Cristina Sciannamblo

Hawking: il paradiso che non c'Ŕ

Forse il pi¨ illustre scienziato della sua generazione si confessa al Guardian. Oltre la vita terrena non esiste nulla, dice. L'uomo deve cercare di valorizzare al massimo la propria vita terrena ricercando i valori pi¨ alti

Roma - La credenza che ci sia un paradiso ad aspettarci dopo la vita terrena è una storia incantevole per chi è spaventato dalla morte. Con la pacatezza e la convinzione dell'uomo di scienza, Stephen Hawking allontana da sé quei "palliativi religiosi" privi di fondamento scientifico.

In un'intervista esclusiva concessa al Guardian, lo scienziato più eminente della Gran Bretagna non esita a sfatare l'immagine dell'aldilà presente nelle dottrine religiose del mondo: non esiste nulla oltre il momento nel quale il cervello smette di funzionare e si ferma.

Hawking, colpito all'età di 21 da atrofia muscolare progressiva, condivide i propri pensieri sul tema della morte, sull'agire umano e sulle opportunità dell'esistenza parlando anche del proprio calvario umano, che da quasi 50 anni lo costringe all'immobilità.
"Ho vissuto con la prospettiva di una morte vicina per 49 anni. Non ho paura della morte, ma non ho nessuna fretta di morire. Ho ancora tanto da dover scoprire" confessa l'astrofisico che, dopo essere scampato a una seria polmonite, è costretto a parlare attraverso un sintetizzatore vocale che trasforma in suono ciò che scrive su un apposito computer. "Considero il cervello come un computer che terminerà di lavorare quando i componenti si deteriorano. Non c'è nessun paradiso o altra vita per i computer dismessi; questa è una favola per la persone che hanno paura dell'oscurità".

Hawking, che non ha mai fatto segreto del suo scetticismo in merito all'esistenza di Dio, non si era mai espresso in termini così determinati, inducendo il pubblico a definirlo comunque un credente.

In Rete dilagano i cinguettii che riprendono estratti dell'intervista, il più popolare dei quali recita: "Il Paradiso è una storia incantata per chi ha paura di morire".

Nel corso della conversazione avuta con il Guardian, lo scienziato ha enfatizzato il valore della vita terrena, la necessità per l'essere umano di spendere tutto il proprio potenziale sulla Terra, facendo buon uso della propria esistenza. E alla domanda su come dovremmo vivere, la risposta è stata: "Dovremmo cercare il valore più alto nelle nostre azioni".

L'intervista anticipa una lezione accademica che il matematico terrà domani presso l'incontro Google Zeitgeist di Londra, nell'ambito del quale cercherà di rispondere alla domanda: "Perché siamo qui?".

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
  • AttualitàHawking: Dio una variabile non necessariaNel nuovo libro del fisico la sua visione sulla creazione e la scienza si fa pi¨ netta. Arrivando praticamente a parlare di incompatibilitÓ: la vita sulla Terra non Ŕ unica, l'Universo si Ŕ fatto da sÚ
  • AttualitàHawking: c'è vita là fuoriLa colonizzazione dello spazio secondo Stephen Hawking. Che sogna avamposti spaziali, esplorazioni stellari e l'impegno dell'umanitÓ per rendere questi sogni realtÓ
  • AttualitàHawking: smettete di cercare ETIl fisico pi¨ importante degli ultimi 50 anni rilancia le sue tesi. La curiositÓ per gli alieni potrebbe costare cara alla Terra: meglio volare basso e pensare ai fatti propri
816 Commenti alla Notizia Hawking: il paradiso che non c'Ŕ
Ordina
  • Le religioni ti dicono: se vuoi relazionarti con Dio devi passare attraverso le nostre regole e i nostri dogmi. In realtà Dio, se esiste davvero, non ha dato deleghe a nessuno, ne tanto meno ha fatto promesse di vita eterna in paradiso o inferno. Tutti i sedicenti "libri sacri" hanno sempre un unico autore: L'uomo, non certo ispirato da Dio, .
    non+autenticato
  • - Scritto da: silvan
    > Le religioni ti dicono: se vuoi relazionarti con
    > Dio devi passare attraverso le nostre regole e i
    > nostri dogmi. In realtà Dio, se esiste davvero,
    > non ha dato deleghe a nessuno, ne tanto meno ha
    > fatto promesse di vita eterna in paradiso o
    > inferno. Tutti i sedicenti "libri sacri" hanno
    > sempre un unico autore: L'uomo, non certo
    > ispirato da Dio,
    > .

