Mauro Vecchio

USA, la cyberzarina alla guerra del copyright

Victoria Espinel cercherÓ di muoversi su tre fronti, per modificare le attuali leggi statunitensi sul diritto d'autore. Lo streaming dovrebbe essere considerato un crimine. I federali dovrebbero intercettare Internet

Roma - Un agguerrito documento di circa 20 pagine, diramato dallo U.S. Intellectual Property Enforcement Coordinator e vergato dalla cyberzarina Victoria Espinel per far luce sull'immediato futuro del diritto d'autore in terra statunitense. Una significativa serie di modifiche alle attuali leggi sul copyright, che inasprisca ancora la già accesa lotta al P2P e allo streaming selvaggio.

Proprio sullo streaming dei contenuti si è concentrato in primis il white paper, alla ricerca di nuove disposizioni di legge su un fenomeno che si è ormai affiancato - se non addirittura superandolo - alla condivisione illecita dei file su Internet. La cyberzarina voluta dall'Amministrazione Obama pare avere idee piuttosto chiare: lo streaming dei contenuti deve essere considerato un vero e proprio crimine.

Il legislatore statunitense è stato così chiamato a rapporto, nel tentativo di inquadrare in maniera più precisa tale attività online. Dubbi sono stati infatti sollevati: la trasmissione in streaming di un contenuto audiovisivo dovrebbe essere considerata come una public performance. Chiunque trasmetta in streaming senza aver pagato per un'apposita licenza non potrebbe essere considerato un criminale.
La posizione di Espinel sullo streaming è tra le più dure, accompagnata da altri due punti cruciali contenuti nel documento. La cyberzarina vorrebbe affidare alle varie agenzie federali - FBI compresa - il compito di intercettare comunicazioni e connessioni Internet, alla ricerca di vere e proprie cosche criminose legate alla violazione del copyright. Attualmente nessuna previsione del Wiretap Act contempla questo genere di reato.

La guerra di Espinel si è poi spostata sul fronte radiofonico, verso tutte quelle emittenti che in genere pagano gli autori per la messa in onda. Autori, non esecutori. La cyberzarina vorrebbe dunque una sorta di diritto alla public performance, che obbligherebbe tutte le stazioni radiofoniche a pagare anche per le band che registrino una canzone. La lobby del broadcasting radiofonico è già insorta in modo feroce.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàUSA, che copyright sarà?Diramato online un documento sulle future direzioni che intraprenderanno le leggi statunitensi sul diritto d'autore. Nessuna menzione del fair use, solo di ACTA, COICA e sequestro di siti web
  • AttualitàUSA, copyright a martelloConsenso bipartisan intorno alla cyberzarina voluta da Obama. Le autoritÓ a stelle e strisce temono molti nemici del diritto d'autore, in primis la Cina. E qualcuno si spinge fino a proporre misure draconiane
  • Diritto & InternetUSA, il governo all'attacco dei siti pirataAl via un'estesa operazione di contrasto allo streaming illegale coadiuvata da governo e autoritÓ federali. Contro il furto della proprietÓ intellettuale, con risultati attualmente non proprio eccelsi
  • AttualitàUSA, la cyberzarina contro i sudditi del P2PPubblicato un piano strategico per la lotta allo sharing. Ma si Ŕ parlato di fair use. Dubbi invece sulla possibile applicazione delle disconnessioni. Il governo potrebbe non collaborare con telco come AT&T
35 Commenti alla Notizia USA, la cyberzarina alla guerra del copyright
Ordina
  • (bel titolo, eh?)

    L'industria dello spettacolo e i politici sanno benissimo che scambio e reperimento via rete Non Vuol Dire mancato acquisto. Continuano a prenderci in giro dicendo il contrario ma hanno gente che di mestiere studia il mercato e hanno studi fatti seriamente.
    Quindi, perche' scagliarsi contro il p2p?

    Prima era per riappropriarsi del controllo dei canali di distribuzione, che all'industria interessano piu' delle vendite, con il successo di sitoni come youtube ci stanno riuscendo.
    Adesso la violazione di proprieta' intellettuale sembra il cavallo di troia che lascia carta bianca ai governi di fermare, intercettare, controllare a tappeto e senza mandato. Con la possibilita' di ricattare qualsiasi cittadino, basta un mp3. Abuseranno mai di questo potere i paesi democratici?

