Claudio Tamburrino

Apple, iPhone e il brevetto totale

Cupertino avrebbe rivendicato praticamente tutti i dispositivi mobile touchscreen, oppure tecnologie talmente vaghe da non riguardare praticamente nulla. Un problema di tecnologia, comprensione della materia o dell'Ufficio Brevetti USA?

Apple, iPhone e il brevetto totaleRoma - Apple si è aggiudicata nove nuovi brevetti, tra cui uno sull'interfaccia originale di iPhone. Che, secondo gli osservatori, potrebbe coprire tutti i device mobile touchscreen, compromettendo lo sviluppo dell'intero settore.

Il titolo di privativa che tra i nove nuovi concessi a Cupertino dall'Ufficio marchi e brevetti statunitense (USTPO) preoccupa gli osservatori è il numero 7,966,578, depositato da Apple nel 2007.

Gli altri si riferiscono, per esempio, all'applicazione di Apple Front Row (con presentazione via slide dei contenuti), alla cover in vetro degli iMac arrivata sul mercato nel 2010 e un connettore MicroDVI che dovrebbe riferirsi al Mini DisplayPort di Apple.
Ma è quello con cui Apple ottiene l'esclusiva sull'interfaccia utente del primo iPhone e che descrive l'utilizzo delle icone attivate via touch screen e della tastiera virtuale che preoccupa alcuni osservatori, dal momento che sembra troppo ampio rivendicando quello che sembra un sistema di funzioni negli ultimi anni diventato consuetudine e un'interfaccia utenti tipica di un dispositivo mobile touchscreen: gesti digitali per la navigazione dei contenuti.

Per il resto si limita a collegare tra loro tutte le altre tecnologie già rivendicate a proposito di multitouch e dispositivi mobile da Cupertino stessa.
Si tratta, insomma, di un brevetto che fa da cappello alla tecnologia finora brevettata e che per questo rappresenta in generale l'intero sistema attualmente utilizzato.

Il tutto dovrà poi passare nelle maglie di eventuali azioni legali che ne determineranno l'effettivo valore e la forza a livello di opposizione: da questo punto di vista, insomma, potrebbe rappresentare semplicemente un'arma in più tra gli oltre 200 brevetti di Apple e non l'ultima tessera del domino, quella che fa crollare tutto il sistema dei dispositivi mobile touchscreen.

Ancora una volta, dunque, il problema sembra sorgere con la concessione di un brevetto che nel migliore dei casi è "troppo vago" per avere un valore effettivo di innovazione, e nel peggiore è "troppo vasto" e rischia di rappresentare un'arma di distruzione di massa nelle mani dei legali di Apple. Quale delle due ipotesi si imporrà, verrà deciso dall'utilizzo che deciderà di farne Apple e dalle valutazioni del giudice che si troverà a dover affrontare la patata bollente lasciatagli dall'USTPO.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
237 Commenti alla Notizia Apple, iPhone e il brevetto totale
Ordina
  • Avete capito? Da qui in avanti se vi beccheremo in giro con i vostri smartphone pieni di icone touch, vi faremo bere olio di ricino, vi spezzeremo le reni, vi daremo la caccia per terra, cielo e mare! A cominciare da quelli un pò grassocci e con gli occhiali! Perchè noi siamo il bene! Noi siamo i creativi! Noi siamo l'innovazione! E voi tutti dovrete riconoscere e adorare il nostro Dio!

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    (nuovo logo in via di approvazione)
    non+autenticato
  • "Cupertino avrebbe rivendicato praticamente tutti i dispositivi mobile touchscreen"... vorrei ricordare che i primi dispositivi mobili touch screen sono stati i PDA Phone motorizzati Microsoft Windows Mobile.
    non+autenticato
  • No i primi pda con schermo tuch e pennino (no phone) sono stati apple si chiamavano newton.. Poi il telefono lo ha aggiunto palm
    Microcoz non inventa al massimo copia, raramente benino, spesso male.
  • infatti, erano così obbrobriosi che

    "Dopo 5 anni e più di 500 milioni di dollari spesi in ricerca, Apple decise di eliminare il progetto Newton e di sciogliere la divisone che se ne occupava" (fonte http://it.wikipedia.org/wiki/Apple_Newton),

    mentre il Windows CE del 1996 ancora oggi gira su hifi car, palmari, registratori di cassa, telefoni ecc..., supporta media, immagini e periferiche.
    non+autenticato
  • Erano uno schifo vero! Ma l'idea originale è quella.. inutile citare win ce che è arrivato dopo e in quel caso ha solo migliorato l'idea di base. Esattamente come ipod ha migliorato l'idea di base del nomad (di stra molto migliorato)
  • Non ho capito:
    se è apple a migliorare un'idea altrui ha fatto bene
    se invece è l'altrui che migliora l'idea apple è un lestofante della peggior specie.
    Suvvia, un po' di onestà.
    non+autenticato
  • Quando avrei detto una cosa simile? Di certo microvirus ha peggiorato, palm sicuramente ha migliorato il concetto di pda inventato da apple (li ho usati per anni).... Gli altri? Cosa? il Galaxy? ahahah HTC? Brutte copie nessun miglioramento.

