Roberto Pulito

iPad non ce la farà

I papaveri Dell, Microsoft e HP sollevano diversi dubbi sulle potenzialità del nuovo device Apple, sulla politica chiusa di Cupertino e sul mercato dei tablet in generale. FUD o visione obiettiva della realtà?

Roma - Dell, Microsoft e Hewlett-Packard non temono affatto il nuovo iPad, criticano la politica di chiusura di Apple, il prezzo esagerato degli accessori indispensabili per lavorare, e il rapporto poco amichevole con i partner. I portavoce dei tre colossi riconoscono che il competitor di Cupertino ha messo in piedi un nuovo mercato, ma non credono che il tablet Apple riuscirà a mantenere questo primato all'infinito.

Andy Lark, responsabile globale del marketing Dell, considera iPad 2 un costoso e limitato giocattolo. "Il tablet Apple è una buona scelta se sei molto ricco e vai a vivere da solo in un'isola deserta, ma non è altrettanto buono se vuoi vivere in una società diversa, aperta, con aziende collegate fra loro". L'uomo Dell, che resta il terzo produttore mondiale di PC, non vede quindi iPad come un rivale in campo professionale. "Con iPad le cose più semplici diventano complesse" continua Lark, "e se hai bisogno di lavorare con mouse e tastiera dovrai spendere il doppio del prezzo base, arrivando a 1500-1600 dollari".

Le critiche del portavoce HP, che in campo mobile ha scommesso tutto su webOS con l'acquisizione di Palm, si concentrano invece sulla "miopia" di Apple. Stephen DeWitt, vicepresidente della divisione HP Solution Partners, ha raccontato che "il rapporto di Apple con i partner di canale è totalmente transizionale. La filosofia Apple non tiene conto delle capacità dei partner, e questo è piuttosto assurdo. Se hai un problema con HP è possibile alzare il telefono e parlare con qualcuno, ma con Apple non si può fare lo stesso". Secondo DeWitt, come partner Apple si ha spesso la sensazione di essere tenuti in ostaggio. Motivo per il quale, evidentemente, l'ecosistema che ruota attorno a Cupertino potrebbe soffrire di ipossia.
Il dirigente Microsoft Craig Mundie non vede infine proprio un futuro per il mercato dei tablet, iPad o meno. Secondo Mundie continua comunque ad esserci una netta distinzione tra dispositivi mobile, come gli smartphone, e quelli trasportabili, come i laptop. "Un dispositivo mobile si utilizza in movimento. Il portatile nasce per essere spostato e si usa una volta arrivati a destinazione. I tablet vivono a metà". Per Steve Jobs siamo ufficialmente entrati nell'era post-PC, mentre per il boss Microsoft questo atipico spazio di mezzo in cui si sono infilate le tavolette potrebbe anche rappresentare una semplice moda passeggera.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaIl vantaggio di iPaddi D. Galimberti - Forma, dotazioni e debolezze: tutto previsto. Jobs è una sorpresa. Ma la strategia di Apple per i tablet è chiara: puntare su quello che sa fare meglio, l'esperienza utente, e rintuzzare le aspirazioni della concorrenza
  • AttualitàiPad, i signori del cavo contro la TV a tavolettaTime Warner Cable nella bufera per un'app che consente la visione su tablet dell'offerta via cavo. Solo tra le mura di casa. Viacom e HGTV invocano altri danari per lo streaming su device diversi dalla TV
  • AttualitàiPad 2, orientarsi tra le tariffeSenza limiti di tempo, ma perseguendo l'idea che se un utente vuole più velocità deve pagare di più: così la pensa Vodafone. Gli altri propongono offerte simili o identiche a quelle presentate con la prima versione del tablet Apple
509 Commenti alla Notizia iPad non ce la farà
Ordina
  • - Scritto da: Kikko
    > http://www.androidcentral.com/htc-thunderbolt-outs

    Fantastico, gli Inglesi dicono: "Ci sono le bugie, le dannate bugie e le statistiche" ma questa qui, una statistica realizzata sul gossip, le batte veramente tutte!

