Alfonso Maruccia

Thunderbird, ritorno a Mozilla

Mozilla annuncia il riassorbimento della divisione "Messaging", con relativo passaggio di consegne del gruppo che si è sin qui occupato dello sviluppo del celebre client di posta elettronica a codice aperto

Roma - Importanti cambiamenti in vista per Mozilla Messaging, la divisione del gruppo Mozilla nata nel 2008 con l'obiettivo ben preciso di curare lo sviluppo e l'evoluzione del client di posta elettronica Thunderbird: la fondazione nata dalle ceneri di Netscape si prepara a riassorbire e gestire in proprio il ramo "messaging", con effetti tutti da valutare sul futuro di un software che si è guadagnato il plauso di importanti istituzioni europee.

La sussidiaria Messaging è destinata a essere assorbita nella divisione "Lab" dedicata ai progetti innovativi, annuncia Mozilla, mentre l'attuale responsabile di Messaging David Ascher continuerà a guidare i lavori sullo sviluppo di Thunderbird assieme a un nuovo gruppo focalizzato nella comunicazione basata sul web.

Ed è proprio il "web-messaging" che il presidente di Mozilla Foundation Mitchell Baker esalta nell'annunciare la dismissione di Mozilla Messaging, un settore della comunicazione che la rossa Baker descrive come interessato da un "enorme" tasso di sviluppo e crescita di importanza rispetto alla comunicazione online nel suo complesso.
E Thunderbird? Quale futuro si prospetta per il client email open source costruito a partire dalle stesse, solide basi tecnologiche di Mozilla Firefox? "Gli utenti e i contributori di Thunderbird non dovrebbero notare differenze nelle rispettive esperienze", dice Baker, rassicurando sul fatto che Mozilla "intende continuare a lavorare su Thunderbird" per servire le necessità di quella "solida e fondamentale tecnologia" che è la posta elettronica.

Rassicurazioni di Mitchell Baker a parte, la fine del progetto Mozilla Messaging segna il fallimento dell'idea che un'organizzazione separata per il client di messaggistica Mozilla avrebbe potuto sopravvivere e prosperare tutta da sola, e la focalizzazione quasi esclusiva della fondazione sul browser del panda rosso non sembra promettere nulla di buono per il futuro di Thunderbird.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
40 Commenti alla Notizia Thunderbird, ritorno a Mozilla
Ordina
  • a dire il vero TB è da un po' che "zoppica" e non poco...

    consiglio *fortemente* di passare all'ottimo ClawsMail
    http://www.claws-mail.org/

    qui le feature:
    http://www.claws-mail.org/features.php?section=gen...
    e qui i plugin:
    http://www.claws-mail.org/plugins.php?section=down...

    saluti
    non+autenticato
  • - Scritto da: say no
    > a dire il vero TB è da un po' che "zoppica" e non
    > poco...

    Perdonami, ma stai scrivendo caz... boiate.
    Citation needed e vedi di essere convincente.
  • quoto.
    Non conosco alternative migliore di TB
    non+autenticato
  • - Scritto da: maccalo
    > quoto.
    > Non conosco alternative migliore di TB

    Sylpheed?
    http://sylpheed.sraoss.jp/en/
    Non l'ho mai usato ma ne sento dire un gran bene,
    almeno per uso personale.
    Forse, per l'azienda, manchera' qualcosa.
    non+autenticato
  • Oddio, come grafica mi sembra molto in stile sparagestionali.
    Poi magari è validissimo - ma è anche la prima volta che lo sento nominare.
  • - Scritto da: Valeren
    > Oddio, come grafica mi sembra molto in stile
    > sparagestionali.

    Ehee?!??!
    Gtk+ "sparagenstionali"?

    > Poi magari è validissimo - ma è anche la prima
    > volta che lo sento nominare.

    Non conoscerlo non vuol dire molto, provarlo magari si.
    non+autenticato
  • GTK+ quanto vuoi ma questo screenshot lo mettono loro.
    E a me ricorda molto i gestionali in VB6.
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Estensioni zero, ha due plugin che però mi lasciano perplesso.
    Passare ad un altro SW sapendo di perdere funzionalità in cambio di <ignoto> può andare bene ma per un test.
  • - Scritto da: Valeren

    > GTK+ quanto vuoi ma questo screenshot lo mettono loro.

