la redazione

Nota/ Una nuova newsletter per Punto Informatico

Si rinnova il servizio di informazione quotidiana nella casella di posta elettronica dei lettori. Più contenuti, più flessibilità, in un formato più attuale

Roma - Le newsletter di Punto Informatico, da anni uno dei crocevia più importanti per informarsi sul mondo ICT, cambiano veste: guadagnano una grafica in linea con quella del sito, migliorano la leggibilità e semplificano la consultazione di tutte le informazioni che ogni giorno vengono pubblicate nelle varie sezioni del quotidiano.

Accanto alla consueta versione testuale, che resta disponibile, abbiamo deciso di offrire una veste più attuale alle email che ogni giorno raggiungono migliaia di lettori di PI. Sarà questo d'ora in avanti il formato predefinito con cui quotidianamente sarà possibile ricevere nella propria casella tutte le notizie di Punto Informatico pubblicate durante il giorno: chi lo desidera potrà continuare a ricevere la precedente versione testuale.

In più, rispolverando una vecchia abitudine, nel fine settimana invieremo agli iscritti della newsletter principale un riassunto con il meglio della settimana: una possibilità in più, per chi magari ha meno tempo o riesce a ritagliarsi un po' di spazio solo al sabato e alla domenica, per non perdersi i fatti e le notizie più importanti dei sette giorni appena trascorsi.
Infine, i lettori possono sempre scegliere di ricevere le altre consuete newsletter di Punto Informatico: PI Light, PI Download, TreSiti e Virgolette non cambiano formato e periodicità, e restano a disposizione di tutti coloro che da molti anni a questa parte non possono fare a meno di trovare nella propria casella ogni giorno una frase, un consiglio per navigare o gli spunti principali per orientarsi tra novità software e hardware che PI racconta dal 1996.

La Redazione
41 Commenti alla Notizia Nota/ Una nuova newsletter per Punto Informatico
Ordina
  • Come da oggetto, cliccando su un link della newsletter Thunderbird segnala un probabile tentativo di frode e chiede la conferma della navigazione.

    Penso ciò sia dovuto al fatto che la mail usa una piattaforma esterna a PI, che traccia i click degli utenti, per valutare il ROI della newsletterSorride

    Ogni utente cliccando su un link della mail, invia pure i dati della propria navigazione, il sito è in grado di identificare l'utente, e potrebbe tenere salvate informazioni per tracciare le sue abitudini, intese come notizie/argomenti preferiti, anziché aggregare semplicemente le informazioni.

    Non ci è dato sapere la politica.

    L'informazione è ovviamente anonima essendo la registrazione a PI basata sul solo indirizzo email, in sostanza significa che potrebbe esistere un db dove ad ogni email sono associate le notizie lette.

    Tecnicamente potrebbero farlo. I link della email che vi arriva potrebbe contenere il vostro codice di registrazione alla newsletter, per tracciarvi.

    Questo è l'url di una notizia tipo che arriva:

    http://t.contactlab.it/c/2000461/117/20&l...

    Il numero in neretto è l'unico per cui cambiandolo la notizia non cambia: è un buon candidato per essere il vostro identificatore!
    non+autenticato
  • Io non capisco perché ad ogni tentativo di innovazione o miglioria ci debba essere sempre sta levata di scudi o in un verso o nell'altro.
    Non ti sta bene la mail in HTML resta in quella in txt: mica te l'hanno tolta !!!

    Non parliamo poi degli estremismi:
         "HTML ? Scherziamo vero ?nr: Pinco Pallino4 risp. 09 apr, 11.50
         Le mail in HTML il mio sistema di posta le cancella al volo..."

    Non ci credo che non sia MAI successo che ti sia arrivata una mail in html che fosse importante,
    o il tuo atteggiamento talebano ti porta dire 'piuttosto mi perdo un contratto/documento/o che altro importante solo perché è in HTML'

    Se davvero fosse così mi spiacerebbe per te e quelli che fanno come te: gli estremismi non hanno MAI portato a nulla di buono !!

