Claudio Tamburrino

Android, Google e il videonoleggio condizionato

Bloccato il servizio sui dispositivi sbloccati con una procedura di rooting. BigG dà la colpa al DRM. Perplessità sulla mossa, in antitesi all'apertura della piattaforma

Roma - Google ha bloccato l'accesso al suo servizio di noleggio film ai dispositivi Android sbloccati, ovvero quelli su cui sia stata eseguita una procedura di rooting.

Mountain View ha imputato la decisione alla "protezione del diritto d'autore" e in conseguenza di ciò gli utenti con tali dispositivi otterranno il messaggio Error 49 che gli nega l'accesso al servizio di noleggio basato su YouTube. Servizio che al momento è disponibile solo su Motorola Xoom, ma che presto dovrebbe estendersi anche a tutti i dispositivi che montano Android 2.2 o successivo.

La decisione ha scatenato le reazioni e le critiche che rinfacciano a BigG la contraddizione rispetto alla sua apertura, spesso contrapposta al sistema chiuso iOS. Il rooting, che permette agli utenti di ottenere un maggior controllo sul dispositivo, d'altronde non è illegale ed è diventato particolarmente popolare tra i suoi utenti.
Anche perché permette di scaricare tempestivamente anche gli aggiornamenti di sicurezza che il passaggio attraverso il produttore dell'hardware fanno ritardare. Circostanza che in certi casi può non essere trascurabile.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
65 Commenti alla Notizia Android, Google e il videonoleggio condizionato
Ordina
  • Ma Google c'è su Facebook?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andrea Scarafoni
    > Ma Google c'è su Facebook?

    Hai dubbi ?

    http://www.facebook.com/Google
    krane
    22544
  • E' tutta colpa dell'open source, questi device necessitano di continui e infiniti upgrades e patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi proprietari in quanto il source code e' pubblico, sembra di dire una ovvieta' ma i vendors la spacciano proprio come una feature che gatantisce maggiore security.

    Non e' cosi', perche' si e' al 100% dipendenti dalla sedicente "community" di esperti di sicurezza che a sua totale discrezione puo' benissimo disdegnare specifiche applicazioni e lasciarle in balia degli hackers.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pizza e fichi
    > E' tutta colpa dell'open source, questi device
    > necessitano di continui e infiniti upgrades e
    > patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi
    > proprietari in quanto il source code e' pubblico,
    > sembra di dire una ovvieta' ma i vendors la
    > spacciano proprio come una feature che gatantisce
    > maggiore
    > security.
    >
    > Non e' cosi', perche' si e' al 100% dipendenti
    > dalla sedicente "community" di esperti di
    > sicurezza che a sua totale discrezione puo'
    > benissimo disdegnare specifiche applicazioni e
    > lasciarle in balia degli
    > hackers.

    ma quante scemenze!
    Il brutto della rete è che anche chi non sa niente e non capisce niente può dare libertà alle dita per sparare qualunque minchiata gli passi per la testa...
    Funz
    13000
  • Prossimamente, sempre su P-I! ;D
    non+autenticato
  • - Scritto da: Funz

    > ma quante scemenze!
    > Il brutto della rete è che anche chi non sa
    > niente e non capisce niente può dare libertà alle
    > dita per sparare qualunque minchiata gli passi
    > per la
    > testa...

    Il bello della rete e' che te ne accorgi subito quando uno scrive solo per fare ginnastica alle dita.
  • ma loro hanno windows7 all inclusive, fa tutto lui e loro non pensano, poi postano link a blog pro B e trollano come matti su tutte le discussioni su PI. A bocca aperta
  • - Scritto da: pizza e fichi
    > E' tutta colpa dell'open source, questi device
    > necessitano di continui e infiniti upgrades e
    > patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi
    > proprietari in quanto il source code e' pubblico,
    > sembra di dire una ovvieta' ma i vendors la
    > spacciano proprio come una feature che gatantisce
    > maggiore
    > security.
    >
    > Non e' cosi', perche' si e' al 100% dipendenti
    > dalla sedicente "community" di esperti di
    > sicurezza che a sua totale discrezione puo'
    > benissimo disdegnare specifiche applicazioni e
    > lasciarle in balia degli
    > hackers.