    Infatti, ma se anche non aggiornassero più TB, perché doverlo cambiare se va più che bene? Per avere l'ennesimo clone?
    FDG
    10933
  • Bhe nel corso degli anni potrebbe essere obsoleto.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: sxs
    > - Scritto da: maccalo
    > > quoto.
    > > Non conosco alternative migliore di TB
    >
    > Sylpheed?
    > http://sylpheed.sraoss.jp/en/
    > Non l'ho mai usato ma ne sento dire un gran bene,

    ClawsMail "è" Sylpheed...
    http://www.claws-mail.org/faq/index.php/General_In...
    non+autenticato
  • - Scritto da: maccalo
    > Non conosco alternative migliore di TB

    il fatto che tu non conosca dovrebbe significare che non ce se sono?
    magari provare prima di parlare?

    TB l'ho usato per molti anni (prima ancora Mozilla e altri)... poi tre anni fa mi sono rotto le pa..e dei crash, della lentezza, della pessima gestione del Db, della pessima gestione dei certificati e della crittografia, della implementazione approssimativa degli RFC ecc. ... ho provato altri client, tra cui ClawsMail: una meraviglia!!!
    non+autenticato
  • eh già! Pessima scelta... pessima...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Conte Duckula
    > eh già! Pessima scelta... pessima...

    può essere che i client di posta stiano "passando di moda"?
  • Si, ma più che passati di moda, somemmersi dai social network, instant messaging e altre amenità varie.
    non+autenticato
  • di certo un sacco di gente, a torto o a ragione, non ne ha bisogno. Chi lavora seriamente col posta sì
  • Quoto.
    E devo dire, da utilizzatore di ThunderBird, che questa mossa mi fa un po' paura...
    non+autenticato
  • basta che in caso di problemi col pc/mac se la sappiano sistemare da soli, la posta su Autluk o tanderberd.
  • un po' si ma anche per colpa dei vari Google, Yahoo,etc che fanno di tutto per farti passare all'interfaccia web che ormai sta diventando il centro di tutto.
  • - Scritto da: ginfitz69
    > un po' si ma anche per colpa dei vari Google,
    > Yahoo,etc che fanno di tutto per farti passare
    > all'interfaccia web che ormai sta diventando il
    > centro di tutto.

    Se sei paranoico a livello di backup, come me, cerchi comunque di avere le tue cose in locale.
  • si lo faccio anch'io ma la gente non lo sa: la email, il web , google etc sono la stessa cosa...
    Per esempio, molti per andare su un sito non scrivono l'url (che magari conoscono) ma scrivono il nome su google e poi cliccano sopra uno dei siti proposti, assurdo ma vero ...
    Comunque molti gestori di posta elettronica impediscono di fatto di utilizzare POP3, SMTP o IMAP per cui l'unica alternativa è il web almeno che non cambi provider ( ma la "name" portability non esiste).
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 aprile 2011 09.45
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: ginfitz69
    > Comunque molti gestori di posta elettronica
    > impediscono di fatto di utilizzare POP3, SMTP o
    > IMAP per cui l'unica alternativa è il web almeno
    > che non cambi provider ( ma la "name"
    > portability non
    > esiste).

    beh... non è l'unica: basta autogestirsi mettendosi un serverino di posta in casa e/o, meglio, autorganizzarsi il tutto con due o tre amici...
    non+autenticato
  • non è proprio da tutti mettere in piedi qualcosa di concorrente ai big della posta in fatto di semplicità d'uso ed efficienza. ci vuole il tempo, l'hardware e le conoscenza sw per mettere in piedi una soluzione efficiente ed affidabile.

    certo che se non te ne frega niente di perdere tempo, posta, ricevere tonnellate di spam o essere te stesso fonte di spam, quindi avere problemi con le blacklist e tutto quello che comporta questo mondo, lo puoi fare.

    se invece te ne frega e non lo sai o puoi fare, allora i big della posta sono una benedizione.. a scapito della privacy
    non+autenticato