Claudio Tamburrino

Instapaper, capitolo social

Per lo strumento di lettura votato alla semplicitÓ con la nuova release arrivano i "Mi Piace", gli amici e le condivisioni

Roma - Instapaper, lo strumento che permette di salvare le pagine web cliccando un bookmark per leggerle in un secondo momento su diversi dispositivi, si arricchisce, con l'ultimo aggiornamento, di una serie di di funzionalità che strizzano l'occhio al mondo dei social network.

Fondato dall'allora CTO di Tumblr Marco Arment, Instapaper aveva raccolto numerosi positivi commenti dagli utenti e dagli osservatori per la semplicità e l'utilità dello strumento. Ora, al suo rigore unidirezionale, il servizio ha aggiunto una serie di novità legate al mondo social con la versione 3.0.

Innanzitutto permette di condividere le pagine che si decide di salvare via Facebook, Twitter, Tumblr, Pinboard o Evernote. Possibilità offerta anche offline mettendo, cioè, le richieste in coda per quando il dispositivo che si sta utilizzando sarà online.
╚ stata inoltre aggiunta la possibilità di contrassegnare gli articoli preferiti non più con le stelle ma con un "Mi piace". E questi costituiranno lo spazio di condivisione con la propria cerchia di amici che si potrà decidere di formare sul servizio. I contatti si potranno aggiungere effettuando login con Facebook o Twitter, oppure inserendo i loro indirizzi email.

Inoltre è stato rinnovato il browser interno e vi è una nuova offerta editoriale costituita da articoli consigliati agli utenti dell'app di Instapaper.

Interrotta invece la funzione RSS: non sarà possibile creare nuove cartelle di feed reader, e quelle già costituite a breve non saranno più aggiornate. Arment afferma che lo strumento era scarsamente utilizzato e superato.

L'app è disponibile per iPad e iPhone a 4,99 dollari.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia Instapaper, capitolo social
Ordina