Alfonso Maruccia

Wallaby, un click tra Flash e HTML5

Adobe rilascia una tecnologia sperimentale pensata per convertire i suoi rich content in HTML, JavaScript e CSS. L'obiettivo , dice, resta sempre quello di servire gli sviluppatori al meglio

Wallaby, un click tra Flash e HTML5Roma - Adobe prova a dare un taglio alla perdurante diatriba tra sostenitori di HTML5 e Flash - sostanzialmente Apple contro il resto del mondo - con Wallaby, tecnologia "sperimentale" facente parte del laboratorio virtuale Adobe Labs e pensata per facilitare la conversione tra i due formati.

Costruito a partire dal framework AIR, Wallaby riduce al minimo le difficoltà di traslazione dei contenuti multimediali da Flash verso HTML5: tutto ciò che occorre è selezionare il progetto Flash da convertire, attendere il risultato e verificare il log contenente gli errori per gli elementi non convertiti - e non ancora convertibili - in codice HTML5, CSS o JavaScript.

Attualmente Wallaby non prende in considerazione le funzionalità interattive dei contenuti in Flash - da aggiungere "a mano" con codice JQuery o JavaScript dopo la conversione, dice Adobe - né i "tag" audio e video. La distribuzione della tecnologia sotto l'ombrello di Labs serve appunto a raccogliere il feedback degli sviluppatori per decidere come far evolvere ulteriormente il progetto.
"Con più di 3 milioni di sviluppatori Flash attivi nella comunità creative - dice la società californiana - Adobe continua a sperimentare nuovi modi per aiutarli a migliorare le loro abilità e rendere i loro contenuti disponibili per la più ampia audience possibile".

Wallaby non rappresenterebbe insomma la "resa" di Adobe nei confronti delle pretese padronali di Apple, come qualcuno si è spinto a sostenere, ma piuttosto il primo tentativo compiuto di Adobe di facilitare il lavoro dei coder alle prese con due tecnologie molto differenti e comunque destinate a coesistere per il prossimo futuro. Se sia effettivamente uno sforzo per abbattere la frammentazione e semplificare la vita agli sviluppatori, si vedrà.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàHTML5? Ritorno al futuroApple vuole fortissimamente HTML 5. Ma c'Ŕ chi evidenzia le presunte mancanze dello standard web per eccellenza quando si tratta di produrre e presentare contenuti ricchi e interattivi
  • TecnologiaMozilla e Adobe per il web multimedialeLa produttrice di Flash Ŕ impegnata a regalare capacitÓ grafiche senza precedenti ai browser web, mentre lo sviluppatore di Firefox regala capacitÓ di registrazione audio e video al suo software di navigazione
160 Commenti alla Notizia Wallaby, un click tra Flash e HTML5
Ordina
  • Speriamo che questo tool adobe contribuisca ad estirparlo dal web... e ci vorrebbe qualcosa di simile da microsoft per silverlight (per quanto molto migliore di flash...).

    Adobe dovrebbe fare come microsoft per IE6... un bel countdown.
    non+autenticato
  • basta non installare il plugin e sei guarito
    non+autenticato
  • Flash è veramente pesante.

    Sui dispositivi mobili anche su ARM11 a 1Ghz se non viene compilato per l'architettura con tutte le ottimizzazioni per la CPU e il chipset specifico è lento e rende il suo uso deludente, tanto che molti produttori di tablet e smartphone preferiscono non includerlo nei loro device, anche se funziona male.
    Solo dal Cortex A8 e il chipset iM515 funziona bene ma va anche qui compilato apposta.

    Di Silverlight non ne parliamo, solo i telefoni Windows 7 Mobile ce l'hanno e sono la minoranza.

    Dato che ormai i dispositivi mobili sono i più usati anche per il web e di questi solo una minoranza ha flash funzionante a dovere, tecnologie come Flash e Silverlight non hanno senso se non vengono affiancate da una versione del sito anche standard o ottimizzata per device mobili.

