Mauro Vecchio

Il Moige e i pericoli social

Pubblicati i risultati di un'indagine sul rapporto con Internet di genitori e figli. Una generale sensazione di fiducia metterebbe a rischio i netizen più giovani, sempre più addentro a piattaforme come Facebook

Roma - "Un'abitudine anestetica", presumibilmente incentivata da una scarsa conoscenza effettiva dei vari pericoli che serpeggiano in Rete. "Non so neanche bene cosa devo controllare, mi fido di mio figlio": è una delle risposte rilevate da una recente indagine commissionata dal Movimento Genitori, realizzata dalla società specializzata in sicurezza informatica Trend Micro per considerare gli attuali rapporti tra genitori, adolescenti e Internet.

Una serie di focus group - portati avanti in occasione del Safer Internet Day di quest'anno - in cui sono state approfondite alcune delle tematiche più significative in materia di tutela dei netizen più giovani. Il 60 per cento dei genitori parlerebbe solo genericamente con la propria prole circa i possibili pericoli online. Solo 8 genitori su 100 hanno fatto ricorso agli strumenti software di parental control.

Percentuali poco incoraggianti, si suggerisce, alla luce di una vera e propria esplosione di luoghi social come Facebook. Il 90 per cento dei ragazzi del Belpaese preferirebbe la piattaforma di Mark Zuckerberg, a fronte di un generale gradimento verso tutti i social network disponibili sul web. Spazi di condivisione apprezzati dall'82,9 per cento degli adolescenti nella fascia tra i 15 e i 16 anni, e dal 74,3 per cento in quella tra gli 11 e i 14 anni.
Dunque un uso sempre più massivo, non sempre accompagnato da una doverosa consapevolezza in materia di privacy. Solo il 30 per cento degli adulti - e il 40 per cento dei ragazzi - ha ammesso di conoscere le varie opzioni messe a disposizione dai siti social per la tutela della privacy di milioni di utenti. I genitori del Belpaese sembrano comunque preoccupati. In primis dell'adescamento online (67,8 per cento), poi dei contatti indesiderati con sconosciuti (56,7 per cento).

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàMoige: la rete irretisceGenitori preoccupati, giovani avvinti dal web. Il Movimento Genitori e la Polizia forniscono dati e snocciolano consigli. Ma non sono i soli ad assistere i minori alle prese con "orchi, lupi e mostri cattivi"
  • Digital LifePedofilia, certi SMS sono pericolosiMoige e Polizia Postale varano una nuova campagna: troppo spesso - dicono - i giovani si fanno irretire via SMS, magari per una ricarica gratuita. Il Ministero: bene così, noi vigiliamo. Dal PDL: subito reato l'adescamento via Internet
  • AttualitàUK, un bottone in blu per i minoriTrovato l'accordo tra i vertici di Facebook e le autorità del Regno Unito. Tutti gli iscritti tra i 13 e i 18 anni potranno usufruire di un'applicazione piazzata in homepage. Contro molestie e adescamento online
39 Commenti alla Notizia Il Moige e i pericoli social
Ordina
  • Se quelli del moige si preoccupano tanto di cosa potrebbero fare i loro bambini quando sono al computer senza la supervisione dei genitori, è chiaro che sono loro stessi a lasciare i bambini per troppo tempo senza supervisione (non hanno tempo da dedicare a loro, e li parcheggiano davanti al computer o alla tv); quindi, i bambini vanno tolti a gente del genere, e dati in affidamento a persone che invece hanno il tempo di stare con loro, e di rimanere con loro quando gli fanno usare il computer.

    Così, i bambini saranno tutelati, e i genitori del moige non avranno più di che preoccuparsi, non avendo più bambini.
    non+autenticato
  • Allora in questo post mi divertiro' a citarvi alcune delle
    dichiarazioni di questi del MOIGE....
    passero' poi in rassegna
    un po' di associazioni puritane che si occupano di curare
    quella che loro definiscono "sex addiction"...
    e vi postero' poi un video divertentissimo su dei bigotti napoletani che
    si lamentano perche' la gente si imbosca nei parchi pubblici
    per fare l'amore...e di come strumentalizzino i bambini facendoli
    intervistare sulla vicenda da una televisione locale e mandandoli
    nel parco adiacente a disturbare le coppiette che si appartano
    per fare sesso...(mentre invece non gli passa nemmeno
    nell'anticamera del cervello di insegnargli a parlare l'italiano
    ....invece del bigottismo..!!) perche'gli da' fastidio vederle...
    Risate garantite se guardate questo video...