    Ma forse mi sbaglio e allora queste misure porteranno a un miglioramento della produzione artistica e del trattamento riservato ai detentori morali della proprieta' intellettuale, gli artisti e gli inventori... vedremo che frutti dara' quest'albero.
    non+autenticato
  • Allora c'è qualche utente qui che usa il cervello. In itaglia tutti i cattivoni vengono scoperti con foto pedopornografiche nel computer, in ameriga li troveranno con l'ultimo emmepitrè sulla USB key... E la massa che pende dalle labbra degli anchormen giù a plaudire!
    non+autenticato
  • Mi chiedo dove stiano gli americani... Presidente democratico, partito democratico al potere e queste sono le conseguenze? Si prospetta l'abolizione totale della privacy a favore delle industrie dei contenuti??
    Sono arrivati al punto che lo straguadagno ingiustificato di pochissime lobby ultapotenti vale piu' della privacy di milioni di cittadini?
    Che pena per un paese che doveva essere liberale...
    non+autenticato
  • Impara la storia americana e vedrai che di libertà VERE là ce ne sono ben poche...


    A questo punto alla carissima zarina consiglio che invece di perdere inutilmente tempo con leggi e battaglie varie imponga per legge a ogni abitante del pianeta di versare alle casse delle major una cospicua cifra fissa ogni anno... così facciamo prima, tanto assurdità per assurdità prima poi questa la sparano... Facciamo un bel RID pro-major come per le bollette e non se ne parli più su dai... sulla fiducia, senza neanche aver mai visto un film, letto un libro o ascoltato musica... volete i soldi... e prendeteveli daiiiii

    Il prossimo che si azzarda a solo LONTANAMENTE difendere il copyright consiglio una bella visita psichiatrica! Siamo alla follia! Ogni giorno ne esce una... avete scartavetrato i maroni!!!!
    non+autenticato
  • Impiegassero anche solo 1/100 del tempo e delle energie che spendono per sto cacchio di copyright nella lotta alla droga avremmo già dimezzato il mercato in un paio d'anni... ah ma già... come farebbe poi li mondo dello spettacolo senza "carburante"...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciccio quanta ciccia
    > A questo punto alla carissima zarina consiglio
    > che invece di perdere inutilmente tempo con leggi
    > e battaglie varie imponga per legge a ogni
    > abitante del pianeta di versare alle casse delle
    > major una cospicua cifra fissa ogni anno...

    No, io le consiglio di fare i soldi in altro modo:
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Prendesse esempio da lei e non fracassasse i maroni a chi, nella sua coscienza, visti i tempi di crisi intelligentemente non spreca i suoi soldi per andare a mi....te, figuriamoci usarli per le opere dell'ingegno.
  • Viste le idee che ha, guarda... questa ti farebbe pagare anche solo per averla pensata!!!
    non+autenticato
  • La guerra al "terrorismo" crea xenofobia, razzismo, intolleranza e porta a drammi umanitari.
    Preferisco la guerra ai pirati del copyright. Come nuovo nemico pubblico da sconfiggere, è molto meglio.
    non+autenticato
  • Insomma l'attacco alle torri gemelle ha portato tanti soldi, la pirateria li porta via... (almeno secondo loro)
    non+autenticato
  • Facciamo ancora meglio: facciamo la guerra a te. Sei ancora più facile da battere.
    non+autenticato
  • Qualcuno ha verificato cosa fuma?
    O almeno gli ha consigliato un cambio di pusher?
    non+autenticato
  • scommetto che legge la bibbia spesso
  • - Scritto da: lellykelly
    > scommetto che legge la bibbia spesso
    Come Provenzano, intendi?Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • non sono sicuro ma... la fotina sopra il tuo nick è quella del maestoso, inarrivabile, sempre sia lodato (RIP) George?

    Se si, complimenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: doc allegato velenoso
    > non sono sicuro ma... la fotina sopra il tuo nick
    > è quella del maestoso, inarrivabile, sempre sia
    > lodato (RIP)
    > George?
    >
    > Se si, complimenti.

    Sì è lui, anche se a prima vista mi sembrava Gianni Canova (quello che commenta i film su Sky)
  • George Carlin rules!!!! Altro che zarine isteriche!
    non+autenticato
  • Esistono le auto, esistono le auto a noleggio, esistono i taxi.
    Se ho la mia auto, uso la mia auto: nessuno mi impedisce di acquistare un'auto.
    Ma se non ho un'auto, posso avvalermi dei servizi di autonoleggio o taxi.
    L'autonoleggio conviene per un tempo piu' lungo.
    Il taxi conviene per brevi tragitti.

    C'e' la domanda, c'e' l'offerta e nessun tassista si arrabbia se uno acquista un'auto e nessun autonoleggio si arrabbia se uno prende un taxi.

    Se un domani, la tecnologia inventasse il teletrasporto a costo zero, auto, autonoleggio e tassisti chiuderebbero baracca e burattini e la gente comincerebbe a spostarsi come in Star Trek.


    Per quanto riguarda la fruizione di contenuti, cambia poco.
    Prima bisognava rivolgersi a dei servizi per fruire della musica o dei video.
    Oggi la tecnologia ha inventato il teletrasporto a costo zero.

