Alfonso Maruccia

Energia pulita da una foglia artificiale

Un professore del MIT sostiene di aver realizzato una struttura sintetica in grado di produrre energia in maniera efficiente e continua. L'inventore ha già siglato un contratto per lo sviluppo di un impianto

Roma - Il professor Daniel Nocera del Massachusetts Institute of Technology dice di aver messo a punto la prima "foglia artificiale" in grado di funzionare in maniera ininterrotta fintanto che c'è acqua, composta da materiali comuni e dotata di una maggiore efficienza delle foglie naturali propriamente dette. L'obiettivo principale è fornire una tecnologia di alimentazione elettrica ai paesi in via di sviluppo.

Nocera ha presentato il suo progetto in occasione del meeting nazionale della American Chemical Society tenutosi in California: non più grande di una carta da gioco, la "foglia" del professore è in realtà composta da materiali come silicio, nickel e cobalto, e una volta immersa nell'acqua agisce come una cella fotovoltaica ad alta efficienza.

Grazie all'energia solare, la "foglia" di Nocera è in grado di scindere l'acqua nei suoi componenti fondamentali (idrogeno e ossigeno), componenti che verranno poi immagazzinati in una "batteria" a parte e usati per la produzione di energia elettrica.
Ultimo tentativo - in ordine di tempo - di mimare un processo complesso e fondamentale come la fotosintesi delle foglie verdi, il sistema del MIT può vantare una maggiore semplicità realizzativa (la cella fotovoltaica è composta da materiali comuni facili da reperire), la capacità di lavorare in maniera continua alla luce del sole (almeno 45 ore secondo gli esperimenti condotti da Nocera), e un'efficienza nella produzione energetica persino superiore a quella delle foglie naturali.

Nocera, che al momento ha già siglato un accordo con la società indiana Tata Group per la realizzazione di un piccolo impianto energetico delle dimensioni di un frigorifero, sottolinea come l'obiettivo primario del progetto sia attualmente quello di far sbarcare l'invenzione nei paesi in via di sviluppo: la foglia artificiale è in grado di produrre energia elettrica sufficiente per un'intera giornata con 3,7 litri di acqua, dice il professore, e la prospettiva di fornire ai più sperduti villaggi africani o indiani la capacità di autoprodurre la propria energia è a dir poco degna di attenzione.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaIl fotovoltaico che non finisce maiRicercatori USA promettono la realizzazione di celle in grado di autoripararsi. La durata superiore del materiale è garantita, ma al momento occorre lavorare parecchio sull'efficienza energetica
66 Commenti alla Notizia Energia pulita da una foglia artificiale
Ordina
  • Non capisco perchè la foglia di Nocera dovrebbe essere utilizzata solo dall'Africa e India, non é forse un'invenzione (da premio Nobel) destinata a risolvere il problema energia nel mondo intero?
    Dobbiamo vedere in seguito a questa rivoluzionaria invenzione che ne pensano le "7 sorelle", non mi meraviglio se fra qualche mese non si parlerà più di tutto questo, perché si dovrà consumare petrolio per i prossimi 60 anni, con conseguente disastro economico perche i prezzi per produrre energia lieviteranno fino all'inverosimile, oltro all'autodistruzione del pianeta per inquinamento e disastri nucleari.
    non+autenticato
  • interessante speriamo che non sia una bufala
  • Purtroppo, ma mi auguro di no, farà la stessa fine delle altre tecnologie volte a migliorare la vita sulla terra. Ricordo quando il grande Beppe Grillo mostrava la macchina che faceva 100km con un litro di benzina che era esposta in un museo. Spero che questa scoperta non faccia la stessa fine. Le macchine ad idrogeno esistono già ma è una tecnologia che non vedrà futuro fino a quando i governi non capiranno che prima o poi il petrolio finirà ed allora saremo costretti per forza a trovare una soluzione.
    non+autenticato
  • ...anche perchè l'idrogeno non esiste allo stato puro in natura. Se questo signore ha trovato un metodo economico per "distillare" l' acqua e ottenere l' idrogeno, forse, e dico forse potermmo disporre di questa nuova fonte di energia, altrimenti...

    CMQ la soluzione non è trovare una nuova fonte di energia, ma risparmiare.

    Vi rendete conto che un europeo medio, consuma 125kWh al giorno di energia tra elettricità e petroli? Non solo per vivere, ma anche per mantentere in piedi il nostro modo di vivere.
    E non parlate delle energie rinnovabili. Anche a coprire di pannelli solari e mulini a vento 2 regioni come per esempio il piemonte e la lombardia, otterremmo solo 18kWh al giono per ogni italiano... e i rimanenti 100 e rotti kWh al giorno?

    No, non c'è rimedio. Qui bisogna cambiare vita... e mi spiace dirlo, ma le città sono insostenibili e con il tempo dovranno essere abbandonate.
    non+autenticato
  • Buongiorno
    trovo la notizia molto interessante. E' possibile avere un rifento bibliografico? Su quale rivista è stato pubblicato questo articolo?

    Grazie

    Marco
    non+autenticato
  • > trovo la notizia molto interessante. E' possibile
    > avere un rifento bibliografico? Su quale rivista
    > è stato pubblicato questo
    > articolo?
    >

    Science

    http://is.gd/crUFXD
  • A parte qualche dubbio più che legittimo sul reale rendimento di una simile cosa: è delle dimensioni di una carta da gioco quindi poco meno di 55cm2 il sole irraggia circa 1.5KWh per metro quadro cioè 0.008KWh su quella superficie che fanno 8.3Wh anche ammesso di trasformare il 100% in energia ci alimento a malapena una lampadina tascabile...
    L'altra cosa che non è stata molto notata è che dichiara una durata di 45 ore di esposizione al sole: vuole dire cambiare foglia ogni 4-6 giorni a seconda della latitudine.
  • A parte i dubbi sollevati da ercole69 (che mi sembrano di un certo rilievo) c'e' da considerare anche il fatto che tali foglie vengono prodotte con silicio nickel e cobalto. tutta roba che si trova dal rigattiere ...

    Il cobalto, in particolar modo, e' costoso velenoso e cancerogeno ...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)