    Non proprio. Forse è meglio se ti vai a rileggere quello che dicono le varie religioni. Se poi non credi all'ispirazione divina dei vari testi sacri, padronissimo, ma non lo puoi sapere con certezza.
    pjt
    378
  • - Scritto da: pjt
    > - Scritto da: silvan
    > > Le religioni ti dicono: se vuoi relazionarti con
    > > Dio devi passare attraverso le nostre regole e i
    > > nostri dogmi. In realtà Dio, se esiste davvero,
    > > non ha dato deleghe a nessuno, ne tanto meno ha
    > > fatto promesse di vita eterna in paradiso o
    > > inferno. Tutti i sedicenti "libri sacri" hanno
    > > sempre un unico autore: L'uomo, non certo
    > > ispirato da Dio,
    > > .
    >
    > Non proprio. Forse è meglio se ti vai a rileggere
    > quello che dicono le varie religioni.

    Qua casca l'asino: quello che dicono le religioni non interessa a tutti.


    > Se poi non
    > credi all'ispirazione divina dei vari testi
    > sacri, padronissimo, ma non lo puoi sapere con
    > certezza.

    Nessuno può dire nulla con certezza.
  • Ispirazione divina? Tutto è possibile, ma secondo me poco probabile. Oltre che leggere quello che dicono le religioni, e l'ho già fatto, bisogna anche guardarsi intorno e cercare di vedere l'essenza del mondo. Per esempio, una delle tante cose che mi colpiscono è che ogni creatura vivente, tranne i vegetali, ma non tutti, per sopravvivere deve farne fuori delle altre, e lottare fino alla morte per lo spazio vitale, tutto alla faccia del dio buono,giusto e amorevole verso le sue creature.
    non+autenticato
  • E qui dentro di creature da far fuori per lo spazio vitale ce ne stanno... oh se ce ne stanno... ArrabbiatoIndiavolato
    non+autenticato
  • LOL! A bocca aperta
    pjt
    378
  • Ci pensa ben il T1000 alla Endl÷sung di quelli in eccesso Cylon
    non+autenticato
  • > Ispirazione divina? Tutto è possibile, ma secondo me poco probabile. Oltre che
    > leggere quello che dicono le religioni, e l'ho già fatto,
    Leggere non è sufficiente. Poi ci sono vari modi di leggere.

    > cose che mi colpiscono è che ogni creatura vivente, tranne i vegetali, ma non
    > tutti, per sopravvivere deve farne fuori delle altre, e lottare fino alla morte
    > per lo spazio vitale, tutto alla faccia del dio buono,giusto e amorevole verso
    > le sue creature
    Forse, sembra anche per i vegetali: tra di loro comunicano per dire: "Qua ci sono io, attenzione a non invadere il mio spazio vitale!".

    Non è questo il punto. Lei ha una visione un po' superficiale, il "Dio buono, giusto", ecc. bisogna vedere nel senso che sembra che la Tradizione dichiari questo, ma dica anche chiaramente tramite S.Paolo e il Cristo stesso che il pianeta Terra non è il pianeta "Regno" del Dio che lei qualificava sopra, cioè sembrerebbe questo un regno "Decaduto" accennano le scritture, sembrerebbe. Cioè, attenzione ad accavallare con leggerezza intere parti sostanziali ricevute da questa Tradizione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: silvan
    > Ispirazione divina? Tutto è possibile, ma secondo
    > me poco probabile. Oltre che leggere quello che
    > dicono le religioni, e l'ho già fatto, bisogna
    > anche guardarsi intorno e cercare di vedere
    > l'essenza del mondo. Per esempio, una delle tante
    > cose che mi colpiscono è che ogni creatura
    > vivente, tranne i vegetali, ma non tutti, per
    > sopravvivere deve farne fuori delle altre, e
    > lottare fino alla morte per lo spazio vitale,
    > tutto alla faccia del dio buono,giusto e
    > amorevole verso le sue
    > creature.

