

    Una agila in una gara di formula 1 non fa mai paura (la panda è troppo una bella macchina per essere paragonata a Windows)
    non+autenticato
  • perchè non fare meglio windows, invece di aspettarsi processori che supportino i pachidermi?
    non+autenticato
  • - Scritto da: tinella
    > perchè non fare meglio windows, invece di
    > aspettarsi processori che supportino i
    > pachidermi?


    perche' non hai ancora capito che WIndows ( e non Windows Phone che sono 2 cose diverse) e' un OS nato/progettato per computer e features al 100% non per un device mobile con un'accozzaglia di CPU e relativa accozzaglia di quantitativo di RAM

    Windows non e' modulare/ "spezzettabile" nel kernel e realtiva GUI per caricare "porzioni di codice" piu' leggere come una distro Linux su device castrati in CPU e RAM per il Mobile o Router etc etc

    non e' nato per questi utilizzi

    svegliamoci se possibile almeno con le nozioni di base come su a cosa serve una mela o a cosa serve un cacciavite etc etc
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 gennaio 2011 09.34
    -----------------------------------------------------------
    Fiber
    3605
  • dai raga non mi posso sbagliare
    questo è il vero Dovella
    AKA miglior OS 360°

    A bocca aperta

    "WIndows e' un OS nato/progettato per computer e features al 100%"

    quante perle ci regala????? A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > dai raga non mi posso sbagliare
    > questo è il vero Dovella
    > AKA miglior OS 360°
    >
    > A bocca aperta
    >
    > "WIndows e' un OS nato/progettato per computer
    > e features al
    > 100%"

    >
    > quante perle ci regala????? A bocca aperta

    1 solo esempio:
    Se per il tuo QI un OS minimale come Android ha le stesse features tanto da poter essere usato al posto di un computer con Windows anche sottostando a tutte le policy aziendali e sotto dominio .... allora ben venga che capisci Roma per Toma

    per te le features di un Os mobile sono identiche a tutte quelle di un OS sviluppato solo per un vero e proprio computer e solo per quello Rotola dal ridere

    avendo questo QI sono sicuro che userai anche il cacciavite per sturare qualche WC Rotola dal ridere
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 gennaio 2011 13.27
    -----------------------------------------------------------
    Fiber
    3605
  • - Scritto da: Fiber
    >
    > per te le features di un Os mobile sono
    > identiche a tutte quelle di un OS sviluppato
    > solo per un vero e proprio computer e solo per
    > quello Rotola dal ridere

    scusa ma non trovo dove l'ho affermato...
    eh colpa del mio QI minimale Rotola dal ridere mi aiuti?

    >
    > avendo questo QI sono sicuro che userai anche il
    > cacciavite per sturare qualche WC Rotola dal ridere

    esatto!
    sturare un WC, sturare il tuo PC.. che differenza fa?
    non+autenticato
  • se sottomano ho un cacciavite e devo spaccare un'ingorgo di cacca un superfice, ben venga
    non+autenticato
  • dicci quanti milioni di transistor in più hai dovuto mettere dentro le tue cpu RISC per emulare quella baracca di x86 tanto cara a Microsoft...
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > dicci quanti milioni di transistor in più hai
    > dovuto mettere dentro le tue cpu RISC per emulare
    > quella baracca di x86 tanto cara a
    > Microsoft...

    Perché scusa MacOceS su cosa girerebbe?

    Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: FAIL
    > - Scritto da: ruppolo
    > > dicci quanti milioni di transistor in più hai
    > > dovuto mettere dentro le tue cpu RISC per
    > emulare
    > > quella baracca di x86 tanto cara a
    > > Microsoft...
    >
    > Perché scusa MacOceS su cosa girerebbe?
    >
    > Rotola dal ridere

    non dirglielo che cpu gira su pc Apple di oggi ...Intel e' una fetecchia

    e'convinto ci sia ancora il Motorola 68040
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 gennaio 2011 15.51
    -----------------------------------------------------------
    Fiber
    3605
  • i soliti commenti senza contenuti.
    Sgabbio
    26178
  • Se fossi Intel non riderei molto.
    Chi ha seguito da vicino la calvacata di ARM dell'ultimo anno e mezzo sa cosa intendo.
    Nel mobile, nei netbook, nei tablet (ossia la maggioranza dei computer del futuro) x86 verrà spazzato via, come le briciole dalla tovaglia.
    Non è da escludere che Intel torni a produrre anche processori arm. Il recente accordo con nVidia potrebbe essere letto anche in questo senso.
    ARM ha una architettura semplice, pulita e pensata fin dall'inizio per mantenere i consumi. Non è ottimizzando un camion con rimorchio che si abbattono i consumi...
    non+autenticato
  • Bello 'esempio del camion.
    Tutto dipende da cosa devo trasportare.
    Esempio: per navigare sul web OK, per fare operazioni con file pesanti (rendering, conversione file immagini) occorre il camion con rimorchio. faresti un trasloco di una villa di lusso con una panda?
    non+autenticato
  • > Non è ottimizzando un camion con rimorchio che si
    > abbattono i
    > consumi...

