Il file-sharing scuote le chat italiane

Questo è ciò che emerge dalla drastica decisione di un network IRC italiano, che ha optato per un giro di vite contro ambienti di dialogo che si trasformano in ambienti di scambio di file di ogni genere - UPDATE

Roma - "Tutti i canali che hanno come scopo primario la diffusione di file, e/o che non hanno come scopo primario la chat, se aperti da un periodo inferiore a 90 giorni, sono soggetti a chiusura a totale discrezione dello staff della rete". Con queste parole nei giorni scorsi lo staff del network IRC Azzurra.org ha comunicato ai propri utenti l'intenzione di operare un giro di vite contro il fenomeno del file-sharing.

Se fino ad oggi era possibile per chiunque aprire rapidamente e facilmente sul network di Azzurra.org una propria chat, ora la chat non potrà avere un nome e un tema che richiamino espressamente la condivisione di file.

La scelta di Azzurra.org di primo acchito parrebbe dettata dal timore di essere ritenuta responsabile per la condivisione tra utenti di brani musicali o altri file protetti da diritto d'autore. Un timore che però lo staff respinge con chiarezza. "Noi riconosciamo -scrive Azzurra.org - che il trasferimento file non avviene tramite i nostri server e che quindi non siamo in alcun modo responsabili legalmente per eventuali file protetti da copyright scambiati dagli utenti".
Secondo alcuni utenti di Azzurra.org che hanno scritto a Punto Informatico, sarebbe discutibile anche un altro aspetto della policy, quello che entra nel merito dei contenuti delle chat.

"Il cambio di policy - scrive lo staff di Azzurra.org - è dettato dal fatto che la rete negli ultimi tempi sembra molto più simile ad un circuito di File Sharing; oltre a questo dobbiamo purtroppo constatare il bassissimo profilo della maggioranza degli utenti che frequentano questo tipo di canali. Si sprecano tra questa classe di utenti le segnalazioni di spam, i dispetti vari, flood e azioni di lamering vario, basti pensare a quanti utenti entrano su #italia, #liberozone, #debian o qualsiasi canale di chat esordendo con il classico !list o @find. Sono queste le motivazioni che hanno portato a questa decisione, tutti i canali registrati con scopo primario diverso dalla chat sono passibili di chiusura (...)"

"Se si vuole colpire chi diffonde materiali illegali - accusa Paolo D. nella sua lettera a PI - si persegua e si identifichi individualmente chi effettivamente lo fa, questo è solo un provvedimento che sancisce ufficialmente che Azzurra entra nel merito di cio' che si dice e fa nei propri canali, assolutamente contrario a quella che è la filosofia stessa delle chat IRC. A mio giudizio un altro pesante mattone verso pericolose forme di censura".

Nella nota di Azzurra, comunque, si spiega anche che "se avete registrato un canale prima del 13 Giugno non siete in alcun modo interessati da questo provvedimento, anche se il vostro canale ha meno di 90 giorni di vita".

Di seguito alcune ulteriori precisazioni di Azzurra.org sulla vicenda.
TAG: censura
198 Commenti alla Notizia Il file-sharing scuote le chat italiane
Ordina
  • non capisco tutta questa montagna di post legati alla
    notizia di azzurra.....

    se non ho letto male SOLO i canali con meno di 90 giorni verranno chiusi......
    questo che vuol dire?
    nulla

    provate ad entrare su azzurra è fate un bel /list

    probabilmente i 10 canali piu' grandi saranno di warez,

    questa di azzurra è sicuramente stato un "bel gesto" per farsi della pubblicità con chi non conosce bene azzurra.

    Saluti.
    non+autenticato
  • Volevo fare una domanda forse stupida...

    Ma le dcc chat e i dcc send vengono "controllati" o visti da qualcuno? Oltre alle due persone....

    :DA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Beh che io sappia affinchè una sessione dcc abbia inizio serve l'ip dei due computer e tale ip viene rilasciato dal server.
    Tuttavia nelle RFC del protocollo IRC non si parla di DCC (direct client connection) questa funzionalità è stata introdotta dai client moderni successivamente alla stipulazione dello stesso. Comunque nei log del server è tutto registrato e spesso è anche facile risalire ad una sessione dcc aperta con un "f-serve" poichè i comandi per iniziare tale sessione vengono inviati tramite messaggi privati fra gli utenti ma che comunque passano attraverso il server e che quindi vengono loggati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Beh che io sappia affinchè una sessione dcc
    > abbia inizio serve l'ip dei due computer e
    > tale ip viene rilasciato dal server.
    > Tuttavia nelle RFC del protocollo IRC non si
    > parla di DCC (direct client connection)
    > questa funzionalità è stata introdotta dai
    > client moderni successivamente alla
    > stipulazione dello stesso.

    Fin qua nulla da eccepire..

    > Comunque nei log
    > del server è tutto registrato e spesso è
    > anche facile risalire ad una sessione dcc
    > aperta con un "f-serve" poichè i comandi per
    > iniziare tale sessione vengono inviati
    > tramite messaggi privati fra gli utenti ma
    > che comunque passano attraverso il server e
    > che quindi vengono loggati.

