Raffaella Gargiulo

USA, condannato per il pedoporno che non c'è

60 giorni di carcere, due di libertà vigilata e 200 ore di servizi sociali: questa la condanna per il ragazzo che aveva prodotto il video beffa nel quale comparivano minorenni che ascoltavano una canzone dai contenuti sessuali espliciti

Roma - Il ragazzo ventenne del Michighan, Evan Emory, che aveva prodotto un video nel quale comparivano dei ragazzi di scuola elementare ripresi mentre il giovane cantava un brano dal testo dai contenuti sessuali espliciti, ha ottenuto 60 giorni di carcere, due anni di libertà vigilata e una diffida a stare a contatto con minorenni.

Il ragazzo aveva montato il video incriminato unendo scene che ritraevano dei ragazzini di prima elementare che ascoltavano un brano da lui suonato con la chitarra e scene in cui, una volta rientrato a casa, cantava una canzone dal testo completamente differente dal primo. I genitori dei bambini ripresi non erano stati affatto felici nel vedere i loro bambini apparire nel video, che il ventenne aveva successivamente condiviso su Youtube, pertanto Emory era stato individuato e fermato circa un mese e mezzo fa con l'accusa di produzione di materiale pedopornografico.

Il ragazzo è stato condannato ieri, a seguito di patteggiamento, a 60 giorni di prigionia, due anni di libertà vigilata, 200 ore di servizi sociali e il divieto di avvicinarsi e di stare a contatto con tutti i ragazzini di età inferiore ai 17 anni. La pena inflitta al ragazzo non è stata ben accolta dai genitori dei ragazzini che hanno dichiarato che "qualsiasi reato che coinvolga i minori su internet dovrebbe comportare la pena di morte".
A seguito della condanna il ventenne ha rilasciato alcune interviste nelle quali ha dichiarato di aver ricevuto molte lettere di sostegno da parte di persone di ogni parte del mondo, ma anche tanti messaggi di protesta contro il video pensato per essere uno scherzo. "Ho avuto molta paura - ha spiegato Emory - di finire nella lista dei criminali sessuali per via di alcune lettere che stavo ricevendo, e avevo tanta paura di essere violentato in carcere perchè sono a conoscenza del fatto che i reati sessuali non sono ben visti in prigione". Il ventenne ha, pertanto, ammesso di essere stato molto sollevato nel momento in cui è venuto a conoscenza che il suo nome non sarebbe comparso nel registro dei sex offender.

"Ci sono persone là fuori - ha continuato - che pensano che io sia un molestatore di bambini ed è per me una cosa terrificante. Il ragazzo ha detto di essersi pentito e di aver compreso di aver compiuto un gesto stupido e sbagliato. "Non posso dire abbastanza quanto mi dispiace, davvero non pensavo che potesse accadere tutto questo".

Raffaella Gargiulo
Notizie collegate
41 Commenti alla Notizia USA, condannato per il pedoporno che non c'è
Ordina
  • Manca la parola "anni" nel cappello, così sembrano 2 giorni di libertà vigilata
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fai il login
    > Manca la parola "anni" nel cappello, così
    > sembrano 2 giorni di libertà
    > vigilata

    imho una multa 1000 $ per abuso di immagine su youtube sarebbe stata piu' che sufficiente A bocca storta
    non+autenticato
  • Qualche anno fa sono stato condannato perchè sul pc avevo delle foto amatoriali di una tipa ripresa nell'atto di svestirsi....si ripeto, niente porno (che comunque c'era sul pc e in quantità) solo una ragazza seminuda che si sveste, poteva avere 19 come 18 e forse anche 17 anni (non di meno), evidentemente il magistrato di turno ha stabilito che ne avesse 17. Ogni altro commento è superfluo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tex
    > Qualche anno fa sono stato condannato perchè sul
    > pc avevo delle foto amatoriali di una tipa
    > ripresa nell'atto di svestirsi....si ripeto,
    > niente porno (che comunque c'era sul pc e in
    > quantità) solo una ragazza seminuda che si
    > sveste, poteva avere 19 come 18 e forse anche 17
    > anni (non di meno), evidentemente il magistrato
    > di turno ha stabilito che ne avesse 17. Ogni
    > altro commento è
    > superfluo.

