Roberto Pulito

WebOS anche sui netbook?

Tablet e smartphone sono solo l'inizio. HP pensa di portare anche sui PC il sistema operativo mobile

Roma - Hewlett-Packard appare fermamente decisa a sfruttare al meglio il potenziale del sistema operativo webOS. HP ha impiegato diversi mesi per tradurre in qualcosa di concreto l'acquisizione di Palm, avvenuta lo scorso aprile. Ora però, sembra che webOS verrà utilizzato perfino fuori dal territorio mobile.

Smartphone e tablet equipaggiati con il nuovo webOS 2.0 sono già in dirittura d'arrivo ma la vera novità riguarda la possibile decisione di usare questo sistema anche per i prossimi netbook. Un misterioso sondaggio promozionale comparso sul sito ufficiale HP mette infatti un computer portatile in mezzo agli altri dispositivi spinti da webOS.

Probabilmente ci sarà da attendere parecchio prima di poter acquistare un netbook HP con il software Palm pre-installato, ma l'azienda di Palo Alto ha appena fatto una precisa promessa ai suoi utenti: quella di una piattaforma software comune per telefoni, tavolette e PC.
Maggiori dettagli sul futuro del sistema webOS, e sulla questione della misteriosa versione netbook dovrebbero comunque arrivare a breve. Il 9 febbraio è previsto un evento speciale HP, dove verranno fornite alcune informazioni riguardanti i piani per il 2011.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaWebOS giocherà coi tabletHP prepara un nuovo ambiente di sviluppo per creare applicazioni webOS davvero competitive. Nel mirino, tablet e smartphone con display extralarge
  • TecnologiaHP: una pioggia di PalmPad?Dopo l'esperimento Windows 7, HP si appresterebbe a tornare sull'argomento tablet con più varianti dello slate, spinte da webOS. Maggiori informazioni al CES 2011
15 Commenti alla Notizia WebOS anche sui netbook?
Ordina
  • Già li vedo gli utonti che attaccano la stampante o il masterizzatore alla usb del netbook x scoprire che non funziona... dopo 5 minuti sono già dall'amico di suo cuggino a farsi mettere su Windows 7 Ultimate rigorosamente craccato!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > Già li vedo gli utonti che attaccano la stampante
    > o il masterizzatore alla usb del netbook x
    > scoprire che non funziona... dopo 5 minuti sono
    > già dall'amico di suo cuggino a farsi mettere su
    > Windows 7 Ultimate rigorosamente
    > craccato!

    Al giorno d'oggi chi non ha un cuggino craccato?Deluso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nadar
    > - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > > Già li vedo gli utonti che attaccano la
    > stampante
    > > o il masterizzatore alla usb del netbook x
    > > scoprire che non funziona... dopo 5 minuti sono
    > > già dall'amico di suo cuggino a farsi mettere su
    > > Windows 7 Ultimate rigorosamente
    > > craccato!
    >
    > Al giorno d'oggi chi non ha un cuggino craccato?
    >Deluso

    E chi non se lo fa mettere?
    non+autenticato
  • - Scritto da: terenzio
    > - Scritto da: Nadar
    > > - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > > > Già li vedo gli utonti che attaccano la
    > > stampante
    > > > o il masterizzatore alla usb del netbook x
    > > > scoprire che non funziona... dopo 5 minuti
    > sono
    > > > già dall'amico di suo cuggino a farsi mettere
    > su
    > > > Windows 7 Ultimate rigorosamente
    > > > craccato!
    > >
    > > Al giorno d'oggi chi non ha un cuggino craccato?
    > >Deluso
    >
    > E chi non se lo fa mettere?
    E chi non scopre che non gli funziona?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > Già li vedo gli utonti che attaccano la stampante
    > o il masterizzatore alla usb del netbook x
    > scoprire che non funziona... dopo 5 minuti sono
    > già dall'amico di suo cuggino a farsi mettere su
    > Windows 7 Ultimate rigorosamente
    > craccato!
    Non sempre è crakkato, spesso usano installazioni multiutente rubate sul posto di lavoro
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > Già li vedo gli utonti che attaccano la stampante
    > o il masterizzatore alla usb del netbook x
    > scoprire che non funziona... dopo 5 minuti sono
    > già dall'amico di suo cuggino a farsi mettere su
    > Windows 7 Ultimate rigorosamente
    > craccato!

