Marco Calamari

Lampi di Cassandra/ Mattoniamoli prima che ci mattonino

di M. Calamari - La condizioni d'uso di una delle console portatili più giocate costringono l'utente cedere ogni controllo? L'utente si metta in gioco: può restituire al produttore il mattone che merita

Roma - I fabbricanti di elettronica di consumo non se ne stanno certo con le mani in mano. Forti del menefreghismo della quasi totalità dei loro clienti, ne inventano sempre di nuove per mettere le mani sui dati dei propri utenti e monetizzare qualsiasi informazione.
C'è per fortuna chi non si deprime ma trova anzi metodi decisamente originali e divertenti per esprimere la sua disapprovazione. Chissà cosa ne penserà l'amministratore delegato di Nintendo U.S. Reggie Fils-Aime quando verso la fine di questa settimana aprirà la cassetta della posta. Ma andiamo con ordine.

L'ultimo esempio di coniugazione nefasta tra DRM e "prosa legalese" vincolante è rappresentato dal Nintendo 3DS, l'ultimo grido in fatto di console portatili. Si tratta di un oggetto decisamente carino, ma purtroppo dotato della ormai comune caratteristica di "telefonare a casa" comunicando dati personali del loro proprietario. Ma non ci interessa qui recensire l'oggetto sulla base delle sue caratteristiche, quanto per le condizioni che la relativa licenza d'uso impone. Che siano già implementate o solo possibilità che il fabbricante si riserva non fa poi molta differenza.
Queste condizioni d'uso contengono cose talmente perverse da sconfinare nel ridicolo. Ma purtroppo non c'è niente da ridere, e vediamone il perché con alcuni gustosi estratti.

Nintendo si riserva il diritto di utilizzare in qualsiasi modo "contenuti utente" generati tramite l'uso del dispositivo. Il dispositivo è dotato anche di videocamera: non è che per esempio le foto eventualmente fatte dalla mia nipotina (tranquilli, non gliel'ho regalato) vengono "trasmesse a casa" utilizzando la connessione WiFi, sempre molto utilizzata dal dispositivo quando ne trova una?
E non è che questi dati comprendono ogni click ed ogni score fatti dal proprietario? Tutto questo, a termini di licenza, rientra tra i diritti che Nintendo si riserva. E rientra anche tra le possibilità teoriche che questo concentrato di hardware e software potrebbe fare, se opportunamente istruito dal suo vero padrone.
Nintendo si riserva il diritto di modificare in tutto od in parte il dispositivo senza darne nessuna comunicazione al proprietario. Se lo ritenesse potrebbe, a termini di licenza, attivare la videocamera via connessione wireless e cominciare ad usarlo come dispositivo di sorveglianza politica.

Ma tenetevi forte! Top del top: Nintendo si riserva il diritto di disabilitare i dispositivi che venissero usati "al di fuori degli scopi licenziati od in collegamento con apparecchiature non autorizzate", trasformandoli in costosi soprammobili, anzi in costosi mattoni.
Il dispositivo che avete comprato.
Da remoto.
Via Internet e WiFi.

Per qualcuno, fortunatamente, quando è troppo è troppo.
La Free Software Foundation ha deciso di mettere in atto un'azione esemplare, cioè di manifestare all'amministratore delegato di Nintendo U.S. la propria insoddisfazione per posta, usando un messaggio decisamente forte, anzi "pesante".
Martedì prossimo un carico di mattoni bene incartati verrà spedito al signor Fils-Aime. Sì, proprio dei mattoni.
Sulla pagina dedicata del sito di FSF trovate tutte le istruzioni per spedire anche il vostro mattone, ma se siete pigri come me potete anche, via Paypal e con pochissimi euro, associarvi alla spedizione collegiale con cui viaggeranno i già prenotati 70 mattoni, il 71esimo (il mio) e tutti gli altri che si aggiungeranno al mucchio entro martedì mattina.
Così, prima di cominciare a meditare seriamente su quest'argomento, perché non investite pochi euro in qualcosa che dura? Il mattone, si sa, è un bene rifugio. Forza, cosa aspettate?

