Mauro Vecchio

Facebook e le facce coatte

Dopo il lancio in terra statunitense, la funzione che legge in faccia agli utenti in blu è stata estesa a tutto il globo social. Nessun avviso per gli iscritti, che dovranno disabilitare il servizio per evitare tagging selvaggi

Roma - È passato quasi un anno dalla primissima introduzione di una speciale funzione di Facebook, pensata per velocizzare ulteriormente il caricamento di circa 100 milioni di immagini al giorno. Un servizio di riconoscimento facciale automatico, lanciato per semplificare le attività di tagging di tutti gli utenti statunitensi del sito in blu.

Un recente post apparso sul blog ufficiale di Facebook ha ora annunciato il lancio della nuova funzionalità in altre regioni del globo social. In pratica, i visi degli amici appariranno all'interno di rettangoli, già selezionati dalla piattaforma in attesa di un riscontro identificativo da parte degli utenti.

Una tecnologia potenzialmente invasiva, che addirittura suggerirebbe a milioni di amici volti simili a quello di un determinato utente in blu. Ma cosa accade a tutti quelli che non vogliono il proprio volto proposto ai quattro angoli del social network di Mark Zuckerberg? La prassi è ormai nota: la feature è stata abilitata di default su tutti gli account.
In altre parole, chiunque non desideri il suggerimento selvaggio del proprio volto - la specifica feature chiede agli utenti di associare un nome ad un riquadro in stile fototessera - dovrebbe disabilitare la tecnologia attraverso le impostazioni personalizzate in materia di privacy. Un procedimento che potrebbe anche non essere così immediato per l'utente comune.

Graham Cluley, ormai noto esperto in sicurezza informatica per conto della società Sophos, ha infatti sottolineato come Facebook non abbia minimamente informato i suoi utenti della nuova feature, impiantandola di default tra le impostazioni personali dei profili. Una mossa probabilmente dettata dal bisogno di diffonderla rapidamente.

A scanso di equivoci, gli utenti di Facebook potranno soltanto disabilitare il suggerimento automatico dei visi. Non l'intera feature basata sul riconoscimento facciale. Per invalidare la specifica impostazione bisognerà applicare la spunta "disabilitato" alla dicitura "suggerisci le mie foto agli amici".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàFacebook, applicazioni con permessoAnnunciato un processo semplificato per garantire più controllo agli utenti del sito in blu. I siti terzi dovranno chiedere il permesso per lo sfruttamento di informazioni private
  • AttualitàFacebook nel vortice della privacyPiù lunghe della Costituzione USA, le privacy policy del sito in blu sono state paragonate a un labirinto. EFF attacca. La stampa rivela retroscena scottanti. E in Italia si pensa al bollino di qualità per il web
  • Digital LifeFacebook, confidente indiscretoFlirt virtuali con conseguenze terribilmente reali, foto compromettenti diffuse dagli stessi interessati. Risvolti del social networking di massa o specchio della società?
55 Commenti alla Notizia Facebook e le facce coatte
Ordina
  • Prevede che se io pubblico una foto in cui un soggetto privato è riconoscibile, devo essere esplicitamente autorizzato a farlo.

    Il sistema in uso da facebook ignora completamente questo presupposto, anzi, si dovrebbe emettere una denuncia per violazione della privacy su ogni tag...

    Eppure si fa finta di niente... perchè è "Facebook"
    za73
    109
  • - Scritto da: za73
    > Prevede che se io pubblico una foto in cui un
    > soggetto privato è riconoscibile, devo essere
    > esplicitamente autorizzato a farlo.

    Quindi vale anche per l'icona di pepito ?
    krane
    22544
  • Ti dirò di più: la legge è il recepimento di una Direttiva Europea.

    Chiedo conferma, ma credo che Facebook permetta di "taggare" solo un altro utente Facebook. Se così è, è sufficiente che nella Policy che l'utente ACCETTA sia espressamente indicata questa possibilità.

    Diverso sarebbe se consentisse di indicare nome e cognome di un non utente: in quel caso, non solo l'utente che ha pubblicato la foto, ma lo stesso facebook facendo riconoscimento biometrico e suggerendo l'identificazione starebbe facendo un trattamento illecito di informazioni personali.

    Se, come penso, sia la prima delle due, basta non essere iscritto a Facebook per risolvere il problema alla radice. Oppure essere scritto con dati pseudonimi e foto non propria (es. un gatto).
    non+autenticato
  • La gestione dei dati personali/sensibili è un altro problema. Io mi riferisco proprio alla messa online (pubblicazione) di immagini ritraenti un privato cittadino senza il suo consenso.

    Ovviamente questo non andrebbe a gravare contro facebook, ma contro l'utente che esegue la pubblicazione.