    E questi che cosa vogliono fare?
    Fare una legge che chi usa il teletrasporto va criminalizzato.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Esistono le auto, esistono le auto a noleggio,
    > esistono i
    > taxi.
    > Se ho la mia auto, uso la mia auto: nessuno mi
    > impedisce di acquistare
    > un'auto.
    > Ma se non ho un'auto, posso avvalermi dei servizi
    > di autonoleggio o
    > taxi.
    > L'autonoleggio conviene per un tempo piu' lungo.
    > Il taxi conviene per brevi tragitti.
    >
    > C'e' la domanda, c'e' l'offerta e nessun tassista
    > si arrabbia se uno acquista un'auto e nessun
    > autonoleggio si arrabbia se uno prende un
    > taxi.
    >
    > Se un domani, la tecnologia inventasse il
    > teletrasporto a costo zero, auto, autonoleggio e
    > tassisti chiuderebbero baracca e burattini e la
    > gente comincerebbe a spostarsi come in Star
    > Trek.
    >
    >
    > Per quanto riguarda la fruizione di contenuti,
    > cambia
    > poco.
    > Prima bisognava rivolgersi a dei servizi per
    > fruire della musica o dei
    > video.
    > Oggi la tecnologia ha inventato il teletrasporto
    > a costo
    > zero.
    >
    > E questi che cosa vogliono fare?
    > Fare una legge che chi usa il teletrasporto va
    > criminalizzato.

    Non posso fare altro che quotarti in toto!!
    Meglio di Zio Buddha!
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa

    >
    > E questi che cosa vogliono fare?
    > Fare una legge che chi usa il teletrasporto va
    > criminalizzato.

    E stiamo parlando degli USA dove di fatto abbonamenti e contenuti "leciti" hanno costi infinitamente inferiori alla nostra italietta....
    Comunque il concetto di "spiare a prescindere" sta passando sepre piu' nelle menti dei markettari, metti te che i federali US spiino qualche politico italiano....
    non+autenticato
  • vai ad un concessionario e prendi una macchina senza pagare, vedrai come si altera ..... quando vedi passare un taxi aggrapapti al volo per non pagarlo ..... vedrai che le cose cambiano ....
  • - Scritto da: spacevideo
    > vai ad un concessionario e prendi una macchina
    > senza pagare, vedrai come si altera ..... quando
    > vedi passare un taxi aggrapapti al volo per non
    > pagarlo ..... vedrai che le cose cambiano
    > ....

    Ho detto che prendo il teletrasporto, non che non pago il taxi.

    Il concetto di "concorrenza" e' tanto difficile da comprendere?
  • - Scritto da: spacevideo
    > vai ad un concessionario e prendi una macchina
    > senza pagare, vedrai come si altera ..... quando
    > vedi passare un taxi aggrapapti al volo per non
    > pagarlo ..... vedrai che le cose cambiano
    > ....

    Guarda che forse come al solito non hai capito...
    A prescindere dagli streaming "illegali" di eventi criptati a pagamento, il tizio vorrebbe far pagare TUTTI per effettuare un semplice streaming anche del tuo garage? Ti e' chiaro ora?

    Comunque queste cose lasciano il tempo che trovano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: spacevideo
    > vai ad un concessionario e prendi una macchina
    > senza pagare, vedrai come si altera ..... quando
    > vedi passare un taxi aggrapapti al volo per non
    > pagarlo ..... vedrai che le cose cambiano
    > ....

    Non hai capito una cippalippa, come al solito...ma non mi sorprende!
  • > vai ad un concessionario e prendi una macchina
    > senza pagare, vedrai come si altera

    Si altera perchè gliela porti via e lui non ce l'ha più.

    Ma tu non preoccuparti: nessuno andrà da te o ti porterà via i dvd, stai tranquillo.
    non+autenticato
  • > Ma tu non preoccuparti: nessuno andrà da te o ti
    > porterà via i dvd, stai
    > tranquillo.

    E quando succede che un cliente non riporti un DVD si arrabbiano giustamente e aprono thread nel loro forum dimostrando di CAPIRE BENISSIMO la differenza fra un furto inteso come sottrazione e un download.
    non+autenticato
  • anzi mi è venuta in mente proprio una cosa a riguardo, ero a Roma non molto tempo fa e mi misi a parlare con un tassista, riguardo i tassisti abusivi ... e paensa un po' ... a lui non stavano bene

    hanno tariffe più basse ... non pagano tasse, assicurazioni .....
  • - Scritto da: spacevideo
    > anzi mi è venuta in mente proprio una cosa a
    > riguardo, ero a Roma non molto tempo fa e mi misi
    > a parlare con un tassista, riguardo i tassisti
    > abusivi ... e paensa un po' ... a lui non stavano
    > bene
    >
    > hanno tariffe più basse ... non pagano tasse,
    > assicurazioni
    > .....

    E rispetto alle carrozzelle che portano i turisti in giro per Roma, che cosa ne pensa?

    E la metropolitana?

    E quelli che invece hanno la sfrontatezza di andare a piedi?