    Mi sembra che la tua sia una visione un po' romantica delle cose. Un Dio buono e giusto non pone certo limiti a quello che fai. Sta a te decidere come comportarsi. Tieni conto che per chi crede la morte non è certo un male, ma un momento di passaggio.
    Per quanto riguarda la natura, la lotta per il cibo o lo spazio vitale è una caratteristica di tutte le specie, ma non la vedo in conflitto con la bontà di Dio. Volere il bene delle creature non è tenerle nella bambagia, ma dargli la vita e metterle in un'ambiente in cui possono esprimere il oro potenziale. Se poi consideri che sopra di tutte le altre creature c'è l'uomo, poichè dotato di anima, devi considerare che la natura è stata fatta funzionale a lui. E' vero che c'è competizione e morte, ma non c'è crudeltà, cosa che invece si trova troppo spesso tra gli uomini. Probabilmente non mi sono spiegato bene, ma il concetto è all'incirca questo.
    pjt
    378
  • - Scritto da: pjt
    Se poi consideri che sopra di
    > tutte le altre creature c'è l'uomo, poichè dotato
    > di anima, devi considerare che la natura è stata
    > fatta funzionale a lui.

    Ed è proprio questo assurda concetto che ha causato danni enormi al pianeta per secoli... vedi ad esempio il manifest destiny oltreoceano...

    Ennesima conferma della natura prettamente umana della religione derivata da un egocentrismo spaventoso della specie umana.

    Non siamo i padroni del pianeta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciccio quanta ciccia
    > Non siamo i padroni del pianeta.

    Verissimo. Questo pianeta ci è stato dato in comodato d'uso per un tempo limitato, e dobbiamo restituirlo al meglioOcchiolino
    pjt
    378
  • potete anche considerare offensivo il mio commento ma io considero più offensivo ciò che scrive o dice Hawking
    non+autenticato
  • - Scritto da: mariano painea
    > potete anche considerare offensivo il mio
    > commento ma io considero più offensivo ciò che
    > scrive o dice Hawking

    Stai tranquillo, ce ne freghiamo altamente della tua opinione non preoccuparti, non ci sentiamo offesi.
    krane
    22544
  • Penso che stanotte mi rivolterò nel sonno dai tormenti guarda...

    Ti sei offeso? E quindi? Hai perso un braccio? No... Sei morto? Nemmeno... Finiamola con questa storia dell'offesa come se fosse chissà quale disgrazia.. vieni offeso... be' non succede proprio nulla, guarda.

    Sia noi che Hawking staremo tranquillissimi.
    non+autenticato
  • Strano che questa data importante sia sfuggita ai piu'.
    Sembra che domani sia il giorno del gran Giudizio Universale.

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Lo garantisce la Bibbia!

    Siete pronti? Vi siente pentiti?
  • Al lupo! Al lupo!
    Ha ha ha! Pierino, non ti crediamo più.

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Pentito no ma grazie dell'info... mgari con questa scusa provo a scroccare cose tutto il giorno tanto a che serve pagare... ma l'ora precisa UCT della fine quale sarebbe?
    non+autenticato
  • Ups volevo scrivere UTC!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciccio quanta ciccia
    > Pentito no ma grazie dell'info... mgari con
    > questa scusa provo a scroccare cose tutto il
    > giorno tanto a che serve pagare... ma l'ora
    > precisa UCT della fine quale
    > sarebbe?

    Il fuso di riferimento e' quello di Gerusalemme, naturalmente.
    L'ora potrebbe verosimilmente essere il tramonto, considerato il momento in cui il giorno finisce.
  • Beh allora non è grave... riesco a dormire abbondantemente, mangiare e divertirmi.. addio mondo crudele!
    non+autenticato
  • Ma vedervi qualche sito contro le bufale no?Occhiolino
    http://attivissimo.blogspot.com/2011/05/video-del-...
    pjt
    378
  • Non c'e' bisogno del sito contro le bufale.
    Oggi e' il 22!!!
    non+autenticato
  • ci sono una marea di post chi a favore chi contro, ma questo non fa altro che dimostrare che sotto sotto, non ci crede nessuno alla non esistenza di una vita dopo la morte. neppure quello che ha fatto apostasia (sbattezzato per dirla volgarmente).