    come trollone alle prime armi te la cavi abbastanza bene... dai, insisti, che puoi migliorare ancora molto
    non+autenticato
  • - Scritto da: pizza e fichi
    > E' tutta colpa dell'open source, questi device
    > necessitano di continui e infiniti upgrades e
    > patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi
    > proprietari in quanto il source code e' pubblico,

    No: sono meno vulnerabili, perchè i punti deboli vengono scoperti e corretti, e i programmatori non possono dire "lasciamo questo bugo, con un po' di fortuna nessuno se ne accorgerà"

    > Non e' cosi', perche' si e' al 100% dipendenti
    > dalla sedicente "community" di esperti di
    > sicurezza che a sua totale discrezione puo'
    > benissimo disdegnare specifiche applicazioni e
    > lasciarle in balia degli
    > hackers.

    Vero; però con il software proprietario si è in balia di uno solo, ed è peggio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > - Scritto da: pizza e fichi
    > > E' tutta colpa dell'open source, questi device
    > > necessitano di continui e infiniti upgrades e
    > > patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi
    > > proprietari in quanto il source code e'
    > pubblico,
    >
    > No: sono meno vulnerabili, perchè i punti deboli
    > vengono scoperti e corretti, e i programmatori
    > non possono dire "lasciamo questo bugo, con un
    > po' di fortuna nessuno se ne
    > accorgerà"

    Vero però devi tenere il sistema sempre ben aggiornato altrimenti ti trovi nella stessa condizione di chi usa un sistema proprietario non aggiornato.
    Sui sistemi proprietari invece la segretezza/riservatezza del codice non serve a un granchè vista la rapidità con cui i vari hakerozzi fanno reverse engineering e pubblicano hax, crax, jailbreax ecc.
    Insomma w l'open ma aggiornato. E' un obbligo come fare il tagliando alla macchina.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
    > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > - Scritto da: pizza e fichi
    > > > E' tutta colpa dell'open source, questi device
    > > > necessitano di continui e infiniti upgrades e
    > > > patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi
    > > > proprietari in quanto il source code e'
    > > pubblico,
    > >
    > > No: sono meno vulnerabili, perchè i punti deboli
    > > vengono scoperti e corretti, e i programmatori
    > > non possono dire "lasciamo questo bugo, con un
    > > po' di fortuna nessuno se ne
    > > accorgerà"
    >
    > Vero però devi tenere il sistema sempre ben
    > aggiornato altrimenti ti trovi nella stessa
    > condizione di chi usa un sistema proprietario non
    > aggiornato.
    > Sui sistemi proprietari invece la
    > segretezza/riservatezza del codice non serve a un
    > granchè vista la rapidità con cui i vari
    > hakerozzi fanno reverse engineering e pubblicano
    > hax, crax, jailbreax ecc.


    http://en.wikipedia.org/wiki/Security_through_obsc...
    krane
    22544
  • - Scritto da: pizza e fichi
    > E' tutta colpa dell'open source, questi device
    > necessitano di continui e infiniti upgrades e
    > patch e sono piu' vulnerabili dei sistemi
    > proprietari in quanto il source code e' pubblico,
    > sembra di dire una ovvieta' ma i vendors la
    > spacciano proprio come una feature che gatantisce
    > maggiore
    > security.
    >
    > Non e' cosi', perche' si e' al 100% dipendenti
    > dalla sedicente "community" di esperti di
    > sicurezza che a sua totale discrezione puo'
    > benissimo disdegnare specifiche applicazioni e
    > lasciarle in balia degli
    > hackers.


    chiediti come mai un algoritmo per essere considerato sicuro deve avere il codice sorgente visionabile da tutti, NSA ha ratificato che nessun algoritmo con codice sorgente chiuso puo essere considerato sicuro, ti sei mai chiesto il perchè?

