Alfonso Maruccia

Siti militari e del governo italiano, crack vendonsi

Un cracker è riuscito a penetrare in svariati siti di valore istituzionale e ora offre l'accesso a informazioni e interfacce di controllo a prezzi abbordabili. Molte le vittime, governo italiano incluso

Roma - Evocando uno scenario più adatto a un fantathriller tecnologico che alla realtà telematica di tutti i giorni, la società di sicurezza Imperva dice di aver scovato un cracker-imprenditore impegnato a vendere i suoi peculiari "servizi" al miglior offerente. Il "pacchetto" è ricco di opzioni a prezzi modici, e i suddetti servizi comprendono la vendita dell'accesso al sito della U.S. Army fino ad arrivare al controllo del sito ufficiale del governo italiano.

Stando a quanto sostiene Imperva, l'ignoto è riuscito a penetrare svariate infrastrutture istituzionali attraverso un attacco di tipo SQL injection unito alla scansione automatica dei siti web alla ricerca di vulnerabilità da sfruttare. Numerose le vittime, inclusi portali internazionali di primaria importanza (USA, Italia ma anche Taiwan) con suffisso ".mil", ".gov" e ".edu".

I prezzi del peculiare listino? 499 dollari per prendere il controllo dei siti di U.S. Army, National Guard o Army Forces, 99 dollari per fare danni sul sito del governo Berlusconi, 20 dollari per ottenere le informazioni personali corrispondenti a 1.000 diverse persone (nomi, indirizzi, numeri telefonici). Previsti inoltre servizi "accessori" come la scansione di un sito alla ricerca di vulnerabilità (2 dollari), o la vendita di 3 Megabyte di account "scelti a caso" per 65 dollari.
Il cybercrimine è un affare che tira e attira una "clientela" sempre più vasta ed eterogenea, denuncia un recente rapporto di PandaLabs, e il caso dell'cracker-imprenditore è solo l'ultimo esempio di un trend in crescita continua. La portata dell'operazione viene ulteriormente confermata dall'ex-reporter del Washington Post Brian Krebs, che sul suo blog dice di aver visionato "alcune prove a supporto" di quanto va sostenendo il cracker scovato da Imperva.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • SicurezzaCybercrime, un mercato che tiraUn nuovo rapporto sullo "stato del mercato" per le attività del cyber-crimine mette in luce prezzi e sconti per i grandi acquisti, traffico di denaro, commissioni sul riciclaggio e discrezione nelle transazioni
10 Commenti alla Notizia Siti militari e del governo italiano, crack vendonsi
Ordina
  • E' l'ennedìsimo caso di ciò che l'Internet Security Intelligence di CA Technologies definisce come "Crimeware-as-a-Service".
    Il crimeware non fa altro che automatizzare l’illecito informatico basato sulla raccolta e sull’acquisizione di informazioni di valore tramite infezioni di malware su larga scala che fanno confluire copiosi ricavi nelle tasche dei truffatori.
    Si presenta sotto forma di servizio Internet ‘on-demand’ che privilegia il cloud computing come nuovo modello di distribuzione. Questo particolare tipo di crimeware è stato congegnato principalmente per trafugare dati e identità al fine di accedere ai servizi bancari online, alla transazioni di e-commerce e ad altri servizi Internet degli utenti.

    Rossano Ferraris, Sr Research Engineer, EMEA Internet Security Intelligence Functional Lead, CA Technologies ISBU
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rossano Ferraris
    > E' l'ennedìsimo caso di ciò che l'Internet
    > Security Intelligence di CA Technologies
    > definisce come
    > "Crimeware-as-a-Service".
    non si puo resistere dal fare la battuta: "e sti CaaS !" (mutuandola dal piu noto SaaS = sw as a service)

    Cio detto, phishing, defacement, spamming, committenti dei suddetti, e ovviamente rivendita dei dati raccolti dovrebbero essere le preoccupazioni della politica in tal materia. Invece i soliti Nani si interessano di diritti d'autore, siae, tasse sui supporti magnetici, burocratizzazione dello streaming e altre balle simili. Anzi, gli spammer telefonici, sono stati per anni protetti dai Nani suddetti e anche recentemente hanno fatto una legge sballata e inutile (se non dannosa).
    non+autenticato
  • Internet è pericolosa, guardiamo tutti più tv.
  • - Scritto da: riddler
    > Internet è pericolosa, guardiamo tutti più tv.

