Claudio Tamburrino

UE, legittimo rivendere software?

Corte tedesca rinvia alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea una questione di legittimità a proposito di una vendita di software usato. Tra first use e licenze

Roma - Una corte tedesca ha chiesto alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea se un'azienda può o meno vendere legittimamente software scaricato di seconda mano.

Al caso ha dato il via l'azione legale intrapresa da Oracle nei confronti del sito commerciale usedSoft, che fa della compravendita di software usato il suo business.
Come si legge chiaramente sulle sue pagine, il sito ritiene di essere in pieno diritto e a suo favore cita la Direttiva 2001/29/CE: "La prima vendita nella Comunità dell'originale di un'opera o di sue copie da parte del titolare del diritto o con il suo consenso esaurisce il contenuto del diritto di controllare la rivendita di tale oggetto nella Comunità".

Si tratta della spiegazione del cosiddetto principio dell'esaurimento del diritto di distribuzione, in base al quale l'acquirente può regalare o vendere un prodotto protetto da proprietà intellettuale e le clausole limitative imposte tramite accordo di licenza.
Questo principio, paragonabile alla dottrina del first sale statunitense, ha mandato di fatto in tilt gli aventi diritto con l'avvento della distribuzione digitale e il superamento della necessità di un supporto fisico, fatto che rende potenzialmente infinita la redistribuzione di un'opera da parte dell'utente. D'altra parte, lo strumento delle licenze è diventato sempre più prevaricante sui diritti dell'utente finale, che oltretutto spesso si trova ad accettarle inconsapevolmente al momento dello spacchettamento del programma o del prodotto acquistato (anzi, preso in licenza) o comunque senza possibilità di scelta.

Un precedente statunitense, il caso che vedeva Autodesk denunciare il venditore eBay Timothy Verner reo di aver venduto alcune copie usate del software AutoCAD, era stata l'occasione, almeno per il giudice di primo grado, per distinguere tra "licenza che trasferisce la proprietà", assimilabile ad una vendita, e "mera licenza", che è invece più assimilabile ad un affitto. Nel primo caso veniva riconosciuto in via teorica il diritto al first sale.
In appello il giudice si è invece limitato a riconoscere quanto stabilito nella licenza e ha condannato il rivenditore.

Nel caso europeo, Oracle dichiara alla Corte che in base alla sua licenza i software in esame non sono trasferibili e dunque qualsiasi forma di rivendita costituisce una violazione del suo copyright pura e semplice.

UsedSoft, che d'altronde non è l'unica azienda che si occupa di questo business, ha riferito di aver accolto con favore la decisione della corte di rinviare la questione alla corte europea: "Si tratta della decisione più logica e corretta - ha detto il direttore Peter Schneider - d'altronde la rivendita del software scaricato si basa su regolamenti europei che devono essere chiariti in tutta Europa".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
24 Commenti alla Notizia UE, legittimo rivendere software?
Ordina
  • A mio parere una licenza è un contratto tra privati e, come tale, non può (anzi, non dovrebbe) prevaricare quanto previsto dalle normative.
    Vige il principio secondo il quale un negozio giuridico non può prevedere una condotta contraria a quanto previsto per legge od essere a questa contrario.
    Hai voglia a dire che questo o quell'altro non lo puoi fare se la legge te ne dà il diritto: le norme giuridiche vengono prima degli accordi tra le parti.
    In genere tali clausole vengono definite vessatorie.
    H5N1
    1641
  • Mi sembri preparato. Cosa prevede la legge italiana, fino a quando le norme europee non prevarranno?
    non+autenticato
  • La legge italiana, per quanto grossolanamente, cerca di attenersi ed aggiornarsi alle normative eutopee.
    Indipendentemente da ciò vi sono principii del diritto internazionale da tenere in conto ferma restando la preponderanza delle leggi dello Stato.
    In linea di principio un negozio giuridico non può essere contrario alle leggi vigenti, alle consuetudini, alle normative locali e al buon costume.
    H5N1
    1641
  • A meno che non vendi l'account (senza farlo capire a Steam stessa), non puoi cedere i giochi acquistati. Io non capisco che problema c'è a trasferire le licenze dei giochi da un account all'altro...
    non+autenticato
  • Chiedo venia... Volevo aprire una nuova discussione anziché risponderti.
    non+autenticato
  • Ok... Sono fuso stasera.... Meglio andare a dormire va....
    non+autenticato
  • - Scritto da: az Nock
    > A meno che non vendi l'account (senza farlo
    > capire a Steam stessa), non puoi cedere i giochi
    > acquistati. Io non capisco che problema c'è a
    > trasferire le licenze dei giochi da un account
    > all'altro...

    Quelli di Valve sono furbi come volponi: han capito da tempo come spillare più soldi possibili ai videogiocatori su PC senza che questi se ne accorgano o solo si lamentino! Anzi, butta pure in offerta un sacco di titoli, in modo che siano tutti contenti! Però non è possibile "vendere" i giochi acquistati a terzi, nè "restituirli" a Valve. Del resto anche gli mp3 che ho acquistato in passato (o gli OGG) non valgono un tubo se volessi venderli, sicchè non vale la pena acquistare beni digitali...
    non+autenticato
  • A mio avviso si dovrebe distinguere: se una licenza è venduta "da sola" (un software in ua scatola o scaricato cambia poco) deve poter essere rivendibilie.