    Te ne dico un'altra io di statistica, il centro TIM sotto casa mia dice che iPhone non ne ha mai venduti...

    Fan AppleFan Linux
  • > Te ne dico un'altra io di statistica, il centro
    > TIM sotto casa mia dice che iPhone non ne ha mai
    > venduti...

    E non ne venderà. L'utente medio Apple acquista negli App Store, perché Apple ha trasformato anche l'atto dell'acquisto in un'esperienza emotiva e sensoriale, da vivere nell'elegante boutique che per qualche momento ti fa sentire un cliente important, al centro di un universo, che sta per entrare in possesso di qualcosa di esclusivo.

    Cose impossibili da ottenere in uno squallidissimo negozio tim, con la commessa che fino a ieri faceva la sciampista e che non sa distinguere un telefono da una scatola per mentine.
    non+autenticato
  • Comprato Android, eh? Coraggio, il peggio... Deve ancora arrivare Rotola dal ridere
    ruppolo
    33034
  • Ma questi invece di aprire bocca e dare aria ai denti, sfornare un prodotto concorrente decente no?
    Percarità hanno sicuramente ragione nel prevedere un futuro declino della quota di iPad nel settore inaugurato da apple, così come sta avvenendo nel modo degli smartphone, ma questo avverrà fra diversi mesi, alcuni anni, dato che per ora di Pad della concorrenza praticamente non c'è traccia escluso il Galaxy che tuttavia costa più dell'iPad stesso!
    Secondo me in questo settore apple si sta muovendo meglio, rinunciando ad esempio ad eccessive tentazioni di spremitura degli utenti, in questo modo a meno di colpi al ribasso significativi della concorrenza potrà egemonizzare ancora per un pò tale mercato.
  • AHAHHAAHAH senti da che pulpito arriva la predica Rotola dal ridere

    Allora, 'sto netbook da 150 euro l'hai preso o no?
    ruppolo
    33034
  • - Scritto da: ruppolo
    > AHAHHAAHAH senti da che pulpito arriva la predica
    > Rotola dal ridere
    >
    > Allora, 'sto netbook da 150 euro l'hai preso o no?

    i nettbuch non esistono più
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Per almeno un'ora al giorno?

    Io lo uso per molto più di un'ora al giorno.
    Di fatto da quando ho l'ipad ho usato il computer solo per la sincronizzazione e poche altre cose (che ho comunque fatto da remoto con l'ipad).
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Per almeno un'ora al giorno?

    Certo, eccomi.
    ruppolo
    33034
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Per almeno un'ora al giorno?

    E per cose diverse dalle fregnacce?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Nome e cognome
    > > Per almeno un'ora al giorno?
    >
    > E per cose diverse dalle fregnacce?

    Fare assistenza remota e controllare servizi e log dei server sono fregnacce?
  • - Scritto da: Aleph72
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Nome e cognome
    > > > Per almeno un'ora al giorno?
    > >
    > > E per cose diverse dalle fregnacce?
    >
    > Fare assistenza remota e controllare servizi e
    > log dei server sono
    > fregnacce?

    Fare assistenza remota vuol dire poter intervenire sui sistemi remoti ed agire se necessario, mica prendere a ditate uno schermetto da 10 pollici.

    Ci vuole la tastiera!
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Aleph72
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: Nome e cognome
    > > > > Per almeno un'ora al giorno?
    > > >
    > > > E per cose diverse dalle fregnacce?
    > >
    > > Fare assistenza remota e controllare servizi e
    > > log dei server sono
    > > fregnacce?
    >
    > Fare assistenza remota vuol dire poter
    > intervenire sui sistemi remoti ed agire se
    > necessario, mica prendere a ditate uno schermetto
    > da 10
    > pollici.
    >
    > Ci vuole la tastiera!

    E la tastiera ce l'ho... Promosso?
  • - Scritto da: Aleph72

    > > Ci vuole la tastiera!
    >
    > E la tastiera ce l'ho... Promosso?

    Si, ma non e' integrata, e comunque la mia tastiera non va bene.
    Bisogna acquistare una tastiera apposita.