    Se ad esempio pubblico le foto fatte ad una festa e dietro viene taggato (ed è quindi riconoscibile) un tizio che non conosco. Questa terza persona potrebbe denunciarmi per aver violato la sua privacy, non tanto per averlo taggato, ma piuttosto per aver messo online una foto in cui compare.
    za73
    109
  • la foto del mio avatar e' mia quindi sono cazzi miei, quello a fianco e' un mio amico e non avrebbe problemi a firmare una model release.

    citate facebook ma il problema vero e' Google Images, che non ha NESSUN permesso di pubblicare foto pescate online, NESSUNO ... ma appunto siccome e' google tutti fan finta di niente.

    e non mi si tiri fuori la cazzata del robots.txt, loro pubblica SENZA alcun consenso, fine, ci mancherebbe altro che il consenso lo debba dare io DOPO che uno mi fotte le foto per offrire un servizio suo sul suo sito senza manco chiedere ne' altro !
  • - Scritto da: Pepito il breve
    > la foto del mio avatar e' mia quindi sono cazzi
    > miei, quello a fianco e' un mio amico e non
    > avrebbe problemi a firmare una model
    > release.

    Quindi sei veramente così?Con la lingua fuori

    > citate facebook ma il problema vero e' Google
    > Images, che non ha NESSUN permesso di pubblicare
    > foto pescate online, NESSUNO ... ma appunto
    > siccome e' google tutti fan finta di
    > niente.

    Google non pubblica nessuna foto, al massimo ti mette uno thumbnail di una foto che sta sul sito di qualcun altro.
    Quale sarebbe il problema?

    > e non mi si tiri fuori la cazzata del robots.txt,

    ma quale cazzata? Se non vuoi essere indicizzato da Google, quello è il modo.

    > loro pubblica SENZA alcun consenso, fine, ci
    > mancherebbe altro che il consenso lo debba dare
    > io DOPO che uno mi fotte le foto per offrire un
    > servizio suo sul suo sito senza manco chiedere
    > ne' altro

    Il consenso lo dai non mettendo il robots.txt, che è fatto per quello.

    Mi sembra che vivi in un mondo alla rovescia, tu...
    Funz
    13021
  • hai scritto una vagonata di bestialita', informati da qualunque avvocato esperto di diritti d'autore o fai un salto alla polizia postale, che ti dira' che anche l'hotlink di contenuti altrui e' penalmente perseguibile in quanto pubblichi materiale protetto senza permesso !
  • - Scritto da: Pepito il breve
    > hai scritto una vagonata di bestialita',
    > informati da qualunque avvocato esperto di
    > diritti d'autore o fai un salto alla polizia
    > postale, che ti dira' che anche l'hotlink di
    > contenuti altrui e' penalmente perseguibile in
    > quanto pubblichi materiale protetto senza
    > permesso
    > !

    Io credevo che tu avessi qualche esperienza di publishing, e avessi una minima cognizione di causa. Mi sbagliavoA bocca aperta
    Mi spieghi che cosa diamine hanno in comune un'opera pubblicata con un link, una stringa di caratteri lunga mezza riga che rimanda a un sito altrui?
    E' come se io dessi le coordinate dell'isola della Tortuga e dicessi che sotto la grande X c'è un bel bottino (bella scoperta!), ciò non farebbe certo di me un pirata!Con la lingua fuori
    Funz
    13021
  • se siete ignoranti non e' colpa mia.

    prova a fare un blog con foto rubate ma che siano solo linkate e vedi se non ti fanno chiudere baracca e burattini con magari annessa causa legale.

    per ogni dubbio chiedi alla postale, sono li' apposta.
  • - Scritto da: Pepito il breve
    > se siete ignoranti non e' colpa mia.

    > prova a fare un blog con foto rubate ma che siano
    > solo linkate e vedi se non ti fanno chiudere
    > baracca e burattini con magari annessa causa
    > legale.

    > per ogni dubbio chiedi alla postale, sono li'
    > apposta.

    E allora perche' non hai gia' fatto chiudere google che ti ruba le foto ?
    Rotola dal ridere
    krane
    22544
  • il mio avatar e' di un famosissimo film anni 80 ma qua l'eta' media e' di 13 anni mi sembra di capire, infatti non lo conosce nessuno...
  • Ce la mettono tutta per mantenere il primato,
    un ottimo concorrente per Big Brother Award Italia 2012.
  • lo so siamo in milioni ad andare via ma volevo farvelo sapere .. rimarranno solo vecchi e sfigati a farsi schedare .