    La TV non è pericolosa: è micidiale! Indiavolato
  • per far danni al (sito del) governo Berlusconi. I danni se li fa' DA SOLO. ,senza internet, ma con molto bungabunga.

    :P)
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > per far danni al (sito del) governo Berlusconi. I
    > danni se li fa' DA SOLO. ,senza internet, ma con
    > molto
    > bungabunga.
    >
    >Con la lingua fuori)

    Ha parlato il moralizzatore.

    Quando il bunga bbunga lo fanni gli altri allora va tutto bene.

    Piuttosto voi della sinistra: non pensate che è meglio mettere le cose a posto a casa vostra, piuttosto di pensare se il Berlusca scopa o no le pollastre?
  • - Scritto da: ninjaverde
    > - Scritto da: bubba
    > > per far danni al (sito del) governo Berlusconi.
    > I
    > > danni se li fa' DA SOLO. ,senza internet, ma
    > con
    > > molto
    > > bungabunga.
    > >
    > >Con la lingua fuori)
    >
    > Ha parlato il moralizzatore.
    >
    > Quando il bunga bbunga lo fanni gli altri allora
    > va tutto
    > bene.
    >
    > Piuttosto voi della sinistra: non pensate che è
    > meglio mettere le cose a posto a casa vostra,
    > piuttosto di pensare se il Berlusca scopa o no le
    > pollastre?

    chissenefrega, finche non commette reati.

    invece, hai notato come tutto il mondo ci piglia per il culo ultimamente?
  • > invece, hai notato come tutto il mondo ci piglia
    > per il culo
    > ultimamente?
    > chissenefrega, finche non commette reati.
    >
    > invece, hai notato come tutto il mondo ci piglia
    > per il culo
    > ultimamente?

    Eh certo oggi qui da noi si fa politica col gossip.
    L'Italia vista dall'esterno non può che far ridere.
    Abbiamo un ex impreditore che per diventare tale in passato ha dovuto pagare fior di bustarelle ai partiti al governo ed anche agli altri.
    Super indagato per quelle bustarelle si ha fatto una leggina per salvarsi (aboilizione del falso in bilancio poichè le bustarelle si pagavano in nero) però chi ha ritirato le bustarelle se la passa liscia (a parte Craxi che è l'unico che ha pagato...poichè se nè è andato...insomma "pagato" si fa per dire).
    C'è un ex magistrato che ha violato la legge, (si autofinanzia il partito suo...) però la causa è andata in prescrizione e adesso se la ride e butta fango su chi è al governo. Un premier di sinistra del governo precedente, stava per andare sotto processo (con un sio compagno anoressico) per una vicenda di Telecom Serbia, alias supe bustarelle. C'erano le prove ed un testimone. Le prove in mano alla procura sono sparite (la Provvidenza aiuta i deboli come si sa) ed il tesimone invece è stato punito per calunnia. Come Pinocchio.
    Eh! si siamo nel Paese degli Acciappa-citrulli.
  • Ma dopo 20 anni di disastri ancora difendete berlusconi, io davvero non me ne capacito.
    Guardate che non vi dara' mai una medaglia, e se lo ha fatto, beh avete perso il treno.
    E sparare sulla gia' morente sinistra non cambiera' le cose...

    Figa ma invece di rispondere tutti, sempre, inesorabilmente allo stesso modo ( eh mai voi della sinistra ecc ecc ), perche' ca**o non vi fate un esame di coscienza sul perche' avete votato un simile sciagurato come Mr. B?

    E poi, giusto per rimanere in argomento, il bunga bunga chi altri lo avrebbe fatto a parte il nostro mitico presidente operaio?
  • Eppure il governo precedente non era quello di Berlusconi.
    Come mai poi le elezioni sono state perse? Oppure basta che il Berlusca allontani le ragazze e si metta a fare l'asceta per risolvere le questioni?
    E i problemi della sinistra non ci sono?
    Insomma coma cavolo è che Prodi non ha risolto i problemi?
    La sinistra al governo non ha neanche provveduto all'annosa soluzione del conflitto di interessi, poi ogni volta che ci sono le elezioni tira furori questa storia. C'era persino una parte delle sinistra che manifestava contro il governo di sinistra.
    Insomma ci sono troppe incoerenze nella politica italiana.
    Si dovrebbero fare le elezioni ogni 5 anni, ma chissà perchè si anticipano, ed i governi durano mediamente 2 anni. Tanto vale dire che le legislazioni devono durare solo 2 anni.