    JC
  • - Scritto da: IgaRyu

    > Se davvero fosse così mi spiacerebbe per te e
    > quelli che fanno come te: gli estremismi non
    > hanno MAI portato a nulla di buono

    1789
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alfio Muschio
    > - Scritto da: IgaRyu
    >
    > > Se davvero fosse così mi spiacerebbe per te e
    > > quelli che fanno come te: gli estremismi non
    > > hanno MAI portato a nulla di buono
    >
    > 1789

    Ho detto estremisti, non disperati spinti dalla fame !!! (presumendo visto la data ti riferisci alla rivoluzione francese)

    JC
  • - Scritto da: IgaRyu
    > Io non capisco perché ad ogni tentativo di
    > innovazione o miglioria ci debba essere sempre
    > sta levata di scudi o in un verso o
    > nell'altro.
    > Non ti sta bene la mail in HTML resta in quella
    > in txt: mica te l'hanno tolta
    > !!!
    >

    Ciò non toglie che un sito che si vanta di essere una rivista on line di informatica dovrebbe sapere che le mail HTML sono veicolo di spam e in quanto tali oggetto di filtro automatico da parte di molti utenti.

    Beh almeno quelli consapevoli.

    > Se davvero fosse così mi spiacerebbe per te e
    > quelli che fanno come te: gli estremismi non
    > hanno MAI portato a nulla di buono
    > !!
    >

    Come si possa bollare come "estremismo" la sacrosanta lamentela per la violazione della nettiquette, mi resta alquanto ostico.
  • - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    >
    > Come si possa bollare come "estremismo" la
    > sacrosanta lamentela per la violazione della
    > nettiquette, mi resta alquanto
    > ostico.

    Io mi riferisco non alla lamentela, che come la definisci tu resta sacrosanta, il mio usare la parola estremismo era riferito a chi ha la, liberissima, idea che l'html sia il diavolo e che da per scontato che gli altri si debbano adeguare alla sua convinzione. Resta il fatto che la versione txt resta i piedi per lui e gli altri che son conviti... e l'estremismo era riferito a chi esagera rischiando poi di perdere occasioni per questo fare estremo (citavo l'esempio di una mail importante davvero che fai cestinare al tuo sistema solo perché chi te la scrive non si e adattato al tuo pensiero (estremo).

    Vuoi un esempio ancora più chiaro ? Uno dei nostri più grossi clienti, mi manda gli ordini usando quella cosa immonda che si chiama INCREDIMAIL. Io secondo quel modo di pensare dovrei perdere un contratto da X milioni di euro perché l'ordine me lo ha mandato in HMTL e quindi lo cestino in automatico ?? lo troverei anacronistico e davvero poco credibile.

    Se si allora, A MIO PARERE, ha qualcosa che non va !!!! (ripeto a MIO parere)

    Spero di essere stato più chiaro adesso.

    JC
  • - Scritto da: IgaRyu
    > - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > >
    > > Come si possa bollare come "estremismo" la
    > > sacrosanta lamentela per la violazione della
    > > nettiquette, mi resta alquanto
    > > ostico.
    >
    > Io mi riferisco non alla lamentela, che come la
    > definisci tu resta sacrosanta, il mio usare la
    > parola estremismo era riferito a chi ha la,
    > liberissima, idea che l'html sia il diavolo e che
    > da per scontato che gli altri si debbano adeguare
    > alla sua convinzione. Resta il fatto che la
    > versione txt resta i piedi per lui e gli altri
    > che son conviti...


    u-o u-o u-o ferma tutto ferma tutto.
    L'html non è il diavolo, i messaggi di posta in html, invece, veicolo di spam e malaware, mettiamo i puntini sulle i.

    Sei tu che hai parlato di "innovazione" e hai detto che chi non accettava 'sta grande innovazione allora era un estremista.
    L'unica cosa estrema che vedo è ritenere "innovativo" lo spam.