E dopo averlo fatto, ricordatevi che in mano avete un oggetto più duro di qualsiasi mattone, il vostro portafoglio. Con quello, semplicemente negandolo a chi non mostra rispetto per l'utente, potete fare molto, molto più male...

Marco Calamari
Lo Slog (Static Blog) di Marco Calamari

Tutte le release di Cassandra Crossing sono disponibili a questo indirizzo
Notizie collegate
114 Commenti alla Notizia Lampi di Cassandra/ Mattoniamoli prima che ci mattonino
Ordina
  • Fatta la mia parte, anche se un po' in ritardo.
    non+autenticato
  • Non ho ben presente il prodotto in questione (ho passato l'eta' e grazie al cielo pure i miei figli), ma immagino che ne abbiano venduti milioni o almeno centinaia di migliaia.

    Se al dirigente arrivano 200 mattoni (il goal di questa protesta) cosa pensate che dira' ?

    Mandatemene altri 1000 che devo rifare il muretto di confine.

    g.
    non+autenticato
  • Ma no..... è talmente tanto buono che li donerà a chi ha la casa di cartone e poi si lamenta che il tornado gliel'ha soffiata via...
    non+autenticato
  • Ovviamente è colpa mia, comunque, se qualcuno mi spiega meglio.
    Diciamo che la licenza è "inquietante", però forse anche chiedersi perché è in quel modo può servire, visto che comunque non è "segreta", per cui perché sputtanarsi in quel modo alla luce del sole?
    Mi chiedo quindi, per quel poco che ho intuito: non è che questa cosa "che le cose sono di Nintendo" serva ad evitare problemi (alla medesima) quando venga usata che so' in modalità multiplayer o via Internet (non so se sto scrivendo una vaccata) e diciamo che serve per poter far transitare i dati dai propri server per gestire queste modalità, senza che possano accusarla di violazione della riservatezza, dei propri dati ecc. ecc.?
    Sapete, non so se è stata una trovata meramente pubblicitaria, ma in tv in Italia per quel detergente intimo dove hanno tirato fuori la versione in polvere da sciogliere, sul TV c'è una scrittona "non è da bere"...
    in USA se ti scotti con una pentola e non hai scritto nelle istruzioni che messa sul fuoco brucia, ti portano in Tribunale...
    ps - o forse è tutta una messinscena del produttore dei mattoni, che vuol farci dei soldi... Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy
    > Ovviamente è colpa mia, comunque, se qualcuno mi
    > spiega
    > meglio.
    Ok
    > Diciamo che la licenza è "inquietante", però
    > forse anche chiedersi perché è in quel modo può
    > servire, visto che comunque non è "segreta", per
    > cui perché sputtanarsi in quel modo alla luce del
    > sole?
    Perché è scritta in legalese e con la tecnica delle clausole a catena.
    Ne afferri pienamente la portata solo ricostruendo, con infinita pazienza, la struttura logica opportunatamente mescolata durante la redazione del contratto.

    Esempio:
    "con l'accesso al sistema 3DS l'utente accetta automaticamente quanto riportato agli articoli 3,5,9 e 18 del presente contratto"
    Una dicitura simile, ma scritta meglio, introduce SEMPRE delle clausole vessatorie. Per la legge italiana sarebbe un contratto nullo, andiamo avanti.
    Al punto 3 trovi un rimando ai punti 6 e 14, al 6 trovi un rimando al punto 12 e poi al 14, dal 14 scopri di dover conoscere gli articoli 1141 e 1142 del codice civile (numeri a caso).
    In teoria dovresti copiarti le varie clausole e leggerle tutte una in fila all'altra e poi interpretare il legalese e gli inevitabili rimandi alla legge del paese in cui ti trovi (altro deliri).
    Trovami un italiano che sia uno (a parte me e qualche altra eccezione) che si va a leggere tutta 'sta pappardella di roba.
    Ho perso il conto delle commesse che ho mandato in crisi, nel momento di comprare un cellulare.

