Mauro Vecchio

Telemarketing, nuove regole dai consumatori

Le tutele garantite dal registro delle opposizioni non basterebbero ad eliminare totalmente il fenomeno delle telefonate commerciali. Audiconsum propone una serie di FAQ e una email per i reclami

Roma - Sono 300mila i consumatori italiani finora iscrittisi al cosiddetto registro delle opposizioni, realizzato dalla Fondazione Ugo Bordoni per chiamare a raccolta tutti quegli utenti contrari alle attività telefoniche del telemarketing. Ma questo stesso registro non eliminerebbe totalmente le sgradevoli telefonate a scopo commerciale, come ha recentemente sottolineato Pietro Giordano, segretario generale vicario dell'Associazione Difesa Consumatori e Ambiente (Adiconsum).

"Per questo Adiconsum e le altre associazioni consumatori hanno avanzato al Ministero dello Sviluppo Economico e alla Fondazione Bordoni proposte per garantire più pienamente i consumatori, che sono state accolte", ha aggiunto Giordano.

Innanzitutto una campagna informativa corretta, mettendo a disposizione sul sito del registro una sezione di FAQ per i consumatori, oltre ad uno specifico indirizzo di posta elettronica per eventuali reclami.
Adiconsum ha poi chiesto al Garante della Privacy di intervenire con nuove diposizioni - concordate con le stesse associazioni dei consumatori - in modo da annullare tutti i consensi richiesti all'atto dell'iscrizione al registro. E, inoltre, per garantire che l'autorizzazione al trattamento dei dati sia utilizzabile solo se rilasciata con modalità documentate dal titolare dell'utenza telefonica. "Questo per semplificare le denunce in caso di abuso del telemarketing", ha concluso Giordano.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
11 Commenti alla Notizia Telemarketing, nuove regole dai consumatori
Ordina
  • Ho inviato il 9 giugno all'AGCOM al Garante della Privacy e alle altre Istituzioni collegate un reclamo riguardante il modus operandi di un CORECOM che ha competenza eclusiva in materia di controversie con gli Operatori /Gestori telefonici. Ho inviato in allegato tutta la normativa che individua le responsabilità di chi utilizza i call center (anonimi e clandestini )perché esiste: responsabilità che coinvolge anche le Camere di Commercio che non controllano le aziende che utilizzano il telemarketing. Sono certa che il Garante ha letto il mio documento e che nella sua relazione mi abbia dato una risposta dispiaciuta e allaquale dovrà prendere insieme agli altri organismi un serio provvedimento. Angela Maria Fascia. NB Se volete il testo e gli allegati fatemelo sapere
    non+autenticato
  • l'unica soluzione temo sia quella di cancellarsi dalle guide telefoniche, e forse non basta nemmeno. Il resto è una perdita di tempo perché c'è sempre il furbetto di turno che chiama senza controllare il registro delle opposizioni.
    Scusate lo sconforto.
    non+autenticato
  • Ricevo molte telefonate pubblicitarie e ho deciso di iscrivermi sul sito in questione ma non comparendo il mio numero di telefono negli elenchi pubblici IL SITO RIFIUTA DI REGISTRARMI! Eppure le telefonate commerciali le sto ricevendo perchè il mio numero ce l'hanno già o lo trovano altrove.
    Per cui siamo all'assurdo che per non farti disturbare dovresti prima pubblicizzare al massimo il tuo numero di telefono !!! Figuriamoci....
    non+autenticato
  • Il telemarketing è una vergogna da nazione sottosviluppata. In Italia il diritto alla privacy dei cittadini e delle aziende viene continuamente calpestato da questi odiosi operatori telefonici che promuovono altrettanti inutili servizi.