    > Vuoi un esempio ancora più chiaro ? Uno dei
    > nostri più grossi clienti, mi manda gli ordini
    > usando quella cosa immonda che si chiama
    > INCREDIMAIL. Io secondo quel modo di pensare
    > dovrei perdere un contratto da X milioni di euro
    > perché l'ordine me lo ha mandato in HMTL e quindi
    > lo cestino in automatico ?? lo troverei
    > anacronistico e davvero poco
    > credibile.


    Si puo' sempre spiegare al cliente che le mail aziendali ufficiali non sono sms di ragazzine influenzabili dalle mode e di adeguarsi.
  • > u-o u-o u-o ferma tutto ferma tutto.
    > L'html non è il diavolo, i messaggi di posta in html, invece, veicolo di spam e malaware, >mettiamo i puntini sulle i.
    >

    Ok se dobbiamo giocare a far finta di non capire ditelo... davo per scontato che si parlava di spam DA html... su su

    > Si puo' sempre spiegare al cliente che le mail
    > aziendali ufficiali non sono sms di ragazzine
    > influenzabili dalle mode e di
    > adeguarsi.

    ok capito tutto continua a vivere nel tuo mondo .... in quello reale NESSUNO si permette di dire ad un cliente che ti fattura centinaia di migliaia (scusate) di eruo all'anno che client di posta deve usare....

    Piacerebbe anche a me quel mondo.... non sai quantoSorride

    JC
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 11 aprile 2011 14.49
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: IgaRyu

    > ok capito tutto continua a vivere nel tuo mondo
    > ....

    Nel mio mondo lavoro da circa 20 anni nel mondo dell'informatica e mai nessun cliente si è arrabbiato se lo aiutavo a svolgere meglio il suo lavoro.

    > in quello reale NESSUNO si permette di dire
    > ad un cliente che ti fattura centinaia di
    > migliaia (scusate) di eruo all'anno che client di
    > posta deve
    > usare....

    che c'entra il client?
  • Se vabbhe.. stiamo a far il gioco del muto che dice al sordo che c'e' un cieco che li guarda ????
  • - Scritto da: IgaRyu
    > Se vabbhe.. stiamo a far il gioco del muto che
    > dice al sordo che c'e' un cieco che li guarda
    > ????

    No stiamo a fa a quello che parla di un modno "reale" dove il cliente ti puo' pure defecare sulla scrivania altrimenti se ti lamenti cancella gli ordini.
  • - Scritto da: IgaRyu

    > Vuoi un esempio ancora più chiaro ? Uno dei
    > nostri più grossi clienti, mi manda gli ordini
    > usando quella cosa immonda che si chiama
    > INCREDIMAIL. Io secondo quel modo di pensare
    > dovrei perdere un contratto da X milioni di euro
    > perché l'ordine me lo ha mandato in HMTL e quindi
    > lo cestino in automatico ??

    Da quando un cliente da X milioni manda un contratto all'attenzione del sistemista invece che all'ufficio commerciale?

    > lo troverei
    > anacronistico e davvero poco
    > credibile.

    Si, pure io lo troverei poco credibile, e infatti lo cestino all'istante, se non lo fa il filtro.

    > Se si allora, A MIO PARERE, ha qualcosa che non
    > va !!!! (ripeto a MIO
    > parere)
    >
    > Spero di essere stato più chiaro adesso.

    Chiarissimo.
    A mio parere le mail si mandano in formato testo, e io sono coerente col mio parere: se tu vuoi scrivere a me, ti adegui.
  • - Scritto da: deluso
    > =Triste

    ma stai tranquilloSorride

    cosa c'è che non ti va? eh? su, su vieni dalla mammina eh =) dai...
    vuoi la mail in txt?

    dai che c'è ancora, daiiiSorride. Non avevi letto l'articolinoooo? ehhh? Sorride daiiiii leggi l'articolino dai... ammmmmmmmmmmpappabbuonaaaaaaaaa!Annoiato

    dai, leggi l'articolino daiiiiiSorride


    eccccoooooooooooooooo chepoiarrivapapàe brummmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm!