    > Mi chiedo quindi, per quel poco che ho intuito:
    > non è che questa cosa "che le cose sono di
    > Nintendo" serva ad evitare problemi (alla
    > medesima) quando venga usata che so' in modalità
    > multiplayer o via Internet (non so se sto
    > scrivendo una vaccata) e diciamo che serve per
    > poter far transitare i dati dai propri server per
    > gestire queste modalità, senza che possano
    > accusarla di violazione della riservatezza, dei
    > propri dati ecc.
    > ecc.?
    Serve ad evitare cause legali nel momento in cui inserisci "hardware vietato dal costruttore" (leggi giochi pirata, cartucce R4 e simili) e quest'ultimo se ne accorge (violazione di sistema telematico) e te la frigge.

    > Sapete, non so se è stata una trovata meramente
    [...]
    > in USA se ti scotti con una pentola e non hai
    > scritto nelle istruzioni che messa sul fuoco
    > brucia, ti portano in
    > Tribunale...
    E' il motivo per cui l'EULA del 3DS negli USA contiene queste informazioni, in italia no. Trovi al massimo un riferimento al "consenso informato".

    > ps - o forse è tutta una messinscena del
    > produttore dei mattoni, che vuol farci dei
    > soldi...
    > Occhiolino
    Lo escludo e se pure fosse: ben venga.

    GT
  • Argomentazione interessante.

    Puo' darsi sia come dici tu, ovvero che una siffatta licenza d'uso serva solo per 'pararsi il sedere'. Accettando la licenza li autorizzi a fare tutto e di piu' dei tuoi dati e del dispositivo che hai acquistato (diciamo che e' piu' un comodato d'uso), cosi' loro stanno tranquilli.

    Puo' darsi.

    Pero' il dubbio che sia cosi' mi viene quando penso a quanto le informazioni oggi siano una merce assai preziosa. I dati su chi siamo, quali sono le nostre preferenze, come ci spostiamo, quali luoghi frequentiamo, come e quanto siamo collegati l'un l'altro.

    Da decenni i supermercati grossi tracciano i movimenti dei clienti. Sono informazioni preziose, vengono fatte statistiche, su cui si basano decisioni e prezzi. Cosi' come Google offre volentieri il magnifico Analytics, ti da gratuitamente strumenti professionali di tracciamento, ma in cambio condividi con loro tutti i dati accumulati dal tuo sito.

    Le informazioni sono merce preziosa. Molto. Forse vengono unicamente utilizzate per analisi di mercato, per sapere come vendere meglio i loro prodotti. Per esempio con le tue foto la Nintendo potrebbe sapere quanti e quali giochi acquistano le persone di pelle bianca in confronto quelli di pelle scura. Poco male.

    Ma la tecnologia oggi rende paurosamente possibili ben altri scenari. E una corretta sensibilizzazione e' assolutamente doverosa.




    - Scritto da: Osvy
    > Ovviamente è colpa mia, comunque, se qualcuno mi
    > spiega
    > meglio.
    > Diciamo che la licenza è "inquietante", però
    > forse anche chiedersi perché è in quel modo può
    > servire, visto che comunque non è "segreta", per
    > cui perché sputtanarsi in quel modo alla luce del
    > sole?
    > Mi chiedo quindi, per quel poco che ho intuito:
    > non è che questa cosa "che le cose sono di
    > Nintendo" serva ad evitare problemi (alla
    > medesima) quando venga usata che so' in modalità
    > multiplayer o via Internet (non so se sto
    > scrivendo una vaccata) e diciamo che serve per
    > poter far transitare i dati dai propri server per
    > gestire queste modalità, senza che possano
    > accusarla di violazione della riservatezza, dei
    > propri dati ecc.
    > ecc.?
    > Sapete, non so se è stata una trovata meramente
    > pubblicitaria, ma in tv in Italia per quel
    > detergente intimo dove hanno tirato fuori la
    > versione in polvere da sciogliere, sul TV c'è una
    > scrittona "non è da
    > bere"...
    > in USA se ti scotti con una pentola e non hai
    > scritto nelle istruzioni che messa sul fuoco
    > brucia, ti portano in
    > Tribunale...
    > ps - o forse è tutta una messinscena del
    > produttore dei mattoni, che vuol farci dei
    > soldi...
    > Occhiolino
    non+autenticato
  • Beh qui prendiamo sempre il peggio dagli USA e quasi mai il meglio...

