Dinox PC

PI Hardware/ Il (quasi) perfetto HTPC

Creare un valido ibrido per l'home theater potrebbe rivelarsi un'operazione più complessa del previsto. Vi spieghiamo il perché, e come riuscire ad avvicinarsi al nirvana

Uno dei crucci che negli ultimi anni ha fatto perdere tante ore di sonno agli appassionati di computer e sistemi home theater è quello della realizzazione di un sistema capace di coniugare i vantaggi dei dispositivi di elettronica di consumo con la flessibilità dei tradizionali PC. Un'operazione che a prima vista potrebbe apparire banale ma che in realtà nasconde tante insidie e grosse difficoltà per essere messa in pratica a causa degli stringenti requisiti che un prodotto da salotto deve possedere.

L'avanzare della tecnologia, però, permette di appianare precedenti difficoltà e raggiungere nuovi livelli di integrazione e performance tali da farci avvicinare sempre di più alla perfezione di un sistema che può regalare da una parte prestazioni e facilità d'uso e dall'altra supporto per molteplici formati e funzioni.

Per capire quanto siamo vicini alla realizzazione di un prodotto ideale abbiamo deciso di assemblare un sistema HTPC con componenti oggi disponibili sul mercato e a nostro avviso in grado di rispondere alle esigenze di un pubblico casalingo. I requisiti minimi che richiediamo siano soddisfatti sono i seguenti:
  • Facilità di utilizzo
  • Massima silenziosità
  • Consumi ridotti
  • Tempi di risposta minimi
  • Tempi di avvio minimi
  • Estetica adeguata al contesto
  • Flessibilità a supporto dei diversi tipi di contenuto e di formati

Per poter raggiungere tali obiettivi riteniamo che in linea di massima sia necessario utilizzare:

  • Una piattaforma di base con prestazioni sufficientemente elevate e consumi ridotti abbinata a componenti che richiedono una dissipazione passiva o che utilizzino ventole poco rumorose;
  • Un case che coniughi l'aspetto tipico degli chassis utilizzati nei prodotti Hi-Fi a funzioni tipiche di un VCR o un player DVD/Blu-ray (telecomando, display informativo,...);
  • Una suite software facile da utilizzare, che funzioni con il telecomando e permetta di gestire tutti i file multimediali di cui disponiamo e permetta di accedere almeno ai più noti servizi web.


HTPC
Notizie collegate
281 Commenti alla Notizia PI Hardware/ Il (quasi) perfetto HTPC
Ordina
  • Cento volte meglio windows che linux. Grafica e funzionalita' per non parlare della compatibilita' che con linux diventa critica.
    Aspetto volentieri quei secondi in piu' pur di avere un sistema totalmente gestibile con windows.
    non+autenticato
  • con 3 watt fai tutto (ammesso sia stato implementato)

    sulla pandaboard dovrebbe esserci qualcosa di simile già implementato
    http://pandaboard.org/content/xbmc
    non+autenticato
  • - Scritto da: banca
    > con 3 watt fai tutto (ammesso sia stato
    > implementato)
    >
    > sulla pandaboard dovrebbe esserci qualcosa di
    > simile già
    > implementato
    > http://pandaboard.org/content/xbmc

    essendo piattaforma arm c'è il problemadello streaming flashTriste
    non+autenticato
  • 1) Boot time. Sui laptop - laptop!!! - Asus, esistono progetti per fare il boot di Ubuntu in meno di tre secondi. 12 secondi di boot sono TANTISSIMI.

    2) Scelta dell'OS. Come è stato fatto notare, Linux supporta pienamente i dischi SSD da prima di Windows. Inoltre, con Linux non devo dimenarmi tra tre programmi per avere un media centre misero dal punto di vista software, come quello che è stato assemblato in questo articolo per un costo assurdo. Basti vedere a cosa viene fornito in sistemi come Xtreamer, basati su Linux.

    3) Prestazioni audio. Manca una delle cose più importanti, ovvero un test *audio* degno di questo nome, con file con audio in Dolby/Dolby True-HD/THX.

    È assolutamente indispensabile che la parte di guadagno audio sia isolata dal punto di vista della messa a terra, soprattutto se voglio avere dei bassi degni di questo nome. Questo significa con gran probabilità che devo utilizzare un home theatre separato per l'audio; a questo punto, tanto vale usare un home theatre di fascia media, che integra due alimentatori separati, ed allo stesso prezzo (o inferiore) di questo assemblato posso avere un sistema in grado anche di connettersi alla rete e supportare molte delle funzionalità di un HTPC, con prestazioni audio degne di tal nome.

    Il mio approccio: con molti, molti meno soldi mi sono procurato:

    1) un home theatre usato (ebay va bene per procurarsi un Onkyo di un paio di anni fa)

    2) un paio di apparecchietti xtreamer (www.xtreamer.net); il player in salotto (rumorosità ZERO decibel) e dischi da 1 TB installati in un'altra stanza e connessi via ethernet (o WiFi)

    3) ho ottenuto più funzionalità di questo sistema, migliore resa audio/video, minore rumorosità, zero costi di licenze software.


    Cordiali saluti
  • Concordo in gran parte con quanto hai scritto, però avrei dato un voto più altinoA bocca aperta

    - Scritto da: markoer
    > 1) Boot time. Sui laptop - laptop!!! - Asus,
    > esistono progetti per fare il boot di Ubuntu in
    > meno di tre secondi. 12 secondi di boot sono
    > TANTISSIMI.

