Roberto Pulito

Microsoft: D9 e altre storie

L'interfaccia tablet di Windows 8, la morte del marchio Zune, le funzioni di Windows Phone e il nuovo browser mobile. Uno sguardo al futuro di Redmond, tra indiscrezioni e annunci ufficiali

Roma - Dal 31 maggio al 2 giugno la città di Rancho Palos Verdes ospiterà la nona edizione dell'evento D: All Things Digital. Durante la nota conferenza californiana i portavoce Microsoft potrebbero confermare molte delle indiscrezioni circolanti e delineare il futuro dei franchise di punta, in questa nuova era di dispositivi mobile e servizi cloud.

La presenza di Steven Sinofsky potrebbe ad esempio tradursi nella presentazione ufficiale di Windows 8 per i tablet. Secondo le voci il responsabile del sistema operativo MS mostrerà una demo tecnica che metterà la parola fine alle speculazioni sul tipo d'interfaccia touch adottata. Ovviamente c'è anche molta curiosità riguardo alle prestazioni di Windows 8 su SoC ARM, dopo la recente controversia con Intel su compatibilità e feature esclusive.

Le roa-map dei vari partner Microsoft lasciano intendere che il Windows della nuova generazione, desktop e mobile, arriverà nel corso 2012 ma Steven Ballmer ha preso tempo. In una recente intervista al Developer Forum il CEO ha spiegato che l'azienda non ha alcuna intenzione di mandare in pensione Windows 7, sistema operativo che sta vendendo piuttosto bene.
In attesa del D9, la community di Redmond può comunque sfamarsi con altri annunci sostanziosi. Nella giornata di oggi verrà presentato ufficialmente Windows Phone 7.5 Mango, major release del sistema operativo mobile che dovrebbe introdurre qualcosa come 500 nuove funzionalità. Insieme a Mango dovrebbero poi materializzarsi dei nuovi smartphone equipaggiati con il software Microsoft.

Sulla rampa di lancio c'è anche Internet Explorer 9 in versione Windows Phone. Il nuovo atteso browser porterà l'accelerazione hardware anche in campo mobile, migliorerà il rendering delle pagine web e aggiungerà la barra degli indirizzi in modalità landscape.

A questo punto, l'unica cattiva notizia per i fan Microsoft riguarderebbe la definitiva morte del marchio Zune. Stando ai bene informati ci sarebbe in programma un cambio di nome e un "riciclaggio" dei servizi che verranno sparpagliati e diluiti tra Xbox mobile, Xbox Live e Windows Live. La piattaforma backend Zune verrà invece convertita in un servizio Nokia su Azure. Dichiarazioni da prendere con le pinze, in attesa di conferme.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaLa faccia di Windows 8Una schermata d'accesso in stile Metro-UI e una interfaccia multifunzione "a nastro" per Explorer. Quale sarà il vero volto del nuovo sistema operativo Microsoft?
  • TecnologiaDell, profezie su Windows 8Un'ufficiosa roadmap svela tutti gli smartphone e i tablet Dell in arrivo da qui al 2012. Tra i sistemi operativi chiamati in causa c'è anche Windows 8
  • BusinessMicrosoft: Zune continuerà a vivereRedmond smentisce le indiscrezioni sulla presunta morte di Zune: sia lo sviluppo che la vendita dei player multimediali continueranno. BigM è già al lavoro su nuove applicazioni per la piattaforma
65 Commenti alla Notizia Microsoft: D9 e altre storie
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Precedente
(pagina 2/2 - 6 discussioni)