Roberto Pulito

Sblocco PS3, secondo round

Sony dichiara guerra anche alla diffusione dei dettagli sulle falle di sicurezza della console. E mette in moto una campagna per ripulire il web

Roma - Dopo aver reso inoffensivo l'hacker GeoHot, colpevole di aver pubblicato le chiavi METLDR che consentono di rendere "ufficiale" un qualunque codice homebrew PS3,
Sony rincara la dose e passa ad occuparsi dei suoi seguaci. Le repository che ospitano le informazioni e i tool per lo sblocco della console sono raggiunti da un'ordinanza basata sul DMCA (Digital Millennium Copyright Act).

L'aggiornamento firmware riparatore è servito a poco, visto che un altro team è riuscito ad eludere le nuove protezioni introdotte dalla patch 3.56. I legali di Sony Computer Entertainment hanno quindi chiesto il blocco di siti come GitHub, che vengono usati dalla community per condividere gli exploit e i custom firmware PlayStation 3.

Nonostante negli States si siano considerate legali le pratiche di jailbreak, secondo il colosso nipponico chi pubblica i dettagli sulle falle di sicurezza del sistema sta anche violando la legge federale sulla frode e l'abuso informatico.
Proprio in questi giorni, George Francis Hotz sta tentando un ricorso sull'ordine restrittivo per provare a recuperare il proprio computer sequestrato dalle autorità. La richiesta dell'avvocato di GeoHot verte sull'inutilità del gesto: le istruzioni per root key PS3 non si trovano nell'hard disk del giovane hacker ma sono ovunque, in rete. Hotz ha già rispettato la decisione del giudice che ordinava di rimuovere il codice dal suo blog e da YouTube, ma per fermare il flusso che si è messo in moto bisognerebbe spegnere la rete intera.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaPS3, Sony contro tuttiCon GeoHot fermo ai box e il nuovo firmware riparatore, rientra l'allarme sicurezza PlayStation. Ma la community non molla e i consumatori norvegesi si uniscono alla lotta
  • AttualitàUSA, lucchetti scardinatiJailbreaking e videoremix rientreranno nel fair use se non implicheranno effettive violazione di proprietà intellettuale. Diverso il discorso per i DVD su Linux. Apple e CTIA critiche sulla decisione: da oggi iPhone più libero?
19 Commenti alla Notizia Sblocco PS3, secondo round
Ordina
  • No a Sony. Sorride

    Sony è una vergogna. Arrabbiato

    Sony fa prodotti scadenti e poi minaccia di denunciare chi mostra quanto sono scadenti. Triste
    non+autenticato
  • chi pubblica i dettagli sulle falle di sicurezza del sistema sta anche violando la legge federale sulla frode e l'abuso informatico.

    E chi commercializza sistemi con falle di sicurezza non viola nessuna legge?
    non+autenticato
  • Sony ha torto, perchè dicendo cosi, molti ricercatori di bug di sicurezza e affini, si ritroverebbero in galera, siti come secuina sarebbero già messi al bando ecc ecc.


    Ma anche tu hai torto, perchè nello stato attuale, fare un software senza bug di sicurezza è una cosa impossibile ovunque.
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Sony ha torto, perchè dicendo cosi, molti
    > ricercatori di bug di sicurezza e affini, si
    > ritroverebbero in galera, siti come secuina
    > sarebbero già messi al bando ecc
    > ecc.
    >
    >
    > Ma anche tu hai torto, perchè nello stato
    > attuale, fare un software senza bug di sicurezza
    > è una cosa impossibile
    > ovunque.

