Comunicazione, per chi non può comunicare

Panasonic pensa alle persone con disabilità linguistiche, proponendo un dispositivo che potrebbe dar loro la parola

Per offrire un supporto alle persone che afflitte da difficoltà nel linguaggio nei centri di ricerca Panasonic, azienda da anni attiva nel settore medico, si sta lavorando per rendere reale un piccolo pad in grado di dare la parola anche a coloro che non possono averla. Il pad, designato con il codice di modello EJ-KP01NP, è soprannominato Let's Chat e si dovrebbe presentare come una calcolatrice con schermo a cristalli liquidi da poche righe ed una tastiera non fisica, ma simulata su un touch pad e per questo interscambiabile a seconda delle necessità.

let's chat


Let's Chat sarà in grado di riprodurre vocalmente tutto ciò che l'utente digiterà sul pad e per rendere la vita più agevole avrà già memorizzate oltre 60 tipi di frasi comuni, che potranno essere riprodotte all'occasione, senza digitarle ogni volta. Il dispositivo avrà anche la funzione di telecomando per TV e monterà uno speaker che emette un suono di allarme, qualora l'utente abbia necessità di soccorso.
Panasonic ha fatto sapere che Let's Chat sarà disponibile a partire dal prossimo aprile, ad un prezzo di circa 1500 euro. La commercializzazione sarà per ora riservata al solo Giappone, anche se lo stato attuale delle condizioni in cui versa il paese nipponico potrebbe far cambiare idea a molte iniziative commerciali, permettendo ai produttori di concentrarsi sulle necessità ed esigenze attuali della popolazione del Sol Levante. Nel frattempo si spera che Panasonic decida anche di estendere la vendita del prodotto anche alle altre nazioni in cui opera commercialmente.

(via AkihabaraNews)