Mauro Vecchio

Copyright, Google non suggerisce violazioni

Il motore di ricerca ha estromesso certe parole chiave come nomi di tracker e cyberlocker dai risultati automatici dei servizi Autocomplete e Instant

Roma - Era stato annunciato agli inizi dello scorso dicembre: Google avrebbe presto estirpato dai suoi risultati di ricerca le mele marce del file sharing. Un articolo apparso tra le pagine online della testata TorrentFreak ha ora annunciato quello che è stato da più parti vista come una nuova campagna di censura dei vari contenuti del web. La Grande G ha praticamente smesso di suggerire risultati come RapidShare, Megavideo e BitTorrent.

In altre parole, queste chiavi di ricerca sono state eliminate dai servizi di suggerimento automatico Autocomplete e Instant. Gli utenti del motore di ricerca più sfruttato del web non potranno digitare parole come Lady per poi vedersi suggerire istantaneamente query come Lady Gaga BitTorrent. I principali alfieri del torrentismo, insieme a vari servizi di file hosting come appunto RapidShare e Megavideo, sono stati così allontanati da certe ricerche rapide sul search engine di Mountain View.

Google aveva già stilato una specifica blacklist di parole indecenti, estromesse dal servizio Instant perché relative a contenuti pornografici o che potessero urtare certe categorie di utenti. L'inclusione dei vari tracker BitTorrent - così come dei cosiddetti cyberlocker - era stata annunciata in seguito ad un'imponente tornata di modifiche per combattere al meglio la pirateria in Rete. Secondo qualcuno, un modo per piegarsi alle resistenze dell'industria del disco e del cinema a stelle e strisce.
Un'ipotesi probabilmente confermata da alcuni dettagli rivelati da TorrentFreak. Il blocco da Autocomplete e Instant non riguarderebbe tutti i tracker BitTorrent: piattaforme come The Pirate Bay, BitComet e BitLord verrebbero ancora restituite dai risultati automatici di Google. Così come servizi di file hosting simili a RapidShare, tra cui HotFile e MediaFire. La domanda nascerebbe spontanea: perché un trattamento diverso a seconda delle fonti?

Non solo. I risultati di ricerca legati al tracker cinese Xunlei sarebbero ancora in piedi, nonostante quest'ultimo sia il più vasto torrente che fluisce in terra asiatica. Che sia una semplice coincidenza il fatto che Google abbia investito cinque anni fa circa 5 milioni di dollari nella società che gestisce la piattaforma Xunlei? Qualcuno ha parlato di una specifica lista inviata dalle associazioni dell'industria dei contenuti all'azienda di Mountain View.

Decisamente poco soddisfatti operatori come RapidShare e BitTorrent, che sono tornati a sottolineare come la loro presenza online sia del tutto legittima. Milioni di utenti sfrutterebbero tracker e servizi di file hosting per accedere a contenuti legali, come ad esempio software open source. Bloccare i risultati automatici rappresenterebbe una vera e propria discriminazione, causata da un collegamento non certo totale con la condivisione selvaggia dei contenuti.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàRapidShare non significa pirateriaIl servizio di file hosting contro gli analisti di MarkMonitor, accusati di diffamazione per aver parlato dei cyberlocker come dei nuovi luoghi della pirateria web. Un gran numero di visite non vuol dire affatto violazione del copyright
  • AttualitàMPAA, lettera ai collegeI produttori cinematografici si rivolgono alle università per richiamare l'attenzione sul diritto d'autore. Si leggono ammonimenti e qualche suggerimento. E l'annuncio di una collaborazione con BigG
  • AttualitàRapidShare, condivisione al CongressoIl servizio di file hosting lotterà perché il governo a stelle e strisce ascolti le sue posizioni. E tolga il suo nome dalla lista dei cattivoni del P2P. Assoldati lobbisti per combattere i sequestri dei domini
  • AttualitàUK, il parassitismo del file sharingUno studio commissionato da BPI evidenzia la crescita della condivisione illecita. I produttori discografici sollecitano contromisure. In crescita anche gli utenti corretti. Nella lista dei colpevoli anche Google
  • AttualitàCopyright, Google contro le mele marceAnnunciate significative modifiche a tutela del copyright online. Stabiliti percorsi più rapidi d'implementazione di una soluzione simil-DMCA anche in terra europea. Il search smetterà di suggerire parole come BitTorrent
36 Commenti alla Notizia Copyright, Google non suggerisce violazioni
Ordina
  • Goole cambia nome e diventa Goocina ma ti vergogni forse si credono di essere in Cina
    non+autenticato
  • Purtroppo la qualità dei risultati lascia ancora un pò a desiderare, ma la strada è quella giusta. E il principio anche, cioè combattere ogni tipo di censura.