    Se io dicessi che ... Gli ufo non esistono! sono tutta una invenzione degli ufologi!.... a qualcuno gliene fregherebbe qualche cosa?

    e se dicessi che ihone è una merda, e windows fa cagare? forse essendo un forum informatico, qualcuno mi segurebbe il filo, per darmi contro o a favore, ma in 15 20 post la fineirebbe li.

    Invece arriva un povero handicappato che dice di non aver paura di morire ma che ha una rabbia enorme per il suo stato, che ha sperato per tutta la vita che la scienza potesse curarlo e farlo camminare di nuovo, e ora che capisce di essere arrivato alla fine si rende conto che la scienza lo ha tradito, e Dio non si è fatto sentire neppure una volta.

    Arriva questa povera persona e dice che non esiste Dio e neppure il paradiso.... e che succede?


    Tutti a commentare, tutti a dire a favore o contro.

    Ma chi non crede, chi è ateo, che glie ne frega? Forse spera di convincere i credenti a fare apostasia?
    O lo fate solo per il gusto della discussione? forse qualche idea politica vi spinge?
    In tal caso vi consiglio di avere maggiore conoscenza di quello che vi proponete, visto che le vostre idee, erano già state teorizzate e messe in pratica in italia da un certo Garibaldi, ma voi non avete neppure la metà delle palle che aveva lui. Quindi, andate a studiare la storia e migliorate il vostro percorso. Garibaldi ha fallito, i cattolici si sono moltiplicati nel mondo invece che diminuire.



    E chi crede, dovrebbe studiare di più. Le risposte che avete dato sono da ragazzini di prima comunione. Chi volete convincere?
    Un cristiano ha il dovere per lo meno di conoscere a fondo la sua religione, in modo da poter dare l' esempio agli altri. Al giorno d' oggi tutti gli occhi sono puntati sui cristiani, per cui... lasciate perdere un po' i libri di informatica, e andate a cercare le risposte più profonde. Frequentate corsi, partecipate a conferenze, leggete libri, ma per carità, approfondite la vostra cultura. Ne sarete contenti poi, vedrete.
    non+autenticato
  • - Scritto da: max

    > Ma chi non crede, chi è ateo, che glie ne frega?
    > Forse spera di convincere i credenti a fare
    > apostasia?
    > O lo fate solo per il gusto della discussione?

    Io lo faccio per il gusto della discussione.
    Se tu dici qualunque cosa che io non condivido, io cerco di smontartela.
    Non puoi sperare di venire su questo forum a sostenere windows, il codice closed, il copyright, ed evitare il confronto con me.

    Ti sbatto in faccia le mie considerazioni e, o sei in grado di inventare qualcosa per sostenere la tua tesi, o scappi, o ti convinci che ho ragione io.

    Quindi ti conviene essere preparato.

    > forse qualche idea politica vi spinge?

    Se il tema e' politico, anche.
    A proposito, vai anche tu a votare SI ai referendum di giugno!

    > In tal caso vi consiglio di avere maggiore
    > conoscenza di quello che vi proponete, visto che
    > le vostre idee, erano già state teorizzate e
    > messe in pratica in italia da un certo Garibaldi,
    > ma voi non avete neppure la metà delle palle che
    > aveva lui.

    Garibaldi ai giorni nostri avrebbe sostenuto linux e il software libero, sarebbe stato contro il copyright, e contro le lobby massoniche dei discografici.

    > Quindi, andate a studiare la storia e
    > migliorate il vostro percorso. Garibaldi ha
    > fallito, i cattolici si sono moltiplicati nel
    > mondo invece che diminuire.

    Forse perche' la popolazione mondiale e' aumentata negli ultimi 150 anni?
  • - Scritto da: panda rossa
    >
    >
    > Garibaldi ai giorni nostri avrebbe sostenuto
    > linux e il software libero, sarebbe stato contro
    > il copyright, e contro le lobby massoniche dei
    Discografici..


