Cristina Sciannamblo

MySpace, il tempo dell'addio

News Corp ha ufficialmente dichiarato di essere alla ricerca di un nuovo proprietario per il social network. Troppo alte le spese da sostenere a fronte di guadagni mediocri. A nulla è valso il duro taglio del personale

Roma - Dopo le voci insistenti sull'eventualità di vendere MySpace, News Corp. ha ufficialmente dichiarato di voler abbandonare il social network. "Ora è il momento giusto", ha dichiarato Chase Carey, direttore operativo dell'azienda, convinto di poterla cedere a un nuovo proprietario.

Nonostante la ristrutturazione del sito e la rinnovata veste grafica, il gruppo guidato da Rupert Murdoch ha affermato, nel corso di una conferenza stampa, di considerare i risultati raggiunti al di sotto delle aspettative a causa dei guadagni sempre più bassi.

"Il nuovo MySpace è stato ben accolto dal mercato e abbiamo molti risultati incoraggianti", aggiunge Carey, precisando, tuttavia, che "il piano per permettere a MySpace di sfruttare pienamente il proprio potenziale sarebbe realizzabile sotto un'altra proprietà".
A nulla sembra essere valso il drastico taglio del personale dovuto al significativo declino degli investimenti pubblicitari e dei visitatori.

Tuttavia, Chase Carey ha specificato che la vendita del social network non è l'unica opzione esplorata dal management: potrebbe arrivare un nuovo investitore oppure potrebbe intervenire un affiancamento della vecchia dirigenza con la nuova.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
9 Commenti alla Notizia MySpace, il tempo dell'addio
Ordina