    Allora iniziamo dalle dichiarazioni del MOIGE:

    "Acquistare un videogioco non è un gioco!"
    "i videogiochi, sono spesso troppo violenti o espliciti in tema di sesso"

    [ndr,ed ovviamente sesso e violenza per i bigotti sono la stessa cosa...]

    "« Il rapporto sessuale fra due persone non sposate ha in sé qualcosa di ingiusto
    o di non veritiero, dato che esse non si appartengono ancora pienamente
    al punto da donare e ricevere ciò che hanno di più intimo.
    Cosa che invece viene legittimata proprio dal matrimonio. »
    (I rapporti pre-matrimoniali - Corso di educazione sessuale - 22a lezione)

    [ndr...immagino le altre 21 lezioni...poveracci questi bambini...che devono sentire queste scemenze
    bigotte]

    "Il Moige sostiene che se un adolescente fa sesso è per puro piacere edonistico ed egoistico
    e che questo introduce un profondo disordine nello sviluppo della sua personalità"

    [ndr...ma mi facciano il piacere....!!! brutti bigotti....!!]

    "l'organizzazione è sia contro l'aborto sia contro l'uso dei contraccettivi,
    l'adolescente e chiunque non sia sposato, dovrebbero rimanere casti"

    [ndr...certo certo...e diventare isterici...immagino l'isterismo di queste bigotte che non fanno
    sesso...poi quando capita l'occasione "che fa l'uomo (o la donna) bigotto ladro"(e' un modo di dire non
    un'offesa sia chiaro) il nostro bigotto o la nostra bigotta si beccano qualche malattia venerea!!!
    che grande insegnamento...manca solo l'anello della castita' che usano i bigotti d'oltre oceano...]

    "l'omosessualità e' una devianza sessuale e viene deplorata come malattia"
    "sostengono l'associazione NARTH, associazione nota per le teorie sulla cura dell'omosessualità"

    [ndr,quindi secondo i bigotti si nasce etero...poi ti viene la malattia e diventi gay...?
    ma in che mondo vivono questi? Le preferenze sessuali sono qualcosa di innato...non sono ne' una malattia
    che e' possibile curare ne' tantomeno una scelta psicologica...i gay nascono cosi' come noi etero
    nasciamo etero...!!!!]


    "« [...] Far rientrare la condizione omosessuale nella categoria della normalità porta innegabilmente
    alla caduta dell'interesse scientifico verso una reale soluzione del problema.
    Inoltre, se è vero, come gli studi dimostrano, che l'origine dell'omosessualità
    risiede sostanzialmente in fattori psicologici, è facile prevedere che questa
    condizione sia destinata ad aumentare continuamente sotto il nuovo influsso culturale
    della società attuale.
    Francamente questo è un aspetto che dovrebbe destare seria preoccupazione, sia pure a lunga scadenza,
    circa il mantenimento in vita della specie umana, o, quanto meno, della nostra civiltà! »
    (L'omosessualità (parte terza) - Corso di educazione sessuale - 26a lezione)

    [ndr, questa e' la ventiseiesima lezione....certo che di cretinate ne insegnavano in questo corso!!!]

    « La masturbazione pertanto si connota come un vero e proprio ripiegamento su se stessi,
    come una chiusura del proprio io, che invece sarebbe chiamato ad espandersi,
    ad aprirsi nella donazione d'amore (ne è testimonianza il senso
    di profondo malessere interiore che lascia, al di là del piacere fisico che produce).
    In definitiva la masturbazione, come stile di vita, può solo inibire la capacità
    di amare e quindi ostacolare il processo della crescita personale. »
    (La masturbazione - Corso di educazione sessuale - 21a lezione)

    [ndr,bravi bravi bigottoni continuate a non voler conoscere il vostro corpo ed a non sapere
    dove si trova il punto G..., un buon corso di educazione sessuale lo dovrebbero fare a voi!!!]

    "l'uso ordinato della funzione sessuale e le sue finalità sono unicamente quella unitiva e quella
    procreativa"

    [ndr, ma che vita penosa che devono avere questi bigotti...piu' li conosco e piu' mi fanno pena...]

    "gli adolescenti dovrebbero imparare a controllare le loro pulsioni"
    [ndr,cioe' imparare ad essere repressi e bigotti esattamente come i loro genitori!!!]