    http://www.cronacheisolane.it/gariba.18.htm
    non+autenticato
  • Max, evidentemente, è un arrogante cattolico, ignorante prelato di campagna.
    Arrogante e violento come la storia del cattolicesimo ha dimostrato negli ultimi 2011 anni. Roghi e inquisizioni dove donne e appunto "handicappati" illuminati o non, erano messi sotto tortura e ciò che rimaneva dato alle fiamme. Se veramente esiste un paradiso, allora, che tu possa bruciare nel fuoco dell'inferno. Purtroppo per Max Non esiste nè inferno, nè paradiso. solo la morte, la non esistenza, cellule, tessuti, organi che smettono di vivere e poi si degradano, si trasformano fino a semplici molecole. L'anima è un'invenzione, una favola. Non esiste. Hai paura?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giordano Bruno
    > Purtroppo per Max Non esiste nè inferno, nè
    > paradiso. solo la morte, la non esistenza,
    > cellule, tessuti, organi che smettono di vivere e
    > poi si degradano, si trasformano fino a semplici
    > molecole. L'anima è un'invenzione, una favola.
    > Non esiste. Hai
    > paura?

    Se posso intromettermi in una discussione ormai "stanca", a me questa possibilita' non fa nessuna paura. Il mio commento "classico" e': non ricordo nulla di spiacevole dei miei primi 13 miliardi di anni.

    Mi fa molta piu' paura l'altra possibilita' e mi piacerebbe poterla "escludere" come fa il Prof. Hawking.

    Ma il "futuro" della realta' che possiamo osservare e' "imprevedibile": viviamo in un oceano di casualita', dove onde di probabilita', a volte, danno origine anche agli scenari piu' improbabili, come la vita stessa.

    La vita ultraterrena come possbilita' "fisica", come ho ribadito piu' volte in questi thread, sara' improbabile, ma non puo' essere eliminata dai futuri "possibili".

    Se qualcuno riesce a farlo saro' felice di ascoltarlo.

    Finora ho ricevuto come risposte solo "battute", piu' o meno felici: nessuno sembra disposto a discuterne seriamente.

    Ne' chi crede, ne' chi non crede, eppure e' l'unica "discussione" dotata di senso, a mio modesto avviso.

    Orfheo.
  • - Scritto da: Orfheo

    >
    > Ne' chi crede, ne' chi non crede,

    Tra chi crede e chi non crede, ci sono quelli come me che se ne fregano.
    E sono tanti!
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Orfheo
    >
    > >
    > > Ne' chi crede, ne' chi non crede,
    >
    > Tra chi crede e chi non crede, ci sono quelli
    > come me che se ne
    > fregano.
    > E sono tanti!

    Ehm ... se "te ne freghi" ... perche' insisti a fare "battute"?

    Orfheo.
  • - Scritto da: Orfheo
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Orfheo
    > >
    > > >
    > > > Ne' chi crede, ne' chi non crede,
    > >
    > > Tra chi crede e chi non crede, ci sono quelli
    > > come me che se ne
    > > fregano.
    > > E sono tanti!
    >
    > Ehm ... se "te ne freghi" ... perche' insisti a
    > fare
    > "battute"?

    Dov'e' il divieto di fare battute che non l'ho trovato nella policy?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Orfheo
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: Orfheo
    > > >
    > > > >
    > > > > Ne' chi crede, ne' chi non crede,
    > > >
    > > > Tra chi crede e chi non crede, ci sono quelli
    > > > come me che se ne
    > > > fregano.
    > > > E sono tanti!
    > >
    > > Ehm ... se "te ne freghi" ... perche' insisti a
    > > fare
    > > "battute"?
    >
    > Dov'e' il divieto di fare battute che non l'ho
    > trovato nella
    > policy?
    Chi ha detto che e' vietato?

    Io ho solo chiesto il motivo, se posso. Da solo non ci arrivo.

    Orfheo.
  • - Scritto da: Orfheo
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Orfheo
    > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > - Scritto da: Orfheo
    > > > >
    > > > > >
    > > > > > Ne' chi crede, ne' chi non crede,
    > > > >
    > > > > Tra chi crede e chi non crede, ci sono
    > quelli
    > > > > come me che se ne
    > > > > fregano.
    > > > > E sono tanti!
    > > >
    > > > Ehm ... se "te ne freghi" ... perche' insisti
    > a
    > > > fare
    > > > "battute"?
    > >
    > > Dov'e' il divieto di fare battute che non l'ho
    > > trovato nella
    > > policy?
    > Chi ha detto che e' vietato?
    >
    > Io ho solo chiesto il motivo, se posso. Da solo
    > non ci arrivo.