    stessa cosa succede per un software o un sistema operativo, nessuno puo visionare il codice? intrinsecamente è un sistema operativo insicuro perchè nessuno ha possibilità di sapere come funziona.

    esistono organi governativi, aziende, privati, enti militari che controllano che il codice sorgente sia privo di bugs, se viene scoperto e si è in grado di creare una patch viene reso noto sia il bug che il download della patch altrimenti viene inserito in un database di vulnerabilità dove in base alla criticità e difficoltà viene scritta una patch, sia dai creatori del sistema operativo che da terzi a seconda della qualità del codice prodotto per il fix.
    non+autenticato
  • Usando l'app z4root si risolve il problema, serve per unrootare e rootare il dispositivo quando si vuole. Funziona su SGS
    non+autenticato
  • - Scritto da: Creatore
    > Usando l'app z4root si risolve il problema, serve
    > per unrootare e rootare il dispositivo quando si
    > vuole. Funziona su SGS

    magari mi sbaglio, ma non mi pare che funzioni sullo xoom con honeycomb (unico device interessato al videonoleggio)
  • Grazie della dritta! Devo controllare se il mio HTC Legend è supportato.
    Con altri programmi 1-click Root non posso ancora farlo.
    Vediamo col prossimo aggiornamento a Gingerbread come va...
    non+autenticato
  • ... per vedere i film si userà megavideo.
    non+autenticato
  • Io vorrei proprio capire che senso ha noleggiare un film su un telefononico che, nella migliore delle ipotesi, ha un display da 4". Per cui il blocco non mi sembra una grossa perdita! Tutt'altro!

    In ogni modo la colpa è SOLA dei vari produttori hardware che non si sprecano a fare aggiornamenti delle loro dannate versioni custom di android. Ovvio che gli utenti informati si aggiornano il dispositivo entrando in root mode!!!
  • - Scritto da: CHKDSK
    > Io vorrei proprio capire che senso ha noleggiare
    > un film su un telefononico che, nella migliore
    > delle ipotesi, ha un display da 4". Per cui il
    > blocco non mi sembra una grossa perdita!
    > Tutt'altro!

    Beh, questo forse è un limite di quella piattaforma.
    Su iOS il film che scarichi diventa automaticamente disponibile su iPhone, iPad, iPod touch, Apple TV e tutti i Mac posseduti. E da ciascuno di questi può essere inviato via AirPlay all'altro, ad esempio alla Apple TV collegata al televisore o al video proiettore.

    > In ogni modo la colpa è SOLA dei vari produttori
    > hardware che non si sprecano a fare aggiornamenti
    > delle loro dannate versioni custom di android.

    Non si sprecano? Il loro preciso interesse è quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il loro guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei terminali.

    > Ovvio che gli utenti informati si aggiornano il
    > dispositivo entrando in root
    > mode!!!

    Come è altrettanto ovvio che si resta tagliati fuori da certi servizi. Su Android. Perché su iOS Apple non taglia i servizi ai dispositivi JB.
    Ma del resto, Android è open...
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: CHKDSK
    > > Io vorrei proprio capire che senso ha noleggiare
    > > un film su un telefononico che, nella migliore
    > > delle ipotesi, ha un display da 4". Per cui il
    > > blocco non mi sembra una grossa perdita!
    > > Tutt'altro!
    >
    > Beh, questo forse è un limite di quella
    > piattaforma.
    > Su iOS il film che scarichi diventa
    > automaticamente disponibile su iPhone, iPad, iPod
    > touch, Apple TV e tutti i Mac posseduti. E da
    > ciascuno di questi può essere inviato via AirPlay
    > all'altro, ad esempio alla Apple TV collegata al
    > televisore o al video
    > proiettore.

    La domanda "cosa diavolo me ne faccio su un coso grande come una mano" persiste...
    Shiba
    4062
  • ti guardi un film sul treno, in aereo...
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > ti guardi un film sul treno, in aereo...

