Alfonso Maruccia

Come Linux sconfisse Windows, in 20 anni

La foundation del Pinguino canta vittoria contro lo storico rivale. A cui non resterebbe che il mercato dei computer desktop. Per festeggiare il ventennale, ricchi premi e cotillon

Come Linux sconfisse Windows, in 20 anniRoma - Non usa mezzi termini il direttore esecutivo di Linux Foundation, Jim Zemlin, nel descrivere l'attuale posizione di mercato di Linux nei confronti dello storico rivale Microsoft: "Semplicemente Microsoft non ci interessa più di tanto - dice - erano il nostro più grande rivale, ma ora è come prendersela con un cucciolo".

In occasione del ventesimo anniversario della rivelazione al mondo del kernel del Pinguino, Zemlin sostiene che Linux ha oramai conquistato quasi tutti i mercati IT che c'erano da conquistare, i vecchi come i nuovi: dalle "umili origini come progetto di uno studente dell'università di Helsinki", Linux è oggi arrivato a essere "qualcosa che gira sul 70 per cento dell'equity trading globale, qualcosa che alimenta, davvero, la maggioranza del traffico di Internet che si tratti di Facebook, Google o Amazon".

Linux ha fatto terra bruciata intorno a sé conquistando ogni genere di mercato, dice Zemlin, passando dall'IT all'elettronica di consumo e approdando su ogni genere di dispositivo inclusi i televisori HD e le videocamere, gli e-reader, gli smartphone e i tablet basati su Google Android, i sistemi embedded e i supercomputer più potenti, più del 90 per cento di quelli presenti nella classifica Top500.
L'unico mercato in cui Linux non conta granché - ammette Zemlin - è quello dei personal computer propriamente detti, le centinaia di migliaia di desktop e laptop variamente accessoriati commercializzati ogni trimestre fiscale dove Microsoft Windows continua a detenere un monopolio apparentemente a prova di pinguini, leoni, narvali e ogni altro genere di bestiola "alternativa".

Per Zemlin il fatto che il 90 per cento abbondante di PC esistenti al mondo faccia girare una qualche versione di Windows è un dettaglio trascurabile, un "difetto di programmazione" nell'altrimenti invincibile macchina da guerra di Linux - e un difetto che verrà comunque corretto con l'andare del tempo e con la diffusione di dispositivi di computing di nuova generazione.

Per rendere Microsoft (teoricamente) irrilevante ci sono voluti 20 anni, le prime due decadi della storia di Linux, e la foundation si prepara a festeggiare degnamente il compleanno del Pinguino rilasciando infographic a tema, video promozionali e contest che avranno come giudice nientemeno che Linus Torvalds: il "papà" di Linux in carne, ossa e bit.

Alfonso Maruccia
861 Commenti alla Notizia Come Linux sconfisse Windows, in 20 anni
Ordina
  • Ciao, ti pregherei di esplicitarmi cosa intendi con "IT" che non mi è chiaro e trovo l'articolo molto interessante!Sorride
    Grazie!
    non+autenticato
  • Nell'ultimo numero di Linux Magazine:
    - L'autorun di Ubuntu non è sicuro
    - Un app store anche per GNU
    - Pay TV in chiaro
    - BitTorrente e Rapid Share anche da smartphone.

    Per la miseria!!! Siete proprio immacolati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gino tavera
    > Nell'ultimo numero di Linux Magazine:
    > - L'autorun di Ubuntu non è sicuro
    Se n'è già parlato.
    Ovviamente prova a documentarti e vedi che quel problema si verifica solo con ASLR e AppArmor disattivati.

    > - Un app store anche per GNU
    L'ha inventato GNU/Linux il concetto di gestore unico degli applicativi. Come al solito Microsoft è l'ultima arrivata...

    > - Pay TV in chiaro
    Si certo, solo su linux...su Windows non puoi vero?

    > - BitTorrente e Rapid Share anche da smartphone.
    Sono servizi di file sharing e sono legali, quindi non vedo problema.