    Se una licenza fa parte di "un pacchetto" che ne abbassa il costo no: tipo se compro un PC ed ho il software OEM, o compro un pezzo di hardware e mi regalano un software annesso, oppure compro un gruppo di licenze di certo non ne posso rivendere una parte.
    non+autenticato
  • > A mio avviso si dovrebe distinguere: se una
    > licenza è venduta "da sola" (un software in ua
    > scatola o scaricato cambia poco) deve poter
    > essere
    > rivendibilie.

    Ma chi la vuole, una licenza così?


    >
    > Se una licenza fa parte di "un pacchetto" che ne
    > abbassa il costo no: tipo se compro un PC ed ho
    > il software OEM, o compro un pezzo di hardware e
    > mi regalano un software annesso, oppure compro un
    > gruppo di licenze di certo non ne posso rivendere
    > una
    > parte.

    Cercano di rifilare le licenze in questo modo, perchè altrimenti nessuno le vorrebbe, neanche regalate.
    non+autenticato
  • > se compro un PC ed ho
    > il software OEM

    Nel qual caso se rivendessi il PC, dovrei avere il diritto di rivenderlo con la licenza.
  • > Se una licenza fa parte di "un pacchetto" che ne
    > abbassa il costo no: tipo se compro un PC ed ho
    > il software OEM, o compro un pezzo di hardware e
    > mi regalano un software annesso, oppure compro un
    > gruppo di licenze di certo non ne posso rivendere
    > una parte.

    Allo stesso modo, se vado dal fruttivendolo e compro una cassa di arance, non posso cederne la metà a mio zio.
    O se compro un'auto con i cerchi normali e poi metto i cerchi in lega, non posso rivendere i cerchi normali che non mi servono più.
    O compro un computer + monitor da 14", prendo un più figo monitor da 24" e butto nella spazzatura quello da 14" perchè non lo posso rivendere.
    Oppure compro in offerta a 799 euro il divano del salotto e in vendita abbinata + 1 euro mi danno un notebook, ma non posso rivendere né il notebook né il divano.

    Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: SIGLAZY
    > > Se una licenza fa parte di "un pacchetto" che ne
    > > abbassa il costo no: tipo se compro un PC ed ho
    > > il software OEM, o compro un pezzo di hardware e
    > > mi regalano un software annesso, oppure compro
    > un
    > > gruppo di licenze di certo non ne posso
    > rivendere
    > > una parte.
    >
    > Allo stesso modo, se vado dal fruttivendolo e
    > compro una cassa di arance, non posso cederne la
    > metà a mio
    > zio.
    > O se compro un'auto con i cerchi normali e poi
    > metto i cerchi in lega, non posso rivendere i
    > cerchi normali che non mi servono
    > più.
    > O compro un computer + monitor da 14", prendo un
    > più figo monitor da 24" e butto nella spazzatura
    > quello da 14" perchè non lo posso
    > rivendere.
    > Oppure compro in offerta a 799 euro il divano del
    > salotto e in vendita abbinata + 1 euro mi danno
    > un notebook, ma non posso rivendere né il
    > notebook né il
    > divano.
    >
    > Sorride

    Arriveremo anche a quello, sta sicuro...Ma poi l'offerta del divano più notebook chi se l'è inventata??? Deluso
    non+autenticato
  • Sui beni materiali, se sei il legittimo proprietario, puoi fare quello che vuoi, nel rispetto della legge.
    Ad esempio il PC che non ti serve più puoi rivenderlo ma non buttarlo in mezzo ad un campo incolto.
    Invece grazie al meccanismo delle licenze rischi di dovere buttare alle sterpaglie i software installati.
    Invece non dovrebbero esserci problemi per Windows, in quanto legato alla macchina.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rover
    > Sui beni materiali, se sei il legittimo
    > proprietario, puoi fare quello che vuoi, nel
    > rispetto della
    > legge.
    > Ad esempio il PC che non ti serve più puoi
    > rivenderlo ma non buttarlo in mezzo ad un campo
    > incolto.
    > Invece grazie al meccanismo delle licenze rischi
    > di dovere buttare alle sterpaglie i software
    > installati.

    Infatti: perciò, comprare una licenza è da stupidi.
    non+autenticato
  • ...ma una licenza che non firmi, e non puoi nemmeno vedere finché non hai comprato e aperto il prodotto, non dovrebbe nemmeno essere considerata valida e vincolante per il cliente.
    Possono scriverci quello che gli pare, vale come una scorreggia in una tempesta.
    Funz
    12979
  • Chi compra una licenza si trova ad avere in mano solo limiti, e la licenza per giunta non si può rivendere.

    Allora, perchè mai comprarla?
    non+autenticato
  • Meglio scaricare aggratis programma e crack!
    Dico bene?
    non+autenticato
  • Ottieni un programma con meno limitazioni, e spendi meno.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)