    l'unico commento è che occorre prudenza nel virtuale come nel reale

    forse le foto le hai scaricate incautamente da un sito già indagato, altrimenti non sarebbero arrivati a te, ne'avrebbero potuto stabilire che la ragazza era minorenne
    non+autenticato
  • > l'unico commento è che occorre prudenza nel
    > virtuale come nel
    > reale
    >
    > forse le foto le hai scaricate incautamente da un
    > sito già indagato, altrimenti non sarebbero
    > arrivati a te, ne'avrebbero potuto stabilire che
    > la ragazza era
    > minorenne

    No, a me sono arrivati per altri "motivi" che non sto a precisare in questa sede ma ti assicuro che sono pazzeschi come quelli che ho citato.
    Il semplice fatto che oggi, anno del Signore 2011, si possa essere indagati e/o condannati per avere delle foto di una ragazza che si sveste è semplicemente aberrante e indice della follia del tempo "nostro".
    Ai posteri l'ardua sentenza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tex
    > > l'unico commento è che occorre prudenza nel
    > > virtuale come nel
    > > reale
    > >
    > > forse le foto le hai scaricate incautamente da
    > un
    > > sito già indagato, altrimenti non sarebbero
    > > arrivati a te, ne' avrebbero potuto stabilire che
    > > la ragazza era
    > > minorenne
    >
    > No, a me sono arrivati per altri "motivi" che non
    > sto a precisare in questa sede ma ti assicuro che
    > sono pazzeschi come quelli che ho
    > citato.
    > Il semplice fatto che oggi, anno del Signore
    > 2011, si possa essere indagati e/o condannati per
    > avere delle foto di una ragazza che si sveste è
    > semplicemente aberrante e indice della follia del
    > tempo
    > "nostro".
    > Ai posteri l'ardua sentenza.

    se la ragazza risulta minorenne è reato ovunque, tanto è vero per questo che sono sotto schiaffo anche i vip

    spero cmq che non stia a te dimostrare che la ragazza è maggiorenne...Deluso
    non+autenticato
  • - Scritto da: max
    > - Scritto da: Tex
    > > > l'unico commento è che occorre prudenza nel
    > > > virtuale come nel
    > > > reale
    > > >
    > > > forse le foto le hai scaricate incautamente da
    > > un
    > > > sito già indagato, altrimenti non sarebbero
    > > > arrivati a te, ne' avrebbero potuto stabilire
    > che
    > > > la ragazza era
    > > > minorenne
    > >
    > > No, a me sono arrivati per altri "motivi" che
    > non
    > > sto a precisare in questa sede ma ti assicuro
    > che
    > > sono pazzeschi come quelli che ho
    > > citato.
    > > Il semplice fatto che oggi, anno del Signore
    > > 2011, si possa essere indagati e/o condannati
    > per
    > > avere delle foto di una ragazza che si sveste è
    > > semplicemente aberrante e indice della follia
    > del
    > > tempo
    > > "nostro".
    > > Ai posteri l'ardua sentenza.
    >
    > se la ragazza risulta minorenne è reato ovunque,

    sopra i 16 anni è ancora "pedo"?

    > tanto è vero per questo che sono sotto schiaffo
    > anche i
    > vip

    ... per una legge che hanno fatto loro stessi (due anni fa hanno alzato il limite di età per il sesso mercenario a 18 anni)

    > spero cmq che non stia a te dimostrare che la
    > ragazza è maggiorenne...
    >Deluso

    in certi casi la colpevolezza ti viene praticamente tatuata sulla fronte ben prima di un regolare processo. Ed anche se uno fosse innocente, se la porterebbe dietro a vita.
  • - Scritto da: Tex
    > Qualche anno fa sono stato condannato perchè sul
    > pc avevo delle foto amatoriali di una tipa
    > ripresa nell'atto di svestirsi....si ripeto,
    > niente porno (che comunque c'era sul pc e in
    > quantità) solo una ragazza seminuda che si
    > sveste, poteva avere 19 come 18 e forse anche 17
    > anni (non di meno), evidentemente il magistrato
    > di turno ha stabilito che ne avesse 17. Ogni
    > altro commento è
    > superfluo.

    E l'onere della prova (che la ragazza fosse minorenne)?
  • ogni nazione/popolo ha le sue aberrazioni mentali, gli Statunitensi hanno questa cosa qui...
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > ogni nazione/popolo ha le sue aberrazioni
    > mentali, gli Statunitensi hanno questa cosa
    > qui...

    http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=14...
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: attonito
    > > ogni nazione/popolo ha le sue aberrazioni
    > > mentali, gli Statunitensi hanno questa cosa
    > > qui...
    >
    > http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=14

    scherziamo? non sia mai che le bambine sviluppino una sessualità!
  • questa notizia mi ha un po' rovinato la mattina.
    sul serio.Triste
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > questa notizia mi ha un po' rovinato la mattina.
    > sul serio.Triste

    A certe notizie ci ho fatto un po' il callo, personalmente.
  • - Scritto da: histor91
    > - Scritto da: il solito bene informato
    > > questa notizia mi ha un po' rovinato la mattina.
    > > sul serio.Triste
    >
    > A certe notizie ci ho fatto un po' il callo,
    > personalmente.