    Fino a 45 secondi è accettabile, non muore nessuno se aspetti un pochino, l'importante è che ci siano tutte le funzionalità richieste.
    Pensa che il mio primo htpc aveva tempi di 30 secondi, dopo 10 anni le cose sono solo peggiorate...Triste



    > 2) Scelta dell'OS. Come è stato fatto notare,
    > Linux supporta pienamente i dischi SSD da prima
    > di Windows. Inoltre, con Linux non devo dimenarmi
    > tra tre programmi per avere un media centre
    > misero dal punto di vista software, come quello
    > che è stato assemblato in questo articolo per un
    > costo assurdo. Basti vedere a cosa viene fornito
    > in sistemi come Xtreamer, basati su
    > Linux.

    Sfondi una porta apertaA bocca aperta


    > 3) Prestazioni audio. Manca una delle cose più
    > importanti, ovvero un test *audio* degno di
    > questo nome, con file con audio in Dolby/Dolby
    > True-HD/THX.

    Io sono ancora fermo al DTS come massimo sistema per l'audio, tutto il resto non mi convince oppure è troppo di nicchia.
    Ben vengano però le recensioni.


    > Il mio approccio: con molti, molti meno soldi mi
    > sono
    > procurato:
    >
    > 1) un home theatre usato (ebay va bene per
    > procurarsi un Onkyo di un paio di anni
    > fa)

    Ampli e sinto non costano così tanto, e ti durano parecchio. Il costo è dato dalle casse ma qui si va a gusti. I sistemi medio-buoni come Marantz hanno prezzi ben sotto i 1000 euro, mentre casse valide sono tutte sopra i 1000 euro (frontali) od oltre (sub). Sui canali posteriori si può invece risparmiare parecchio.


    > 2) un paio di apparecchietti xtreamer
    > (www.xtreamer.net); il player in salotto
    > (rumorosità ZERO decibel) e dischi da 1 TB
    > installati in un'altra stanza e connessi via
    > ethernet (o WiFi)

    Vado a controllare, non lo conoscevo.


    > 3) ho ottenuto più funzionalità di questo
    > sistema, migliore resa audio/video, minore
    > rumorosità, zero costi di licenze
    > software.

    Io al momento ho un sistema MythTV derivato da un LinuxMCE, ma la configurazione ha richiesto MESI interi e notti insonni.
    Adesso va molto ma molto bene per fortuna.
    non+autenticato
  • - Scritto da: suggeriment o
    [...]
    > Fino a 45 secondi è accettabile, non muore
    > nessuno se aspetti un pochino, l'importante è che
    > ci siano tutte le funzionalità
    > richieste.
    > Pensa che il mio primo htpc aveva tempi di 30
    > secondi, dopo 10 anni le cose sono solo
    > peggiorate...
    >Triste

    Capisco, ma per me sarebbe inaccettabile già aspettare 15 secondi, considerando che un Onkyo con DLMA o un Xtreamer fanno il boot in tre secondi, e stai usando una SSD.


    [...]
    > Io sono ancora fermo al DTS come massimo sistema
    > per l'audio, tutto il resto non mi convince
    > oppure è troppo di
    > nicchia.
    > Ben vengano però le recensioni.

    Personalmente ascolto classica (stereo) e mi piacciono i film come quelli di Kubrik (spesso in mono Sorride). Però non disdegno un film di azione. Ho provato 5.1 e 7.1 ed ho notato la differenza su questi ultimi. In ogni caso se ti basta un 5.1, in molti sistemi HT puoi configurare una seconda stanza della casa. Non mi sembra una brutta idea - tutte features che ho incluse allo stesso costo di questo sistema...


    > Ampli e sinto non costano così tanto, e ti durano
    > parecchio.

    Beh, si fa presto a spendere 700 € Sorride

    > Il costo è dato dalle casse ma qui si
    > va a gusti. I sistemi medio-buoni come Marantz
    > hanno prezzi ben sotto i 1000 euro, mentre casse
    > valide sono tutte sopra i 1000 euro (frontali) od
    > oltre (sub). Sui canali posteriori si può invece
    > risparmiare parecchio.

    Quoto. Io ho scelto una marca tedesca, Elac, che oltre ad essere nel paese in cui vivo (in Germania) ha un buon rapporto qualità/prezzo ed offre diffusori particolari come quelli integrati a parete, con una buona tecnologia.


    [...]
    > Io al momento ho un sistema MythTV derivato da un
    > LinuxMCE, ma la configurazione ha richiesto MESI
    > interi e notti insonni.
    > Adesso va molto ma molto bene per fortuna.

    Per questo mi piaccioni scatolotti come gli Xtreamer, perché tutto è già risolto: codecs, decoding, e compagnia bella Sorride


    Cordiali saluti
  • siete dei folli... un Atom ION2 con XBMC è la vera soluzione
    non+autenticato
  • Torno sull'argomento SSD in quanto stiamo testando un nuovo prodotto basato sì su una piattaforma più potente ma dotato di disco rigido tradizionale. I tempi di attesa quando si richiede l'avvio di applicazioni con il telecomando a volte sono troppo elevati per far si che anche l'utente che "crede di essere davanti ad un dispositivo di elettronica di consumo" sia soddisfatto del prodotto.

    Con un PC si tratta sempre di raggiungere dei compromessi in nome della flessibilità. Altrimenti meglio optare per un prodotto dedicato.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Successiva
(pagina 1/9 - 42 discussioni)