Roberto Pulito

D5100, la Nikon che guarda oltre

Nuova DSRL ricca di funzioni, con schermo LCD ad angolazione variabile e microfono direzionale. Libertà di movimento e special-FX al servizio di scatti e riprese

Roma - Con l'arrivo della D5100 si allarga la famiglia delle reflex digitali Nikon. La fotocamera prende il posto della popolare D5000, posizionandosi al vertice della fascia consumer, e punta sulla ricchezza delle funzionalità per non far rimpiangere le macchine di classe superiore.

Tanto per cominciare, la Nikon D5100 mette a disposizione un sensore CMOS da 16,2 megapixel in formato DX (lo stesso della D7000 e della Pentax K5), e sfrutta il processore EXPEED 2 per ottimizzare le sue prestazioni. La macchina offre poi un sistema di autofocus a 11 punti e una gamma ISO estendibile da 100 a 6.400, che può raggiungere il valore di ISO 25.600 (Hi-2).


La DSRL eredita dalla D5000 le stessa fame di registrazione video e consente riprese in Full HD (1080p) a 30 fps. La vera novità per i videoamatori, disponibile anche per le fotografie, riguarda però l'arrivo degli effetti speciali pr-caricati, collegati alla ghiera sulla parte superiore. Tra i 7 special-FX disponibili si segnala l'Effetto Miniatura, con cui creare una sorta di plastico (anche nota come tilt-shift), e il Colore Selettivo, che consente di isolare alcune frequenze dello spettro per lasciare il resto in bianco e nero. L'uscita HDMI permette di rivedere i filmati sullo schermo del salotto.
La nuova reflex digitale si fa notare anche per il particolare monitor LCD: un TFT da 3 pollici (7,5 cm) e circa 921mila punti (VGA). Il display non si accontenta di un angolo di visione di 170° che copre tutta l'inquadratura ma propone un'angolazione variabile, per una maggiore libertà di movimento, e si apre anche orizzontalmente, per venire incontro al fotografo che utilizza il treppiedi.

La Nikon D5100 è dotata di slot per schede di memoria (SD/SDHC/SDXC) e di una batteria EN-EL14 al litio. Può sfruttare il modulo GPS opzionale e il nuovo microfono stereo opzionale ME-1, creato appositamente per le fotocamere reflex digitali, che consente di registrare filmati con audio in alta qualità, arrivando ad eliminare le vibrazioni provocate dell'obiettivo durante l'autofocus.

Il prezzo di listino (USA) per il corpo macchina della D5100 è fissato sui 799 dollari, mentre per il super-microfono da montare sulla slitta del flash servono 180 dollari.

Roberto Pulito
Notizie collegate
5 Commenti alla Notizia D5100, la Nikon che guarda oltre
Ordina
  • il video è privato...Deluso
    non+autenticato
  • non so che dire, ieri andava

    l'abbiamo sostituito con lo stesso, ripescandolo altrove
  • Una reflex con capacità di registrazione video full HD, grazie alle caratteristiche eccellenti dell'ottica, potrebbe funzionare egregiamente come fotocamera. Ma i 30 FPS rovinano tutto! Per produrre filmati PAL sono necessari i 25FPS, altrimenti poi si vede tutto a scatti quando si crea un DVD o si riproduce un filmato sul televisore.
    In alternativa potrebbero mettere di default 24FPS come per il cinema (23.976 per essere precisi), poi con il trucchetto software dell'accelerazione a 25 si sistema tutto - si fa anche con un software gratuito come VirtualDub. Per il mercato americano andrebbe bene ugualmente visto che da 24 a 30 c'è il metodo del telecine che permette di fare una conversione accettabile.
    Ma quello che non capisco è perchè non prevedono la scelta da menu tra 25 e 30, visto che si tratta solo di una impostazione software, e tra l'altro è meno impegnativo acquisire un video a 25 rispetto a uno a 30.
    Cya
    non+autenticato
  • > Ma quello che non capisco è perchè non prevedono
    > la scelta da menu tra 25 e 30, visto che si
    > tratta solo di una impostazione software, e tra
    > l'altro è meno impegnativo acquisire un video a
    > 25 rispetto a uno a
    > 30.

    Sicuramente più che un difetto può essere una "Svista".
    Teniamo però presente che un video dovrà essere montato, quindi basterà poi salvarlo con le nostre preferenze (PAL).

    Mi domando però una cosa a cui le case produttrici non pensano.
    Solo la Canon ci aveva pensato: l'astrofotografia.
    La Canon D20A ora pare fuori produzione aveva un filtro interno che permetteva una più ampia ricezione luminosa per le foto astronomiche.
    Anche il prezzo era un pò "astronomico" poichè era lo stesso modello D20 ma solo con un diverso filtro sul sensore ed un software adeguato anche per poter ottenere foto normali (con la correzione della gamma d'onda spuria)
    Oggi però non esiste una fotocamera analoga e neppure una fotocamera reflex per l'infrarosso.
    Esite una Fujitzu, ma con obiettivo fisso, studiata per foto scientifiche, inadatta per poterla montare su di un telescopio.
    Servirebbe una fotocamera reflex con la possibilità di alternare almeno tre filtri sul sensore: normale (che taglia gli infrarossi), un filtro infrarossi ed uno per l'astrofotografia ad ampio spettro.
    Astrofotografia e infrarosso creativo.
    Un meccanismo non impossibile tutto sommato, se pensiamo ad esempio, che si possa montare un filtro protettivo neutro sul sensore ed il movimento dei tre filtri a scorrimento.
    Ovvio che occorre riprogettare una camera con movimentazione e spazi adeguati.
  • - Scritto da: Fetente
    > come fotocamera. Ma i 30 FPS rovinano tutto! Per
    > produrre filmati PAL sono necessari i 25FPS,
    > altrimenti poi si vede tutto a scatti quando si
    > crea un DVD o si riproduce un filmato sul
    > televisore.

    Ovvio non puoi mettere un NTSC dentro un DVD PAL, devi esportare il filmato finale convertendolo in PAL, oppure (se amatoriale) fai un DVD NTSC (la maggior parte dei DVD e TV non hanno problemi a leggerlo oggi)

    > In alternativa potrebbero mettere di default
    > 24FPS come per il cinema (23.976 per essere
    > precisi), poi con il trucchetto software
    > dell'accelerazione a 25 si sistema tutto - si fa

    Hai sempre problemi, ti tocca sempre convertirli.

    > Ma quello che non capisco è perchè non prevedono
    > la scelta da menu tra 25 e 30, visto che si

    E infatti se leggi bene:

    http://www.nital.it/download/brochure/D5100/files/...

    "25 p disponibile quando PAL viene selezionato per standard video"

    Certo che leggere le specifiche e non fermarsi a quello che scrive "Topolino", pardon... "Punto Informatico"...


    Fan AppleFan Linux