Mauro Vecchio

Anoressia, giro di vite in Parlamento?

Presentata una proposta bipartisan per colpire i gestori dei cosiddetti siti pro-ana. Chi inneggerà ai disturbi alimentari verrà punito con il carcere. Pene triplicate in caso di decesso di un minore

Roma - Un'offensiva bipartisan, condotta in Parlamento dai rappresentanti delle principali fazioni politiche del Belpaese. Una proposta di legge volta ad introdurre un nuovo articolo - il 580 bis - nel codice penale, a prevedere il reato di "istigazione a pratiche alimentari che possono condurre all'anoressia o alla bulimia".

Al centro della proposta sono finiti quei siti noti come pro-ana, gestiti online per la celebrazione di corpi eccessivamente filiformi e in generale di uno stile di vita alimentare a bassissimo contenuto calorico. Un fenomeno cresciuto in maniera esponenziale, fino a 300mila spazi web aperti solo in Italia.

Stando alla proposta presentata in Parlamento, l'articolo 580 bis introdurrebbe un reato punibile con un anno di carcere e una sanzione fino a 50mila euro. Qualora venisse coinvolto un minore di 14 anni, sia la pena detentiva che quella pecuniaria verrebbero raddoppiate.
Se poi l'istigazione all'anoressia o alla bulimia dovesse portare alla morte di un minore, il reato prevederebbe fino a 3 anni di carcere e 150mila euro di multa. Nessun dettaglio relativo alle modalità con cui si dimostrerà che un minore sia giunto al decesso per colpa di un sito pro-ana.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
51 Commenti alla Notizia Anoressia, giro di vite in Parlamento?
Ordina
  • vedo che a pedofili, terroristi e satanisti si sono aggiunte le anoressiche: naturalmente lo stato non ha perso l'occasione per promulgare l'ennesima legge che,democraticamente ci dice come dobbiamo vivere.

    Cosa significa inoltre "inneggiare all'anoressia" ?

    classica legge italiana, volutamente vaga con la quale si puó colpire qualsiasi sito che parli di diete e di alimentazione, seguendo il primo principio della legge italiana: mettere fuori legge il maggior numero di persone possibile, lasciando poi al poliziotto o al giudice decidere se punire o, bontá sua lasciar correre.

    Motivo in piú per l'anonimato TOTALE in rete: nomi falsi dappertutto e sempre provider esteri.
    non+autenticato
  • provider esteri ? cioe' ?
  • Sinceramente non riesco a capire questa attenzione particolare della politica verso l'anoressia. Sembra un po' uno slogan, come quello della pedofila, accanimeto terapeutico, etc...

    Premetto che non sono un esperto di anoressia, ma ho conosciuto bene una persona anoressica.
    Vorrei che capiste i seguenti concetti:
    - La moda NON favorisce l'anoressia. Se volete la mia opinione, la moda è un mondo di merda, ma NON favorisce l'anoressia.
    - Voler essere magre (anche al limite, come alcune modelle) ed essere anoressiche sono duce cose completamente diverse.
    - L'anoressia è una patologia psicologica molto spesso legata a dinamiche affettive infantili verso i genitori.
    - Al pari della depressione l'anoressia è una patologia, non un desiderio "voglio fare la modella".
    - Spesso le persone anoressiche sono anche molto intelligenti e a volte insospettabili (finché la patologia non diventa evidente)
    - Per la politica l'anoressia è solo uno slogan. Non si cura con le leggi, ma, come per tutte le altre patologie, si cura nelle strutture sanitarie.
    - Se la politica avesse veramente interesse ad aiutare le persone anoressiche, investirebbe più fondi nelle strutture che aiutano le persone con disagi psicologici
    - L'argomento dei siti pro anoressia è un argomento delicato. E' vero che, essendo l'anoressia una patologia psicologica, alcune parole possono favorire l'acutizzazione della malattia, altre invece possono aiutare. Le misure repressive sono abbastanza inutili. Di solito è un modo di lavarsene le mani. Si fa una legge inutile e si dice di aver affrontato il problema. Penso che quasi tutti quello che leggono PI sanno che per risolvere dei problemi, anche semplici, serve impegno e lavoro quotidiano per arrivare alla soluzione. Altro che slogan e punizioni.
    - L'anoressia colpisce di più le donne, ma alcune volte colpisce anche gli uomini dove è mediamente più grave. Questi uomini non vogliono fare i modelli.
    - Di solito un'anoressica è anche bulimica, i bulimici non sono di solito anoressici.
    - Di anoressia si muore.

