Claudio Tamburrino

Solar Impulse a Bruxelles

Missione compiuta: il monoposto portabandiera delle istanze ecologiste vola dalla Svizzera al Belgio. Nonostante le difficoltà della tratta internazionale e i rischi rappresentati dagli altri aerei

Roma - L'aereo solare HB-SIA, meglio noto come Solar Impulse, è atterrato ieri alle 21:39 a Bruxelles, completando con successo il suo primo volo europeo.



L'aeroplano solare, guidato nell'occasione da André Borschberg, è partito alle 08:40 dalla Svizzera, da dove la missione di controllo ha monitorato attentamente tutto il volo.
Nel suo tragitto verso il Belgio il velivolo ha dovuto evitare tutti gli altri aerei civili e militari: con una velocità di crociera di 50 km/h, una manovrabilità minima e il fatto che sui radar può essere facilmente confuso con un punto fisso, rischia di rappresentare un ostacolo per gli altri aerei che, viaggiando a 400 e 900 km/h, avrebbero rischiato di vedersi costretti a manovre improvvise per evitarlo. Solar Impulse avrebbe corso dei rischi anche solo trovandosi a meno di 900 metri da essi, a causa delle turbolenze da questi generate.

Nelle circa 13 ore di volo tutto è andato bene e il monoposto con le ali coperte da più di 12mila celle solari, ha potuto mettere in cantiere quest'ennesimo test che lo ha portato a sorvolare i trafficati cieli di Svizzera, Francia, Lussemburgo e Belgio.

Performance, velocità e sicurezza son ben lontani dagli aerei tradizionali, ma d'altronde l'obiettivo dichiarato di uno dei fondatori del progetto, Bertrand Piccard, è quello di rappresentare "una rivoluzione per le menti delle persone, per promuovere l'energia solare (...) non necessariamente una rivoluzione per l'aviazione".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
19 Commenti alla Notizia Solar Impulse a Bruxelles
Ordina
  • Sul GRA il limite è di 110km/h, ma considerando il tragitto circonferenziale invece che rettilineo, ed il traffico che ti costringe inesorabilmente a passo d'uomo, con questo gingillo vai in linea d'aria (letteralmente) e arrivi a casa in mezz'ora, ci si mette meno anche di quando trovi la strada desertaSorride
    Basta avere un tetto sufficientemente largo.
  • sul gra il limite è 130
    è l'unica non autostrada d'italia con questa possibilitàSorride
  • mmh sai che è dibattuta la cosa?
    La tua risposta netta prima di ribattere di getto dicendo possibilmente una cretinata, mi ha stimolato ad una ricerca, e esistono pareri discordanti con una prevalenza per i 110km/h.
    Cartelli col limite non ce ne sono da nessuna parte, ma il fatto che su wikipedia sia elencata tra le tangenziali, e si dica che sulle strade con cartelli a sfondo verde (come il gra) il limite è automaticamente di 130, proporrebbe che sia quello il massimo, però da guidatore vedo di tutto quando ci passo, e non è raro trovare una colonna di macchine che procede pacificamente sui 110 in corsia di sorpasso, il che stando in italia è molto indicativoOcchiolino
    Io continuo sui 110 per star tranquilloCon la lingua fuori

