Claudio Tamburrino

Apple, un marchio sulla mela

Depositata la domanda di registrazione per la mela che figurava sull'album Abbey Road. Si concretizza l'accordo raggiunto nel 2007 con Apple Corps

Roma - Newton, Eva, Guglielmo Tell, Biancaneve e i Beatles hanno almeno una cosa in comune: una mela. Ma Apple sembra pronta a rivendicarla tutta per sé.

Dopo la sua versione morsicata, Apple ha infatti depositato presso l'Ufficio europeo marchi e brevetti la domanda di registrazione in 14 categorie merceologiche internazionali del trademark che costituisce il famoso logo con la mela Granny Smith, intera e in sezione, utilizzato il vinile di Abbey Road e come simbolo dalla casa discografica fondata dai Beatles, la Apple Records.

╚ risaputa la passione di Steve Jobs, e di riflesso di Apple, per il quartetto di Liverpool. Tuttavia non sempre le relazioni tra Cupertino e i detentori dei diritti sulle canzoni è stata idilliaca.
Solo nel 2007 Apple ha appianato la controversia ultradecennale che la vedeva contrapposta a Apple Corps, la casa che detiene i diritti sulla musica dei Beatles, proprio sull'utilizzo del nome Apple e dei logo con la Mela delle due aziende. In quell'occasione Cupertino ha ottenuto tutti i marchi relativi al termine Apple, ma fornendo in licenza ad Apple Corps alcuni di questi legati ai Beatles. La pace è poi definitivamente scoppiata con l'arrivo delle canzoni del gruppo su iTunes.

La stessa richiesta di marchio Apple l'aveva già presentata nel 2007 all'Ufficio marchi e brevetti statunitense, e veniva così comunicato che il simbolo era passato da Apple Corps a Apple Inc.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
7 Commenti alla Notizia Apple, un marchio sulla mela
Ordina