Mauro Vecchio

Scozia, l'infermiera punta dal copyright

La sessantenne Anne Muir è stata accusata di aver scaricato illegalmente oltre 30mila brani. Rischia ora fino a 10 anni di carcere in base ad una sezione della legge valida solo per i beni fisici. La donna sarebbe però affetta da vari disturbi

Roma - A muoversi erano stati innanzitutto gli alti rappresentanti della British Phonographic Industry (BPI), seguiti a ruota dai vertici della International Federation of the Phonographic Industry (IFPI). Poco dopo, alcuni ufficiali di polizia - operativi nell'area di Strathclyde, in Scozia - avevano bussato alla porta di un'infermiera locale di quasi 60 anni.

Mandato di perquisizione alla mano, gli agenti avevano sequestrato il computer di Anne Muir - questo il nome della donna - trovandoci archiviate più di 30mila canzoni scaricate illegalmente a mezzo P2P. Cartelle di grande valore, secondo i rappresentanti dell'industria, che nel mercato musicale mainstream frutterebbero ai legittimi detentori dei diritti circa 55mila sterline. La pubblica ammenda di Anne Muir non avrebbe tardato.

L'infermiera scozzese è stata ora accusata da una corte di Ayr di aver violato la sezione 107(1)(e) del Copyright, Designs and Patents Act del 1988. Un clamoroso errore, almeno secondo i difensori della donna: l'articolo tirato in ballo dall'accusa sarebbe valido esclusivamente per le violazioni del diritto d'autore legato ad oggetti fisici. La sezione giusta sarebbe la 107(2A)(b), introdotta nel 2003 proprio per casi di file sharing e P2P.
La differenza è in effetti sostanziale, soprattutto per quanto concerne le possibili sanzioni a carico della donna. Con la 107(1)(e) Anne Muir rischierebbe fino a 10 anni di carcere, mentre l'articolo 107(2A)(b) prevede un periodo non superiore ai 2 anni. I legali dell'infermiera hanno però tirato in ballo una ulteriore problematica, legata alle attuali sue attuali condizioni di salute.

Anne Muir soffrirebbe infatti di forti attacchi depressivi, oltre che di una serie di disturbi della personalità. La donna avrebbe cioè come un'ossessione per l'accumulo massivo di oggetti, che avrebbe notevolmente influito sullo scaricamento di quasi 25mila brani buoni per il karaoke. Stando all'accusa - e ai vertici di IFPI e BPI - la donna avrebbe semplicemente rubato a mezzo P2P.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
36 Commenti alla Notizia Scozia, l'infermiera punta dal copyright
Ordina
  • magari ne riscrivo poi, ma in sistesi l'idea di furto è completamente diversa dallo scaricamento. Per parecchie ragioni.
    E' chiaro che cercano l'atto esemplare...
    non+autenticato
  • Vallo a spiegare a chi fa le leggi, dei dinosauri informaticamente parlando.
    non+autenticato
  • - Scritto da: quoto
    > Vallo a spiegare a chi fa le leggi, dei dinosauri
    > informaticamente
    > parlando.

    ...e molto probabilmente, succosamente "incentivati" dalle varie associazioni tipo SIAE, MAFIAA eccetera.
    non+autenticato
  • Si, è diversa, per questo ci vuole una legge che punisca in modo molto più pesante la condivisione p2p rispetto il furto. I danni che provoca un furto sono infinitesimali, al confronto.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Si, è diversa, per questo ci vuole una legge che
    > punisca in modo molto più pesante la condivisione
    > p2p rispetto il furto. I danni che provoca un
    > furto sono infinitesimali, al
    > confronto.

    spendo 1000 per fare un soft (ricerca sviluppo, etc).
    vendo 1000 copie a 1 l'una, rientro dalle spese e materiali (cd, server, corrente, etc).
    Poi, da li in poi, e' TUTTO guadagno, per sempre fin quando continueranno a comprare.

    Spendo 1000 per realizzare un'auto (ricerca sviluppo, etc)
    vendo 1000 auto a 1 l'una, rientro dalle spese e materiali (fabbrica, operai, macchinari, materie prime, etc).
    Poi da li in poi NON e' tutto guadagno, perche servono SEMPRE materie prime e costi di trasformazione per continuare a procurre auto.

    Il soft e' una sequenza di bit riproducibile n volte a costi bassissimi, una automobile NON e' riproducibile n volte a costi bassissimi.

    Secondo me rubare un'auto e' piu' grave che fare una copia di un CD.