    E pooiiiiiSorride ehhhTriste eeeh? che succede dai, non ti piacciono le altre brute brute brute cativisime niusleter brutte cattive brutteeee ?

    dai che non ti iscrivi e andiamo al parco.
    eh?
    dai.

    non ti iscrivi, ok?

    daiiiii. eeeeeh? Vedi che va tutto meglio?

    dai.



    E ricordati che questa casa non è un albergo!
    non+autenticato
  • Le mail in HTML il mio sistema di posta le cancella al volo....
    non+autenticato
  • Windows 3.1 giusto?
    non+autenticato
  • no, semplicemente le mail in html sono il male da sempre, quindi si eliminano per difetto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: no problem
    > no, semplicemente le mail in html sono il male da
    > sempre, quindi si eliminano per
    > difetto.

    Il 90% delle mail in html contiene virus.
    Il restante 10% usa html perche' il contenuto non possiede informazione utile.

    Quindi e' giusto istruire il client di posta per eliminare le mail con html alla fonte.

    Chi proprio ha necessita' di evidenziare alcuni termini con *grassetto* /corsivo/ _sottolineato_ puo' sempre ricorrere a queste convenzioni, che poi ci pensa il client di posta a rendere come desiderato.
  • bhe si, se si tratta di fare font grossi, il problema non si poneA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • Condivido, è stata una pessima idea!!
    non+autenticato
  • allora puoi sempre restare iscritto a quella txtSorride
  • - Scritto da: Luca Annunziata
    > allora puoi sempre restare iscritto a quella txt
    >Sorride

    lo scusi, non sa leggere, è ancora piccolo

    dai vieni via Pinco, ti compro il gelato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco Pallino
    > Le mail in HTML il mio sistema di posta le
    > cancella al volo....

    cattivone Occhiolino
    gli inserzionisti di PI non saranno contenti...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco Pallino
    > Le mail in HTML il mio sistema di posta le
    > cancella al
    > volo....

    Il mio no e mi sono iscritto alla versione HTML.
    Teo_
    2338
  • - Scritto da: Pinco Pallino
    > Le mail in HTML il mio sistema di posta le
    > cancella al
    > volo....

    c'è scritto e ribadito due volte che puoi CONTINUARE CON LA NEWSLETTER TESTUALE
    non+autenticato
  • Complimenti, una newsletter formato HTML ci voleva proprio
    non+autenticato
  • il sistema più usato dagli spammer.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > il sistema più usato dagli spammer.

    Mentre un correttore di testi non e' considerato un investimento interessante...
    Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Come il rispetto della policy.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > il sistema più usato dagli spammer.

    Forse da quelli piu retrogradi e purtroppo ce ne sono tanti, anche italiani.
    Bhe, per PI non credo proprio sia sua intenzione fare dello spam, ma del resto il loro business è in internet. La cosa ci sta, del resto noi leggiamo informazioni gratuite, perchè non dare loro la possibilità di "suggerire" qualche consiglio per gli acquisti.
    Mi pare equo.

    Per contro ci sono vigliacconi, che vendono liste di email a cani e porci.
    Sul mio account yahoo, mi arrivano messaggi spam da una serie innumerevole di aziende italiane molto conosciute.

    Non ho la voglia di combattere questi mentecatti, anche perchè è interessante conoscere le stesse aziende che fanno pubblicità in televisione anche sulla RAI e ritrovarsele sulla casella di posta, quando non hai mai fornito nessun consenso all'invio di messaggi pubblicitari, ma vorrei tanto mandare loro una citazione in tribunale per le decine di messaggi che mi mandano.
    Forse un giorno lo farò, a spese dello stato ovviamente.

