Mauro Vecchio

I cybercriminali? Sempre più social

Su Facebook e Twitter un numero crescente di tentativi di spamming e phishing. Quasi la metà degli utenti avrebbe contratto una forma di malware. Ma il sito in blu parla di meccanismi di filtraggio vigili e scrupolosi

Roma - Un'analisi preoccupante, pubblicata di recente dalla società specializzata in sicurezza informatica Sophos. Il Security Threat Report ha così fatto luce sulle più svariate tipologie di attacco a mezzo telematico, sempre più numerose sulle principali piattaforme social. Dalle più comuni forme di malware al phishing, dai messaggi alla nigeriana al più fastidioso e tradizionale spam.

Giganteschi universi condivisi come Facebook e Twitter sembrano ormai diventati i luoghi preferiti da scammer e cybercriminali, dato un numero di attacchi in continua ascesa nell'anno 2010. Il 40 per cento del campione selezionato da Sophos - circa 1200 utenti di vari social network - sarebbe caduto vittima di malware o altre forme di worm. Una crescita del 90 per cento rispetto alle ultime rilevazioni nell'estate del 2009.

Numeri impressionanti. Due utenti su tre hanno ricevuto messaggi di spam, mentre il 43 per cento del campione di Sophos ha dichiarato di essere stato obiettivo di almeno un tentativo di phishing. Una percentuale praticamente raddoppiata rispetto all'anno 2009. Sempre secondo il report, circa la metà degli intervistati ha mostrato il timore di un'eccessiva condivisione di informazioni da parte dei colleghi di lavoro. Mentre l'82 per cento ha sottolineato come la minaccia maggiore provenga da Facebook.
Proprio il gigante da 500 milioni di amici ha provveduto ad addolcire i lati più amari del report di Sophos. I tentativi di cyberattacco sarebbero in realtà diminuiti sulla piattaforma in blu, data la presenza di ottimi meccanismi di filtraggio. In altre parole, i numeri del report sarebbero da prendere con le molle: perché non considerare invece i numeri effettivi, relativi a quegli attacchi che riescono a passare i sistemi di filtering?

Gli analisti di Sophos avevano proprio recentemente puntato il dito contro il sito di Mark Zuckerberg, invitando milioni di utenti a rimuovere alla svelta informazioni personali come quelle relative ad indirizzi fisici e numeri di telefono cellulare. Facebook aveva da poco annunciato la revisione del suo User Graph Project, per rendere questi dati accessibili alle svariate app presenti sulla piattaforma. Sophos aveva sottolineato come le informazioni potessero finire tra le grinfie di scammer e affini.

Tra le grinfie dei cybercriminali sembra esserci finito un gruppo di cittadini statunitensi, all'improvviso contattati per via telefonica da presunti funzionari governativi. Secondo le chiamate automatiche, l'utente sarebbe reo di aver visitato il sito delle soffiate Wikileaks. Gli scammer spiegherebbero di essere in possesso dell'indirizzo IP, chiedendo al malcapitato di pagare una multa fino a 250mila dollari per evitare sanzioni estreme come il carcere.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
7 Commenti alla Notizia I cybercriminali? Sempre più social
Ordina
  • I virus e malware che arrivano da facciabuco sono in quantità industriale.
    Applicazioni non certificate che iniettano malware di ogni genere, nascoste nei giochini cretini che piacciono tanto ai fan faccidabuco.

    Bhe, almeno questa stupuidità mi fornisce comunque un entrata che mi permette di comprarmi da mangiare, alla faccia dei coglioni che fanno i giochini su facciabuco A bocca aperta

    Giocate giocate pure con facciabuco, però poi c'è il conto da pagare: almeno 90 euro per risistemare il vostro piccì.

    Te piace o faccabuco eh ? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: buffoni FB
    > I virus e malware che arrivano da facciabuco sono
    > in quantità
    > industriale.
    > Applicazioni non certificate che iniettano
    > malware di ogni genere, nascoste nei giochini
    > cretini che piacciono tanto ai fan
    > faccidabuco.
    >
    > Bhe, almeno questa stupuidità mi fornisce
    > comunque un entrata che mi permette di comprarmi
    > da mangiare, alla faccia dei coglioni che fanno i
    > giochini su facciabuco
    >A bocca aperta
    >
    > Giocate giocate pure con facciabuco, però poi c'è
    > il conto da pagare: almeno 90 euro per
    > risistemare il vostro
    > piccì.
    >
    > Te piace o faccabuco eh ? Rotola dal ridere

    devi capire che ora che i Cybercriminali sanno che la gente sul web capzeggia nel 90% solo su FessBook per mettersi in vetrina come a Uomini e Donne di Maria de Filippi o cinguetta su Twitter per cose simili, ovvero i cybercriminali sanno che qua sopra trovano pesci freschi a iosa, allora si impuntano su questi siti per ovvi loro tornaconti ...