    > Per la miseria!!! Siete proprio immacolati.
    Già...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 13 aprile 2011 13.01
    -----------------------------------------------------------
    Darwin
    5126
  • - Scritto da: Darwin
    > - Scritto da: gino tavera
    > > Nell'ultimo numero di Linux Magazine:
    > > - L'autorun di Ubuntu non è sicuro
    > Se n'è già parlato.
    > Ovviamente prova a documentarti e vedi che quel
    > problema si verifica solo con ASLR e AppArmor
    > disattivati.
    >
    > > - Un app store anche per GNU
    > L'ha inventato GNU/Linux il concetto di gestore
    > unico degli applicativi. Come al solito Microsoft
    > è l'ultima
    > arrivata...

    E allora perché "anche"?

    > > - Pay TV in chiaro
    > Si certo, solo su linux...su Windows non puoi
    > vero?

    Appunto; non siamo "noi" i "pirati"?

    > > - BitTorrente e Rapid Share anche da smartphone.
    > Sono servizi di file sharing e sono legali,
    > quindi non vedo
    > problema.

    Eccome no!!!
    http://tinyurl.com/45ynvzx
    http://punto-informatico.it/cerca.aspx?s=rapidshar...
    Vabbè che in quest'ultimo si parla anche di assoluzione, ma i gestori di RS, a volte, non distorcono un po' i significati?
    non+autenticato
  • - Scritto da: gino tavera
    > E allora perché "anche"?
    Perchè si sta importando il modello (a livello strutturale) di Apple...

    > Appunto; non siamo "noi" i "pirati"?
    E chi ha mai detto che solo su Windows esistono i pirati?

    > Eccome no!!!
    > http://tinyurl.com/45ynvzx
    > http://punto-informatico.it/cerca.aspx?s=rapidshar
    > Vabbè che in quest'ultimo si parla anche di
    > assoluzione, ma i gestori di RS, a volte, non
    > distorcono un po' i
    > significati?
    No. Loro sono un sito di File Sharing e dicono espressamente che non si assumono responsabilità riguardo contenuti postati. Quando arriva una notifica di violazione di copyright, loro rimuovono il contenuto.
    ╚ come eMule che non può essere considerato illegale, in quanto è solo uno strumento di file sharing (e questo non è illegale), che viene usato (senza responsabilità da parte del produttore) in modo legittimo o non.
    Ti faccio un esempio: Immagina di avere un negozio di armi e immagina di vendermi un arma regolarmente registrata facendo tutte le operazioni a norma di legge. Se io esco e ammazzo qualcuno, chi viene arrestato? Io o te? Ti rispondo: Vengo arrestato solo io, perchè sono io ad aver commesso il reato.
    Se ti arrestassero tu potresti giustamente dire: <<Io sono un venditore autorizzato. Ho compiuto le operazioni in piena regola. Se lui è un assassino che colpa ne ho?>>. Prova a pensarci e prova a proiettare il discorso su questi servizi.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 13 aprile 2011 16.30
    -----------------------------------------------------------
    Darwin
    5126
  • - Scritto da: Darwin

    > http://punto-informatico.it/cerca.aspx?s=rapidshar
    > > Vabbè che in quest'ultimo si parla anche di
    > > assoluzione, ma i gestori di RS, a volte, non
    > > distorcono un po' i
    > > significati?
    > No. Loro sono un sito di File Sharing e dicono
    > espressamente che non si assumono responsabilità
    > riguardo contenuti postati. Quando arriva una
    > notifica di violazione di copyright, loro
    > rimuovono il
    > contenuto.
    > ╚ come eMule che non può essere considerato
    > illegale, in quanto è solo uno strumento di file
    > sharing (e questo non è illegale), che viene
    > usato (senza responsabilità da parte del
    > produttore) in modo legittimo o
    > non.
    > Ti faccio un esempio: Immagina di avere un
    > negozio di armi e immagina di vendermi un arma
    > regolarmente registrata facendo tutte le
    > operazioni a norma di legge. Se io esco e ammazzo
    > qualcuno, chi viene arrestato? Io o te? Ti
    > rispondo: Vengo arrestato solo io, perchè sono io
    > ad aver commesso il
    > reato.
    > Se ti arrestassero tu potresti giustamente dire:
    > <<Io sono un venditore autorizzato. Ho compiuto
    > le operazioni in piena regola. Se lui è un
    > assassino che colpa ne ho?>>. Prova a pensarci e
    > prova a proiettare il discorso su questi
    > servizi.