    Fasweb è quella che piu spamma, ma non solo... un giorno posterò la lista degli spammer Italioti dementi che infestano la mia casella di posta.
    Se scatta la querela, allora sappiate che sono pronto, morti di fame.
    A bocca aperta
    Ma
    non+autenticato
  • - Scritto da: cognome

    >
    > Forse da quelli piu retrogradi e purtroppo ce ne
    > sono tanti, anche
    > italiani.
    > Bhe, per PI non credo proprio sia sua intenzione
    > fare dello spam, ma del resto il loro business è
    > in internet. La cosa ci sta, del resto noi
    > leggiamo informazioni gratuite, perchè non dare
    > loro la possibilità di "suggerire" qualche
    > consiglio per gli
    > acquisti.
    > Mi pare equo.
    >

    Come i finti sfondi che sono pubblicità che infestano mezza rete, sopratutto nei siti "bimbominkia", perchè non mettiamo pure i falsi link che sono pubblicità ?

    Bisogna stare attenti a non essere invasivi.... Tra l'altri PI si stava allineato a questo sistema, basti vedere la mia personale protesta contro i finti sfondi...

    Comunque faccio notare che PI invece di pensare a queste idiozie, potrebbe ascoltare i suggerimenti e le critiche che da anni vengono fatte, ma che loro non ascoltano mai.

    Però il tempo di fare una mailing list in HTML, uno spazio marchetta ai libri di edizioni master, lo trovano però....
    Sgabbio
    26178
  • Non comprendo la tua contrarietà.
    Chi vuole iscriversi lo fa, chi non vuole non lo fa.
    Ribadisco il concetto...
    Lo spam via email è una cosa vecchia che non funziona piu da tempo.
    E' completamente inutile mandare mails a persone che non sono interessate a un determinato argomento o iscritte a un sito dove si tratta di argomenti specifici.

    Ricevo volentieri, per esempio, newsletters da parte di alcuni siti di marketing. E' inutile che mi si mandano mails su preventivi di assicurazioni, sconti telefonici, sconti su viaggi eccetera: non me ne frega una emerita mazza.

    I messaggi che passano il filtro antispam, li cancello senza neanche aprirli.

    Gli spammers italiani dovrebbero dedicarsi ad altro ed aggiornarsi: sono patetici e ridicoli perchè non hanno capito una beata minchia su come si fa pubblicità.

    Questo tipo di spam non funziona piu negli states, sia per i motivi di cui sopra, sia perchè ti chiudono il sito.

    Nella nostra italietta che ancora fatica a capire cosa è internet, siamo rimasti indietro di 10 anni, come al solito Rotola dal ridere

    Comunque la discussione si è spostata sullo spam e PI non c'entra proprio nulla in tutto quello che ho detto.

    Poi dipende sempre se la tua email la danno ad altri...

    Comunque, mentre anni fa (10 o giu di la) una lista contenente milioni di indirizzi email te la vendevano a centinaia di dollari, ora su ebay la puoi conprare per pochi dollari ($2, $5, $10 massimo).

    Perchè? A bocca aperta

    Perchè ci sono i boccaloni che abboccano, come gli spammerini italiani, al soldo di grosse aziende.

    Se vuoi te ne genero una da 10 milioni di indirizzi in un ora, gratis!

    Ma non mi sembra il caso... lasciamo la nostra italietta nello stato in cui si trova: nell'ignoranza piu totale.

    Ciauz!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dexter 31
    > Complimenti, una newsletter formato HTML ci
    > voleva proprio

    certo... a grande richiesta degli inserzionisti di PI...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dexter 31
    > Complimenti, una newsletter formato HTML ci
    > voleva proprio

    la loro mamma dev'essere sempre incinta Sorride

    Mauro
  • - Scritto da: Dexter 31
    > Complimenti, una newsletter formato HTML ci
    > voleva
    > proprio

    senti, anche tu, non disturbare i signori qui che stanno facendo il marchetinghe , dai.

    scusate signori, scusatelo.

    dai, vieni via Dexter, che i signori devono usare le immagini per fare un po' di tracking e capire se le newsletter vengono lette.

    vieni via e non fare rumore.
    non+autenticato