    Se volete approfondire l'argomento trovate qualche libro che ne parla in dettaglio. L'anoressia è quasi sempre legata ad un rapporto psicologico malato con i genitori. La cosa sconcertante è che spesso i genitori non hanno colpe, sono dei genitori normali. Ci sono casi di famiglie con più fratelli dove solo uno soffre di anoressia o bulimia, mentre gli altri stanno bene e sono contenti dei genitori. Per cui è improbabile che in questi casi il genitore abbia commesso qualche errore grave.
    In altri casi invece sono propio i genitori ad aver causato l'anoressia (o forse solo ad averla favorita).

    Spero di aver sfatato la maggior parte dei luoghi comuni legati all'anoressia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: poiuy
    > In altri casi invece sono propio i genitori ad
    > aver causato l'anoressia (o forse solo ad averla
    > favorita).

    la sorella di un mio amico è stata portata via dalla madre e ricoverata coattamente in una clinica svizzera. La madre, fin da piccola, le faceva notare continuamente quanto fosse grassa, finchè la ragazza non è finita in ospedale (se non ricordo male aveva 16 anni).
    E' incredibile quanto male possa fare un genitore Triste
  • Ecco un caso palese di anoressia causata da un genitore.
    Purtroppo ci sono casi dove i genitori non hanno colpe (o per lo meno non evidenti). Questi casi di solito però sono più lievi e curabili e, spero, sorpassabili.
    non+autenticato
  • Quanto prima verrà istituito il reato di istigazione all'uso di vestiti troppo leggeri che possano favorire raffreddore e mal di gola, e inoltre il reato di istigazione alla lettura di libri e testi assimilabili che possano causare un inopportuno sviluppo delle capacità cerebrali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fetente
    > Quanto prima verrà istituito il reato di
    > istigazione all'uso di vestiti troppo leggeri che
    > possano favorire raffreddore e mal di gola, e
    > inoltre il reato di istigazione alla lettura di
    > libri e testi assimilabili che possano causare un
    > inopportuno sviluppo delle capacità
    > cerebrali.
    Impossibile sviluppare cellule morte o assentiA bocca aperta
    non+autenticato
  • Guardando inchieste e documentari sull'argomento, leggendo sull'internet (che, ho scoperto, non è solo un posto dove c'é youporn o dove clicchi e scarichi l'mp3) sono arrivato alla mia personale conclusione: raramente dietro anoressia e bulimia c'é un disturbo che non sia proprio dell'umanità, quindi curabile. Alla fine è solo un altro concetto distorto di bellezza: c'é chi si ammazza di palestra e si inietta steroidi, c'é chi si ricopre il corpo di piercing... pensiamo ad esempio a certe popolazioni africane che deformano deliberatamente il proprio corpo, mettendo a rischio anche la propria salute, per risultare attraenti all'interno della tribù; il paragone sembrerà azzardato ma credo l'anoressia/bluimia siano addirittura una questione culturale. Per curiosità ho provato a cercare la parola "anorexia" tra le immagini e una cosa mi è saltata all'occhio: ci sono solo foto di donne bianche. Eppure modelle nere magrissime non mancano e i neri hanno accesso agli stessi media dei bianchi... la cosa fa pensare, direi.
    Magari chi legge penserà che semplifico troppo le cose, ma ridurre tutto ad una "malattia mentale" non è di per sè troppo semplice? Ovviamente ci sono casi e casi ma se c'é una malattia mentale, questa è la stessa che affligge il 90% della popolazione mondiale: narcisismo, insicurezza, desiderio di appartenenza... ci sono centinaia di modi con cui questi atteggiamenti possono portare (e spesso portano) una persona a danneggiarsi o a morire ma ovviamente ci si concentra solo su quelli più impressionanti o quelli più sentiti al momento dall'opinione pubblica (si indovini il perché). Servirà censurare siti web e blog? per niente. Servirà convincere gli stilisti a far sfilare donne taglia 42? non credo proprio. Gli anoressici/bulimici hanno fatto del "modellare" il proprio corpo una ragione di vita e togliere dai loro occhi gli esempi offerti dai media non intaccherà minimamente i loro propositi, perché sono comunque concentrati su sè stessi e si guarderanno sempre allo specchio con i loro stessi occhi.
    Dovrei dire "non credo esista una cura" ma invece dico che di sicuro non esiste una cura... si tratta di consapevolezza, che non è una cosa che ti possono insegnare, inculcare o iniettare: molti anoressici sono ritornati sui loro passi perché un bel giorno "hanno aperto gli occhi" su ciò che è realmente importante nella vita, cioè la vita stessa; ma è un percorso che ogni persona deve compiere con le proprie gambe.
    Sinceramente, vedo ogni tentativo esterno per "raddrizzare" queste "anormalità" come un'invasione nelle vite e nelle scelte di queste persone e una violazione della libertà di disporre del proprio corpo; un altro esempio, di cui la storia è piena, in cui persone che si considerano "normali" tentano di ghettizzare o indottrinare chi è fuori dalla loro "fortunata" cerchia e trovo che sia una cosa immorale, inutile e, come ha dimostrato più volte la storia, più dannosa del problema stesso.
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > Guardando inchieste e documentari sull'argomento,
    > leggendo sull'internet (che, ho scoperto, non è
    > solo un posto dove c'é youporn o dove clicchi e
    > scarichi l'mp3)

