Mauro Vecchio

Btjunkie, ritorno col proxy

Il popolare search engine del torrentismo invita ad usufruire di un servizio proxy dopo l'inibizione ordinata per l'Italia dall'operazione Poisonous Dahlia. I gestori non ricorreranno in Cassazione

Roma - "Attenzione Italiani: btjunkie.org verrà presto bloccato a causa della censura giudiziaria italiana. Potrete continuare ad accedere al sito tramite proxyitalia.com/btjunkie.org". Così un sintetico avviso diramato online dai responsabili del motore di ricerca BitTorrent Btjunkie.org, la cui inibizione dell'accesso è stata recentemente ordinata dalla Guardia di Finanza di Cagliari, nell'ambito dell'operazione Poisonous Dahlia.

Stando a quanto riferito dalla redazione della testata specializzata TorrentFreak, i responsabili di Btjunkie.org non avrebbero alcuna intenzione di ricorrere in appello. Lo specifico ordine di inibizione era stato emesso direttamente dal PM, lasciando ai gestori del search engine l'unica possibilità di rivolgersi in Cassazione.

Pare invece che gli stessi responsabili del sito preferiscano restare in vita - almeno in Italia - a mezzo proxy, nello specifico invitando gli utenti ad aggiornare i bookmark per poter usufruire della mediazione garantita da proxyitalia.com.
C'è chi ha subito sottolineato come i blocchi imposti dall'operazione Poisonous Dahlia siano destinati a scontrarsi con ben note tecnologie di aggiramento, come ad esempio quelle fornite dalle VPN.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • Diritto & InternetThe Pirate Bay, ritorno al sequestroIl Tribunale di Bergamo sposa la decisione della Cassazione. Si può rendere meno agevole l'accesso alla Baia, i provider sono tenuti a mettere in campo dei filtri. C'è chi paventa a breve nuovi sigilli
  • Attualità10 agosto 2008, l'Italia blocca Pirate BayDa ieri il più famoso sito di riferimento della comunità internazionale BitTorrent non è più liberamente accessibile dagli utenti italiani
  • AttualitàUSA, web sotto sequestroChiusi 18 domini legati alla contraffazione di beni di lusso. Una manovra azzardata dei federali avrebbe portato all'oscuramento di 84mila siti non direttamente collegati alla pedopornografia. Mentre il dibattito su COICA divampa
19 Commenti alla Notizia Btjunkie, ritorno col proxy
Ordina
  • Scaricate il prog VIDALIA si collega ad una rete TOR che salta anonimamente su piu server, dopo di che adoperate FIRE FOX MOZILLA debitamente modificato in questa maniera: OPZIONI--->AVANZATE--->RETE--->IMPOSTAZIONI ora spuntate il pallino su Configurazione Manuale del Proxy dopo di che nella casella HOST SOCKS mettete questo indirizzo: 127.1.1.0 e nella casella della porta subito appresso mettete 9050 cliccate su ok ancora su ok e chiudete FIRE FOX. Quando lanciate il programma tor non toccate niente si collega alla rete in automatico. C'è un piccolo appunto potrebbe risultare un po lento se così fosse chiudete fire fox ritornate sul pannello di controllo di TOR e cliccate su nuova identita trovandone una che sia soddisfacentemente veloce e lanciate fire fox modificato e fate la ricerca di btjunkie che sarà li ad aspettarvi per qualsiesi operazione. Spero che di essere stato chiaro. Ricordate di ripristinare il tutto dopo aver fatto la ricerca su btjunkie, perche per navigare sempre in quello stato potrebbe risultare un po lento.
    sergio.....
  • AGCdM - Web Proxy

    Navigare anonimamente è un tuo diritto,
    Evitare la censura è un tuo dovere!
    http://agcdm.com
    non+autenticato
  • Non funziona neanche il proxy...bloccato anche quello...urge un altro....grazie 26/VII/11
    non+autenticato
  • Aggiungo che nel caso anche questo non dovesse funzionare, potete cmq accedere a btjunkie tramite:

    http://www.btjunkieitalia.com
    non+autenticato
  • non capisco bene la parte in fondo all'articolo, qualcuno mi spiega?

    da che ne so io una vpn la faccio per connettermi ad una rete privata ... ad esempio da casa alla rete del lavoro, se ho le credenziali

    oppure dalla rete dell'ufficio di milano verso la rete dell'ufficio di roma

    bene... ma sono due reti di mia proprietà che si connettono.... nell'articolo di che tipo di VPN stiamo parlando? non capiscoTriste
    non+autenticato
  • - Scritto da: nurbs
    > non capisco bene la parte in fondo all'articolo,
    > qualcuno mi spiega?

    > da che ne so io una vpn la faccio per connettermi
    > ad una rete privata ... ad esempio da casa alla
    > rete del lavoro, se ho le credenziali

    > oppure dalla rete dell'ufficio di milano verso la
    > rete dell'ufficio di roma

    > bene... ma sono due reti di mia proprietà che si
    > connettono.... nell'articolo di che tipo di VPN
    > stiamo parlando? non capisco
    >Triste

    Immagino in affitto su un server estero.
    krane
    21483
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)