Roberto Pulito

Motorola vuole un OS tutto suo?

Secondo gli analisti l'azienda starebbe pensando di tagliare il cordone ombelicale con il robottino verde di Google per creare un proprio sistema operativo mobile

Roma - La rinascita dei dispositivi Motorola passa anche dal gemellaggio con Android, ma una serie di indizi lascerebbero intendere che nel prossimo futuro il produttore USA potrebbe anche prendere le distanze da Google per provare a rimettersi in proprio.
La voce ha iniziato a circolare dal momento in cui Motorola ha assunto una serie di cervelli, provenienti da compagnie come Apple e Adobe.

Secondo il report, gli ingegneri passati alle dipendenze del colosso della telefonia USA starebbero portando avanti un sistema operativo mobile web based. La compagnia non ha negato l'esistenza del progetto ma ha ribadito l'interesse per Android e il suo marketplace. Nella replica del portavoce mobility si legge che l'impegno con Google è sempre valido. Si fa quindi largo l'ipotesi di un sistema operativo alternativo, che diversificherà l'offerta senza necessariamente pregiudicare il legame con Mountain View.

Per qualcuno Motorola punterebbe a sviluppare un ambiente ancora più competitivo da utilizzare su tablet e netbook. Ma c'è anche l'ipotesi che
un sistema interno più "light" venga utilizzato solo sui cellulari entry-level. In quel caso, i dispositivi più esigenti continuerebbero ad essere equipaggiati con il collaudato Android.
Al momento non c'è nulla di sicuro, ma un ritorno "al passato" di questo tipo potrebbe senz'altro stuzzicare la fantasia degli operatori telco, sempre interessati a sistemi mobile "chiusi" e dispositivi con opzioni specifiche, incatenati a offerte specifiche. Lo scorso anno, proprio di questi tempi, si era già parlato di una nuova piattaforma Motorola e di un probabile distacco da Android. In quel caso gli occhi erano puntati sull'acquisizione di Azingo, azienda indiana che ha sviluppato un proprio OS smartphone incentrato su Linux.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • BusinessXoom, nome da rivedere?L'esordio di Motorola nei tablet bagnato da un'accusa di violazione di marchio
  • BusinessMotorola si fa in dueL'azienda di telefonia ha ufficializzato il frazionamento in due comparti principali che produrranno dispositivi mobile e sistemi per apparecchi via cavo. Positivo il debutto in borsa
56 Commenti alla Notizia Motorola vuole un OS tutto suo?
Ordina
  • Cioè dopo iOS, Windows Phone 7 e Android (non necessariamente in questo ordine), un altro SO per telefoni?
    Basta!!!!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stupitore
    > Cioè dopo iOS, Windows Phone 7 e Android (non
    > necessariamente in questo ordine), un altro SO
    > per
    > telefoni?
    > Basta!!!!!!!

    Basta? Scherzi?
    Ben vengano altri sistemi. Almeno una decina, meglio una ventina.
    ruppolo
    33147
  • se solo usassero un kernel linux embedded e tutte le utilities che un sistema linux puo' offrire, poi creino se proprio vogliono una propria interfaccia, considerando però che ce ne sono molte per dispositivimobili (ad esempio OPIE, MATCHBOX, Enlightment,che io uso sul mio vecchio ipaq h2200 con angstrom-linux)


    penso che si avrebbe una maggiore compatibilità, flessibilità ed interoperabilità
    non+autenticato
  • Non è la prima volta che motorolling fa di questi scherzetti, vedi processori 680xx per Amiga.
    Solo che gli è andata male, quella volta, perchè quella manovra non ha fatto altro che peggiorare la situazione e accelerare il disastro.

    Se questa volta spera di bissare guadagnandoci qualcosa... bhe, auguri.
    Solo che oggi è ancora piu difficile, non siamo negli anni 90.
    non+autenticato
  • e praticamente pronto e si chiama honeycomb!

    se lo sono sviluppato in casa ed ecco perchè google non può rilasciarne i sorgenti!
    non+autenticato
  • ....Motorola, e' gia' tanto che non sei fallita, e ora stai rivedendo un po' di luce solo grazie ad Android: cos'e', pensi gia' di essere tornata sul tetto del mondo? Te lo ricordi cos'e' successo l'ultima volta che c'eri veramente sul tetto del mondo, si'? Questa volta non sentiremmo nemmeno il botto....
  • Forse vogliono farla finita del tutto.