    EDIT: hai ragione, verificando su WP anche il sito dell'anas cita esplicitamente un limite di 130... ma tu pensa, devo ringraziare l'Annunziata per avermi risparmiato 20km/h di tempoA bocca aperta
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 18 maggio 2011 09.26
    -----------------------------------------------------------
  • in realtà, se non ricordo male i cartelli con i limiti indicati ci sono negli svincoli (tipo quello proveniente da roma est) che conducono sul GRA da un'autostrada
  • mai visti, ci credi? vabè, ora lo soCon la lingua fuori
  • su street view non li trovo, ma sono quasi sicuro di averli visti... magari mi confondo con l'attacco con roma nord o con l'autostrada per fiumicino
  • l'energia solare è inutile perchè:
    - è troppo dispersa; l'energia deve poter essere utilizzata in elevate quantità e con alto potenziale (salto termico, differenza di potenziale elettrico eccetera), concentrata dove serve e quando serve. Se è dispersa (come il calore contenuto nell'acqua di mare) è inutile.
    - c'è quando vuole e in modo discontinuo (giorno/notte, tempo coperto, inverno/estate eccetera).
    - non è accumulabile, non si può immagazzinarla.
    - non è controllabile, non si può manovrare un rubinetto per aumentarla o diminuirla in base alle esigenze.
    - è del tutto insufficiente anche coprendo di pannelli tutti i tetti del mondo; una persona di un paese industrializzato non consuma i 2-3 kw del contratto di casa, ma molto molto di più, da 50 a 100 kwh al giorno se si tiene conto di TUTTO il ciclo produttivo che ci permette di vivere come viviamo oggi.
    - soprattutto, l'energia solare è un gran business per chi si accaparra i finanziamenti pubblici, e quando ci sono di mezzo i soldi pubblici si ottiene sempre una sola cosa: SPRECO.

    Puah
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fetente
    > l'energia solare è inutile perchè:
    > - è troppo dispersa; l'energia deve poter essere
    > utilizzata in elevate quantità e con alto
    > potenziale (salto termico, differenza di
    > potenziale elettrico eccetera), concentrata dove
    > serve e quando serve. Se è dispersa (come il
    > calore contenuto nell'acqua di mare) è
    > inutile.
    > - c'è quando vuole e in modo discontinuo
    > (giorno/notte, tempo coperto, inverno/estate
    > eccetera).
    > - non è accumulabile, non si può immagazzinarla.
    > - non è controllabile, non si può manovrare un
    > rubinetto per aumentarla o diminuirla in base
    > alle
    > esigenze.
    > - è del tutto insufficiente anche coprendo di
    > pannelli tutti i tetti del mondo; una persona di
    > un paese industrializzato non consuma i 2-3 kw
    > del contratto di casa, ma molto molto di più, da
    > 50 a 100 kwh al giorno se si tiene conto di TUTTO
    > il ciclo produttivo che ci permette di vivere
    > come viviamo
    > oggi.
    > - soprattutto, l'energia solare è un gran
    > business per chi si accaparra i finanziamenti
    > pubblici, e quando ci sono di mezzo i soldi
    > pubblici si ottiene sempre una sola cosa:
    > SPRECO.
    >
    > Puah


    E' la stessa cosa che ha detto tuo bisnonno Grug quando gli hanno fatto vedere il fuoco per la prima volta immagino.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Fetente
    > > l'energia solare è inutile perchè:
    > > - è troppo dispersa; l'energia deve poter essere
    > > utilizzata in elevate quantità e con alto
    > > potenziale (salto termico, differenza di
    > > potenziale elettrico eccetera), concentrata dove
    > > serve e quando serve. Se è dispersa (come il
    > > calore contenuto nell'acqua di mare) è
    > > inutile.
    > > - c'è quando vuole e in modo discontinuo
    > > (giorno/notte, tempo coperto, inverno/estate
    > > eccetera).
    > > - non è accumulabile, non si può immagazzinarla.
    > > - non è controllabile, non si può manovrare un
    > > rubinetto per aumentarla o diminuirla in base
    > > alle
    > > esigenze.
    > > - è del tutto insufficiente anche coprendo di
    > > pannelli tutti i tetti del mondo; una persona di
    > > un paese industrializzato non consuma i 2-3 kw
    > > del contratto di casa, ma molto molto di più, da
    > > 50 a 100 kwh al giorno se si tiene conto di
    > TUTTO
    > > il ciclo produttivo che ci permette di vivere
    > > come viviamo
    > > oggi.
    > > - soprattutto, l'energia solare è un gran
    > > business per chi si accaparra i finanziamenti
    > > pubblici, e quando ci sono di mezzo i soldi
    > > pubblici si ottiene sempre una sola cosa:
    > > SPRECO.
    > >
    > > Puah
    >
    >
    > E' la stessa cosa che ha detto tuo bisnonno Grug
    > quando gli hanno fatto vedere il fuoco per la
    > prima volta
    > immagino.
    No, il suo bisnonno era più sveglio, altrimenti LUI non esisterebbeA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippO
    > - Scritto da: krane