    non è da bere.... ma porca pupazza... tra 10 anni ci saranno 10 miliardi di cerebrolesi se si va avanti così...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciccio quanta ciccia
    > ...
    >
    > non è da bere.... ma porca pupazza... tra 10 anni
    > ci saranno 10 miliardi di cerebrolesi se si va
    > avanti
    > così...

    nel senso che è un avviso che intralcia la selezione naturale?
    non+autenticato
  • ESATTAMENTE... e favorisce il moltiplicarsi dei soggetti mono-neurone.. una volta però che questi saranno la stragrande maggioranza della popolazione e gli altri ormai vecchietti decrepiti, gli avvisi non ci saranno più perché i suddetti soggetti non sapranno manco cosa sia un avviso e sapranno a malapena leggere e scrivere... saranno volatili per diabetici! L'età della pietra al confronto era Rinascimento e Illuminismo messi assieme! Indiavolato Quindi, per salvarci... siamo generosi e offriamo un po' di eau de bidet ai nostri amici Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • ragazzi, la xbox col kinekt io non l'ho vista funzionare senza connessione ad internet, ma questo potrebbe essere un mio errore.
    la cosa pazzesca è ceh il kinekt fa riconoscimento facciale, quando fa il "replay" mostra TE (non il tuo avatar) e ci sono sempre due tastoni "condividi su youtube" e "condividi su facebook". La cosa è inquietante ai massimi livelli, per me.
    non+autenticato
  • - Scritto da: tarok
    > ragazzi, la xbox col kinekt io non l'ho vista
    > funzionare senza connessione ad internet, ma
    > questo potrebbe essere un mio
    > errore.
    > la cosa pazzesca è ceh il kinekt fa
    > riconoscimento facciale, quando fa il "replay"
    > mostra TE (non il tuo avatar) e ci sono sempre
    > due tastoni "condividi su youtube" e "condividi
    > su facebook". La cosa è inquietante ai massimi
    > livelli, per
    > me.
    Puoi sempre giocare in maschera...A bocca aperta
    non+autenticato
  • Sapevo che il firmware è rilasciato open, se è così grosse cagate non le possono fare, se non è così, mi scuso per il malinteso
    non+autenticato
  • - Scritto da: vinnie
    > Sapevo che il firmware è rilasciato open, se è
    > così grosse cagate non le possono fare, se non è
    > così, mi scuso per il
    > malinteso
    NON è così
    non+autenticato
  • - Scritto da: vinnie
    > Sapevo che il firmware è rilasciato open, se è
    > così grosse cagate non le possono fare, se non è
    > così, mi scuso per il
    > malinteso

    Anche Android e Firefox sono open, eppure il kill switch lo stanno usando.
    ruppolo
    33147
  • >
    > Anche Android e Firefox sono open, eppure il kill
    > switch lo stanno
    > usando.

    Fonte or GTFO.
    non+autenticato
  • che era meglio il C64 della console Nintendo 8-bit!
    Posso restare su questa linea. Sorride
    Ubunto
    1350
  • - Scritto da: Ubunto
    > che era meglio il C64 della console Nintendo
    > 8-bit!
    > Posso restare su questa linea. Sorride

    spero che l'ultimo lavoro che ti resti da fare sia lo sviluppatore di giochi
    non+autenticato
  • - Scritto da: tarok
    > - Scritto da: Ubunto
    > > che era meglio il C64 della console Nintendo
    > > 8-bit!
    > > Posso restare su questa linea. Sorride
    >
    > spero che l'ultimo lavoro che ti resti da fare
    > sia lo sviluppatore di
    > giochi

    Perché? Era più semplice sviluppare giochi per NES?

    GT
  • - Scritto da: tarok
    > - Scritto da: Ubunto
    > > che era meglio il C64 della console Nintendo
    > > 8-bit!
    > > Posso restare su questa linea. Sorride
    >
    > spero che l'ultimo lavoro che ti resti da fare
    > sia lo sviluppatore di
    > giochi

    Veramente all'epoca avevo 7 anni e i giochi li usavo... Rotola dal ridere
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)