    Se rubo una auto sono condannato per furto di UN bene e magari vengo a condannato a rifondere il valore di UNA auto, non di tutti i costi di ricerca e sviluppo per fare quell'auto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito

    >Secondo me rubare un'auto e' piu' grave che fare
    > una copia di un
    > CD.
    >
    > Se rubo una auto sono condannato per furto di UN
    > bene e magari vengo a condannato a rifondere il
    > valore di UNA auto, non di tutti i costi di
    > ricerca e sviluppo per fare
    > quell'auto.

    Classico esempio qualunquista. "Se rubo un auto" , "se' copio un cd"; che cosa c'entra rubare con copiare? Ma si intuisce che hai la coda di paglia.
    Rubare pure un bambino di 5 anni comprende che è reato. Se copi un cd è sostenibile se' il cd è di tua proprieta, ma scaricare un cd dalla rete non significa "copiare un cd" significa acquisire un'opera coperta dal diritto d'autore, da te non acquistata. Quindi al di la' se il materiale che ti ritrovi in possesso e copiabile, trasformabile, duplicabile, clonabile, ecc. ecc. se in possesso di una copia di un qualcosa che non hai diritto alcuno ad averla.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Videoteca Genesi
    > - Scritto da: attonito

    > >Secondo me rubare un'auto e' piu' grave che fare
    > > una copia di un CD.

    > > Se rubo una auto sono condannato per furto di UN
    > > bene e magari vengo a condannato a rifondere il
    > > valore di UNA auto, non di tutti i costi di
    > > ricerca e sviluppo per fare quell'auto.

    > Classico esempio qualunquista. "Se rubo un auto"
    > , "se' copio un cd"; che cosa c'entra rubare con
    > copiare? Ma si intuisce che hai la coda di
    > paglia.

    Se vuoi copiarti la mia e' a disposizione, fai pure.
    krane
    22544
  • - Scritto da: Videoteca Genesi
    > - Scritto da: attonito
    >
    > >Secondo me rubare un'auto e' piu' grave che fare
    > > una copia di un
    > > CD.
    > >
    > > Se rubo una auto sono condannato per furto di UN
    > > bene e magari vengo a condannato a rifondere il
    > > valore di UNA auto, non di tutti i costi di
    > > ricerca e sviluppo per fare
    > > quell'auto.
    >
    > Classico esempio qualunquista. "Se rubo un auto"
    > , "se' copio un cd"; che cosa c'entra rubare con
    > copiare? Ma si intuisce che hai la coda di
    > paglia.
    >
    > Rubare pure un bambino di 5 anni comprende che è
    > reato. Se copi un cd è sostenibile se' il cd è di
    > tua proprieta, ma scaricare un cd dalla rete non
    > significa "copiare un cd" significa acquisire
    > un'opera coperta dal diritto d'autore, da te non
    > acquistata.

    Ma messa a disposizione sul p2p da qualcuno che, evidentemente, l'aveva acquistata.

    > Quindi al di la' se il materiale che
    > ti ritrovi in possesso e copiabile,
    > trasformabile, duplicabile, clonabile, ecc. ecc.
    > se in possesso di una copia di un qualcosa che
    > non hai diritto alcuno ad
    > averla.

    Ho il diritto: me l'ha dato chi l'ha messa online.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > Si, è diversa, per questo ci vuole una legge che
    > punisca in modo molto più pesante la condivisione
    > p2p rispetto il furto. I danni che provoca un
    > furto sono infinitesimali, al
    > confronto.

    Te lo meriteresti proprio che ti rubassero l'auto e ti svaligiassero casa.
    E se gli avanza tempo ti facessero pure una copia dell'hard disk.

    Poi verrai qua a raccontarci le tue impressioni.


    P.S. di gente ridotta sul lastrico per un furto ce n'e' stata parecchia.
    Mi sapresti dire uno solo ridotto sul lastrico per P2P?
  • - Scritto da: panda rossa

    > P.S. di gente ridotta sul lastrico per un furto
    > ce n'e' stata
    > parecchia.
    > Mi sapresti dire uno solo ridotto sul lastrico
    > per
    > P2P?

    ehh dai tempo al tempo, vedremo anche persone ridotte al lastrico per pagarsi un avvocaticchio, perche sai finche' non ti accade nulla sei portato a credere che tanto non fanno nulla.. ma non è cosi' Sorride Quando si attiva il meccanismo; quindi Fiamme Gialle in casa, sequestro..., ..., si è spacciati. Non passi un brutto quarto d'ora come si dice.. ma mesi, mesi, mesi, mesi... ti domandi: ma ne valeva la pena? Poi davanti al giudice gli farai sentire le tue ragioni? il P2P? Ma come quelli che rubano l'auto... e bla bla bla... e il tuo avvocato fa soldoni... Troverai sicuramente tantissimi afficionados qui su punto informatico, pero' non ti illudere nessuno versera un centesimo per te.
    non+autenticato
  • Mah, queste notizie mi lasciano molto prerplesso.
    Vabene ok, fermiamo le nonnine...che scaricano per il karaoke...poveracceee

    Carcere a tuttiii..!!