    Apple inventa o migliora gli altri copiano.. spesso male spessissimo molto male.
    Trovatemi una cosa inventata da Apple e fatta meglio da altri... Si forse una! MS-DOS teneva 15/20 comandi in + del Q-DOS dell'Apple II
    lol
  • Ti do' un indizio: PDA è un acronimo che ha inventato Apple.
    ruppolo
    32976
  • - Scritto da: ruppolo
    > Ti do' un indizio: PDA è un acronimo che ha
    > inventato
    > Apple.

    Mah... forse è meglio lasciar perdere... questi fanno ancora pipì nel pannolino, e già vengono su PI a sparare cazz... ehm, commenti. Senza avere neanche la più pallida nozione della storia e dell'evoluzione dell'informatica negli ultimi 30 anni. E se non conosci il passato, non puoi giudicare il presente.
    non+autenticato
  • pero' mi sa che ha ragione sta volta.
  • In effetti la cosa mi ha sorpreso, ignoravo il fatto che i primi dispositivi touchscreen fossero gli Apple Newton (lo ammetto, in questo punto sono risultato ignorante).
    Però, dire che Apple dovrebbe possedere i brevetti sui dispositivi touchscreen perchè ha avuto l'idea originale sarebbe come dire che Da Vinci (piuttosto che Dedalo o Icaro) dovrebbe possedere i brevetti sugli aerei, realizzati in modo discreto solo molti secoli dopo dai Fratelli Wright. Non so se sono stato chiaro con la similitudine, spero di sì.
    Ragionando in proporzione:
    "Macchina volante di Leonardo":"Aereo Wright"="Apple Newton":"PDA Windows Mobile"
    PS:
    Per Pel, non mi conosci, non sono uno "che fa la pipì nel pannolino". Ho lavorato e lavoro nel campo dell'informatica da anni, uso sia sistemi Windows, che Apple, che Linux; ho fatto il sistemista, l'amministratore di rete e sono un programmatore con una mole non indifferente di progetti alle spalle nonostante la mi "tenera" età. I commenti esistono per questo, per confrontarsi, dare delle opinioni non per "snobbare" chi, magari, non ha avuto la fortuna di essere come te, un matusa dell'informatica.
    non+autenticato
  • Non so se Apple abbia o meno dei brevetti riguardanti MessagePad o Newton, ma non ci vedo nulla di strano in una azienda che possiede brevetti su ciò che inventato e prodotto.

    Sta di fatto che la maggior parte degli attuali informatici ignora la storia recente dell'informatica, di conseguenza le scemenze proferite nei forum sono all'ordine del giorno.
    ruppolo
    32976
  • Scusate, ma quattro anni fa non si faceva ironia dell'iPhone anche su questo forum? (e, esattamente dieci anni fa, sempre qui, l'ironia e le perplessità erano ancora più graffianti alla presentazione del primo iPod)
    Non contavate anche voi più spernacchiamenti verso la Apple e le sue innovazioni nei commenti alle notizie di Puntoinformatico?
    Non erano i più a difendere la Nokia, la Rim e le fantastiche "tastiere reali" dei loro dispositivi??
    E che ca**o! Avete già dimenticato il vostro miopismo e, oggi, quando quelle "visioni" hanno avuto la meglio malgrado i vs. insulsi ommenti, vi accanite contro la Apple che ha osato niente popodimenoche proteggere le proprie "stron...te" arrivando a brevettarle?
    Siete patetici.
    non+autenticato
  • quoto. Apple ha innovato. Quello che mi da fastidio sono cose tipo non poter leggere una sd o seplicemente scambiare file via blutooth con apparati non apple...sono semplici esempi di cose che mi fanno vedere Apple come un'azienda che se la tira.

    E' innovativa, se non se la tirasse vendrerebbe 10 volte di piu' ... forse
    non+autenticato
  • > E' innovativa, se non se la tirasse vendrerebbe
    > 10 volte di piu' ...
    > forse

    E' ma guadagnerebbe molto meno!

