Claudio Tamburrino

Foxconn, esplosione assassina

Tre morti e quindici feriti nella fabbrica cinese che produce iPhone e iPad. Smentiti ritardi nella produzione dei tablet. Ma mancano all'appello tre operai periti e una spiegazione sull'accaduto

Roma - Un'esplosione, poi le fiamme: l'incidente in uno degli impianti del fornitore di Apple (e non solo) Foxconn, già al centro di polemiche per le condizioni di lavoro cui sono sottoposti gli impiegati, è costato la vita a tre uomini e causato quindici feriti.

A prendere fuoco è stato lo stabilimento con sede a Chengdu, nella provincia cinese dello Sichuan, non una delle sedi principali del produttore, ma in ogni caso ancora pieno di dipendenti al momento dell'esplosione, lo scorso venerdì alle 7 di sera ora locale. A causare l'incidente una fuga di combustibile su cui i dirigenti stanno ora investigando.

Foxconn non ha divulgato dettagli circa i device la cui costruzione rischia di essere rallentata in seguito alla sospensione del lavoro, eventualità comunque esclusa dai dirigenti, né i conseguenti danni economici. L'azienda ha già registrato una perdita sul mercato azionario di quasi 3 punti percentuali.
Il nuovo impianto, aperto ad ottobre, si occuperebbe dell'assemblaggio dei computer e di iPad 2, di cui sembra avere 52 linee di produzione. Proprio per il tablet Apple gli analisti stimano rischi maggiori: il calo di produzione potrebbe essere compreso tra 2,8 e 1,3 milioni di unità, con conseguenze sulla catena distributiva e i profitti di Apple, che già arrancava dietro alla domanda di tablet.

Tuttavia la stessa Foxconn ha negato che ci saranno conseguenze sulla catena di produzione di iPad, che non sarebbe neanche rimasta coinvolta negli incidenti. "Foxconn - si legge nel comunicato - è un produttore molto professionale ed esperto, in grado di adattarsi alle situazioni di crisi e minimizzarne le conseguenze".

Sulla causa dell'esplosione Foxconn dice di star ancora conducendo indagini, cui collabora anche Apple che si è detta "profondamente rattristata per la tragedia".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàFoxconn, schiavi al lavoroNuove denunce delle organizzazioni non governative tratteggiano le condizioni degli stabilimenti cinesi che realizzano iPhone e iPad: i lavoratori sono schiavizzati e costretti a firmare un'abiura del suicidio
  • AttualitàFoxconn, condannati per la tavolettaTre impiegati della multinazionale con base a Taiwan sono stati arrestati e condannati per aver consegnato a terzi alcuni dettagli di design relativi al tablet di Apple iPad 2
132 Commenti alla Notizia Foxconn, esplosione assassina
Ordina
  • Pur di fare notizia si punta sempre sul fanboy di turno.
    Il VERO problema è un sistema capitalistico sfrenato che impone produzioni massacranti per svuotare le tasche di consumatori rimbambiti da pubblicità, status symbol creati ad hoc e must-have.
    Ormai il ritegno non esiste più, la vita umana non è una variabile significativa nello scenario in implosione nel quale viviamo.
    Per questo l'Apple non c'entra. E' solo un ingranaggio, come ce ne sono tanti.
  • non sapevo che la Foxconn appartenesse ad Apple e che producesse solo macintosh e iPad, ma adesso che ci avete spiegato tutto le cose sono più chiare

    Grazie
    non+autenticato
  • Qualcuno qualche decennio fa cantava "produci-consuma-crepa".
    Era l'inizio degli anni 80 e la canzone era "morire" dei CCCP.
    Cambiano le ere, gli equilibri mondiali e pure i partiti al governo, ma certe cose restano quasi come verità di scienza al pari della gravità.
    non+autenticato
  • da felice utente apple e sky, proclamo defcon 3.


    i limiti ci sono, li stanno superando.
    siamo noi che scegliamo a chi dare i nostri soldi e la nostra fiducia.
    la fiducia si sta trasformando in tradimento...