    « La legge 40, pur non essendo una legge perfetta, al momento è l'unico argine contro un delirio
    di onnipotenza che tende a vedere la scienza non più come "arma" dell'intelligenza umana a servizio
    della vita ma come esercizio di potenza. [...] Dichiararsi per l'astensione,
    e mirare al fallimento del referendum, non significa essere contrari al mezzo referendario
    ma semplicemente non approvarne l'uso distorto che se ne fa. >>
    (Referendum procreazione: o la vita o il vuoto)

    [ndr,giustamente da bravi bigotti non potevano non esprimere il loro disappunto nei confronti
    del sapere scientifico e delle soluzioni contro l'infertilita'....che pena...che pena!!!]

    "Il Moige si è anche opposto alla trasmissione del film Lolita di Adrian Lyne, remake del
    famoso film di Stanley Kubrick, ed ha denunciato il regista e il distributore del film
    per istigazione alla pedofilia."

    [ndr, non ho parole....l'ottusaggine di questa gente si commenta da se'....]



    Penso che possa bastare facciamoci ora un po' di risate va...sempre con i bigotti naturalmente....
    Allora come sapete esistono dei gruppi per "curare" la "sexual addiction" cioe' la dipendenza
    delle persone dal sesso e dalla pornografia...e tali gruppi naturalmente sono sponsorizzati
    e gestiti da gruppi religiosi ovviamente...!!!! Per farvi capire di quale "cazzata" immane si tratta
    vi postero' i 12 principi a cui gli aderenti al gruppo di terapia devono ispirarsi...

    (1) Ammettiamo di essere impotenti difronte alla dipendenza dal sesso e che la nostra vita era diventata
        ingestibile
    (2) Siamo giunti alla conclusione che un Potere piu' grande di noi avrebbe potuto riportarci
        alla ragione.
    (3) Abbiamo preso la decisione di affidare la nostra volonta' e le nostre vite alle cure di Dio
        cosi' da compiere la volonta' di Dio.
    (4) Abbiamo fatto una profonda e coraggiosa introspezione morale su noi stessi.

    (5) Ammettiamo a Dio, a noi stessi, e ad agli altri esseri umani la natura esatta dei nostri errori.
    (6) Siamo completamente pronti ad accettare che Dio elimini tutti questi difetti di carattere.
    (7) Chiediamo umilmente a Dio di eliminare le nostre mancanze

    **continua nel post sottostante **
    non+autenticato
  • **continua dal post di sopra***

    (8) Abbiamo compilato un elenco di tutte le persone che abbiamo leso e deciso di fare ammenda verso tutte loro.
    (9) Abbiamo fatto direttamente ammenda verso queste persone,ove possibile,tranne quando cio' possa recare danno a loro o ad altri.
    (10) Abbiamo continuato a fare il nostro inventario personale e quando abbiamo sbagliato lo abbiamo subito ammesso.
    (11) Cerchiamo attraverso la preghiera e la meditazione di migliorare il nostro contatto cosciente con Dio, cosi' da compiere la volonta' di Dio, pregando unicamente per la conoscenza della volonta' di Dio,per noi,e perche' ci dia la forza di eseguirla.
    (12) Avendo ottenuto un risveglio spirituale come risultato di questi passi, abbiamo cercato di trasmettere questo messaggio ad altri dipendenti dal sesso e di mettere in pratica questi principi nella nostra vita.

    Questo e' il link originale dei dodici principi bigotti:

    http://www.sexaa.org/OurProgram/TheTwelveSteps/

    Questi 12 principi sono praticamente praticati da tutti i gruppi dei "sesso-dipendenti anonimi"...
    solo il loro nome mi fa morire dal ridere....anche noi razionalisti dovremmo fare dei gruppi di aiuto per i bigotti repressi sessuofobici per fargli capire che fare sesso e' naturale e normale...e che essere repressi e' innaturale ed anormale...

    Continuiamo a ridere dei bigotti con un video spettacolare sui bigotti napoletani...vi assicuro e vi garantisco che si ride a crepapelle guardatelo...la storia e' quella di un gruppo di bigotti
    che non sanno parlare bene ne' l'italiano ne' il dialetto napoletano e che vanno a disturnare le coppiette appartate nel parco vicino mandando come "ambasciatori" degli ignari bambini che si beccano
    parolacce insulti e bestemmie da alcune coppie ed anche qualche graffio...(a quanto pare...)
    Vi giuro che riderete...guardatelo e' troppo divertente...Rotola dal ridereRotola dal ridere

    non+autenticato
  • Ricordo che ai tempi della legge 40 dissero pure che se vinceva chi si oppenva alla legge, si buttavano poi i bambini cone l'acqua sporca...
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Franky

    > (8) Abbiamo compilato un elenco di tutte le
    > persone che abbiamo leso e deciso di fare ammenda
    > verso tutte
    > loro.