    E non è mettendo più benzina in una panda che vinci il campionato di formula 1.
    non+autenticato
  • Per restare su esempi automobilistici se 10 anni fa vi avessero detto che un diesel poteva battere in una gara di velocità un benzina gli avreste riso dietro. Invece è successo e non solo una volta.
    La tecnologia dei processori ARM è decisimente più efficiente rispetto a quella x86 ed è anche scalabile (sono stati annunciati processori con 16 core a breve). I nuovi Cortex A15 a 2GHz dovrebbero avere prestazioni superiori agli Xeon a 3GHz a parità di numero core (c'è un benchmark facilmente trovabile con google), quindi il 16 core a 2,5GHz dovrebbe surclassare o almeno eguagliare un core i7 a 4 core ma con consumi più ridotti. Se poi, come pare voglia fare Nvidia, si accoppierà un processore ARM multicore con una GPU di medie prestazioni probabilemente qualcuno dovrà darsi da fare per correre ai ripari e anche velocemnte.
    Si preannuncia un anno interessante.
  • > Si preannuncia un anno interessante.

    Con i se e i dovrebbe non si va da nessuna parte.
    Allo stato attuale Intel sta rapidamente raggiungendo (in realtà ha raggiunto e superato) ARM nell'efficienza energetica, ARM promette migliori performance ma di benchmark comparativi tra cortex a9 e atom ultima generazione non se ne vedono (perché come giustamente dice Salvator le leggi fisiche non si cambiano).
    L'unica cosa che si trova in giro è una ridicola comparazione tra atom 330 doppio chip e cortex a8 SOC, ovvero mele e pere dove chiaramente l'atom distrugge il cortex dal punto di vista delle performance mentre viceversa il cortex consuma molto meno.

    Intel ha un enorme vantaggio rispetto ad ARM: i processori oltre a progettarli li fabbrica, e fabbrica anche la circuteria al contorno sfrutta ogni possibile ottimizzazione.

    Non è intel a doversela ridere, ma arm a doversi preoccupare.
    non+autenticato
  • Non si tratta di cambiare le leggi della fisica.
    Io non me ne intendo molto, peró ci sono delle differenze architetturali notevoli tra arm e x86.
    Intel ha sacrificato la pulizia dell' architettura x86 per mantenere la compatibilitá col passato.
    Un processore x86 ha un numero molto maggiore di transistor. Certo, riprogettando tutto Intel potrebbe anche fare meglio di arm ma cosí perderebbe la sua forza: un parco software immenso che gira solo su x86.
    Finché Windows girava solo su x86 (in passato nt anche su altro in veritá) l'esito della guerra era dubbio.
    L'annuncio di Microsoft in pratica ha chiuso i giochi: arm, nel settore dei dispositivi portatili, ha vinto.
    Sono 30 anni che MS ed Intel sono legati uno all'altra. Dopo 30 anni il legame si é rotto. É terminata un'era e Intel lo sa.
    Affermare che Windows girava su arm anche in passato é patetico: un conto é windows ce o quel che é, un conto é Windows 8 o quel che sará.
    Porteranno Windows su arm, su Tegra: é una notizia di una portata epocale. Non ci sará piú un solo monopolista ma tanti produttori, ognuno dei quali si come minimo si appoggerá ad un set di istruzioni comune.
    Intel é enorme ma apple, samsung, nVidia, Qualcomm non sono piccoli... e sono decine.
    Ho un netbook con Atom: bellissimo, per caritá. Impensabile fino a pochi anni fa, ma non confondiamo con Tegra ... un altro pianeta.
    Il toshiba ac100 dentro é praticamente VUOTO. Pesa 800 grammi, principalmente tutta plastica. É fanless. Costa meno dei netbook (200 euro...). Riproduce video in full-hd. Quello che manca é il software ma quello, pian piano, sta arrivando
    non+autenticato
  • - Scritto da: SamSeriousS tone
    > Intel é enorme ma apple, samsung, nVidia,
    > Qualcomm non sono piccoli... e sono
    > decine.

    So che non vale il paragone (gli interessi di Samsung sono "tanti"), ma Samsung è almeno 3 volte Intel per fatturato, asset e dipendenti.
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > Si preannuncia un anno interessante.
    >
    > Con i se e i dovrebbe non si va da nessuna parte.
    Non sono se e ma: sono chip presenti sul mercato (o prossimi al lancio e già disponibili come sample per i produttori).
    > Allo stato attuale Intel sta rapidamente
    > raggiungendo (in realtà ha raggiunto e superato)
    > ARM nell'efficienza energetica, ARM promette
    > migliori performance ma di benchmark comparativi
    > tra cortex a9 e atom ultima generazione non se ne
    > vedono (perché come giustamente dice Salvator le
    > leggi fisiche non si cambiano).
    Esatto: ARM ha meno transistor quindi consuma meno. Esegue più istruzioni per ciclo e in modo più efficiente ed ha più core e quindi è più efficiente nel multitread. La fisica non è un opinione..
    >
    > L'unica cosa che si trova in giro è una ridicola
    > comparazione tra atom 330 doppio chip e cortex a8
    > SOC, ovvero mele e pere dove chiaramente l'atom
    > distrugge il cortex dal punto di vista delle
    > performance mentre viceversa il cortex consuma
    > molto meno.
    C'è anche questo benchmark qui: http://www.coremark.org/benchmark/index.php
    dove si vede che l'arm A9 a 1GHz da 11.522Coremark mentre una Xeon dual core a 2,5GHz ne da 29127.50. L'atom N280 a 1.6GHz si ferma ad un misero 5353.79. Calcolando che l'A9 esiste fino a 2GHz è facile immaginare prestazioni comparabili con quelle dello Xeon.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)