    (quello che si è dato fuoco quando gli hanno ribaltato il carretto di frutta sarebbe da proclamare eroe mondiale...)
  • La Apple e la Foxcomm stanno veramente tirando troppo la corda,
    la cosa grave è che la concorrenza senza un supporto da parte dei consumatori potrà solo adeguarsi o chiudere.
    Tutti dovremmo chiedere più rispetto e trasparenza alle aziende a cui diamo fiducia e danaro o le nostre mani saranno comunque macchiate di sangue dei deboli.
    Ormai hanno portato il consumatore a pensare come un azionista,senza morale
    ed anteponendo i risultati al rispetto altrui.
    Ma abbiamo veramente bisogno di tutto ciò?
  • - Scritto da: lontra
    > La Apple e la Foxcomm stanno veramente tirando
    > troppo la
    > corda,

    La droga fa male.

    > la cosa grave è che la concorrenza senza un
    > supporto da parte dei consumatori potrà solo
    > adeguarsi o
    > chiudere.

    Quindi chiudiamo Apple e lasciamo che Microsoft arrivi al 100% del mercato?

    > Tutti dovremmo chiedere più rispetto e
    > trasparenza alle aziende a cui diamo fiducia e
    > danaro o le nostre mani saranno comunque
    > macchiate di sangue dei
    > deboli.

    Lo vedi? Stai delirando.

    > Ormai hanno portato il consumatore a pensare come
    > un azionista,senza
    > morale
    > ed anteponendo i risultati al rispetto altrui.

    Sembra il ritratto del pirata...

    > Ma abbiamo veramente bisogno di tutto ciò?

    Certamente. Vuoi lavorare o no?
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Certamente. Vuoi lavorare o no?

    'nsomma, l'iPad come strumento di lavoro...Sorride
    iRoby
    9521
  • - Scritto da: iRoby
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Certamente. Vuoi lavorare o no?
    >
    > 'nsomma, l'iPad come strumento di lavoro...Sorride

    Si, il lavoro degli operai della foxconn
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: iRoby
    > > - Scritto da: ruppolo
    > > > Certamente. Vuoi lavorare o no?
    > >
    > > 'nsomma, l'iPad come strumento di lavoro...Sorride
    >
    > Si, il lavoro degli operai della foxconn

    iPad 2 viaggia come un missile.
    Shiba
    4103
  • - Scritto da: Shiba
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: iRoby
    > > > - Scritto da: ruppolo
    > > > > Certamente. Vuoi lavorare o no?
    > > >
    > > > 'nsomma, l'iPad come strumento di lavoro...Sorride
    > >
    > > Si, il lavoro degli operai della foxconn
    >
    > iPad 2 viaggia come un missile.

    'na vera bomba!
  • - Scritto da: Shiba
    >
    > iPad 2 viaggia come un missile.

    non esageriamo, c'è un solo prodotto che "viaggia come un missile"™

    (il titolo più spudorato di tutta la storia di PI? A bocca aperta)
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: Shiba
    > >
    > > iPad 2 viaggia come un missile.
    >
    > non esageriamo, c'è un solo prodotto che "viaggia
    > come un
    > missile"™
    >
    > (il titolo più spudorato di tutta la storia di
    > PI?
    >A bocca aperta)

    Possibile. Senza dubbio comunque è entrato nella penosa storia di PI XD
    Shiba
    4103
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: iRoby
    > > - Scritto da: ruppolo
    > > > Certamente. Vuoi lavorare o no?
    > >
    > > 'nsomma, l'iPad come strumento di lavoro...Sorride
    >
    > Si, il lavoro degli operai della foxconn

    Non solo loro, anche il lavoro dei dipendenti Apple, dei corrieri, dei pubblicitari e di altre centinaia di figure professionali.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: iRoby
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Certamente. Vuoi lavorare o no?
    >
    > 'nsomma, l'iPad come strumento di lavoro...Sorride

    Non hai capito: produrre queste cose (e tutte le altre) genera lavoro.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: lontra
    > > La Apple e la Foxcomm stanno veramente tirando
    > > troppo la
    > > corda,
    >
    > La droga fa male.
    >
    > > la cosa grave è che la concorrenza senza un
    > > supporto da parte dei consumatori potrà solo
    > > adeguarsi o
    > > chiudere.
    >
    > Quindi chiudiamo Apple e lasciamo che Microsoft
    > arrivi al 100% del
    > mercato?

    Da quando M$ produce computer?

    La soluzione migliore sarebbe che fallissero tutte quante e che si imponesse l'hardware libero e il software libero.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)