    Siamo realisti: Apple non ha inventato NIENTE!! Esisteva già tutto! L'unica cosa che ha fatto e anche bene, è un SO che sfrutta bene tali tecnologie (già esistenti ripeto), molto semplice e di immediato utilizzo, PUNTO.
    Putroppo sulla sua scia anche Google ha fatto un buon SO e ora non gli rimane che il patent-trolling. RIDICOLI!!!
    non+autenticato
  • Mica vero informati.. la memoria sulla storia dell'informatica e l'eletrronica di consumo non è ancora sviluppata ma dovreste andare a vedere anche negli anni passati. aplpe si è inventate di tutto a partire dai font al desktop pub alla videoscrittura, i primi pda con pennino etc etc etc.
  • Apple ha solo inventato un OS che fa funzionare bene le innovazioni..."
    hai detto c*zzi! Infatti l brevetto è sulla UI , Interfaccia utente... e se non è sistema operativo quello...
    BLA BLA BLA
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabio Scia
    > e se non è sistema
    > operativo
    > quello...
    > BLA BLA BLA
    Infatti non è sistema operativo quello.
    In Mac OS X l'interfaccia grafica è solo uno strato esterno all'OS vero e proprio, proprio come avviene negli altri Unix.
    Darwin
    4939
  • - Scritto da: Darwin
    > - Scritto da: Fabio Scia
    > > e se non è sistema
    > > operativo
    > > quello...
    > > BLA BLA BLA
    > Infatti non è sistema operativo quello.
    > In Mac OS X l'interfaccia grafica è solo uno
    > strato esterno all'OS vero e proprio, proprio
    > come avviene negli altri
    > Unix.

    E quindi?
    ruppolo
    32976
  • - Scritto da: ruppolo
    > E quindi?
    Prima di rispondere, rileggi il post.
    Darwin
    4939
  • Non vedo il nesso tra "tirarsela" e non poter scambiare file via Bluetooth. Ti ricordo comunque che la caratteristica principale di iOS, a parte il touch, è l'assenza di un file manager. Quindi la scelta di non scambiare file generici via Bluetooth (che è una tecnologia, non una applicazione) è coerente con la scelta di non aver implementato un file manager.
    ruppolo
    32976
  • - Scritto da: ruppolo
    > Non vedo il nesso tra "tirarsela" e non poter
    > scambiare file via Bluetooth. Ti ricordo comunque
    > che la caratteristica principale di iOS, a parte
    > il touch, è l'assenza di un file manager. Quindi
    > la scelta di non scambiare file generici via
    > Bluetooth (che è una tecnologia, non una
    > applicazione) è coerente con la scelta di non
    > aver implementato un file
    > manager.

    Io uso spesso il bluetooth per mandare/ricevere file ad altri dispositivi. Ma, in un anno di possesso del Torch, non ho mai utilizzato il file manager! Mai. Questo significa che non è poi così importante avere un file manager per spedire/ricevere file. (Almeno certe tipologie di file).
    Prozac
    3066
  • ...cio' non farà altro che accelerare l'inevitabile e necessaria revisione delle norme sui brevetti.
    anzi mi auguro che aziende come la apple continuino ad abusare di questo meccanismo....
    non+autenticato
  • - Scritto da: cotton
    > ...cio' non farà altro che accelerare
    > l'inevitabile e necessaria revisione delle norme
    > sui
    > brevetti.
    > anzi mi auguro che aziende come la apple
    > continuino ad abusare di questo
    > meccanismo....

    Abusa chi brevetta senza realizzare nulla. Apple realizza.
    ruppolo
    32976
  • - Scritto da: ruppolo

    > Abusa chi brevetta senza realizzare nulla. Apple
    > realizza.

    giusto, creano cose impensabile per gli altri
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Vero che realizza, c'è da dire però che quando è Apple a copiare (come è avvenuto spesso, anche recentemente) è lecito, se lo fanno gli altri invece è un grave peccato mortale...
    non+autenticato
  • - Scritto da: LuLu
    > Vero che realizza, c'è da dire però che quando è
    > Apple a copiare (come è avvenuto spesso, anche
    > recentemente) è lecito, se lo fanno gli altri
    > invece è un grave peccato
    > mortale...