    Be', dipende dal contensto.
    Non c'e' un motivo preciso.

    Potrei darti una specifica spiegazione caso per caso.
    Puo' dipendere dall'interlocutore, dall'argomento, da un riferimento a qualcosa accaduto in precedenza, dal mio umore...

    Citami un caso e ti daro' una risposta piu' circostanziata.
  • - Scritto da: panda rossa

    > Be', dipende dal contensto.
    > Non c'e' un motivo preciso.

    Ora credo di aver capito. Buono a sapersi.

    Grazie. Orfheo.
  • Ma non ci vuole mica Hawking per capire che dio è un favoletta inventata da 4 fuorbacchioni del passato per tenere sotto controllo e sfruttare le persone spaventate (e in buona "fede") della morte.
    Vedetevi il film Agorà e capirete anche come si è affermato il cristianesimo.
    L'ho detto in breve e male, ma non ho neanche voglia di sprecare energie per queste storielle!
    non+autenticato
  • No, non ci vuol certo Hawking o altri ma se ti guardi attorno la storiella è ancora dura a morire...
    non+autenticato
  • E questo è vero, purtroppo!
    Speriamo finisca subito questa storiella!
    non+autenticato
  • - Scritto da: All
    > Ma non ci vuole mica Hawking per capire che dio è
    > un favoletta inventata da 4 fuorbacchioni del
    > passato per tenere sotto controllo e sfruttare le
    > persone spaventate (e in buona "fede") della
    > morte.

    Complimenti, te si che hai capito tutto subito. E noi che tentennavamo... Con la lingua fuori

    > Vedetevi il film Agorà e capirete anche come si è
    > affermato il
    > cristianesimo.

    Non è che Agorà sia storicamente troppo accurato...

    > L'ho detto in breve e male, ma non ho neanche
    > voglia di sprecare energie per queste
    > storielle!

    Giusto, perchè perdere tempo per approfondire qualcosa? Perplesso
    pjt
    378
  • - Scritto da: pjt
    > - Scritto da: All
    > > Ma non ci vuole mica Hawking per capire che dio
    > è
    > > un favoletta inventata da 4 fuorbacchioni del
    > > passato per tenere sotto controllo e sfruttare
    > le
    > > persone spaventate (e in buona "fede") della
    > > morte.
    >
    > Complimenti, te si che hai capito tutto subito. E
    > noi che tentennavamo...
    >Con la lingua fuori
    >
    > > Vedetevi il film Agorà e capirete anche come si
    > è
    > > affermato il
    > > cristianesimo.
    >
    > Non è che Agorà sia storicamente troppo
    > accurato...

    Ma nemmeno cosi' tanto fantascientifico.
    Ipazia l'hanno ammazzata, la biblioteca l'hanno assaltata...
    E' cominciato il medioevo a quell'epoca, ed e' cominciato rinnegando oltre 1000 anni di cultura classica, perche' pagana e blasfema.

    Ad ogni modo abbiamo Teone che scrive su questo forum, ci sapra' dire lui come sono andate le cose.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: pjt
    > > - Scritto da: All
    > > > Ma non ci vuole mica Hawking per capire che
    > dio
    > > è
    > > > un favoletta inventata da 4 fuorbacchioni del
    > > > passato per tenere sotto controllo e sfruttare
    > > le
    > > > persone spaventate (e in buona "fede") della
    > > > morte.
    > >
    > > Complimenti, te si che hai capito tutto subito.
    > E
    > > noi che tentennavamo...
    > >Con la lingua fuori
    > >
    > > > Vedetevi il film Agorà e capirete anche come
    > si
    > > è
    > > > affermato il
    > > > cristianesimo.
    > >
    > > Non è che Agorà sia storicamente troppo
    > > accurato...
    >
    > Ma nemmeno cosi' tanto fantascientifico.
    > Ipazia l'hanno ammazzata, la biblioteca l'hanno
    > assaltata...
    > E' cominciato il medioevo a quell'epoca, ed e'
    > cominciato rinnegando oltre 1000 anni di cultura
    > classica, perche' pagana e
    > blasfema.