    Sì... e già che ci sono ascolto la musica con i vecchi auricolari con una sola cuffia...
    Shiba
    4062
  • - Scritto da: ruppolo
    > Beh, questo forse è un limite di quella
    > piattaforma.
    > Su iOS il film che scarichi diventa
    > automaticamente disponibile su iPhone, iPad, iPod
    > touch, Apple TV e tutti i Mac posseduti. E da
    > ciascuno di questi può essere inviato via AirPlay
    > all'altro, ad esempio alla Apple TV collegata al
    > televisore o al video
    > proiettore.
    peccato che praticamente tutti i cellulari android di fascia alta abbiano l'uscita HDMI (per non parlare di DNLA) e al proiettore/tv ci colleghi direttamente il cellulare .. senza airplay, senza apple tv .. niente di niente, cosa realmente difficile da pensare per un iUser

    inoltre essendo root ci si mette un nulla a copiarsi il film scaricatoOcchiolino

    e poi, almeno citate le fonti .. tutta sta cosa è nata da una risposta di google sulle faq del sito movieshare, ora un app su android gira a livello user, se vuole far qualcosa di tosto, chiede i permessi di root al sistema operativo, con il superuser si possono scegliere quale app possono ottere i servizi e quale no .. basta toglierli a movieshare .. e l'app gira senza accorgersi del rooting

    per me sta cosa è solo un contentino di google dato alle varie major .. come il fatto che l'autocomplete non da + risultati con megaupload e simili

    > > In ogni modo la colpa è SOLA dei vari produttori
    > > hardware che non si sprecano a fare
    > aggiornamenti
    > > delle loro dannate versioni custom di android.
    >
    > Non si sprecano? Il loro preciso interesse è
    > quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il loro
    > guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei
    > terminali.
    >
    > > Ovvio che gli utenti informati si aggiornano il
    > > dispositivo entrando in root
    > > mode!!!
    >
    > Come è altrettanto ovvio che si resta tagliati
    > fuori da certi servizi. Su Android. Perché su iOS
    > Apple non taglia i servizi ai dispositivi
    > JB.
    > Ma del resto, Android è open...

    mi sembra che da itunes 8.2 venga bloccato il jailbreak ... apple non blocca i servizi a pagamento (che in qualunque maniera potrebbero essere ottenuti gratis su iphone jb) .. blocca proprio il jailbreak: ad ogni aggiornamento .. c'è qualcosa che rompe le scatole per una cosa leggittima!
    non+autenticato
  • - Scritto da: hp sucks
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Beh, questo forse è un limite di quella
    > > piattaforma.
    > > Su iOS il film che scarichi diventa
    > > automaticamente disponibile su iPhone, iPad,
    > iPod
    > > touch, Apple TV e tutti i Mac posseduti. E da
    > > ciascuno di questi può essere inviato via
    > AirPlay
    > > all'altro, ad esempio alla Apple TV collegata al
    > > televisore o al video
    > > proiettore.
    > peccato che praticamente tutti i cellulari
    > android di fascia alta abbiano l'uscita HDMI (per
    > non parlare di DNLA) e al proiettore/tv ci
    > colleghi direttamente il cellulare .. senza
    > airplay, senza apple tv .. niente di niente, cosa
    > realmente difficile da pensare per un
    > iUser

    Ovvio, l'iUser è abituato al wireless.

    > inoltre essendo root ci si mette un nulla a
    > copiarsi il film scaricato
    >Occhiolino

    Root è sinonimo di pirata?

    > e poi, almeno citate le fonti .. tutta sta cosa è
    > nata da una risposta di google sulle faq del sito
    > movieshare, ora un app su android gira a livello
    > user, se vuole far qualcosa di tosto, chiede i
    > permessi di root al sistema operativo, con il
    > superuser si possono scegliere quale app possono
    > ottere i servizi e quale no .. basta toglierli a
    > movieshare .. e l'app gira senza accorgersi del
    > rooting

    Bel film, si trova su megaupload?