    Fatelo anche voi, vi sentirete meglio e gli amici e' meglio sentirli ogni tanto e ricordarseli nel loro splendore di un tempo che vederli fare test idioti tutto il giorno
    non+autenticato
  • probabilmente nessuno sentirà la tua mancanza
    non+autenticato
  • - Scritto da: bbo
    > probabilmente nessuno sentirà la tua mancanza

    Probabilmente ora qualcun'altro scriverà a nome suo e con le sue foto.
    non+autenticato
  • quoto questi sono isterismi di massa, del tutto infondati, è una funzione utile che per essere usata l'amico deve avere accesso alle tue foto l'unica differenza è che ora è più veloce il riconoscimento facciale, non vuoi essere taggato? chiedi all'amico di non taggarti oppure togli i tag.

    se hai 4 amici sfigati che non sanno manco cosa è un social network hai fatto bene a cancellarti perdevi solo tempo.
    non+autenticato
  • Dicono che quando ti cancelli, in realtà rimani schedato.
    Solo che l'informazione risulta per tutti nascosta.
    Nascosta, ma quindi è ancora li... dicono. Boh Anonimo
    non+autenticato
  • per amministratori di server facebook e' meglio dell' fbi..avevo un furbo che mi rompeva le scatole con attacchi vari al server dall ip e una sua email sono giunto a rintracciarlo via facebook indirizzo citta' e tutto...ora la sua adsl e' un lontano ricordo..avendo scritto coi log dell'attacco nome cognome indirizzo e il resto presi da facebook alla societa' shawcable, la stessa gli ha comunicato che ora l adsl lo vede da lontano...grazie facebook.

    un piratone che usa facebook in meno
    non+autenticato
  • mi sfugge qualcosa...il suggerimento dei tag su caricamento delle immagini è attiva già da un bel po' di tempo...di che si parla?
    Inoltre se non sbaglio nelle policy si puo' inpostare chi puo' taggarti...se uno non vuole tag seleziona "solo io".

    Secondo me, per la propria privacy, è molto meglio pero' essere taggati, perchè così ci si accorge delle proprie foto caricate e si puo' eventualmente chiederne la rimozione. Senza tag se un amico di amici carica una foto di noi (magari in una festa) non lo verremmo a sapere.

    E' lo stesso motivo per cui (lo so che è brutto) è meglio esserci su facebook, almeno per controllare quello che gli "amici" possono caricare su di noi...
    non+autenticato
  • Se sono miei amici, mi chiedono il permesso prima di pubblicare le mie foto in giro. Ma oggi l'amicizia è un link e un click.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bla
    > Se sono miei amici, mi chiedono il permesso prima
    > di pubblicare le mie foto in giro. Ma oggi
    > l'amicizia è un link e un
    > click.

    per te e l'amico del bar appena sopra: vi pare che si ha tempo e voglia (distanze permettendo) di vedersi "al bar" invece che comodamente seduti al pc? e poi su FB puoi interagire in tanti modi, mica condividere solo cretinate. è questa la novità, il bello.
    PS quando uscirai dalla tua caverna non dimenticare la clava eh.....
    non+autenticato
  • - Scritto da: silvano
    > - Scritto da: Bla
    > > Se sono miei amici, mi chiedono il permesso
    > prima
    > > di pubblicare le mie foto in giro. Ma oggi
    > > l'amicizia è un link e un
    > > click.
    >
    > per te e l'amico del bar appena sopra: vi pare
    > che si ha tempo e voglia (distanze permettendo)
    > di vedersi "al bar" invece che comodamente seduti
    > al pc? e poi su FB puoi interagire in tanti modi,
    > mica condividere solo cretinate. è questa la
    > novità, il
    > bello.
    > PS quando uscirai dalla tua caverna non
    > dimenticare la clava
    > eh.....

    Ah, gia', la clava.
    Devo averla dimenticata al bar ieri sera quando mi sono visto con gli amici (veri!) a bere un aperitivo (vero anche quello).
  • io l'ho dimenticata ad un concerto o forse al pub birreria dove vado a bermi una buona birra con gli amici (veri) Occhiolino
  • eh già...costa fatica uscire da casa e trovarsi in piazza o in un locale con gente normale.
  • se non hai nulla da fare no, ma se hai tanti contatti (magari di lavoro si perchè facebook è molto usato per lavoro) o amici magari sparsi per tutta italia è un po' difficile vedersi tutte le sere al bar, chiaro quelli vicino basta citofonare...
    non+autenticato
  • - Scritto da: silvano
    > e poi su FB puoi interagire in tanti modi,
    > mica condividere solo cretinate. è questa la
    > novità, il bello.
    e poi su INTERNET puoi interagire in tanti modi,
    mica condividere solo cretinate. è questa la
    novità, il bello.