    Continuare a permettere questa tremenda e stressante violazione della privacy ti fa capire solo che vivi in una nazione di politici ignoranti al servizio di aziende che vedono i cittadini come olive da spremere o vacche da mungere anche quando il latte non c'è più.
    non+autenticato
  • Scusate se il mio post sembrerà una trollata, ma debbo dirvelo: davvero pensavate che il registro delle opposizioni, voluto da un governo che considera lo spam telefonico come una legittima forma di promozione commerciare da tutelare, servisse veramente a fare in modo che gli spammer potessero prendersi i vostri numeri di telefono ed escluderli per sempre dalle loro liste?
    Pensate veramente che gente senza scrupoli come detti spammer rispetti le leggi? Non le rispettavano prima (quando bisognava rendersi esplicitamente disponibili a chiamate commerciali, con tanto di icona accanto al proprio nome sull'elenco telefonico), figuriamoci adesso.
    Anzi, il registro delle opposizioni ha lo stesso valore di quei cd pieni di indirizzi e-mail validi che gli spammer vendono a loro aspiranti colleghi, l'unica differenza è che rispetto a quei cd il registro è scaricabile gratuitamente da qualsiasi spammer.
    non+autenticato
  • Non funziona così come credi.

    Gli operatori devono inviare al registro, tramite particolare procedura a pagamento, un elenco delle persone da contattare.
    A questo punto il registro restituisce all'operatore il nuovo elenco senza i numeri degli iscritti al registro.

    Trovi tutta la procedura nel dettaglio qui (faq operatore) --> http://www.registrodelleopposizioni.it/faq
  • il problema è che se loro dicono di aver ricevuto il tuo nominativo da altre fonti che non siano gli elenchi, possono fare come pare loro, e così fanno, perché tu per reagire dovresti andare a denunciarli dai carabinieri e dimostrare che non hai dato loro il consenso al trattamento dei tuoi dati, cosa semplicemente impossibile... Ben venga l'azzeramento dei pregressi consensi, e la prova documentale dell'autorizzazione al trattamento dei dati a fini commerciali, così finalmente forse non sentiremo più quelle irritanti telefonate..
    non+autenticato
  • Sfortunatamente sei troppo ottimista (o ingenuo):

    Dalle FAQ abbonato:
    """
    Mi sono iscritto al Registro, ma continuo a ricevere chiamate indesiderate. Cosa devo fare?

    Bisogna:

        accertarsi dell’avvenuta iscrizione;
        controllare che siano trascorsi 15 giorni dal momento dell’iscrizione: l’opposizione diviene effettiva dopo questo periodo massimo, al fine di consentire agli operatori di verificare il Registro e recepire le opposizioni iscritte dagli abbonati ai servizi di telefonia fissa;
        verificare che non sia stato dato il consenso al trattamento dei propri dati per finalità di telemarketing a singoli soggetti (per esempio aziende dalle quali sono stati acquistati prodotti o servizi oppure tessere di fidelizzazione cliente eccetera) che effettuano operazioni commerciali o promozionali via telefono da fonti diverse dagli elenchi telefonici pubblici (di cui art. 2, comma 2 del Codice) purché ciò sia avvenuto nel rispetto delle norme vigenti sulla privacy.
    [..]
    """

    Leggi l'ultimo capoverso, e pensa alle tessere sconto-fedeltà, alle partecipazioni a concorsi-premio ecc... Credo che ci sia poca gente in Italia che non abbia avuto a che fare con comunicazioni di dati del genere: il registro non serve ad un fico secco!
    non+autenticato
  • In ufficio, nonostante la nostra iscrizione sia andata a buon fine quasi subito (ci siamo iscritti dopo due giorni dall'apertura del registro) continuiamo a ricevere 2-3 chiamate/giorno dai vari Telecom Italia, Fastweb, Wind, British Telecom...
    Scrivendo una segnalazione al registro mi hanno risposto di rivolgermi al garante per la privacy.
    Questo significa carte, soldi e avvocati.
    Solo una cosa mi viene da dire: pagliacci!

    Nicola
  • Guarda che basta solo scrivere all'URP del garante via e-mail indicando intestatario numero, numero, data, ora e nome dell'operatore (ad esempio Telecom).

    L'indirizzo è urp@garanteprivacy.it ed è completamente gratuito senza bisogno di alcun avvocato.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 aprile 2011 19.54
    -----------------------------------------------------------
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)