    > per me sta cosa è solo un contentino di google
    > dato alle varie major .. come il fatto che
    > l'autocomplete non da + risultati con megaupload
    > e simili
    >
    >
    > > > In ogni modo la colpa è SOLA dei vari
    > produttori
    > > > hardware che non si sprecano a fare
    > > aggiornamenti
    > > > delle loro dannate versioni custom di android.
    > >
    > > Non si sprecano? Il loro preciso interesse è
    > > quello di NON pubblicare aggiornamenti. Il loro
    > > guadagna deriva SOLO dalla VENDITA dei
    > > terminali.
    > >
    > > > Ovvio che gli utenti informati si aggiornano
    > il
    > > > dispositivo entrando in root
    > > > mode!!!
    > >
    > > Come è altrettanto ovvio che si resta tagliati
    > > fuori da certi servizi. Su Android. Perché su
    > iOS
    > > Apple non taglia i servizi ai dispositivi
    > > JB.
    > > Ma del resto, Android è open...
    >
    > mi sembra che da itunes 8.2 venga bloccato il
    > jailbreak ...

    Ti sembra male.

    > apple non blocca i servizi a
    > pagamento (che in qualunque maniera potrebbero
    > essere ottenuti gratis su iphone jb) .. blocca
    > proprio il jailbreak: ad ogni aggiornamento ..
    > c'è qualcosa che rompe le scatole per una cosa
    > leggittima!

    Beh, anche aggiornare di continuo è legittimo...
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > > peccato che praticamente tutti i cellulari
    > > android di fascia alta abbiano l'uscita HDMI
    > (per
    > > non parlare di DNLA) e al proiettore/tv ci
    > > colleghi direttamente il cellulare .. senza
    > > airplay, senza apple tv .. niente di niente,

    > Ovvio, l'iUser è abituato al wireless.

    Ovvio che ruppolo non sa cosìè il DNLA, altrimenti saprebbe che si possono inviare i video in streaming a televisori / console direttamente via WiFi senza dover usare una piattaforma proprietaria Apple. Ad esempio, io invio i video direttamente alla play3 che me li riproduce sul televisore oppure direttamente alla tv (un'altra, non quella connessa alla play). Quindi? Cos'ha iPhone che non puoi fare con Android? Io non sono di parte, ho scelto il telefono con il quale mi trovavo meglio, ma odio chi fa guerre per difendere un sistema senza sapere che l'altro fa le stesse identiche cose. E senza aver bisogno di un ulteriore ammennicolo sul mobile accanto alla TV.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    >
    > Ovvio, l'iUser è abituato al wireless.

    Anche il suo vicino di casa.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Anche il suo vicino di casa.
    Quoto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: hp sucks

    > peccato che praticamente tutti i cellulari
    > android di fascia alta abbiano l'uscita HDMI (per
    > non parlare di DNLA) e al proiettore/tv ci
    > colleghi direttamente il cellulare .. senza
    > airplay, senza apple tv .. niente di niente, cosa
    > realmente difficile da pensare per un iUser

    Peccato che l'uscita video sul connettore dock dell'iPod/iPhone/ecc... esiste praticamente da sempre: basta un cavo

    > inoltre essendo root ci si mette un nulla a
    > copiarsi il film scaricatoOcchiolino

    ti sfuggono molte cose...

    > e poi, almeno citate le fonti .. tutta sta cosa è
    > nata da una risposta di google sulle faq del sito
    > movieshare, ora un app su android gira a livello
    > user, se vuole far qualcosa di tosto, chiede i
    > permessi di root al sistema operativo, con il
    > superuser si possono scegliere quale app possono
    > ottere i servizi e quale no .. basta toglierli a
    > movieshare .. e l'app gira senza accorgersi del
    > rooting

    certo... certo...

    > per me sta cosa è solo un contentino di google
    > dato alle varie major .. come il fatto che
    > l'autocomplete non da + risultati con megaupload
    > e simili

    per me non sai più che pesci pigliare