    > > E' la stessa cosa che ha detto tuo bisnonno Grug
    > > quando gli hanno fatto vedere il fuoco per la
    > > prima volta
    > > immagino.
    > No, il suo bisnonno era più sveglio, altrimenti
    > LUI non esisterebbe
    >A bocca aperta

    La sua bisnonna forse.
    Perche' se si andasse a controllare il dna del bisnonno potrebbero emergere sorprese... Imbarazzato
  • >- è troppo dispersa
    Intanto abbiamo un aereo che ci vola. Quindi, anche se è vero che essendo dispersa, servono superfici grandi, ci sono già applicazioni teoriche e reali.
    >-c'è quando vuole e in modo discontinuo
    Vero. Ma non tieni conto di un altro fattore. Per esempio c'è di giorno quando servei di più l'energia ad un paese. E non c'è di notte, quando serve meno. Anche qui dipende cosa ci vuoi fare.
    >- non è accumulabile, non si può immagazzinarla
    Falso. Mai sentito parlare di batterie? Certo accumulare energia ha dei costi. Però anche qui dipende cosa ci vuoi fare. Più avanti farò degli esempi.
    >- non è controllabile, non si può manovrare un rubinetto per aumentarla o diminuirla in base alle esigenze
    Vero. Stesso difetto per l'energia di derivazione nucleare.
    >- è del tutto insufficiente anche coprendo di pannelli tutti i tetti del mondo...
    Se si volesse sostituire tutta la prodizione di energia con quella solare, avresti ragione. Vediamo perché secondo me hai semplificato troppo:

    L'energia ha 3 fattori importanti: quando, dove e quanta.
    >-quando: Come hai detto l'energia solare è discontinua. Ma di giorno c'è. Quindi in contesti dove ti serve energia di giorno potrebbe essere una buona alternativa.
    ->dove: è il punto di forza dell'energia solare. Penso a cartelli autostradali che di giorno accumulano energia. Portare una linea elettriva in quel punto magari costa troppo. Con la solare la prodici lì. Certo poi perdi un po' ad accumularla, ma intanto hai energia dove in acluni casi non ne avresti.
    Penso anche a quei dispositivi che consumano poco e che con un piccolo pannello solare possono andare avanti senza problemi.
    Ultimo esempio: path finder... ci è vissuto per mesi su marte.
    ->quanta: altro punto a sfavore della solare, ma il rendimento delle celle fotovoltaiche sta aumentando. Certo non basterà mai per alcune necessità, sarà invece molto utile per altre.

    Concludo dicendo che lessi un articolo sulla durata dei pannelli solari e l'autore sosteneva che dalle sue prove si può parlare tranquillamente di 30 anni e non 20. Per cui anche se l'energia solare non è la soluzione al problema energetico, potrebbe essere parte della soluzione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fetente
    > l'energia solare è inutile perchè:
    > - è troppo dispersa; l'energia deve poter essere
    > utilizzata in elevate quantità e con alto
    > potenziale (salto termico, differenza di
    > potenziale elettrico eccetera), concentrata dove
    > serve e quando serve. Se è dispersa (come il
    > calore contenuto nell'acqua di mare) è
    > inutile.
    > - c'è quando vuole e in modo discontinuo
    > (giorno/notte, tempo coperto, inverno/estate
    > eccetera).
    > - non è accumulabile, non si può immagazzinarla.
    > - non è controllabile, non si può manovrare un
    > rubinetto per aumentarla o diminuirla in base
    > alle
    > esigenze.
    > - è del tutto insufficiente anche coprendo di
    > pannelli tutti i tetti del mondo; una persona di
    > un paese industrializzato non consuma i 2-3 kw
    > del contratto di casa, ma molto molto di più, da
    > 50 a 100 kwh al giorno se si tiene conto di TUTTO
    > il ciclo produttivo che ci permette di vivere
    > come viviamo
    > oggi.
    > - soprattutto, l'energia solare è un gran
    > business per chi si accaparra i finanziamenti
    > pubblici, e quando ci sono di mezzo i soldi
    > pubblici si ottiene sempre una sola cosa:
    > SPRECO.
    >
    > Puah