    magari sono gli stessi drivers di linux
    non+autenticato
  • - Scritto da: banca
    > - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > > Già li vedo gli utonti che attaccano la
    > stampante
    > > o il masterizzatore alla usb del netbook x
    > > scoprire che non funziona... dopo 5 minuti sono
    > > già dall'amico di suo cuggino a farsi mettere su
    > > Windows 7 Ultimate rigorosamente
    > > craccato!
    >
    > magari sono gli stessi drivers di linux

    LOLSorride
    non+autenticato
  • Bene, bene... il più grande produttore di hardware FINALMENTE si è deciso a sfidare M$ e fare un suo OS! Non sono sicuro che riuscirà nel suo intento, anche perchè c'è Android adesso cheè più trendy... ma è sicuramente un buon segnale. Anche a seguito dell'ascesa di ARM. Si prospetta finalmente la fine del dominio Wintel??
    non+autenticato
  • Si, il dominio wintel volge al termine. E non ci sarà Google che tenga, un produttore di hardware e sistema operativo ha il coltello dalla parte del manico. Le cose stanno tornando pian piano al loro posto. Apple e HP, per ora, ma sono certo che altri si aggiungeranno, e torneremo allo splendore di un tempo, dove scegliere un computer è una vera scelta, non quel piattume che c'è da oltre 25 anni!
    ruppolo
    33147
  • per una volta concordo,
    vedere pc con 5-6 so diversi in vendita, nello stesso centro commerciale
    figata! xD
  • vuoi mettere??? libertà di sceltaA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: MacBoy
    > Bene, bene... il più grande produttore di
    > hardware FINALMENTE si è deciso a sfidare M$ e
    > fare un suo OS!

    rimane il problema di come gestire la concorrenza degli alti produttori di hw. Se HP crea un sistema chiuso alla fine entrerà più in concorrenza con la apple che con la m$. Se crea un sistema aperto rischia di finire come la IBM con il PC, padre nobile ma con quote di mercato diventate rapidamente irrisorie.

    > Non sono sicuro che riuscirà nel
    > suo intento, anche perchè c'è Android adesso cheè
    > più trendy... ma è sicuramente un buon segnale.
    > Anche a seguito dell'ascesa di ARM. Si prospetta
    > finalmente la fine del dominio
    > Wintel??

    difficile che il dominio wintel finisca rapidamente, sui desktop ci sono ancora troppe gazzillate di software usato sia per giocare che per lavorarci, smartphone, tablet & co possono rodere il lato home ma per il lato office rimarrà il desktop ancora molto a lungo.
  • - Scritto da: shevathas
    > - Scritto da: MacBoy
    > > Bene, bene... il più grande produttore di
    > > hardware FINALMENTE si è deciso a sfidare M$ e
    > > fare un suo OS!
    >
    > rimane il problema di come gestire la concorrenza
    > degli alti produttori di hw. Se HP crea un
    > sistema chiuso alla fine entrerà più in
    > concorrenza con la apple che con la m$. Se crea
    > un sistema aperto rischia di finire come la IBM
    > con il PC, padre nobile ma con quote di mercato
    > diventate rapidamente irrisorie.

    Il sistema è chiaramente suo (di HP).
    Ma l'etichetta "chiuso" o "aperto" ha ben poco significato.
    Si chiama WebOS perchè principalmente si appoggia tecnologie web. Non troppo diverso come concetto di Chrome OS, ma sicuramente meglio implementato (ChromeOS praticamente è un kernel Linux con il browser Chrome sopra).

    Insomma possono benissimo convivere più OS se l'interscambio dei dati non è precluso. Non stiamo parlando di M$ qui che ha tutte tecnologie chiuse.

    E sì, certo, entra in competizione anche con Apple. Che ad oggi è l'unica che propone un'alternativa a MS nel campo desktop. Sarò anche un "fanboy" Mac (vedi nick) ma mi piacciono i sistemi operativi in generale, sopratutto quelli innovativi. E WebOs decisamente non è male, quindi ben venga.
    Oltretutto hai il font di sistema più bello di tutti!Con la lingua fuori

    > difficile che il dominio wintel finisca
    > rapidamente, sui desktop ci sono ancora troppe
    > gazzillate di software usato sia per giocare che
    > per lavorarci, smartphone, tablet & co possono
    > rodere il lato home ma per il lato office rimarrà
    > il desktop ancora molto a lungo.