    QUello che intendevo è che la storia vistra nel film è molto romanzata, oltre ad essere un pessimo film: http://sonovivoenonhopiupaura.blogspot.com/2010/04...
    pjt
    378
  • - Scritto da: pjt
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: pjt
    > > > - Scritto da: All
    > > > > Ma non ci vuole mica Hawking per capire che
    > > dio
    > > > è
    > > > > un favoletta inventata da 4 fuorbacchioni
    > del
    > > > > passato per tenere sotto controllo e
    > sfruttare
    > > > le
    > > > > persone spaventate (e in buona "fede") della
    > > > > morte.
    > > >
    > > > Complimenti, te si che hai capito tutto
    > subito.
    > > E
    > > > noi che tentennavamo...
    > > >Con la lingua fuori
    > > >
    > > > > Vedetevi il film Agorà e capirete anche come
    > > si
    > > > è
    > > > > affermato il
    > > > > cristianesimo.
    > > >
    > > > Non è che Agorà sia storicamente troppo
    > > > accurato...
    > >
    > > Ma nemmeno cosi' tanto fantascientifico.
    > > Ipazia l'hanno ammazzata, la biblioteca l'hanno
    > > assaltata...
    > > E' cominciato il medioevo a quell'epoca, ed e'
    > > cominciato rinnegando oltre 1000 anni di cultura
    > > classica, perche' pagana e
    > > blasfema.
    >
    > QUello che intendevo è che la storia vistra nel
    > film è molto romanzata,


    Anche Jesus Christ superstar è romanzato ed ha diverse incoerenze storiche, per questo dovremmo dedurne che la storia di Cristo è una porcheria?

    Ma quanto sei gretto?

    > oltre ad essere un
    > pessimo film:
    > http://sonovivoenonhopiupaura.blogspot.com/2010/04

    E certo il giudizio critico di un blogghetto da 4 soldi, sconosciuto ai +, è il metro critico di ogni opera cinematografica.
  • - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > - Scritto da: pjt
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: pjt
    > > > > - Scritto da: All
    > > > > > Vedetevi il film Agorà e capirete anche
    > come
    > > > si
    > > > > è
    > > > > > affermato il
    > > > > > cristianesimo.
    > > > >
    > > > > Non è che Agorà sia storicamente troppo
    > > > > accurato...
    > > >
    > > > Ma nemmeno cosi' tanto fantascientifico.
    > > > Ipazia l'hanno ammazzata, la biblioteca
    > l'hanno
    > > > assaltata...
    > > > E' cominciato il medioevo a quell'epoca, ed e'
    > > > cominciato rinnegando oltre 1000 anni di
    > cultura
    > > > classica, perche' pagana e
    > > > blasfema.
    > >
    > > QUello che intendevo è che la storia vistra nel
    > > film è molto romanzata,
    >
    >
    > Anche Jesus Christ superstar è romanzato ed ha
    > diverse incoerenze storiche, per questo dovremmo
    > dedurne che la storia di Cristo è una
    > porcheria?
    >
    > Ma quanto sei gretto?

    Io? Si, va be'.
    Però nessuno cerca di far passare Jesus Christ Superstar per un film storico.

    > > oltre ad essere un
    > > pessimo film:
    > >
    > http://sonovivoenonhopiupaura.blogspot.com/2010/04
    >
    > E certo il giudizio critico di un blogghetto da 4
    > soldi, sconosciuto ai +, è il metro critico di
    > ogni opera
    > cinematografica.

    Occhio che ti bannano: il recensore, critico cinematografico professionista, è il critico di questo quotidiano sul cui forum stai scrivendoCon la lingua fuori
    pjt
    378
  • - Scritto da: pjt
    > - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > > - Scritto da: pjt
    > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > - Scritto da: pjt
    > > > > > - Scritto da: All
    > > > > > > Vedetevi il film Agorà e capirete anche
    > > come
    > > > > si
    > > > > > è
    > > > > > > affermato il
    > > > > > > cristianesimo.
    > > > > >
    > > > > > Non è che Agorà sia storicamente troppo
    > > > > > accurato...
    > > > >
    > > > > Ma nemmeno cosi' tanto fantascientifico.
    > > > > Ipazia l'hanno ammazzata, la biblioteca
    > > l'hanno
    > > > > assaltata...
    > > > > E' cominciato il medioevo a quell'epoca, ed
    > e'
    > > > > cominciato rinnegando oltre 1000 anni di
    > > cultura
    > > > > classica, perche' pagana e
    > > > > blasfema.
    > > >
    > > > QUello che intendevo è che la storia vistra
    > nel
    > > > film è molto romanzata,
    > >
    > >
    > > Anche Jesus Christ superstar è romanzato ed ha
    > > diverse incoerenze storiche, per questo dovremmo
    > > dedurne che la storia di Cristo è una
    > > porcheria?
    > >
    > > Ma quanto sei gretto?
    >
    > Io? Si, va be'.