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fetente
    > l'energia solare è inutile perchè:
    > ...
    > - è del tutto insufficiente anche coprendo di
    > pannelli tutti i tetti del mondo
    > ...
    > Puah

    Ma star zitti quando non si sa nulla e si fa solo il pappagallo indottrinato dai lacchè di chi sì! ha grossi interessi da difendere?

    Un solo dato per rispondere:
    Consumo energetico annuo mondiale=
    10^20 Joule
    Quantità annua di energia che il sole fornisce alla terra=
    10^24 Joule (10.000 x)

    ... e questo dato considera i raggi solari con il loro naturale angolo d'incidenza, mentre qualsiasi pannello solare (termico o fotovoltaico) andrebbe mantenuto costantemente perpendicolare ai raggi solari (+35/40%) per ottimizzare costi, ingombri e rendimenti.

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    http://it.wikipedia.org/wiki/Inseguitore_solare
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 17 maggio 2011 03.03
    -----------------------------------------------------------
    Sem
    48
  • Yawhn! Annoiato
    Quante cazzate...

    http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/223185

    60% affluenza, 97% sì contro il nucleare.
    Altre regioni?

    - Scritto da: Fetente
    > - soprattutto, l'energia solare è un gran
    > business per chi si accaparra i finanziamenti
    > pubblici, e quando ci sono di mezzo i soldi
    > pubblici si ottiene sempre una sola cosa:
    > SPRECO.

    Ah ah! Questa è la stronzata del secolo! Ma l'hai capito o no che i 5 miliardi di euro a centrale te li fanno pagare con le tasse? Lo sai che vivi in Italia e quei 5 miliardi diventano 10? 15 centrali per 10... 150 miliardi di euro. Ed i costi successivi? La sicurezza? Lo smaltimento?
    Doppia INCULATA, perché la bolletta la paghi lo stesso... e gli costruisci pure la centrale gratis.
    E meno male che il business sui finanziamenti pubblici lo fanno le imprese del solare. Sì e poi c'era la marmotta che incartava la cioccolata.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 17 maggio 2011 03.59
    -----------------------------------------------------------
    Ubunto
    1350
  • > Lo sai che vivi in Italia e quei 5 miliardi diventano 10?
    Concordo pienamente. Tutte le opere guidate dalla politica in Italia costano almeno il doppio. Almeno...
    non+autenticato
  • - Scritto da: poiuy
    > > Lo sai che vivi in Italia e quei 5 miliardi
    > diventano 10?
    >
    > Concordo pienamente. Tutte le opere guidate dalla
    > politica in Italia costano almeno il doppio.
    > Almeno...

    Visto che è successo proprio questo in Francia e in Finlandia (mica il Marocco!), io moltiplicherei per 4.
    Vedi anche i costi/km delle linee ferroviarie AV che da noi sono quadrupli (certo, le montagne e le città piccole e sparse... ma 4 volte?)
    Funz
    13000
  • - Scritto da: poiuy
    > > Lo sai che vivi in Italia e quei 5 miliardi
    > diventano 10?
    >
    > Concordo pienamente. Tutte le opere guidate dalla
    > politica in Italia costano almeno il doppio.
    > Almeno...

    Costano.
    Il che non significa che poi vengano realizzate.

    Per esempio fino ad oggi il ponte sullo stretto e' costato ben 150 milioni di euro.
  • Ma cazzo, va più veloce un motorino!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Quaraquaqua
    > Ma cazzo, va più veloce un motorino!

    il motorino e' propulso a energia fossile NON rinnovabile, il coso volante e' propulso da energia elettro/solare.

    Ovvio che per il momento non e' altro che un puro esercizio di stile.
    non+autenticato