Mauro Vecchio

Spam, nuovo attacco alla Baia

Numerosi utenti di The Pirate Bay hanno ricevuto un'inattesa missiva a suggerire il download di uno specifico corso per guadagnare con la piattaforma stessa. Trafugate migliaia di credenziali d'accesso

Roma - Un'estesa campagna di spam, che sembra aver colpito numerosi utenti registrati alla Baia più famosa del P2P. Un articolo pubblicato tra le pagine online di TorrentFreak ha così svelato un nuovo attacco ai database di The Pirate Bay, che ha successivamente portato all'invio di migliaia di insolite missive elettroniche.

A svariati utenti della piattaforma è stato così consigliato di scaricare uno specifico corso - apparentemente messo in piedi dallo stesso staff di The Pirate Bay - sulle possibili strategie di guadagno legate allo sfruttamento quotidiano della Baia. Un invito ovviamente truffaldino, che ha insospettito e allarmato non poco gli utenti coinvolti.

La redazione di TorrentFreak ha dunque raccolto i testi di svariate missive spedite in circa due settimane, tutte indirizzate a specifici username attualmente iscritti a The Pirate Bay. Un misterioso utente ha poi sottolineato come il suo indirizzo mail - tra i destinatari della campagna di spam - fosse stato usato solo ed esclusivamente per la registrazione alla Baia.
Un dettaglio che ha portato ad una sola possibile conclusione: gli spammer sarebbero riusciti ancora una volta ad intrufolarsi nei database della piattaforma. E si tratta del secondo attacco nel giro di mesi, dopo quello portato a termine dal cracker argentino Chris Russo. Lo staff di The Pirate Bay si è limitato a consigliare ai vari utenti un eventuale cambio di indirizzo di posta elettronica.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • SicurezzaDating online, l'attacco del crackerTrafugate online decine di migliaia di password, tutte appartenenti al database del sito eHarmony. Il cyberladro ha poi messo in vendita i dati su un forum specializzato. Gli esperti avevano già avvisato il sito
  • SicurezzaSicurezza Internet: il rapporto ArborSesta edizione del report sulla infrastruttura e la rete Internet di Arbor Networks. Marco Gioanola, engineering consultant per l'area EMEA, ne parla in anteprima con Punto Informatico
  • AttualitàLa Baia è fuori dalla ReteIl provider tedesco su cui si appoggiava The Pirate Bay ha gettato la spugna. Il tracker è attualmente offline. Non per molto, secondo gli osservatori
3 Commenti alla Notizia Spam, nuovo attacco alla Baia
Ordina