    Ma i reati veri??????
    non+autenticato
  • - Scritto da: raid10
    > Mah, queste notizie mi lasciano molto prerplesso.
    > Vabene ok, fermiamo le nonnine...che scaricano
    > per il
    > karaoke...poveracceee
    >
    > Carcere a tuttiii..!!
    >
    > Ma i reati veri??????

    In parlamento.
    krane
    22544
  • grande A bocca aperta

    (se non ci fosse da piangere, in realtà)
    non+autenticato
  • - Scritto da: raid10
    > Mah, queste notizie mi lasciano molto prerplesso.
    > Vabene ok, fermiamo le nonnine...che scaricano
    > per il
    > karaoke...poveracceee
    >
    > Carcere a tuttiii..!!
    >
    > Ma i reati veri??????

    Reati veri? Questi sono reati veri o forse per reati bisogna intendere solo quelli che non nutrono i propri interessi?
    non+autenticato
  • mi pare che sia la priva volta che qualcuno si difende dicendo di essere cleptomane di mp3 o simili

    a pensarci bene uno che scarica in maniera compulsiva migliaia di brani che poi mai ascolterà potrebbe ben definirsi un cleptodownloader Sorride
    non+autenticato
  • In effetti è una sorta di "malattia" che ti porta a scaricare tutto lo scaricabile, soprattutto file che di sicuro non ascolterai mai.

    Non ci avevo mai pensato a definirla malattiaTriste
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    >
    > Si consolino questi malati 'accumulatori' di
    > file: se i detentori di diritti riusciranno
    > nell'impresa di filtrare tutto internet,

    Piu' facile svuotare il mare con un retino.
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > Piu' facile svuotare il mare con un retino.
    >
    > peccato.. allora i malati di download saranno
    > costretti a continuare a scaricare senza mai
    > fruire dei
    > contenuti.
    > Sembra la punizione di un girone dantesco.

    I malati di download gia' scaricano senza poter fruire.
    E' un semplice calcolo matematico, prendendo come riferimento una vita media di 80 anni, anche di 90 se vuoi stare largo...
  • Un po' di sana galera non potra che fargli del bene. Il carcere al contrario di cio' che si pensa e' estremamente educativo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Videoteca Genesi
    > Un po' di sana galera non potra che fargli del
    > bene. Il carcere al contrario di cio' che si
    > pensa e' estremamente
    > educativo.

    Allora dovresti fartene un po'
  • Non direi proprio.
  • anche chiudere la partita iva perchè i "ladri" ti tolgono il pane per vivere, soprattutto se di mezzo ci sono i figli e la moglie divorzia perchè sei fallito.
  • - Scritto da: lellykelly
    > anche chiudere la partita iva perchè i "ladri" ti
    > tolgono il pane per vivere, soprattutto se di
    > mezzo ci sono i figli e la moglie divorzia perchè
    > sei fallito.

    Capita quando ci si mette insieme per i soldi.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: lellykelly
    > > anche chiudere la partita iva perchè i "ladri"
    > ti
    > > tolgono il pane per vivere, soprattutto se di
    > > mezzo ci sono i figli e la moglie divorzia
    > perchè
    > > sei fallito.
    >
    > Capita quando ci si mette insieme per i soldi.

    Sai quanti ex mariti oggi vivono sotto i ponti e di notte fanno i viados, per poter pagare gli alimenti alla ex moglie che era abituata a ben altro tenore di vita?
  • <ot>ma allora non è meglio far fuori l'ex moglie e vivere in carcere per 10 anni a spese dello stato?</ot>
    @OP se il carcere è educativo allora non hai imparato proprio nullaCon la lingua fuori
  • è ovvio che sei un trolloncione, perché a parte la misinterpretazione del presunto reato, stiamo parlando di una persona incensurata e anche di una certa età.
    Sul'educatività del carcere, ci sono almeno 50 anni di studi che ne negano la consistenza. Mi sa che hai detto una sciocchezza Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Videoteca Genesi
    > Un po' di sana galera non potra che fargli del
    > bene. Il carcere al contrario di cio' che si
    > pensa e' estremamente
    > educativo.

    Ah, bè... se lo dici tu !!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Videoteca Genesi
    > Il carcere al contrario di cio' che si
    > pensa e' estremamente educativo.

    Supprongo che tu parli per esperienza personale...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Videoteca Genesi


    Meglio che cambi il tuo nick da "Videoteca Genesi" in "Videoteca Apocalisse" visto la fine che srare facendo
    non+autenticato