    Mediafire è un sito di filesharing (che tra l'altro uso per cose che faccio io).
    In Rapidshare e soci non ho visto un file che sia uno del tutto legale,
    per esempio un progetto FOSS, delle esperienze del tutto personali (tecniche)
    che si vogliono condividere, o del materiale proprio, come può essere il tuo o il mio
    non coperto da copyright.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gino tavera
    > Mediafire è un sito di filesharing (che tra
    > l'altro uso per cose che faccio
    > io).
    > In Rapidshare e soci non ho visto un file che sia
    > uno del tutto
    > legale,
    Te l'ho già spiegato.

    > per esempio un progetto FOSS, delle esperienze
    > del tutto personali
    > (tecniche)
    > che si vogliono condividere, o del materiale
    > proprio, come può essere il tuo o il
    > mio
    > non coperto da copyright.
    Per i progetti FOSS c'è SourceForge che è un icona nel mondo open source.
    Darwin
    5126
  • Non sò ma ho letto metà dei commenti ma mi sa che non avete letto bene... si parla di server... linux (o come uno ha scritto linuz) è presente sui server... e non parlo di serverini parlo di Enel, Vodafone, Eni, Banche (quasi tutte le banche italiane soprattutto per le azioni in borsa...) e molti altri (basta pensare ai siti in php dove il 99% sono su linux e non windows...). Sul punto che sia ottimista questo Zemlin è poco ma sicuro. Nessuno riuscirà a togliere del tutto windows ma non anche il mercato dovrebbe essere libero di scegliere (infatti vi ricordo tutti i processi anti-trust che ha perso la microsoft e le multe relative?). Io sono un utilizzatore di entrambi i sistemi operativi in quanto sono perito informatico e ho la necessità di lavorare con entrambi. Vi assicuro i pro li hanno entrambi e i contro pure. Solo che quelli di windows sono molto più vistosi di quelli di linux e ciò non vuol dire che non esistono su linux! Io sono un linuxiano è vero ma guardo ciascun sistema operativo. Microsoft si è "ripresa" grazie al nuovo sistema operativo seven. Non è ancora potente quanto xp (attenderemo la prossima service pack per vedere ma già con la prima si avvicina molto), ma almeno a differenza di vista funziona senza dover cercare soluzioni a destra e manca! Linux è sconsigliatissimo per gli inesperti e per chi vuole entrare nel mondo dell'informatica in quanto alcune cose non sono proprio semplicissime e non aiuta molto se non si va a cercare nei forum (se dovete installare qualche driver non è come windows o almeno fino a poco fa era molto macchinosa la cosa) e purtroppo non ancora tutte le compagnie fanno driver proprietari per i propri prodotti sotto linux! Ora veniamo al dunque: Io in tutto questo non ho parlato neanche di mac, di unix e neanche di google OS. Io non li ritengo da meno questi sistemi operativi (li ho provati tutti uno ad uno e tutte le distro possibili e inimmaginabili!). Non credo ci sia il sistema operativo perfetto (per le cose che si usano ora non esiste un tempo era la shell dei comandi oppure il buon vecchio DOS). Vi consiglio di provare linux per chi dice che fa schifo senza averlo mai provato e per i linuxiani di ammettere che windows è un buon sistema operativo per molte cose che purtroppo linux non ha (i giochi, i software e l'implementazione quasi automatica delle periferiche), ma non bisogna dimenticare che un pc ha necessita diverse di un server e se IBM ha scelto linux è perchè è possibile modificarlo e modificarlo per i propri scopi (come hanno fatto tantissime altre aziende mondiali!). Detto questo spero che nessuno si scanni contro di me e contro gli altri! Bisogna scambiarsi le opinioni non ammazzarsiOcchiolino
    non+autenticato
  • Ma questi fanno i sondaggi dalla stessa società di Berlusconi ?
    Secondo l'ultimo rapporto di Gartner Microsoft è leader nel mercato dei server con oltre il 75%, sia sull'esistente che sulle nuove installazioni:

    - Active Directory detiene l'85% del mercato dei Directory Services;
    - Exchange detiene l'80% del mercato della posta elettronica;
    - SQL Server detiene oltre il 50% del mercato dei database (come numero di installazioni, non di valore dove primeggia Oracle) ed ha recentemente sorpassato DB2;
    - Sharepoint detiene il 45% dei server documentali;
    - Quasi l'80% delle installazioni SAP è su Windows Server;

    Inoltre:

    - Il 60% dei server Oracle gira su SUN Solaris (ed il 27% su Windows);
    - L'80% dei server DB2 gira su Mainframe (ed il 10% su Windows);
    - Novell con il suo SUSE è prossima al fallimento ed ha da anni stretto accordi con Microsoft;
    - Con l'acquisizione di SUN da parte di Oracle, nel giro di due anni Linux scomparirà dall'installato di Oracle a vantaggio di Solaris e MySQL morirà inesorabilmente portandosi dietro l'installato Linux;

    Ed a questo andrebbero aggiunte molti altri servizi ma mi fermo qui: dove è questa sconfitta di Microsoft ? Solo nella loro testa. Linux è un ottimo sistema operativo ma un' azienda, come la mia, sceglie in base ai servizi/applicazioni non in base alle guerre di religione ideologiche che servono loro a galvanizzare i Troll.

    Il recente passaggio degli Stock Exchange di Londra, Berlino (e Milano dato che la società di gestione è la stessa) a Linux è stata causata da fattori che poco c'entrano con il sistema operativo, piuttosto all'incapacità di chi doveva predisporre un piano di disaster recovery e al vendor dell'applicazione, cioè Accenture/Avenade che dopo 10 anni basavano ancora questo tipo di soluzione su SQL Server 2000 (dico 2000!), oltre ovviamente alla bontà della nuova applicazione veramente scritta bene.