    Rapidamente certo che no. Ma il 2011 sarà l'anno dell'inizio del declino del monopolio M$.
    Android, iOS, WebOS... non c'è più la sola M$ in campo, ormai. La sfida è aperta e i concorrenti sono forti e temibili.
    non+autenticato
  • > Il sistema è chiaramente suo (di HP).
    > Ma l'etichetta "chiuso" o "aperto" ha ben poco
    > significato.

    perché ? HP ammetterà produttori di HW compatibile con il suo sistema o webOS potrà girare solo su HW HP o licenziato da quest'ultima ? è questa la questione chiuso/aperto.

    > Insomma possono benissimo convivere più OS se
    > l'interscambio dei dati non è precluso. Non
    > stiamo parlando di M$ qui che ha tutte tecnologie
    > chiuse.
    >

    vorrei ancora vedere quali siano queste mirabolanti tecnologie chiuse.
    >
    > Rapidamente certo che no. Ma il 2011 sarà l'anno
    > dell'inizio del declino del monopolio
    > M$.

    ROTFL

    > Android, iOS, WebOS... non c'è più la sola M$ in
    > campo, ormai. La sfida è aperta e i concorrenti
    > sono forti e
    > temibili.

    sarà ma sono tutti sistemi operativi non per desktop.
  • - Scritto da: shevathas
    > perché ? HP ammetterà produttori di HW
    > compatibile con il suo sistema o webOS potrà
    > girare solo su HW HP o licenziato da quest'ultima
    > ? è questa la questione chiuso/aperto.

    Non penso. Ma questo non significa che potrà convivere con altri OS web-oriented come ChromeOS o tutto ciò che gira sopra WebKit (quindi anche iOS). In quel senso è aperto. La distinzione tra applicazione Web e applicazione "nativa" diventa molto sfumata su quell'OS. Utilizza tutti protocolli standard per l'interscambio di files.

    > vorrei ancora vedere quali siano queste
    > mirabolanti tecnologie chiuse.

    TUTTE. Networking (SMB/CIFS invece di TCP-IP), standard Web (Exploder), Calendari (Outlook), condivisione web (Sharepoint); formati dei files (docx, wma, wmv, ecc), ambienti di sviluppo (.NET), linguaggi di programmazione (C#), ecc.
    M$ ha sempre reinventato la ruota e cercato di chiudersi in tecnologie proprietarie forte del suo monopolio sul desktop per eliminare la concorrenza. Ma per fortuna... gli riesce sempre meno di forzare la mano, e a volte si deve adeguare anche lei a cooperare.

    > > Rapidamente certo che no. Ma il 2011 sarà l'anno
    > > dell'inizio del declino del monopolio
    > > M$.
    >
    > ROTFL

    Vedrai, accetto scommesse.

    >
    > > Android, iOS, WebOS... non c'è più la sola M$ in
    > > campo, ormai. La sfida è aperta e i concorrenti
    > > sono forti e temibili.
    >
    > sarà ma sono tutti sistemi operativi non per
    > desktop.

    Mmm... la distinzione diverrà un po' sfumata. Certo l'attacco frontale non è praticabile, Apple è 20 anni che ci prova senza successo, benchè disponga di un OS di gran lunga superiore.

    La rivoluzione verrà dal basso. Cioè dagli OS per tablet e dai processori ARM che gli daranno una mano. Non ci vorrà molto che questi OS inizieranno ad essere utilizzati in prodotti sempre più potenti e general purpose (la notizia di questa news)... fino a quando saranno buoni abbastanza per rimpiazzare Windoze. A quel punto bye bye M$ e sui OS complessi, insicuri e malfunzionanti!Occhiolino

    Il 2011 sarà l'inizio di questo processo, finalmente. Magari ci vorranno 10 anni per farla fuori, ma il declino di M$ è ormai avviato.
    non+autenticato