    http://yacy.net/

    Se si diffondono questo tipo di motori di ricerca voglio vedere poi cosa si inventano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rayden

    > http://yacy.net/

    Molto interessante, mi sto informando.
  • molto semplice, s'inventeranno rastrellamenti casa per casa per stanare gli "eversivi del bit"

    prevedo un futuro fatto di polizie sempre più privatizzate e violazioni mostruose delle leggi, dei diritti fondamentali e delle carte costituzionali

    sempre che il popolo non si muova prima, come sta accadendo nel Maghreb, e taglia la testa a questi minidittatori da due soldi
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > molto semplice, s'inventeranno rastrellamenti
    [...]
    > sempre che il popolo non si muova prima, come sta
    > accadendo nel Maghreb, e taglia la testa a questi
    > minidittatori da due
    > soldi

    C'e' una locuzione che descrive in modo (a mio avviso) superbo il concetto di "minidittatore da due soldi", ovvero "Dittatore da Operetta".

    GT
  • Scherzi a parte sono contento che questi link spariscano dai motori di ricerca.
    Se RIAA, MPAA e soci non li vedono, neanche sanno che esistono e non possono lamentarsi.

    Baci e abbracci
    GT
  • infatti, e noi si continua a saturare la banda belli tranquilli.
    A facciazza di questi "signori" A bocca aperta
    non+autenticato
  • che bastardi, ti vogliono far pagare la roba che rubi, terribili è dire poco.
    non+autenticato
  • - Scritto da: passeggero senza biglietto
    > che bastardi, ti vogliono far pagare la roba che
    > rubi, terribili è dire poco.

    La copia non è un furto, e la tua è diffamazione:
    « Deve ritenersi la insussistenza del contestato reato di furto, condividendo il Collegio il principio già espresso da questa Corte secondo cui è da escludere la configurabilità del reato di furto nel caso di semplice copiatura non autorizzata di "files" contenuti in un supporto informatico altrui, non comportando tale attività la perdita del possesso della "res" da parte del legittimo detentore... (omissis)... i dati e le informazioni non sono compresi nel concetto, pur ampio, di "cosa mobile"... (omissis) la sottrazione di dati quando non si estenda ai supporti materiali su cui i dati sono impressi altro non è che una "presa di conoscenza" di notizie, ossia un fatto intellettivo, rientrante, se del caso, nella violazione dei segreti »
        
    (Cassazione Penale Sezione IV, sentenza n.44840/2010)
    http://www.ilsole24ore.com/pdf2010/SoleOnLine5/_Og...
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: passeggero senza biglietto

    Bel nick per un odia-pirati Rotola dal ridere

    [...]
    > (Cassazione Penale Sezione IV, sentenza
    > n.44840/2010)
    > http://www.ilsole24ore.com/pdf2010/SoleOnLine5/_Og

    ah! I giudici cattoplutocomunisti! Non appartenenti alla razza umana ma a quella rettiliana/grigia/ibrida!
    Si sa che in Italia le leggi è come se non esistessero, e chi prova a farle rispettare è un pericoloso eversivo...
    Funz
    12995
  • ma se vado al louvre con tela e pennelli e copio pari pari la gioconda, ne faccio n copie, e le distribuisco in piazza; sono un pirata??Deluso
    non+autenticato
  • - Scritto da: lollo
    > ma se vado al louvre con tela e pennelli e copio
    > pari pari la gioconda, ne faccio n copie, e le
    > distribuisco in piazza; sono un pirata??
    >Deluso