    Mentre il mio netbook, lo apro, e c'e' una tastiera incorporata, che non sara' comodissima, ma quanto basta per mettere giu' uno scriptino da lanciare all'occorrenza.
  • - Scritto da: panda rossa

    > > > Ci vuole la tastiera!
    > >
    > > E la tastiera ce l'ho... Promosso?
    >
    > Si, ma non e' integrata,

    in molte custodie è integrata

    > e comunque la mia
    > tastiera non va bene.

    chissene se la "tua" non va bene...

    > Bisogna acquistare una tastiera apposita.

    no, ne basta una qualunque bluetooth

    > Mentre il mio netbook, lo apro, e c'e' una
    > tastiera incorporata, che non sara' comodissima,
    > ma quanto basta per mettere giu' uno scriptino da
    > lanciare all'occorrenza.

    ognuno può fare quello che vuole, ma basta aprire gli occchi e vedere che ci sono vagonate di soluzioni anche per i professionisti (per esempio http://www.redpark.com/news.html)
  • Che colossale smerdataA bocca aperta
    ruppolo
    33034
  • - Scritto da: sadness with you
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > > > Ci vuole la tastiera!
    > > >
    > > > E la tastiera ce l'ho... Promosso?
    > >
    > > Si, ma non e' integrata,
    >
    > in molte custodie è integrata

    Per molti ma non per tutti?

    > > e comunque la mia
    > > tastiera non va bene.
    >
    > chissene se la "tua" non va bene...

    Frega a me.
    Io attacco la MIA tastiera US a tutti i computer che uso.

    > > Bisogna acquistare una tastiera apposita.
    >
    > no, ne basta una qualunque bluetooth

    Che costano notoriamente pochi centesimi... e la mia tastiera che faccio, la butto? Tanto la plastica mica inquina!

    > > Mentre il mio netbook, lo apro, e c'e' una
    > > tastiera incorporata, che non sara' comodissima,
    > > ma quanto basta per mettere giu' uno scriptino
    > da
    > > lanciare all'occorrenza.
    >
    > ognuno può fare quello che vuole, ma basta aprire
    > gli occchi e vedere che ci sono vagonate di
    > soluzioni anche per i professionisti (per esempio
    > http://www.redpark.com/news.html)

    Gia', sempre accessori dedicati.
    Un bel lock-in, niente da dire.

    Contenti voi...
  • Non credo alle previsioni di Microsoft, in quanto il table è si un'altra cosa, rispetto al cellulare e al pc, però può essere utile in molti scopi, vedi tutte quelle applicazioni vicine all'ebook, ma che con un schermo eink si fanno male, pdf, riviste, quotidiani... Per portarsi una sorta di cornice digitale sempre con se, (vedere le proprie foto su uno schermo grande, senza l'ingombro di un portatile), per navigare sul web, si quelle cose come leggere punto informatico, o consultare facebook. L'assenza di una tastiera fisica, si nota, per quanto uno si abitui a scrivere con una tastiera virtuale una tastiera fisica è un altra cosa, ma questo incide per lunghe mail o testi che superano i pochi caratteri di facebook... la cosa che dovrebbe far riflette gli aquirenti quanto deve valere un oggetto che fa queste 3-4 cose in croce?... Chiaro che vi sono tablet (di tutti i "credi") che possono fare anche di più, ma quel più si usa nella realtà?
  • - Scritto da: sgabe
    > Non credo alle previsioni di Microsoft, in quanto
    > il table è si un'altra cosa, rispetto al

    ci sono stati prodotti m$ e della stretta concorrenza che son durati meno che un ipod ,un iphone o la prima generazione di ipad...
    altri prodotti che non sono nemmeno usciti dal mock-up....la paura di queste persone e' determinata dal fatto che il "sistema apple" tende ad escludere tutte le altre realtà produttive e sia per certi versi incompatibile....
    in buona sostanza si trovano i magazzini pieni di roba invenduta...
    non+autenticato
  • fondamentalmente questi signori non hanno capito a cosa serve un tablet, non avevano capito neanche a cosa servissero un mouse, le finestre e le icone, e nemmeno perchè si dovesse usare un floppy da 3' 1/2 o perchè fosse ora di eliminarlo, non avevano capito che sarebbe stata meglio un porta unica per tutto come la USB e non hanno capito che oramai se ne può fare a meno, arrivano sempre in ritardo.
    non+autenticato
  • Hai detto delle assurdità: il floppy è stato necessario per anni, finchè non sono venute le chiavette usb. Eppure, quando sul mac l'hanno tolto non si erano ancora diffusi nemmeno i masterizzatori, e il risultato era un computer poco usabile.