    Apprezzo sempre le discussioni tecniche con i miei colleghi di "altre" piattaforme, io da buon sistemista Oracle e di recente di SQL Server 2008 ho molto apprezzato la grande professionalità e qualità del software sia di Oracle che di Microsoft mentre sono rimasto estremamente deluso dalle 1000 aziende fanfarone che ti propongono Linux solo per fare margine a scapito della vera qualità di una soluzione.
  • - Scritto da: 1881ig453488
    > Ma questi fanno i sondaggi dalla stessa società
    > di Berlusconi
    > ?
    > Secondo l'ultimo rapporto di Gartner Microsoft è
    > leader nel mercato dei server con oltre il 75%,
    > sia sull'esistente che sulle nuove
    > installazioni:
    >
    > - Active Directory detiene l'85% del mercato dei
    > Directory
    > Services;
    > - Exchange detiene l'80% del mercato della posta
    > elettronica;
    > - SQL Server detiene oltre il 50% del mercato dei
    > database (come numero di installazioni, non di
    > valore dove primeggia Oracle) ed ha recentemente
    > sorpassato
    > DB2;
    > - Sharepoint detiene il 45% dei server
    > documentali;
    > - Quasi l'80% delle installazioni SAP è su
    > Windows
    > Server;
    >
    > Inoltre:
    >
    > - Il 60% dei server Oracle gira su SUN Solaris
    > (ed il 27% su
    > Windows);
    > - L'80% dei server DB2 gira su Mainframe (ed il
    > 10% su
    > Windows);
    > - Novell con il suo SUSE è prossima al fallimento
    > ed ha da anni stretto accordi con
    > Microsoft;
    > - Con l'acquisizione di SUN da parte di Oracle,
    > nel giro di due anni Linux scomparirà
    > dall'installato di Oracle a vantaggio di Solaris
    > e MySQL morirà inesorabilmente portandosi dietro
    > l'installato
    > Linux;
    >
    > Ed a questo andrebbero aggiunte molti altri
    > servizi ma mi fermo qui: dove è questa sconfitta
    > di Microsoft ? Solo nella loro testa. Linux è un
    > ottimo sistema operativo ma un' azienda, come la
    > mia, sceglie in base ai servizi/applicazioni non
    > in base alle guerre di religione ideologiche che
    > servono loro a galvanizzare i
    > Troll.
    >
    > Il recente passaggio degli Stock Exchange di
    > Londra, Berlino (e Milano dato che la società di
    > gestione è la stessa) a Linux è stata causata da
    > fattori che poco c'entrano con il sistema
    > operativo, piuttosto all'incapacità di chi doveva
    > predisporre un piano di disaster recovery e al
    > vendor dell'applicazione, cioè Accenture/Avenade
    > che dopo 10 anni basavano ancora questo tipo di
    > soluzione su SQL Server 2000 (dico 2000!), oltre
    > ovviamente alla bontà della nuova applicazione
    > veramente scritta
    > bene.
    >
    > Apprezzo sempre le discussioni tecniche con i
    > miei colleghi di "altre" piattaforme, io da buon
    > sistemista Oracle e di recente di SQL Server 2008
    > ho molto apprezzato la grande professionalità e
    > qualità del software sia di Oracle che di
    > Microsoft mentre sono rimasto estremamente deluso
    > dalle 1000 aziende fanfarone che ti propongono
    > Linux solo per fare margine a scapito della vera
    > qualità di una
    > soluzione.

    mamma mia che marea di cazzate tutte in una volta
    non+autenticato
  • è giusto che esista un sistema operativo alternativo e gratuito
    nei suoi aspetti fondamentali ma oggi LINUx è gratuito sì è vero
    ma ogni aspetto importante è optional vedere video film in dvd
    collegarsi in rete installare driver gratis.... quando mai... o chiedi a un tecnico o ciccia
    C'è una eccezione che viene dall'Australia qualcuno che con PUPPY LINUX
    ti da un sistema operativo dove puoi vedere video anche in alta definizione film e dvd senza problemi fin dalla versione scaricata
    questo sì che è nello spirito di linux....e con solo 200 Megabite scaricati del sistema operativo
  • Sì, la sto tenendo d'occhio. Interessante. Ho un vecchio pc che mi piacerebbe "riesumare" proprio con la puppy linux.

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    http://puppylinux.org/wikka/ItalianLanguage
    non+autenticato
  • - Scritto da: Certo certo
    > Sì, la sto tenendo d'occhio. Interessante. Ho un
    > vecchio pc che mi piacerebbe "riesumare" proprio
    > con la puppy
    > linux.
    >
    > [img]http://puppylinux.org/main/images/logo.png[/i
    >
    > http://puppylinux.org/wikka/ItalianLanguage

    un netinstall della debian è meglio, ti scegli i pacchetti che vuoi e risulta piu performante
    non+autenticato
  • Grazie! Terrò in considerazione anche questa opzione. Sorride
    non+autenticato
  • > un netinstall della debian è meglio, ti scegli i
    > pacchetti che vuoi e risulta piu
    > performante

    non sono pienamente d'accordo anche se debian è molto migliore su altri aspetti.
    puppy dovrebbe essere compilata su librerie più leggere
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | Successiva
(pagina 1/11 - 54 discussioni)