    Ovviamente no. Ma perché rispondi a me? Dovresti dirlo a spacevideo...
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: passeggero senza biglietto
    > > che bastardi, ti vogliono far pagare la roba che
    > > rubi, terribili è dire poco.
    >
    > La copia non è un furto, e la tua è diffamazione:
    [...]
    > (Cassazione Penale Sezione IV, sentenza
    > n.44840/2010)
    > http://www.ilsole24ore.com/pdf2010/SoleOnLine5/_Og

    Vostro Onore, i suoi commenti sono sempre puntuali, precisi e inoppugnabili.
    (stima)

    GT
  • In risposta a una lamentela ricevuta ai sensi della legge americana Digital Millennium Copyright Act (Legge sul copyright digitale), abbiamo eliminato 1 risultato(i) da questa pagina. Se lo desideri, puoi leggere la lamentela DMCA (Legge sul copyright digitale) che ha provocato l'eliminazione all'indirizzo ChillingEffects.org.

    http://www.google.it/search?hl=it&q=bittorrent
  • - Scritto da: Sandro kensan
    > In risposta a una lamentela ricevuta ai sensi
    > della legge americana Digital Millennium
    > Copyright Act (Legge sul copyright digitale),
    > abbiamo eliminato 1 risultato(i) da questa
    > pagina. Se lo desideri, puoi leggere la lamentela
    > DMCA (Legge sul copyright digitale) che ha
    > provocato l'eliminazione all'indirizzo
    > ChillingEffects.org.
    >
    > http://www.google.it/search?hl=it&q=bittorrent

    PazzescoDelusoDeluso
    Da quando in qua il DMCA vale pure in Italia?
    E quale sarebbe il risultato eliminato?
    Funz
    12995
  • - Scritto da: Funz

    > PazzescoDelusoDeluso
    > Da quando in qua il DMCA vale pure in Italia?
    > E quale sarebbe il risultato eliminato?

    Beh noi siamo una colonia americana per cui le loro leggi valgono se non ufficialmente almeno ufficiosamente anche per noi.

    Per quanto riguarda il risultato mancante diciamo che non te lo diranno come tra l'altro fanno i cinesi che non ti dicono che manca un risultato. Diciamo che si potrebbe creare un algoritmo per il ranking di google e quello di baidu per quanto riguarda la censura, se google censura solo un risultato sui primi dieci siamo a un 10% di censura, Baidu a che livello sarà? Loro sono molto avanti anche su questo.

    Poi c'è la gentilezza di avvisarti che censurano mentre i cinesi sono più rozzi e non te lo dicono nemmeno, comunque la censura è censura sia fatta con gentilezza che fatta con arroganza.

    Chi conosce motori di ricerca non americani senza censura o con un basso livello di censura?
  • - Scritto da: Sandro kensan
    > Chi conosce motori di ricerca non americani senza
    > censura o con un basso livello di
    > censura?

    http://www.seopoint.org/lista-motori-di-ricerca.ht...
  • dipende dalla segnalazione, io cercavo una cosa e google mi segnalo la censura di alcuni risultati, vidi il link è ci stava la lista dei link oscuratiA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > dipende dalla segnalazione, io cercavo una cosa e
    > google mi segnalo la censura di alcuni risultati,
    > vidi il link è ci stava la lista dei link
    > oscurati
    >A bocca aperta

    Mi sembra una mezza censura, se un risultato non compare su Google è come se non esistesse anche se mettono una lista di link censurati.