    Stanno facendo lo stesso errore. Ma la catastrofe più grave è il sistema di drm: collasserà (e non è questione di se, ma di quando), e i costi di ciò saranno molto elevati, perchè gli utenti si troveranno con device inservibili, e con un mucchio di software che hanno pagato ma non possono più usare. Sarà un lock-in ben peggiore di quello della microsoft. E certi utenti sono così stupidi da pagare, per avere questo.
    non+autenticato
  • Come ho già detto, Apple riesce a far sembrare Microsoft migliore di quanto sia in realtà.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Hai detto delle assurdità: il floppy è stato
    > necessario per anni, finchè non sono venute le
    > chiavette usb. Eppure, quando sul mac l'hanno
    > tolto non si erano ancora diffusi nemmeno i
    > masterizzatori, e il risultato era un computer
    > poco
    > usabile.
    Quando Apple ha tolto i floppy le singole immagini che venivano elaborate dai computer erano ormai ben più grandi dei file archiviabili su un floppy, quelle che elaboravano i mac ovviamente
    non+autenticato
  • Davvero? Forse sui mac non c'erano i programmi di compressione?
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Davvero? Forse sui mac non c'erano i programmi di
    > compressione?
    bravo, prova a comprimere un Jpg da 2 mega e vedi cosa ne esce fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietro
    > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > Davvero? Forse sui mac non c'erano i programmi
    > di
    > > compressione?
    > bravo, prova a comprimere un Jpg da 2 mega e vedi
    > cosa ne esce
    > fuori

    Il jpg è già compresso. E all'epoca di cui parli erano a bassa risoluzione, e non arrivavano a due mega.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > - Scritto da: pietro
    > > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > > Davvero? Forse sui mac non c'erano i programmi
    > > di
    > > > compressione?
    > > bravo, prova a comprimere un Jpg da 2 mega e
    > vedi
    > > cosa ne esce
    > > fuori
    >
    > Il jpg è già compresso. E all'epoca di cui parli
    > erano a bassa risoluzione, e non arrivavano a due
    > mega.

    Magari le tue immagini pesavano poco… si parla del 1998 e c’è chi invece faticava fa farle stare sui dischi Jaz (Iomega).
    Teo_
    2409
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > - Scritto da: pietro
    > > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > > Davvero? Forse sui mac non c'erano i programmi
    > > di
    > > > compressione?
    > > bravo, prova a comprimere un Jpg da 2 mega e
    > vedi
    > > cosa ne esce
    > > fuori
    >
    > Il jpg è già compresso. E all'epoca di cui parli
    > erano a bassa risoluzione, e non arrivavano a due
    > mega.

    Si, le cazzatine del mondo PC.

    Su Mac si trattavano già immagini da 100 MB e oltre.
    ruppolo
    33034
  • Sai sui pc ci facevano la contabilità,mica quelle cose serie da grafici...

    Chiamare lavoro uno che fa disegnini a me già mi fà girare i c...ni, quindi giocavano i prodotti apple ieri, giocano con i prodotti apple oggi...

    il resto si fa con i pc. un dato di fatto.
  • - Scritto da: sgabe
    > Sai sui pc ci facevano la contabilità,mica quelle
    > cose serie da
    > grafici...
    >
    > Chiamare lavoro uno che fa disegnini a me già mi
    > fà girare i c...ni, quindi giocavano i prodotti
    > apple ieri, giocano con i prodotti apple
    > oggi...
    >
    > il resto si fa con i pc. un dato di fatto.

    Il dato di fatto è che il mercato dei PC è in crisi, mentre Apple va a gonfie vele. OléA bocca aperta
    ruppolo
    33034
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)