    Però quando ho letto che i genitori volevano la pena di morte mi sono sentito crollare il mondo addosso... quanta cattiveria ed ignoranza.
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > Però quando ho letto che i genitori volevano la
    > pena di morte mi sono sentito crollare il mondo
    > addosso... quanta cattiveria ed
    > ignoranza.

    Mai visto una persona augurare la morte ad un'altra?
  • - Scritto da: histor91
    > - Scritto da: il solito bene informato
    > > Però quando ho letto che i genitori volevano la
    > > pena di morte mi sono sentito crollare il mondo
    > > addosso... quanta cattiveria ed
    > > ignoranza.
    >
    > Mai visto una persona augurare la morte ad
    > un'altra?

    sono veneziano... qui praticamente augurarsi la morte è una specie di saluto.
    Ma è tutt'altro discorso.
    Già secondo me la pena di morte è deprecabile: uno stato che si permetta di applicare la "legge del taglione" è semplicemente barbarico, un padre ed una madre che dichiarino a freddo che un ragazzo si meriterbbe la pena di morte per una sciocchezza del genere fanno rabbrividire e rattristire.

    P.S.
    prima che mi si dica "vorrei vedere se ammazzassero un tuo caro se non vorresti la pena di morte" io dico che rispetto la vendetta ma che il lavoro sporco va fatto da soli e non istituzionalizzato.
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > sono veneziano... qui praticamente augurarsi la
    > morte è una specie di
    > saluto.

    Sono anch'io venezianoSorride

    > Ma è tutt'altro discorso.
    > Già secondo me la pena di morte è deprecabile:
    > uno stato che si permetta di applicare la "legge
    > del taglione" è semplicemente barbarico, un padre
    > ed una madre che dichiarino a freddo che un
    > ragazzo si meriterbbe la pena di morte per una
    > sciocchezza del genere fanno rabbrividire e
    > rattristire.

    Ma tanta gente è barbarica. E perennemente impulsiva (o riflessiva ma decerebrata), pertanto anche se fosse civile...
  • - Scritto da: histor91
    > - Scritto da: il solito bene informato
    > > sono veneziano... qui praticamente augurarsi la
    > > morte è una specie di
    > > saluto.
    >
    > Sono anch'io venezianoSorride

    tamorti! A bocca aperta

    > > Ma è tutt'altro discorso.
    > > Già secondo me la pena di morte è deprecabile:
    > > uno stato che si permetta di applicare la "legge
    > > del taglione" è semplicemente barbarico, un
    > padre
    > > ed una madre che dichiarino a freddo che un
    > > ragazzo si meriterbbe la pena di morte per una
    > > sciocchezza del genere fanno rabbrividire e
    > > rattristire.
    >
    > Ma tanta gente è barbarica. E perennemente
    > impulsiva (o riflessiva ma decerebrata), pertanto
    > anche se fosse
    > civile...

    lo stato non dovrebbe abbassarsi al livello della gente (parlando di stupidità ovviamente)
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > lo stato non dovrebbe abbassarsi al livello della
    > gente (parlando di stupidità
    > ovviamente)

    Lo Stato non s'è abbassato, in questo caso. Diciamo che l'arresto e il pagamento sono un abbassamento più che sufficiente.
  • Ogni crimine contro i minori online meriterebbe la pena di morte. Giustissimo! Anzi, forse tale idea andrebbe estesa anche ai crimini cosiddetti "non-online" (sebbene si sa, siano molto meno importanti). Ma tralasciando, dato che non mi intendo di legge, suggerirei dunuque di applicare subito l'idea principale.

    Esempio: siti di suonerie chiaramente PER MINORENNI. Poichè l'uso del cellulare ai minorenni è vietato, incoraggiarne l'uso è apologia di reato. E' contro i minori. E' online. Dunque

    PENA DI MORTE!

    Lo vedete che non tutto il male viene per nuocere!
    non+autenticato
  • Uso del cellulare vietato ai minorenni? Ma in che film?
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)