    Si tu.

    > Però nessuno cerca di far passare Jesus Christ
    > Superstar per un film
    > storico.
    >

    Nessuno ha detto che "Agorà" era un film storico, d'altronde.

    > > > oltre ad essere un
    > > > pessimo film:
    > > >
    > >
    > http://sonovivoenonhopiupaura.blogspot.com/2010/04
    > >
    > > E certo il giudizio critico di un blogghetto da
    > 4
    > > soldi, sconosciuto ai +, è il metro critico di
    > > ogni opera
    > > cinematografica.
    >
    > Occhio che ti bannano: il recensore, critico
    > cinematografico professionista, è il critico di
    > questo quotidiano sul cui forum stai scrivendo
    >Con la lingua fuori

    Masticazzi!!!
  • - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > - Scritto da: pjt
    > > - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > > > Ma quanto sei gretto?
    > >
    > > Io? Si, va be'.
    >
    > Si tu.

    Lasciamo perdere, se hai volglia di litigare io non ne ho il tempo.

    > > Però nessuno cerca di far passare Jesus Christ
    > > Superstar per un film
    > > storico.
    > >
    >
    > Nessuno ha detto che "Agorà" era un film storico,
    > d'altronde.

    Veramente chi l'ha tirata in ballo (mi sembra max) l'ha citato proprio in quei termini.

    > > > > oltre ad essere un
    > > > > pessimo film:
    > > > >
    > http://sonovivoenonhopiupaura.blogspot.com/2010/04
    > > >
    > > > E certo il giudizio critico di un blogghetto
    > da
    > > 4
    > > > soldi, sconosciuto ai +, è il metro critico di
    > > > ogni opera
    > > > cinematografica.
    > >
    > > Occhio che ti bannano: il recensore, critico
    > > cinematografico professionista, è il critico di
    > > questo quotidiano sul cui forum stai scrivendo
    > >Con la lingua fuori
    >
    > Masticazzi!!!

    Troppo tardi: You are OUT! Con la lingua fuori
    pjt
    378
  • - Scritto da: pjt
    > - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > > - Scritto da: pjt
    > > > - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > > > > Ma quanto sei gretto?
    > > >
    > > > Io? Si, va be'.
    > >
    > > Si tu.
    >
    > Lasciamo perdere, se hai volglia di litigare io
    > non ne ho il
    > tempo.

    Non c'è niente su cui litigare.

    >
    > > > Però nessuno cerca di far passare Jesus Christ
    > > > Superstar per un film
    > > > storico.
    > > >
    > >
    > > Nessuno ha detto che "Agorà" era un film
    > storico,
    > > d'altronde.
    >
    > Veramente chi l'ha tirata in ballo (mi sembra
    > max) l'ha citato proprio in quei
    > termini.
    >

    Non direi proprio.
    Ma mistifica pure, ci sei abituato.

    > > > > > oltre ad essere un
    > > > > > pessimo film:
    > > > > >
    > >
    > http://sonovivoenonhopiupaura.blogspot.com/2010/04
    > > > >
    > > > > E certo il giudizio critico di un blogghetto
    > > da
    > > > 4
    > > > > soldi, sconosciuto ai +, è il metro critico
    > di
    > > > > ogni opera
    > > > > cinematografica.
    > > >
    > > > Occhio che ti bannano: il recensore, critico
    > > > cinematografico professionista, è il critico
    > di
    > > > questo quotidiano sul cui forum stai scrivendo
    > > >Con la lingua fuori
    > >
    > > Masticazzi!!!
    >
    > Troppo tardi: You are OUT! Con la lingua fuori

    come direbbe Vasco Rossi: io sono ancora qua. eh già.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 29 discussioni)