Cristina Sciannamblo

Flaming Lips, il singolo multiplo

La rock band statunitense ha realizzato una traccia che richiede dodici dispositivi per essere ascoltata appieno. Il tutto disponibile su YouTube con tutorial annesso

Roma - Si chiama Two Blobs Fucking ed è il nuovo singolo dei Flaming Lips. E più che fare notizia per le sue qualità musicali, attira l'attenzione per le modalità di ascolto che richiede: ben dodici dispositivi da sintonizzare se si vuole fruire correttamente della traccia.

Pubblicato nel giorno di San Valentino, il singolo è stato diffuso su YouTube sotto forma di dodici differenti video. I clip, della durata di 220 secondi ciascuno, devono partire sincronicamente per ottenere il suono completo.

Non si tratta del primo progetto interattivo per la band dell'Oklahoma: nel 1997, l'album Zaireeka disseminava le sue parti su quattro dischi che richiedevano l'utilizzo di quattro stereo per essere fruiti. L'esperimento sonoro di Two Blobs Fucking è contenuto nel cofanetto Heady Nuggs, che sarà distribuito in aprile da Warner Bros.
Ciascuna delle dodici tracce è unica e la nona, intitolata Layer No. 9, contiene una voce umana che racconta una storia bizzarra di genere sci-fi. Inoltre, i dodici video includono dei visual caratterizzati da colori fortemente brillanti che seguono l'andamento del suono.

Ci sono pochi dubbi sul fatto che l'allineamento delle tracce darà origine a suoni derivati, remix e spinoff. Per fruire adeguatamente della sinfonia, i Flaming Lips hanno predisposto un tutorial nel quale Wayne Coyne e Steve Drozd, rispettivamente cantante e chitarrista, rivelano come assemblare le tracce secondo le loro intenzioni.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
6 Commenti alla Notizia Flaming Lips, il singolo multiplo
Ordina