Cristina Sciannamblo

Di streaming, fiordi e Creative Commons

La TV di stato norvegese trasmette no stop 135 ore della traversata marittima dell'Hurtigruten, visibile sul piccolo schermo, in streaming online e disponibile a mezzo BitTorrent. Record d'ascolti

Roma - NRK, rete televisiva di stato norvegese, non è nuova a sperimentazioni di successo che coinvolgono diversi canali di trasmissione e condivisione. Dopo aver riciclato a mezzo BitTorrent una delle più popolari serie televisive prodotte dal broadcaster, NRK si è lanciata in una nuova avventura: trasmettere sul piccolo schermo le 135 ore della traversata dell'Hurtigruten, la linea di traghetti che collega Bergen a Kirkenes, il tutto live e no stop.

Un reality "on the sea" apparentemente comune e tutto sommato banale, se non fosse per la mole di pubblico attratto e per le modalità di fruizione previste. Hurtigruten ha infatti attirato davanti agli schermi oltre 1,3 milioni di norvegesi e non, che non si sono lasciati scappare i sei giorni di navigazione dell'Hurtigruten, diventato il programma televisivo più visto di sempre sulla rete NRK2, con oltre metà della popolazione norvegese davanti alla TV e al PC durante il weekend.

Il canale televisivo ha trasmesso in streaming live online l'intero documentario, registrando una significativa percentuale di utenti connessi fuori dalla Norvegia: il 48 per cento dell'audience, secondo le informazioni fornite da NRK, proveniva da altri paesi (Danimarca, Scozia, Regno Unito, Germania, Paesi Bassi, perfino dalla California).
Ma il broadcaster pubblico norvegese non si è limitato a offrire la visione del programma su piattaforme incrociate. Gran parte del materiale registrato mediante le nove telecamere installate sul traghetto dell'Hurtigruten è stato reso disponibile per il download a mezzo BitTorrent su licenza Creative Commons. Gli utenti potranno, dunque, remixare i contenuti audiovisivi e utilizzarli anche a scopi commerciali purché l'opera sia pubblicata sotto la stessa licenza e con la menzione di NRK nei titoli. Inoltre, l'autore del mash-up migliore vincerà una giftcard del valore di mille euro per compiere un viaggio in Norvegia.

Perché un'iniziativa simile? "Prima di tutto perché siamo un servizio di broadcasting pubblico, finanziato dal pubblico - si legge sul blog di NRK - con delle responsabilità nei confronti della cultura norvegese; la responsabilità di trattare aspetti importanti per la popolazione di un piccolo paese che, nonostante l'elevata ricchezza petrolifera, o forse proprio per questa, presenta una cultura da proteggere".

Cristina Sciannamblo

Notizie collegate