    Dunque han torto tutti quanti!
    Grandioso.
  • contenuto non disponibile
  • Non sono un giocatore e, personalmente, della PS1,2,3,4 ecc ecc non me ne puo' fregar di meno ma ho smesso di comprare e far comprare qualunque roba marchiata SONY da quando hanno fatto quella porcata immonda del rootkit sui cd audio.

    http://en.wikipedia.org/wiki/Sony_BMG_copy_protect...
    non+autenticato
  • Per non parlare di SecuROM
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: doc allegato velenoso
    > Non sono un giocatore e, personalmente, della
    > PS1,2,3,4 ecc ecc non me ne puo' fregar di meno
    > ma ho smesso di comprare e far comprare qualunque
    > roba marchiata SONY da quando hanno fatto quella
    > porcata immonda del rootkit sui cd
    > audio.
    >
    > http://en.wikipedia.org/wiki/Sony_BMG_copy_protect

    Ma io vorrei capire perché nessuno ha avuto conseguenze penali serie per questa cosa, visto che si qualifica ESATTAMENTE come lo stesso crimine per cui chi installa trojan e backdoor a insaputa dell'utente poi viene processato e finisce in galera.

    Tra l'altro vorrei far notare che nessuno di Sony ha neanche chiesto scusa e ammesso la gravità di ciò che avevano fatto, anzi... hanno proseguito su quella strada, e l'unico motivo per cui non hanno continuato è per paura di ulteriori class action.

    E stendiamo un velo pietoso sul fatto che avevano pure rubato codice open source per creare quel software! Arrabbiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: controlli a campione
    > - Scritto da: doc allegato velenoso
    > > Non sono un giocatore e, personalmente, della
    > > PS1,2,3,4 ecc ecc non me ne puo' fregar di meno
    > > ma ho smesso di comprare e far comprare
    > qualunque
    > > roba marchiata SONY da quando hanno fatto quella
    > > porcata immonda del rootkit sui cd
    > > audio.
    > >
    > >
    > http://en.wikipedia.org/wiki/Sony_BMG_copy_protect
    >
    > Ma io vorrei capire perché nessuno ha avuto
    > conseguenze penali serie per questa cosa, visto
    > che si qualifica ESATTAMENTE come lo stesso
    > crimine per cui chi installa trojan e backdoor a
    > insaputa dell'utente poi viene processato e
    > finisce in
    > galera.
    >
    > Tra l'altro vorrei far notare che nessuno di Sony
    > ha neanche chiesto scusa e ammesso la gravità di
    > ciò che avevano fatto, anzi... hanno proseguito
    > su quella strada, e l'unico motivo per cui non
    > hanno continuato è per paura di ulteriori class
    > action.
    >
    > E stendiamo un velo pietoso sul fatto che avevano
    > pure rubato codice open source per creare quel
    > software!
    >Arrabbiato

    Ah concludo con i miei complimenti a giornali e TV italiani comunque, per i quali questa notizia praticamente non è mai esistita... al massimo si arrivò ad un trafiletto nelle pagine sulle "scienze"... Triste
    non+autenticato
  • invece di aiutare sony, quand'è che i giudici la trascineranno in tribunale per evasione fiscale? la funzione linux è stata messa per pagare meno tasse, ora che sony l'ha tolta deve pagare la differenza!
    non+autenticato
  • Da dove viene fuori sta cosaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa?
  • È vero, purtroppo. Ma non sai se Sony già stia pagando la differenza...
  • Non trovo un link che sia uno.
    Fonte?
  • Facciamo un po' di chiarezza.
    Le parole chiave sono European "Binding Tariff Information" e "Custom Tariff".

    Per importare un bene in Europa, a seconda di come il bene è classificato, si pagano tasse di importazione diverse. Nel 2001 per importare un "Videogioco" si pagava l'1,7%, mentre per un General Purpouse PC le tasse di importazione erano nulle. Sony chiese di classificare la PS2 come "Computer" ma invece gli venne assegnata una BIT come "Videogioco".
    Sony è entrata in un contenzioso legale con la EU per questa classificazione, contenzioso che si è concluso nel 2006 con la sconfitta di Sony.

    Nel frattempo, dal 2001 al 2004, la tassa di importazione della categoria "videogiochi" è scesa progressivamente fino a 0, come i computer, nel 2004.