    > PS quando uscirai dalla tua caverna non
    > dimenticare la clava
    > eh.....
    I miei AMICI (non quelli con cui ho scambiato due parole su un forum) hanno il mio ENUM SIP e la mia email. Se vogliono farmi sapere qualcosa in modo "asincrono" mi mandano una email che io la leggo ovunque. Incluso il mio cellulare Nokia 6300i. Se invece vogliono una interazione immediata mi chiamano via SIP, con il quale facciamo facilmente ed a costo zero anche conferenze in una decina. Usando uno dei tanti fornitori di centralini SIP Web-based e telefoni SIP come i Gigaset, gli Aladino, gli smartphones o i cellulari con wifi e SIP integrato (come il 6300i o il 6260). Se poi vogliamo condividere delle foto, uno di noi ha messo un forum ad accesso esclusivamente nostro con PHPbb. Ed il primo che mette online una foto visibile al mondo senza prima chiedere il permesso riceve una telefonata di cazziatura.

    Quando esci dalla caverna, scoprirai che c'è tutto un mondo intorno a te, e non è la Vodafone, né Facebook...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario
    > Inoltre se non sbaglio nelle policy si puo'
    > inpostare chi puo' taggarti...se uno non vuole
    > tag seleziona "solo
    > io".

    Cosa da fare immediatamente appena ci si registra.

    > Secondo me, per la propria privacy, è molto
    > meglio pero' essere taggati, perchè così ci si
    > accorge delle proprie foto caricate e si puo'
    > eventualmente chiederne la rimozione. Senza tag
    > se un amico di amici carica una foto di noi
    > (magari in una festa) non lo verremmo a
    > sapere.

    Ma chi vede la foto senza tag non può
    associarla a te non essendoci un riferimento
    che faccia da link.
    Quindi meglio SEMPRE senza tag, sennò si è
    rintracciabili meglio...Occhiolino

    > E' lo stesso motivo per cui (lo so che è brutto)
    > è meglio esserci su facebook, almeno per
    > controllare quello che gli "amici" possono
    > caricare su di
    > noi...

    Beh ovviamente "è meglio esserci su facebook"
    con un account di fantasia per fare quello che
    hai detto tu...

    ;)
  • per non usare la schifezza del faccialibro. ormai si è schedati di più li che nelle fedine penali in questura. A bocca storta
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 08 giugno 2011 14.01
    -----------------------------------------------------------
  • come scritto, puo' essere piu' rischioso non esserci...le foto tue possono esser caricate anche se non sei iscritto...tag o non tag. Preferisco esserci e vedere che qualcuno mi tagga...così se non mi va bene posso farla togliere...
    non+autenticato
  • e da dove vengono prese le mie foto? se ho degli amici normali non andranno mai a mettermi le mie foto li sopra, meglio vedersi al bar che su internet
  • sì magari vivi ancora nelle caverne... non esci mai? feste,compleanni... addi al celibato/nubilato... conosci sempre tutti? controlli tutte le foto fatte da tutti? ... poi facebook si fa i cazzi tuoi solo se li scrivi... le informazioni mica le crea da solo...
    non+autenticato
  • no ho vita normale, non da fanatico di feste, e nessuno dei miei amici carica foto su facebook visto che non ci sono e abbiamo interessi comuni e più belli che caricare foto li sopra.
  • buon per te...d'altra parte quasi il 50% degli Italiani non usa Internet...
    non+autenticato
  • io lo uso ma per lavoro e cose più utili che girare nei social net...
  • ormai facebook è al centro di tantissimi lavoriA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario
    > buon per te...d'altra parte quasi il 50% degli
    > Italiani non usa
    > Internet...

    dalla tua affermazione sembra quindi che facebook = internet : forse per gli utonti come te che non hanno mai sperimentato altro che Facebook. prima di dire agli altri di uscire dalla caverna dovresti tu farti una cultura informatica e cominciare a guardare oltre la staccionata del luna park facebook.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario
    > come scritto, puo' essere piu' rischioso non
    > esserci...le foto tue possono esser caricate
    > anche se non sei iscritto...tag o non tag.
    > Preferisco esserci e vedere che qualcuno mi
    > tagga...così se non mi va bene posso farla
    > togliere...

    Ehmmm.. ma se non c'è la tua faccia originale come ti riconoscono?A bocca aperta

    A meno che uno dei tuoi amici tagghi una tua foto e partano a catalogare da quella. (si possono taggare anche utenti non iscritti)
    2678
  • - Scritto da: Lucadiver
    > per non usare la schifezza del faccialibro. ormai
    > si è schedati di più li che nelle fedine penali
    > in questura.
    >A bocca storta
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 08 giugno 2011 14.01
    > --------------------------------------------------

    beh almeno in questura si presuppone che effettivamente le foto siano quelle tue...sui social cosi no...
    non+autenticato