    Sto provando exalead che è francese, mi sto informando sul livello della sua censura e magari due mezze censure fanno un tre quarti di verità.

    http://www.exalead.com/search/web/
  • - Scritto da: Sandro kensan
    > In risposta a una lamentela ricevuta ai sensi
    > della legge americana Digital Millennium
    > Copyright Act (Legge sul copyright digitale),
    > abbiamo eliminato 1 risultato(i) da questa
    > pagina. Se lo desideri, puoi leggere la lamentela
    > DMCA (Legge sul copyright digitale) che ha
    > provocato l'eliminazione all'indirizzo
    > ChillingEffects.org.
    >
    > http://www.google.it/search?hl=it&q=bittorrent

    http://la-voce-scomoda.noblogs.org/post/2007/07/09.../

    (9 luglio duemilasette)

    Soluzione: usare google.sm invece di google.it o google.com. Le leggi sammarinesi non sono idiote come quelle italiane o americane.
  • Per il filtro sulla digitazione in tempo reale, c'è comunque.

    Ho notato che google.it e google.sm restituiscono risultati molto diversi per la stessa ricerca già nella prima pagina.
    Ed è una parola sola. Mah.
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

    > Soluzione: usare google.sm invece di google.it o
    > google.com. Le leggi sammarinesi non sono idiote
    > come quelle italiane o
    > americane.

    No, la soluzione è non usare motori di ricerca americani.
  • - Scritto da: Sandro kensan
    > In risposta a una lamentela ricevuta ai sensi
    > della legge americana Digital Millennium
    > Copyright Act (Legge sul copyright digitale),
    > abbiamo eliminato 1 risultato(i) da questa
    > pagina. Se lo desideri, puoi leggere la lamentela
    > DMCA (Legge sul copyright digitale) che ha
    > provocato l'eliminazione all'indirizzo
    > ChillingEffects.org.
    >
    > http://www.google.it/search?hl=it&q=bittorrent

    http://www.google.ch/search?hl=...

    Ficoso
    11237
  • - Scritto da: Giambo

    > > http://www.google.it/search?hl=it&q=bittorrent
    >
    > http://www.google.ch/search?hl=it&q=bittorrent

    Trova la differenza?Occhiolino
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 31 gennaio 2011 16.25
    -----------------------------------------------------------
  • Decisamente poco soddisfatti operatori come RapidShare e BitTorrent, ...

    allora vigilino maggiormente sui loro contenuti, 1 file legale ogni 100 non rende il servizio legale.

    ad ogni modo google deve provvedere all'oscuramento di tutti i risultati senza preferenze .... a dire il vero gli dovrebbe tagliare completametne e non solo dall'autocompletamento.
  • - Scritto da: spacevideo
    > Decisamente poco soddisfatti operatori come
    > RapidShare e BitTorrent,
    > ...

    > allora vigilino maggiormente sui loro contenuti,
    > 1 file legale ogni 100 non rende il servizio
    > legale.

    > ad ogni modo google deve provvedere
    > all'oscuramento di tutti i risultati senza
    > preferenze .... a dire il vero gli dovrebbe
    > tagliare completametne e non solo
    > dall'autocompletamento.

    Ma dai: Lady Gaga BitTorrent

    Questo non lo conoscevo, fossi in te denuncerei anche PI.
    krane
    22544
  • Ma la liberta' di scelta delle persone che fine fa' nel tuo mondo?
    ops...dimenticavo che il tuo mondo inizia e finisce all'interno della tua videoteca.
    Comunque ribadisco:
    creaimpresa.it/Avvia_negozio_fiori

    e' un business sicuro.
    Dopo potrai sempre prendertela con chi raccoglie margherite nei prati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Aria Fritta Vs Fuffa
    > Ma la liberta' di scelta delle persone che fine
    > fa' nel tuo
    > mondo?
    > ops...dimenticavo che il tuo mondo inizia e
    > finisce all'interno della tua
    > videoteca.
    > Comunque ribadisco:
    > creaimpresa.it/Avvia_negozio_fiori
    >
    > e' un business sicuro.
    > Dopo potrai sempre prendertela con chi raccoglie
    > margherite nei
    > prati.
    io consiglio una agenzia funebre. E' in tema con le videoteche e li' il business non MUORE mai.Sorride)
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: Aria Fritta Vs Fuffa
    > > Ma la liberta' di scelta delle persone che fine
    > > fa' nel tuo
    > > mondo?
    > > ops...dimenticavo che il tuo mondo inizia e
    > > finisce all'interno della tua
    > > videoteca.
    > > Comunque ribadisco:
    > > creaimpresa.it/Avvia_negozio_fiori
    > >
    > > e' un business sicuro.
    > > Dopo potrai sempre prendertela con chi raccoglie
    > > margherite nei
    > > prati.
    > io consiglio una agenzia funebre. E' in tema con
    > le videoteche e li' il business non MUORE mai.
    >Sorride)

