Raffaella Gargiulo

SIAE, Rondi è commissario

Il governo ha nominato Gian Luigi Rondi come commissario straordinario della SIAE. Il novantenne, Presidente del Festival del cinema di Roma, dovrà guidare lo svecchiamento della società

Roma - Si sono concluse ieri le procedure per la nomina di un nuovo commissario straordinario per la Società Italiana Autori ed Editori, SIAE. La carica sarà ricoperta dal presidente del Festival Internazionale del cinema di Roma, Gian Luigi Rondi.

A deciderlo è stato il Consiglio dei Ministri, su proposta del presidente del Consiglio e del Ministro per i Beni Culturali, Sandro Bondi. Il Presidente Rondi, che compirà 90 anni il prossimo dicembre, è considerato il decano dei critici cinematografici italiani, e ricopre inoltre le cariche di presidente del premio David di Donatello e di presidente della fondazione Cinema per Roma, che sovraintende al Festival del cinema della capitale.

Qualcuno fa notare come i 90 anni del Presidente Rondi e le cariche da lui ricoperte costituiscano da un lato una forte esperienza, dall'altro un problema per il ruolo e i compiti che ricopre tale carica, dunque nel dover mettere ordine nei diritti d'autore al tempo della rete e del web.
Lo affiancheranno due sub commissari, il professor Mario Stella Richter e l'avvocato Domenico Luca Scordino. "Ho accettato per amore della cultura", ha commentato a seguito della nomina il neo commissario della SIAE.

Raffaella Gargiulo
Notizie collegate
  • AttualitàSIAE, l'ora del commissariamentoIl quorum necessario per il regolare svolgimento delle ultime assemblee non è stato raggiunto. Manca anche la previsione di bilancio per il 2011. Dal Ministero è arrivata l'ufficialità: si cerca un commissario straordinario
46 Commenti alla Notizia SIAE, Rondi è commissario
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)