    Magari c'è una certa differenza su cosa copi... o copiare un sistema operativo vale come copiare un'icona?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 giugno 2011 10.03
    -----------------------------------------------------------
    ruppolo
    32976
  • bè allora ha copiato piu' Apple da Unix che Windows da Apple ... Windows ha copiato la gui, non certo l'OS... magari sarebbe stato anche meglio eh...
    non+autenticato
  • - Scritto da: xxx
    > bè allora ha copiato piu' Apple da Unix che
    > Windows da Apple ... Windows ha copiato la gui,
    > non certo l'OS... magari sarebbe stato anche
    > meglio
    > eh...
    Spiacente, non si tratta di copia: Apple usa come base di OS X il sistema UNIX BSD, la cui licenza (vattela a leggere) dice esplicitamente che può essere usto e modificato senza pagare nulla a nessuno e senza essere tenuti a rendere pubblici i sorgenti.
    Inoltre, per chi non lo sapesse, OS X è stato certificato POSIX, ovvero ha il diritto di chiamarsi UNIX (che è un marchio registrato, anche se non lo sa nessuno, e per averlo bisogna superare le certificazioni). Tanto per fare un esempio, Linux non è certificato e quindi NON è UNIX.
    Sorpreso?
    Per il resto, è esatto: Microsoft ha copiato solo la GUI, ovvero il modo per interagire con il computer. tanto è vero che Windows, almeno fino a Windows 98, era di fatto un programma come qualsiasi altro, che andava a dare ordini al vero sistema operativo, che era MS-DOS.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pel
    > Spiacente, non si tratta di copia: Apple usa come
    > base di OS X il sistema UNIX BSD,
    BSD non è Unix... Proprio come Linux.
    BSD non può essere più chiamato UNIX dalla 4.4BSD, che è stata la prima versione del BSD senza codice AT&T.
    Tra l'altro ormai FreeBSD (che è il sistema operativo usato da Apple) non nemmeno una virgola del codice 4.4BSD...
    Ormai, come parentela di codice con Unix, è esattamente allo stesso livello di Linux, che è un clone.

    > la cui licenza
    La BSD non è una licenza.
    ╚ anarchia travestita da licenza.

    > (vattela a leggere) dice esplicitamente che può
    > essere usto e modificato senza pagare nulla a
    > nessuno e senza essere tenuti a rendere pubblici
    > i
    > sorgenti.
    Darwin è open source e rilasciato sotto un insieme di licnza (MIT, Apache, GPL, BSD ecc.).
    Apple non può, per ora, non rilasciare i sorgenti di Dariwn, visto che c'è codice GNU GPL. Infatti sta pian piano reimplementando il tutto (prima LLVM/Clang al posto di GCC, ora con una reimplementazione del protocollo SMB che sostituisca Samba).
    Quello che Apple non rilascia è Quartz, Aqua, Cocoa, Carbon e le tecnologie di derivazione NeXT che non hanno nulla a che vedere con la licenza BSD o con FreeBSD in sè per sè.

    > Inoltre, per chi non lo sapesse, OS X è stato
    > certificato POSIX,
    Veramente è certificato True UNIX OS.
    Lo standard POSIX è seguito da tutti gli UNIX e Unix compatibili..

    > ovvero ha il diritto di
    > chiamarsi UNIX (che è un marchio registrato,
    > anche se non lo sa nessuno, e per averlo bisogna
    > superare le certificazioni).
    Non lo usa nessuno?
    Sai per caso cosa sono AIX, IRIX, HP-UX e Solaris?
    Sai anche loro sono UNIX certificati...

    > Tanto per fare un
    > esempio, Linux non è certificato e quindi NON è
    > UNIX.
    Neanche i *BSD e Darwin lo sono.
    Tra l'altro la certificazione UNIX è pura carta straccia.
    Non serve a nulla ai fini dell'OS.
    Inoltre agli OS open source non conviene effettuare la certificazione.
    Inoltre la Linux Foundation ha proposto una certificazione alternativa (Linux Standard Base) a The Open Group che l'ha accettata ed è ora considerata una certificazione alternativa a quella UNIX/03 (visto che la LSB include tutte le specifiche UNIX/03).

    > Sorpreso?
    No. Assolutamente.

    > Per il resto, è esatto: Microsoft ha copiato solo
    > la GUI,
    La GUI derivata da Apple è presente solo nelle versioni 3x dell'OS Microsoft.
    Da Windows 95 in poi l'ambiente grafico è stato sviluppato ispirandosi al framework Motif e a OpenLook.

    > ovvero il modo per interagire con il
    > computer. tanto è vero che Windows, almeno fino a
    > Windows 98, era di fatto un programma come
    > qualsiasi altro,
    Si chiama Desktop Environment.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 giugno 2011 18.35
    -----------------------------------------------------------
    Darwin
    4939
  • - Scritto da: Darwin
    > - Scritto da: Pel
    > > ovvero ha il diritto di
    > > chiamarsi UNIX (che è un marchio registrato,
    > > anche se non lo sa nessuno, e per averlo bisogna
    > > superare le certificazioni).
    > Non lo usa nessuno?

    Ha scritto "non lo sa", non "non lo usa". Ti sei perso la "u"?

    > Sai per caso cosa sono AIX, IRIX, HP-UX e Solaris?
    > