Mauro Vecchio

Assange: Internet Ŕ il male

Dichiarazioni a sorpresa del founder di Wikileaks: la Rete rappresenterebbe una tecnologia ostile ai diritti umani e alla libertÓ d'espressione. Internet usata dai governi come una gigantesca macchina di sorveglianza

Assange: Internet Ŕ il maleRoma - "Internet non è una tecnologia che favorisce la libertà d'espressione. Non è una tecnologia che tutela i diritti umani. Piuttosto è una tecnologia che può essere sfruttata per mettere in piedi un regime totalitario basato sulla sorveglianza. Che non si era mai visto prima". Parola di Julian Paul Assange, l'ormai arcinoto founder del sito delle soffiate Wikileaks. Dichiarazioni che hanno fatto rapidamente il giro del Web, in seguito ad una delle sue - ultimamente rare - apparizioni pubbliche alla britannica Cambridge University. Assange è stato decisamente cristallino: Internet rappresenterebbe un ostacolo alla libertà.

"Internet ci offre in qualche modo la possibilità di essere informati a livelli senza precedenti, in particolare sulle attività dei vari governi - ha continuato Assange - ma è anche la più grande macchina di spionaggio che il mondo abbia mai visto". Uno strumento usato dai governi del pianeta per controllare.

Il founder di Wikileaks ha portato degli esempi, primo fra tutti quello relativo ad un gruppo di dissidenti che avevano dato avvio ad una rivolta in Egitto. Vicenda risalente ad alcuni anni fa, scatenatasi grazie ad un social network come Facebook. Secondo Assange, lo stesso sito in blu era stato sfruttato dalla polizia locale per identificare, arrestare, torturare.
E Wikileaks? Non è forse parte del vasto ecosistema di Internet? Assange ha sottolineato come il suo sito abbia avuto un ruolo cruciale nel dare inizio alla rivolta popolare in Medio Oriente. Il sito delle soffiate agirebbe nel lato buono della Rete, offrendo ai netizen nuove possibilità di conoscenza e informazione.

Il founder - attualmente in appello per contestare la sentenza d'estradizione in terra svedese - è poi intervenuto nel corso di un programma del broadcaster australiano ABC. Chiedendo al primo ministro aussie Julia Gillard di rispondere alle voci circa un suo viaggio negli Stati Uniti per la consegna di informazioni personali relative a diversi cittadini legati a Wikileaks.

Assange ha dunque sottolineato come si possa ora ipotizzare un alto tradimento da parte delle autorità aussie, non affatto attente agli interessi del proprio paese. Il primo ministro Gillard ha però rigettato ogni accusa, sostenendo di non essere a conoscenza di alcun passaggio di informazioni verso gli Stati Uniti.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
163 Commenti alla Notizia Assange: Internet Ŕ il male
Ordina
  • siamo in una sorta di matrix
    non+autenticato
  • Assange non ha ancora capito che la gente comune il suo sito non se lo caga per nulla... piuttosto ai governi dei vari paesi, a loro si che interessa... e non stupisce dunque che si sia sentito "spiato"

    Comunque lo capisco, la sua vicenda è decisamente frustrante.
    non+autenticato
  • di non vedere la realtà perché ormai avete gia investito una fortuna nei vostri smartphone, avete gia condiviso dati personali su facebook, non c'é giorno senza il pc acceso....

    Fanno ridere quelli che criticano Assange, sembrano dei bambini frustrati delle elementari a cui é stato tolto o offeso il loro giocattolino.

    Io dico che Assange ha ragione, internet é uno strumento potente, ma questa potenza viene manipolata e guidata verso l'idiozia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Antonio
    > di non vedere la realtà perché ormai avete gia
    > investito una fortuna nei vostri smartphone,
    > avete gia condiviso dati personali su facebook,
    > non c'é giorno senza il pc
    > acceso....
    >
    > Fanno ridere quelli che criticano Assange,
    > sembrano dei bambini frustrati delle elementari a
    > cui é stato tolto o offeso il loro
    > giocattolino.
    >
    > Io dico che Assange ha ragione, internet é uno
    > strumento potente, ma questa potenza viene
    > manipolata e guidata verso
    > l'idiozia.