    Falso, i server non loggano le richieste di ctcp (la DCC non è altro che un /ctcp DCC), tra l'altro io potrei scaricare da un Fserve un file chiamato ad esempio "matrix-reloaded.avi" in questo non c'è nulla di illegale, magari è illegale il contenuto del file, se contiene il filmato della prima comunione non è illegale, ne tantomeno se contiene il trailer di matrix, giusto per capirci.


    non+autenticato

  • > Falso, i server non loggano le richieste di
    > ctcp (la DCC non è altro che un /ctcp DCC),
    > tra l'altro io potrei scaricare da un Fserve
    > un file chiamato ad esempio
    > "matrix-reloaded.avi" in questo non c'è
    > nulla di illegale, magari è illegale il
    > contenuto del file, se contiene il filmato
    > della prima comunione non è illegale, ne
    > tantomeno se contiene il trailer di matrix,
    > giusto per capirci.
    >
    >

    Ovvio ma se in query scrivi "xdcc list" e poi fai "xdcc send #" non è un ctcp ma un semplice messaggio privato!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > tra l'altro io potrei scaricare da un
    > Fserve
    > > un file chiamato ad esempio
    > > "matrix-reloaded.avi" in questo non c'è
    > > nulla di illegale, magari è illegale il
    > > contenuto del file, se contiene il filmato
    > > della prima comunione non è illegale, ne
    > > tantomeno se contiene il trailer di
    > matrix,
    > > giusto per capirci.
    > >
    > >
    >

    Beh basta scaricare qualche megabyte dello stesso file dallo stesso fserver e controllarne il contenuto se corrisponde al film questa sarebbe una prova evidente.
    non+autenticato
  • La prova è evidente se quel file è pirata e viene ritrovato sul PC di qualcuno, quella è l'unica prova che conta in un tribunale.

    non+autenticato
  • Da Server Administrator, vi garantisco che NESSUNA query/dcc chat
    PUO' ESSER LOGGATA.
    Sia per la privacy sia per l'impssibilità di loggare una mole così grande di datil
    Ve lo prometto

    Imbarcato
    non+autenticato
  • Rido rido rido e rido... Ragazzi, vi guardo e non posso far altro ke ridere... Cercate tutti l'idendità di quell'individuo... Ma non capite ke Internet è troppo libera per essere certa al 100%? Ho letto il nome di Luigi Merino o qualcosa del genere... E' lui, non è lui, nome vero, nome falso... Mah, non si sa ... Poniamo il caso che sia davvero lui?! E' stupido perchè ha lasciato tracce...
    Poniamo il caso ke invece il suo IP sia stato usato da qualcuno ben più esperto di me e di voi ...
    Poniamo il caso ke sia un falso IP ... Ke ne sapete voi di dove può arrivare la conoscenza di una persona?
    Ah, un'altra cosa... Lasciate perdere i post con indirizzi, nome e cognome reali etc...
    Riskiate di andare contro la legge sulla privacy, quella si ke è ben più grave del file-sharing....
    Magari denunciate il vero (o presunto tale) Paperinik, e lui si bekka i suoi mesi di carcere o la sua bella multa, lui magari vi fa la controdenuncia per "lesa privacy" e voi vi fate 7 anni di galera...
    A ki conviene di più? A ki di meno?
    Qui non si parla più di cose virtuali alle quali si può porre rimedio... Qui si parla solo ed esclusivamente di vita reale... Realtà? Ricordate cos'è?
    Beh, per ora ho kiuso...
    Ci si becca...
    non+autenticato
  • che fa piazzare i bot solo all'amico dell'amico dell'amico
    non+autenticato
  • Qui scrivo e narro in questo canto:
    Ella fu la più amata di tutte le reti
    che all'appertener ancor mi vanto
    la odo IRC con tutti i suoi profeti.

    E tanto esiste nell'esser fatto uomo
    quella costante famosa dell'invidia
    quanto c'e' l'erba nel campo dromo
    dove cresce nella forma di perfidia.

    E' si: forte è il meccano intrinseco
    e famosa fu la vendetta del boicotta.
    Di costui appare chiaro ancora l'eco
    Paperinik_ a MIRC osasti dar botta?

    E se non tu, quale il nome dello stolto
    che osò tanto coraggio nell'oltraggiare
    che neanche Ulisse sembra aver molto
    nelle gesta stanche del suo viaggiare?

    Cotanto successo bramavi nella tua vita
    che hai dovuto mostrate ivi l'atto impavido
    potendo così gioire di fama fra le tue dita!
    e sudiciando la tua essenza come l'avido!

    Oh bimbo adesso gesticola fra la gente!
    Mostra a tutti la tua futile virilità infame!
    E dai esempio come martire della mente
    mostrando a tutti il prodigio delle tame.
    non+autenticato
  • Ma stai male...
    non+autenticato
  • No solo un pò rattristato.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Successiva
(pagina 1/8 - 36 discussioni)