Cristina Sciannamblo

Michelle Obama: niente Facebook per le mie figlie

La first lady dichiara di essere contraria all'uso del social network in tenera età. Una scelta educativa, oltre che di sicurezza. E in linea con le condizioni d'uso del sito in blu

Roma - Vietare l'uso di Facebook ai propri figli fa notizia, soprattutto se le adolescenti in questione si chiamano Sasha e Malia e il genitore intransigente Michelle Obama. In un'intervista al Today Show, la first lady statunitense ha dichiarato di non essere una grande fan dei ragazzi con un profilo Facebook.

Sebbene le due figlie del Presidente Obama non vivano alla Casa Bianca e siano costrette a un discreto numero di restrizioni per motivi di sicurezza, Michelle si è detta convinta che Facebook non è qualcosa di cui le sue due figlie abbiano bisogno.

Michelle Obama, che dal suo insediamento a Washington si è sempre distinta per essere una madre attenta oltre che un'impeccabile first lady, ha confessato di voler seguire per le proprie figlie il modello educativo adottato dalle sue precedenti: Laura Bush, Hillary Clinton e Caroline Kennedy.
Il motivo principale per il quale la signora Obama è giunta alla decisione drastica di vietare il social network a Malia e Sasha, rispettivamente di 12 e 9 anni, è in linea con le misure di sicurezza che circondano il Presidente degli Stati Uniti e la sua famiglia.

E alla domanda su un futuro addolcimento del regime di restrizioni riguardanti l'uso dei social media, la risposta è stata lapidaria: "Dipenderà da quando lasceremo la Casa Bianca e da quanti anni avranno le bambine".

Tuttavia, oltre alle ovvie esigenze di sicurezza richieste dalla famiglia presidenziale, la prima donna della Casa Bianca non ha esitato a precisare che il divieto di Facebook per le sue due figlie sarebbe valido anche se il loro padre non fosse Barack Obama, il primo presidente statunitense a porre al centro della propria comunicazione proprio i social network.

A ben vedere, le condizioni d'uso del sito in blu stabiliscono che il limite minimo di età per creare un profilo è 13 anni, soglia non ancora raggiunta da alcuna delle eredi Obama.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Michelle Obama: niente Facebook per le mie figlie
Ordina
  • ora non lo so ... ma penso ste due pur essendo figlie di presidente frequenteranno una qualche scuola, tutti le compagne ce l'hanno sto faccialibro e loro no!
    ci sono i giochini .. c'è farmville (a proposito c'è ancora? io ricordo infiniti inviti a sto gioco, tutti bloccati!) e potrebbero diventare fan dei jonas brother o qualunque gruppo sentano a quell'età

    almeno su flashgames o il sito della lego, potranno andarci ste due?

    di che cavolo si deve preoccupare una madre che ha realmente il potere di sapere tutto (multe, redditi, tasse, eccetera) di qualunque eventuale contatto delle figlie fino alla 5a generazione?

    che poi qualunque bambino .. fino ad una certa età, non debba essere lasciato solo al pc sono pure d'accordo .. ma un personaggio famoso (politico o di spettacolo) dovrebbe pesare le sue parole proprio perchè essendo famoso hanno + visibilità di quelle delle persone normali

    quà sembra veramente che tutta facebook sia una massa di maniaci!
    non+autenticato
  • hai presente la bimba in questione che posta in bacheca "Domani papà non c'è che va in Polonia, ma nessuno lo sa...Sorride"
  • Una bambina di 9 anni e una ragazzina di 12 non dovrebbero usare Facebook, punto.

    Quella di 9 anni poi, di certo non andrebbe lasciata su Internet a navigare da sola, Facebook o non Facebook.
    non+autenticato
  • non dimentichiamo che è stata una "decisione drastica" quella di Michelle, di non far usare alle figlie il facciabuco.
    (...)