    Azzolina... 6 miliardi e passa non sono pochi eh... ne hanno di tempo questi qua... da me comunque non sono ancora passati...Sorride)

    > (9) Abbiamo fatto direttamente ammenda verso
    > queste persone,ove possibile,tranne quando cio'
    > possa recare danno a loro o ad
    > altri.

    Ah ecco... quindi è un circolo vizioso... fate danni prima e potete farli anche quando volte fare ammenda... peggio di un'epidemia di uragani di categoria 5 dai! LOL!!!

    Che pensino piuttosto a non crescere bimbe obese come quelle nel video:)))
    non+autenticato
  • - Scritto da: bingo bongo bunga bunga

    > Che pensino piuttosto a non crescere bimbe obese
    > come quelle nel
    > video:)))

    il video troppo...forte....!!!!
    una bigotta <<succede che qua ci sono "esbochi".. poi ci sono i ragazzi che vanno a fare le cose che non devono fare [pausa]... le donne!!!!>> Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    un'altra:<<ragazzi...ci stanno i polacchi i viecchi non ne parlammu' che cosa succede laddentro...>>

    le bimbe:<< m'hanno tirato "con" i capelli m'hanno "graffato" ..."tutto in bocca"...sono sue anziani...m'hanno "bestemmato"...>> Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • cito da wikipedia:

    "L'associazione dichiara di rappresentare 30.000 genitori, con ciò riferendosi però non agli iscritti effettivi, ma ai visitatori del sito web ed ai contatti in mailing list"

    Quindi, visto che sono appena entrato e uscito dal loro sito nell'arco di 5 secondi, ora "rappresentano" anche me, anche se non sono un genitore?

    LOL
    non+autenticato
  • - Scritto da: MeMedesimo
    > cito da wikipedia:
    >
    > "L'associazione dichiara di rappresentare 30.000
    > genitori, con ciò riferendosi però non agli
    > iscritti effettivi, ma ai visitatori del sito web
    > ed ai contatti in mailing
    > list"
    >
    > Quindi, visto che sono appena entrato e uscito
    > dal loro sito nell'arco di 5 secondi, ora
    > "rappresentano" anche me, anche se non sono un
    > genitore?
    >
    > LOL

    ma la gente secondo me visita quel sito per capire meglio chi sono questi stolti che dicono cretinaggini...poi una volta che lo hanno visitato...non ci tornano piu'...e poi 30000 visitatori totali sono pari a quelli di un bloghettino familiare...diciamo che fanno pena....
    non+autenticato
  • su yuotube il loro canale contava 5 iscritti (pero non ci vado da anni)
    non+autenticato
  • Altrimenti avrebbero si e no 10 iscritti.A bocca aperta

    - Scritto da: MeMedesimo
    > cito da wikipedia:
    >
    > "L'associazione dichiara di rappresentare 30.000
    > genitori, con ciò riferendosi però non agli
    > iscritti effettivi, ma ai visitatori del sito web
    > ed ai contatti in mailing
    > list"
    >
    > Quindi, visto che sono appena entrato e uscito
    > dal loro sito nell'arco di 5 secondi, ora
    > "rappresentano" anche me, anche se non sono un
    > genitore?
    >
    > LOL
    non+autenticato
  • Ogni volta che vedo in un articolo la parola MO.I.GE. non leggo niente: penso solamente alle parole "tanica di benzina" e "fiammifero".

    A bocca aperta
  • Non vogliamo piu' sentire parlare del moige. Non rappresentano nessuno. invito la redazione ad ignorarli come si meritano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Magenta
    > Non vogliamo piu' sentire parlare del moige. Non
    > rappresentano nessuno. invito la redazione ad
    > ignorarli come si
    > meritano.

    pero' anche ignorarli e' un errore...mi spiego meglio...se non ne parla Punto-informatico ,ne' parla il Corriere, la Repubblica, la Stampa, il Giornale,Libero ... questi giornalacci qui... quindi e' giusto parlarne...pero' occorrerebbe a mio giudizio, che i giornalisti di Puntoinformatico focalizassero l'attenzione anche sulla storia di questa associazione, sulle precedenti dichiarazioni di questa associazione e sulla sua natura profondamente propagandistica e bigotta...non lo hanno fatto loro...lo stiamo facendo noi con i nostri commenti...almeno chi legge i commenti si fa una idea della natura di questa associazione...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)