    Rotola dal ridere

    > sono arrivato alla mia personale
    > conclusione: raramente dietro anoressia e bulimia
    > c'é un disturbo che non sia proprio
    > dell'umanità
    , quindi curabile. Alla fine è
    > solo un altro concetto distorto di bellezza: c'é
    > chi si ammazza di palestra

    mi hai beccatoImbarazzato
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippO
    > - Scritto da: il solito bene informato
    > > Guardando inchieste e documentari
    > sull'argomento,
    > > leggendo sull'internet (che, ho scoperto, non è
    > > solo un posto dove c'é youporn o dove clicchi e
    > > scarichi l'mp3)
    >
    > Rotola dal ridere
    >
    > > sono arrivato alla mia personale
    > > conclusione: raramente dietro anoressia e
    > bulimia
    > > c'é un disturbo che non sia proprio
    > > dell'umanità
    , quindi curabile. Alla fine è
    > > solo un altro concetto distorto di bellezza: c'é
    > > chi si ammazza di palestra
    >
    > mi hai beccatoImbarazzato

    non giudico nessuno Con la lingua fuori
  • Non è solo una questione "estetica"; spesso è inteso anche come una forma estrema di autodisciplina, di tentativo di controllare un aspetto della propria vita; spesso, in situazioni in cui si ha un qualche problema dovuto a cause che non puoi controllare... una crisi in famiglia, ad esempio: la persona anoressica non può fare nulla per impedirla, e cerca di supplire alla mancanza di controllo sulla situazione esercitando un'altra forma di controllo, estrema, su se stessa; il ragionamento è qualcosa del tipo "ho dei problemi->non posso cambiare le cose, per quanto ci provi->c'è qualcosa che non va in me->probabilmente è il mio peso->devo agire sul mio peso->lo sto facendo, sono felice perchè sto facendo qualcosa"

    Inoltre, spesso c'è una percezione distorta di sè stessi, una dismorfofobia (paura di avere una deformità), anche a livello delirante: una persona anoressica di, mettiamo, 35 chili, può considerare troppo magra una persona che ne pesa 40, ma continuerà a considerare sè stessa troppo grassa (e non c'è verso di convincerla, nonostante abbia appena ammesso che quel peso, per gli altri, è troppo poco)

    Ci può essere anche una volontà di annullamento, di sparire, una sorta di autopunizione, o un desiderio di punire i propri familiari (qual'è la prima forma di ribellione che un bambino impara? Rifiutare il cibo)

    Di solito, intervengono diversi di questi meccanismi, non uno solo. L'anoressia è perciò una patologia abbastanza complessa.
    non+autenticato
  • straquoto!!!
    non+autenticato
  • L'articolo 580 bis non può fermare la seleziona naturale che comunque opera, nonstante il progresso della nostra società.

    Genitori assenti, nessuna educazione, costumi privi di etica foraggiano e contribuiscono alla soccombenza degli individui psicologicamentepiù deboli.

    Finchè non vi sarà una generale riforma della pedagogia e del ruolo del genitore, imbastardito fantasiosi e licenziosi suggerimenti delle anime belle degli anni '80, non si arriverà a nulla.
    non+autenticato
  • > Finchè non vi sarà una generale riforma della
    > pedagogia e del ruolo del genitore, imbastardito
    > fantasiosi e licenziosi suggerimenti delle anime
    > belle degli anni '80, non si arriverà a
    > nulla.

    Cavolo !!! Io ero rimasto al '68. Mi devo essere perso qualcosa.
  • I sessantottini sono diventati genitori negli anni '80.

    Ed i risultati si vedono.

    f.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Francesco
    > I sessantottini sono diventati genitori negli
    > anni '80.
    > Ed i risultati si vedono.

    Infatti: son gia' 50 anni che non ci sono guerre in grande stile e stermini di massa in europa !

    > f.
    krane
    22528
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)