    Assange è pearte di quel sistema quindi ne è complice
    non+autenticato
  • e tu chi sei, il popolo che manca?
    non+autenticato
  • Io sono io e ho il diritto di avere un idea diversa da chi idolatra Assange, perlate tanto di libertà e poi se qualcuno non la pensa come voi viene riempito di insulti, voi lo considerate un eroe, per me invece è solo un piazzista di aspirapolvere, lui dice che il mezzo internet è usato male(Ha scoperto l'acqua calda)), e poi si auto referenzia dicendo che solo lui (Wikileaks) lo usa bene, questo è il tipico discorso da venditore di aspirapolvere(quello che vendo io è l'unico che aspira e uccide gli acari)
    non+autenticato
  • risponderanno con insulti perchè troveranno insulti i tuoi interventi,
    volevo solo dire perchè procedere per verticalità invece che per orizzontalità nella concezione delle cose e dei rapporti tra persone in particolare nell'uso di internet, non credo ci sia solo una verità ecco
    tutto.
    non+autenticato
  • Io non ho insultato nessuno ho solo espresso un'opinione, Voi siete liberi di osannare Assange, ma questo non vi da il diritto di pretendere che tutti la pensino come voi, questo è ancora un paese libero e come tale permette sia a voi che a me di esprimere un opinione, l'insultare o pretendere di zittire la controparte dimostra che forse non si ha la completa sicurezza delle proprie idee, al punto da non poter sostenere un dibattito senza cercare di prevaricare chi si ha di fronte.
    Voi considerate Assange un eroe benissimo, per me è solo un venditore di fumo, l'offese nei riguardi di chi non la pensa come voi dimostra solo la vostra mancanza di argomenti.
    PS come puoi notare ancora una volta non ho offeso nessuno.
    non+autenticato
  • sei a corto di idee?
    non+autenticato
  • no, perchè so che sei un trollino provocatoreA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • Certo chi non la pensa come te è un Trollino, continuo a propendere per la tua mancanza di idee
    non+autenticato
  • Vediamo allora io sono un trollino, bene analizziamo invece i tuoi interventi in risposta ai miei post fino ad ora:

    Sgabbio oggi, 15.01
    certo...sempre cosi...
    Sgabbio oggi, 15.02
    certo...
    Sgabbio oggi, 15.04
    questi haters sono divertenti.
    Sgabbio oggi, 15.05
    trolling.
    Sgabbio oggi, 15.05
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Sgabbio oggi, 17.13
    no, perchè so che sei un trollino provocatore

    Molta chiara la mancanza di argomenti
    non+autenticato
  • Ogni strumento puo' essere usato per fare del bene o del male.
    Internet puo' diventare un perfetto strumento di controllo.
    Basta registrare indirizzo ip e data/orario per risalire all'utenza che si e' collegata ad un sito.
    Certo ci vuole la collaborazione di ISP e del gestore del sito ma non e' affatto difficile farlo.


    ps
    Assange e il soldato che ha passato le informazioni sono due eroi.
    Non hanno fatto male a nessuno e ci hanno fornito informazioni vere sul comportamento scorretto dei nostri governanti.....purtroppo come tutti gli eroi chi e' al potere gli rovina la vita.

    Grazie assange e amici.
    Siete dei miti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: GIO
    > Ogni strumento puo' essere usato per fare del
    > bene o del
    > male.
    > Internet puo' diventare un perfetto strumento di
    > controllo.
    > Basta registrare indirizzo ip e data/orario per
    > risalire all'utenza che si e' collegata ad un
    > sito.
    > Certo ci vuole la collaborazione di ISP e del
    > gestore del sito ma non e' affatto difficile
    > farlo.
    >
    >
    > ps
    > Assange e il soldato che ha passato le
    > informazioni sono due eroi.

    Sbagliato uno è un piazzista di aspirapolvere, l'altro è solo un imbecillotto che si è fatto fottere dal piazzista.

    > Non hanno fatto male a nessuno e ci hanno fornito
    > informazioni vere sul comportamento scorretto dei
    > nostri governanti.....purtroppo come tutti gli
    > eroi chi e' al potere gli rovina la vita.

    Certo se tu avevi bisogno di Assange per sapere che in un conflitto muoiono anche innocenti, benvenuto nel mondo reale.

    > Grazie assange e amici. Siete dei miti.

    ecco bravo ora compra il tuo aspirapolvere
    non+autenticato
  • trolling.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > trolling.

    Caro Sgabbio, benchè in gerene apprezzi leggere i tuoi commenti, in questo caso non mi sei sembrato molto costruttivo, Lux ha esposto la sua opinione anche motivandola, mentre tu...
    non+autenticato
  • Sono quasi sicuro, senza aver controllato, che quello che ha veramente detto Assange è che è il modo in cui sono attualmente utilizzate le tecnologie informatiche ad essere il male, non le tecnologie di per se.
    non+autenticato
  • Lo penso anch'io, altrimenti avrebbe contraddetto tutto il lavoro fatto con WikiLeaks
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)