    Capisco che gli OEM si dibattano, ma è la portabilità e la compatibilità delle applicazioni e dei dati a fare la differenza.
    E' quello che è successo con i PC (Apple a parte) ed è quello che succederà con gli smartphone ed i tablet (Apple a parte).
  • Quello che è successo con i PC (che mi auguro non accada mai più) è stato possibile solo al madornale errore di IBM e successive azioni ricattatorie di Microsoft verso i produttori di cloni. Solo tali fatti hanno potuto decretare il successo del modello aberrante "il mio sistema nei vostri computer". In tutti gli altri casi tale modello fallisce miseramente. Gli esempi, anche nel mondo mobile, non mancano: successo per iPhone e Blackberry, insuccesso per Symbian e Windows Mobile. Android farà la fine di questi ultimi.
    L'attuale successo di Android è dovuto unicamente al fatto che i produttori di smartphone colti in contropiede da Apple non hanno, nell'immediato, una soluzione propria che possa competere, quindi si appoggiano temporaneamente al sistema di Google. Ma tale sistema porta soldi solo nelle casse di Google, lasciando i produttori a scannarsi sui risicati margini di hardware tutti uguali. Una condizione da cui i produttori si smarcheranno quanto prima, seguendo le orme di Apple, RIM e HP.
    ruppolo
    33147
  • La tua analisi è un po' sballata.
    Perchè il vecchio Symbian è ancora il più diffuso, e comunque la somma degli OS proprietari non arriva al 50% del mercato.
    Android non è tutto quel fiore che viene descritto dai fan, anzi....
    Ma a questo punto penso che la situazione andrà verso IOs e RIM stabili in ribasso, lieve aumento per android e winphone a spese di Symbian.
    A meno che a qualcuno non venga un'idea luminosa!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rover
    > La tua analisi è un po' sballata.

    No per una volta sono daccordo con lui. Android è un tappabuchi a costo relativamente basso ma i dipartimenti marketig ormai non sanno più dove sbattere la testa.

    L'hardware è identico, il so identico, i servizi identici... perché bisogna comprare un determinato prodotto?
    Presto tutte le maggiori aziende torneranno ad un software specifico fatto in casa per potersi differenziare.

    Al contrario del mondo pc dove le configurazioni hardware sono infinite,e la leva del prezzo è efficace, il mondo mobile potrà distinguere i prodotti solo tramite software e servizi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > - Scritto da: Rover
    > > La tua analisi è un po' sballata.
    >
    > No per una volta sono daccordo con lui. Android è
    > un tappabuchi a costo relativamente basso ma i
    > dipartimenti marketig ormai non sanno più dove
    > sbattere la testa.
    >
    >
    > L'hardware è identico, il so identico, i servizi
    > identici... perché bisogna comprare un
    > determinato
    > prodotto?
    > Presto tutte le maggiori aziende torneranno ad un
    > software specifico fatto in casa per potersi
    > differenziare.

    Interessante, quando ero io a dirlo qualche mese fa venivo preso per un fanboy della mela che non capisce nulla..

    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3087217&m=308...

    Adesso, Android inizia a puzzare di tappabuchi? LOL

    Fan AppleFan Linux
  • > Presto tutte le maggiori aziende torneranno ad un
    > software specifico fatto in casa per potersi
    > differenziare.

    Per la gioia degli sviluppatori che dovranno sviluppare per mille piattaforme diverse (sto pensando ai medio piccoli, i grandi non si fanno tanti problemi). Meglio un android tappabuchi ma almeno le applicazioni sono portabili ed interagire fra utenti è più facile. Mi sembra già abbastanza vario il panorama: iOS, Android, Windows Phone 7, WebOS. Poi il mercato è "nuovo" tutti questi OS hanno difetti notevoli, c'è da dargli tempo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Risposta al commento
    > > Presto tutte le maggiori aziende torneranno ad
    > un
    > > software specifico fatto in casa per potersi
    > > differenziare.
    >
    > Per la gioia degli sviluppatori

    Decidiamo una cosa: vengono prima gli interessi degli utenti o quelli degli sviluppatori?
    ruppolo
    33147
  • > Decidiamo una cosa: vengono prima gli interessi
    > degli utenti o quelli degli
    > sviluppatori?

    Il primo interesse degli utenti è quello di avere tutto gratis.

    Quindi, per gli utenti c'è interesse ad avere un sistema dove si possono avere più applicazioni gratuite.

    Per gli sviluppatori, c'è interesse ad avere un sistema dove è più facile sviluppare applicazioni portabili.

    In entrambi i casi, android vince.
    non+autenticato
  • Se lo sviluppatore svolge solo quell'attività avrebbe anche un altro interesse, che sarebbe mangiare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rover
    > Se lo sviluppatore svolge solo quell'attività
    > avrebbe anche un altro interesse, che sarebbe
    > mangiare.

    Vorrà dire che lo sviluppatore dovrà anche avere un'altra attività, che sarebbe lavorare.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)