Mauro Vecchio

USA, e-gov in congelatore

Decisivo il drastico taglio dei fondi destinati all'Electronic Government Fund: gli archivi di siti come Data.gov e USASpending.gov non verranno più arricchiti. E' già tramontata l'era della trasparenza invocata da Obama?

Roma - Ad annunciarlo è stato un recente comunicato apparso sul sito ufficiale della Sunlight Foundation, organizzazione non profit per la tutela della trasparenza delle più varie attività governative. Le autorità di Washington D.C. hanno dunque deciso di tagliare i fondi destinati al cosiddetto Electronic Government Fund, rallentando notevolmente il futuro sviluppo delle principali piattaforme per il monitoraggio delle attività pubbliche.

Vivek Kundra, attuale Chief Information Officer (CIO) della pubblica amministrazione statunitense, ha infatti sottolineato come nessun progetto sia da considerarsi salvo. Data.gov, USASpending.gov, IT Dashboard - alcune delle iniziative avviate dal Presidente Barack Obama in nome della trasparenza - subiranno così un inevitabile declino, mancando i fondi necessari per ulteriori fasi di sviluppo tecnico oltre che di contenuto.

Decisivo è stato dunque l'intervento della House of Representatives, volto ad un consistente taglio dei fondi destinati alle attività di e-government. Dagli iniziali 34 milioni di dollari stanziati nell'anno fiscale 2010 agli 8 previsti per quest'anno. Stando ai piani illustrati da Kundra, i siti Data.gov, USASpending.gov e IT Dashboard rimarranno in piedi, privati però della possibilità di integrarsi al meglio con le varie agenzie controllate dal governo.
I servizi offerti da FedSpace e Citizen Services Dashboard verranno invece chiusi dalle autorità di Washington D.C., che hanno inoltre chiarito come le stesse attività di inserimento dei dati subiranno un drastico rallentamento. I tagli annunciati avranno un sicuro impatto sul Federal Funding Accountability and Transparency Act (FFATA), a partire da possibili problematiche relative al supporto tecnico per l'archiviazione dei dati pubblici a stelle e strisce.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàUSA, l'oscurità sull'e-gov?A rischio chiusura alcuni tra i principali siti per il monitoraggio delle attività governative. Milioni di netizen potrebbero ora perdere quella trasparenza online tanto cara al Presidente Barack Obama. Annunciato un taglio del budget
  • AttualitàDatagov.it, e-government all'italianaNasce un movimento italiano per l'Open Government. Tutti gli interessati potranno contibuire alla redazione del Manifesto definitivo
  • AttualitàFCC, porte aperte al webLa commissione guidata da Genachowski ha rilasciato quattro API per mettere a disposizione come servizi web parte del suo archivio di dati. Gli utenti potranno sapere tutto su broadband test e licenze relative allo spettro
1 Commenti alla Notizia USA, e-gov in congelatore
Ordina