    Di Flash se ne potrà parlare solo quando saranno la norma Cortex A8 e A9 anche dual core e minimo ad 800Mhz. Ma anche così la CPU richiesta drena rapidamente le batterie, a meno di non usare la decodifica nativa di h264 che hanno i chipset moderni.

    Ben inteso che il futuro sarà sempre più mobile, e sia Flash che Silverlight fanno a cazzotti con questi device e li hanno solo una minoranza, almeno per ora.

    Come dice qualcuno, è molto meglio che si usino tecnologie standard e focalizzarsi sull'ottimizzazione dei motori CSS, HTML, JS dei browser che monteranno i dispositivi mobili, che dover dipendere da un'unica azienda per quanto grande come Adobe o Microsoft.
    Anzi proprio questa e il suo Silverlight sono i primi da evitare per un motivo semplicissimo, essa userà sempre queste tecnologie per obbligare la gente ad avere un qualche suo prodotto per poterne fruire...
    Infatti a me non pare di avere ancora visto Silverlight per Android che è la piattaforma mobile più diffusa.
    iRoby
    8804
  • Quando si parla di Flash, Adobe ed Apple vedo sempre una certa confusione di argomenti.

    Il video è una questione legata ai codec. Ma più che una questione tra Apple e Adobe è una questione tra h264 e v8, in cui Apple sta da una parte e Google, non Adobe, sta dall'altra.

    Ma flash non è usato solo per il video. E quando si parla di flash come contenitore per distribuire contenuti, gli antagonisti sono gli standard web html, javascript, css e così via. E non è una questione tra Adobe ed Apple, ma tra Adobe e il resto del mondo.
    FDG
    10933
  • Tutto questo mi sembra la conferma del fallimento o quasi di Adobe Air.
  • Voler usare Adobe Air nel browser è un fallimento garantito.Sorride

    Ma per quello c'è il flash player, AIR serve per fare applicazioni multipiattaforma (cioè non solo su iOS, o solo su android, o solo su win, o solo su mac o solo su...) usando actionscript, il buon vecchio javascript e... oh-oh... css3 e HTML5 in quanto dentro ha pure WebKit (lo stesso usato da Safari 4.0.3).

    Pr corettezza di informazione devo dire che non supporta tutto css3 e HTML5 (ma correttezza per correttezza bisogna capire che specifiche e formati non sono standard, ma draft).

    Detto questo... insultatevi e massacratevi su cosa è è destinato a scomparire perchè sgradito, che fa sempre bene all'autostima sapere che c'è al mondo sempre qualcuno più fesso di te.
    non+autenticato
  • Si ho avuto modo di provare a giocarci un po' però ho avuto l'impressione che la comunità dei programmatori non sia particolarmente ampia o interessata. Mi ero interessato mesi fa per capire se si poteva realizzare qualcosa simile a quei gadget per il desktop di win Vista/7

    Tra l'altro ho visto che Adobe ha una sorta di apps store dove ci sono già diverse applicazioni gratuite da scaricare.
    A parte un programmino della Vodafone che serve per inviare sms e qualche azienda (Acer,Asus ecc..) che fornisce i notebook con air preinstallato, per il resto non ho notato molto interesse, anche se come hai sottolineato è multipiattaforma e confermo che gira bene anche su Linux.
  • convertitevi fin che siete in tempo.. l'ha capito anche ADOBE!!!!
    non+autenticato
  • illuso

    quel tool serve solo per riempire di banner anche quelli che hanno flash disabilitato o non ce l'hanno proprio
    non+autenticato
  • - Scritto da: jjletho
    > illuso
    >
    > quel tool serve solo per riempire di banner anche
    > quelli che hanno flash disabilitato o non ce
    > l'hanno proprio

    beh, ovviamente partono dalla cosa più "semplice"... ma la strada è quella
  • - Scritto da: jjletho

    > illuso
    >
    > quel tool serve solo per riempire di banner anche
    > quelli che hanno flash disabilitato o non ce
    > l'hanno proprio

    Cioè, la cosa per cui è più usato flash.
    FDG
    10933
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)