    Scherzi?
    In quel caso sarebbero capaci di lamentarsi per cose di questo tipo:
    http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/scienza_e...
  • hahaha non è propio la stessa cosa , ma la prendiamo come battuta , a meno che per far crescere una margherita non servano milioni di euro come per un film
    non+autenticato
  • - Scritto da: passeggero senza biglietto
    > hahaha non è propio la stessa cosa , ma la
    > prendiamo come battuta , a meno che per far
    > crescere una margherita non servano milioni di
    > euro come per un film

    Del film si vendono le copie che sono costate ZERO (ctrl+C seguito da ctrl+V so farlo benissimo da solo, non ho bisogno di pagare qualcuno che li prema al mio posto), mentre per far crescere le margherite c'è bisogno di LETAME.
  • - Scritto da: passeggero senza biglietto
    > hahaha non è propio la stessa cosa , ma la
    > prendiamo come battuta , a meno che per far
    > crescere una margherita non servano milioni di
    > euro come per un
    > film

    he si, ahi proPIo ragGione.

    Tornando seri.
    Dov'e' che il film realizza il propRio guadagno?
    Nelle sale, con la concessione dei diritti per tot copie... dove?
    Perché vedi, se il film non va nelle sale difficilmente qualcuno vorrà acquistare a caro prezzo i diritti per farne supporti/streaming o mandarlo in TV in chiaro.

    Si chiama "rischio d'impresa" e se lo deve accollare la casa di produzione.
    Quando ti ritrovi con un "attla flagell d dio" venduto in "edizione restaurata" Rotola dal ridere a 17 euro e 90 centesimi capisci che qualcuno ti sta prendendo in giro.
    Difatti adesso quel film lo ritrovi a prezzi piu' ragionevoli compresi tra 5 e 8 euro.

    Quando mi vendi un "contenuto" gia' pubblicato, ma su supporto differente, mi devi offrire qualcosa di diverso dalla precedente esperienza.
    Se si tratta della stessa minestra in versione riscaldata... tu ci spenderesti del denaro sopra?

    GT
  • Vediamo di farti capire meglio perchè questi servizi sono legali, allora tu hai una videoteca, mettiamo che qualcuno invece del film originale ti ritorna uno snuff movie a tua insaputa, e lo dice ad altri suoi amici che amano questo genere di film moltiplica questo fenomeno per 10000000 di persone, questo rende la tua videoteca illegale?

    Per quanto riguarda la legalità poi i servizi sono usati anche da professionisti per la distribuzione di video e programmi legali.
    Noi usiamo megaupload per lo scambio di creatività tra uffici e clienti (in caso di video promozionali si raggiungono anche i 500mb), e non solo l'area tecnica distribuisce gli shareware e i nostri programmi attraverso rapid e megaupload.
    E ti assicuro che non siamo gli unici basta navigare un attimo su siti di software specie se sono piuttosto pesanti o molto diffusi per rendersene conto.

    La banda costa e tanto questi servizi ti permettono di condividere grandi quantità di dati con costi molto contenuti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: spacevideo
    > allora vigilino maggiormente sui loro contenuti,
    > 1 file legale ogni 100 non rende il servizio
    > legale.

    Perché, se segnali a rapidshare un file illegale questo non lo rimuove?

    > ad ogni modo google deve provvedere
    > all'oscuramento di tutti i risultati senza
    > preferenze .... a dire il vero gli dovrebbe
    > tagliare completametne e non solo
    > dall'autocompletamento.

    ... E nessuno userà più Google. Guarda che non c'è mica solo lui...
  • Ma come trovi il tempo di scrivere qui?
    Non dovresti essere occupato ad imballare gli ultimi DVD prima di lasciare i locali?