    ...esattamente come quando i cybercriminali si impuntano con accanimento a trovare vulnerabilita' da sfruttare verso un software molto usato e diffuso sempre dalla massa che costituisce questa gente = i boccaloni che usano i computer
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 gennaio 2011 12.44
    -----------------------------------------------------------
    Fiber
    3605
  • windows+facebook=VIOLAZIONE SICURA!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > windows+facebook=VIOLAZIONE SICURA!!!


    col Phishing invece su LinuS la violazione e' incerta ..

    nn dipende dal boccalone di turno..dipenderebbe dal sistema operativo

    auhuhauhauhauhaha
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 gennaio 2011 11.21
    -----------------------------------------------------------
    Fiber
    3605
  • - Scritto da: Fiber
    > - Scritto da: collione
    > > windows+facebook=VIOLAZIONE SICURA!!!
    >
    >
    > col Phishing invece su LinuS la violazione e'
    > incerta
    > ..
    >
    > nn dipende dal boccalone di turno..dipenderebbe
    > dal sistema
    > operativo
    >
    > auhuhauhauhauhaha

    Direi che l'evidenza mostra il contrario:
    http://wtc.trendmicro.com/wtc/default.asp
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lapalisse
    > - Scritto da: Fiber
    > > - Scritto da: collione
    > > > windows+facebook=VIOLAZIONE SICURA!!!
    > >
    > >
    > > col Phishing invece su LinuS la violazione e'
    > > incerta
    > > ..
    > >
    > > nn dipende dal boccalone di turno..dipenderebbe
    > > dal sistema
    > > operativo
    > >
    > > auhuhauhauhauhaha
    >
    > Direi che l'evidenza mostra il contrario:
    > http://wtc.trendmicro.com/wtc/default.asp

    l'evidenza che DICI dimostra cose in base allo share di mercato nella diffusione ed uso di un sistema operativo dato in mano a niubbi totali o meglio ai boccaloni che costituiscono la massa consumer casalinga


    http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=...

    con un Linus dopo 10 anni ancora usato lato desktop nemmeno allo 0,95% cosa vorresti paventare ?


    l'ovvieta' ?


    auhaahuau


    e' bello vedere gente come voi che posta su forum tecnici e di informatica ma che non sa' capire le fondamenta di un settore come l'informatica appunto

    dovreste postare su forum d'arredamento, pentolame o di qualunque altro settore fuorche' quelli d'informatica dove la logica per capire le cose e'la prima dote da possedere
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 gennaio 2011 13.24
    -----------------------------------------------------------
    Fiber
    3605
  • - Scritto da: Fiber
    > > > col Phishing invece su LinuS la violazione e'
    > > > incerta
    > > > nn dipende dal boccalone di
    > turno..dipenderebbe
    > > > dal sistema
    > > > operativo
    > > >
    > > > auhuhauhauhauhaha
    Ok. Acuta osservazione, degna di un rosicone come te.
    Porta un documento che proverebbe ciò che dici, cioè che Linux è violabile via Phishing almeno quanto Windows.
    O forse credi nel filtro SmartScreen di Internet Explorer+Protected Mode+Letuesoliteca**atechecpaccipersistemidisicurezza?

    > http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=
    > con un Linus dopo 10 anni ancora usato lato
    > desktop nemmeno allo 0,95% cosa vorresti
    > paventare
    > ?
    E tu cosa vorresti paventare? Che Windows/Internet Explorer non è bucabile? Rotola dal ridere

    > l'ovvieta' ?
    Già! Ovvio che dici ca**ate,come sempre d'altronde.

    > e' bello vedere gente come voi che posta su forum
    > tecnici e di informatica ma che non sa' capire
    > le fondamenta di un settore come l'informatica
    > appunto
    Tu invece le hai capite da sempre vero? Strano però che pur capendole, stai semprequì a dire ca**ate, prive di fondamento.

    > dovreste postare su forum d'arredamento,
    > pentolame o di qualunque altro settore fuorche'
    Purtroppo tu invece saresti classficabile come: "Braccia tolte all'agricoltura". Ma tranquillo, visto che sei ignorante in materia, un posto in Microsoft non te lo leva nessuno.

    > quelli d'informatica dove la logica per capire
    > le cose e'la prima dote da
    > possedere
    E allora, perchè continui a dedicarti all'informatica? Secondo la tua affermazione, sei tutto il contrario di ciò!
    Darwin
    5126