    Perciò nel 2005, quando stava per lanciare PS3, per Sony una classificazione o l'altra erano indifferenti dal punto di vista fiscale. Ma dato che aveva ancora il procedimento aperto per la PS2, sia per supportare la propria tesi che "La PS2 è un computer" che per evitare un possibile rialzo oltre lo 0 della tariffa doganale, chiese nuovamente di classificare la Playstation nella BIT come "Computer" e per tagliare la testa al toro sulle osservazioni che avevano fatto nascere il contenzioso sulla PS2 ("Non era liberamente programmabile") aggiunge il posticcio supporto a Linux.

    Non so quando, ma ad un certo punto, visto che il Dazio doganale era diventato e rimasto 0, abbia smesso di chiedere la classificazione come Computer e si sia riposizionata su Videogioco.

    Quindi, si, originariamente Sony aveva chiesto, sia per PS2 che per PS3 una BIT come Computer, negata per PS2 e concessa su PS3 proprio perché supportava Linux. Ma, no, per la PS3 non c'è stata evasione fiscale perché nel frattempo 0 era la percentuale per i Computer e 0 quella per i Videogiochi.

    Più interessante invece è quanto dice la Direttiva 1999/44/EC, all'Art.2 riguardo al fatto chei beni venduti devono essere conformi alle "dichiarazioni pubbliche sulle caratteristiche specifiche dei beni fatte al riguardo dal venditore, dal produttore o dal suo rappresentante, in particolare nella pubblicità o sull'etichettatura.".

    E se qualcuno tirasse nuovamente fuori la EULA, l'Art. 7 - "Carattere imperativo della norma", a scanso di equivoci chiarisce che:
    "1. Come previsto dalla legislazione nazionale, le clausole contrattuali o gli accordi conclusi con il venditore, prima che gli sia stato notificato il difetto di conformità e che escludono o limitano, direttamente o indirettamente, i diritti derivanti dalla presente direttiva, non vincolano il consumatore.".
    Tradotto, come detto più volte, tramite una EULA non può essere tolto ad un consumatore un diritto garantito per legge.
    http://eur-lex.europa.eu/smartapi/cgi/sga_doc?smar...

    Ma come al solito, gli avvocati costano e le Multinazionali lo sanno. Quello che mi fa però più specie sono quelli che accettano, anzi giustificano, l'erosione dei propri diritti... Mah.
    non+autenticato
  • sulla questione di principio sono d'accordo, ma siamo realisiti: quante ps3 sono state vendute perchè c'era linux? ... sì è vero, diverse università le hanno utilizzate, ma a parte formalismi è una console per videogiochi...

    poi ribadisco, sul piano formale sono d'accordo.
    non+autenticato
  • Anche se sono pochi che usano tale funzione, hanno pagato per usarla, i loro solti erano buoni come quelli che non interessava tale funzionalità
    Sgabbio
    26177
  • condivido, ma non sottovalutare il popolo medio di giocatori delle console. E' successo ad un mio conoscente, totale profano di qualsiasi SO, PC o MAC.
    Ha acquistato la PS3 per evitare di prendersi anche un laptop.
    Per quel che doveva farci lui, yellowdog andava da dio ( navigare, scaricare e controllare l'email every now and then).

    inutile dirti quanto siano girati i chitarrini eh ;D


    PS. ho fatto casino con il tasto risposta, era per "linaro"
    sorry
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 febbraio 2011 17.48
    -----------------------------------------------------------
  • [Troll Mode abilitata]
    "ma per fermare il flusso che si è messo in moto bisognerebbe spegnere la rete intera"

    Bene, è ora che Sony ingaggi Mubarak, lui sì che è un vero luminare in queste materie!!

    [Troll mode disabilitata]

    Ragazzi tutti immediatamente fate un checkout da GitHub e conservate una copia dei codici, degli articoli e tutto. Ai posteri potrà servire!!
  • [Troll Mode abilitata]... Sei proprio un nerd. LOL
    non+autenticato