Claudio Tamburrino

Nokia non ha nessun piano B

Non era una mossa degli azionisti ma una semplice boutade. I dubbi dei netizen sul futuro di Nokia diventano una montatura pseudo-giornalistica

Roma - Tra le critiche e la dura reazione della Borsa all'annuncio di Elop di voler unire l'hardware Nokia con Windows Phone 7, si era aggiunta nei giorni scorsi quella che sembrava una vera spina nel fianco per il nuovo CEO della finlandese: nove frustrati azionisti Nokia sarebbero stati pronti a dar battaglia con un "Piano B".

Un piano che prevedeva la cacciata del CEO e il ritorno a MeeGo, per non rischiare di diventare "solo un poco originale produttore OEM con bassi margini di profitto e incapace di attrarre talenti software e di creare valore azionario attraverso l'innovazione".

Per fortuna di Stephen Elop, tuttavia, il famigerato manifesto "Nokia Plan B" non era altro che una bufala: a dirlo l'account Twitter collegato al sito che ha dato il via alla notizia, gestito, a quanto pare, da "un ingegnere veramente annoiato che ama il suo iPhone".
Il sito è rimasto online appena 36 ore. Giusto il tempo di dare vita ad almeno un altro meme.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Nokia non ha nessun piano B
Ordina