Raffaella Gargiulo

Virgin Galactic: non solo turisti nello spazio

La societÓ ha annunciato di aver concluso il primo contratto commerciale per scopi scientifici. L'accordo con un istituto privato per ricerche biologiche, mediche e astronomiche

Roma - I voli suborbitali di Virgin Galactic non saranno più solamente turistici. La società di Sir Richard Branson ha annunciato di aver firmato il primo contratto per far volare a bordo delle navi spaziali, e a più di 100 km di altitudine, alcuni scienziati con lo scopo di compiere esperimenti scientifici.

Il contratto è stato siglato tra Virgin Galactic e il Southwest Research Institute (SwRI), un'organizzazione indipendente non profit di ricerca e sviluppo in ingegneria applicata e scienze fisiche, per condurre esperimenti in microgravità su biologia, astronomia e ricerca sul clima.

Il Soutwest Research Institute, stando a quanto diffuso tramite un comunicato stampa, avrebbe già prenotato due posti per i prossimi voli della Virgin Galactic. Oltre a questi, sarebbero previsti altri sei voli per un costo complessivo di 1,6 milioni di dollari. Virgin ha, inoltre, annunciato che più di 400 persone hanno firmato per il nuovo programma spaziale e, poiché questi programmi diventano sempre più convenienti si spera diventino più attraenti per i ricercatori. Gli scienziati, che voleranno a un'altitudine di oltre 328mila piedi, avranno l'occasione di compiere esperimenti scientifici in condizioni non replicabili a terra.
Fino a questo momento Virgin Galactic offriva viaggi privati nello spazio suborbitale per gli amanti del brivido e per i turisti alla ricerca di nuove mete, con un costo di circa 200mila dollari a persona. L'accordo raggiunto prevede invece sei posti di ricercatore sui voli suborbitali a 100.000 dollari ciascuno. L'azienda utilizza un sistema di volo spaziale composto da due elementi. La navicella SpaceShipTwo è stata progettata per trasportare sei passeggeri e due piloti nello spazio suborbitale e ritorno. Il primo veicolo SpaceShipTwo, chiamato VSS Enterprise, è attualmente oggetto di una serie di prove di planata, e attende la presentazione ufficiale prevista nell'anno.

"Nessuno ha mai offerto contratti per volare nello spazio a dei ricercatori scientifici prima di adesso" ha dichiarato Alan Stern, scienziato di SwRI. "Questo è l'inizio di quello che penso sarà un mercato enorme per l'accesso di routine allo spazio - ha proseguito Stern - Noi di SwRI siamo entusiasti. Inizialmente due dei nostri specialisti voleranno con Virgin Galactic per condurre monitoraggio biomedico, rilevamento di immagini atmosferiche ed esperimenti in microgravità su regolite planetaria". Stern è uno dei due scienziati SwRI selezionati per partecipare al primo volo siglato dall'accordo tra le sue società.

"Questo accordo segna l'enorme potenziale scientifico del sistema di volo spaziale Virgin" ha dichiarato il presidente e CEO Virgin, George Whitesides, in un comunicato. "Virgin Galactic - ha continuato - sarà in grado di offrire a ricercatori voli spaziali che sono senza precedenti come frequenza e costo". "I Voli della Scienza - ha ribadito - rappresenteranno un'area di crescita importante negli anni a venire, sulla base del forte successo commerciale già dimostrato dai depositi ricevuti da più di 400 persone per partecipare all'esperienza di volo nello spazio".

I voli con i passeggeri, stando a quanto dichiarato da alcuni funzionari della Virgin Galactic, potrebbero iniziare entro il 2012.

Raffaella Gargiulo
Notizie collegate
  • TecnologiaVirgin Galactic, primo volo in solitariaContinuano i test che anticipano il primo tragitto commerciale spaziale. Undici minuti di assenza di gravitÓ per i due piloti, che testano il comportamento di SpaceShipTwo
  • TecnologiaVirgin Galactic, volo con equipaggioSpaceShipTwo in volo per circa sei ore sul deserto del Mojave. I due piloti hanno controllato che tutto fosse perfettamente funzionante. A New York svelata una tuta spaziale che pare fatta apposta per i turisti spaziali
  • Digital LifeVirgin Galactic prende il voloPrimo test per SpaceShipTwo, ancora attaccato a un velivolo custode. Ma intanto la nuova corsa turistica allo spazio si fa serrata, con i Russi che pensano di partecipare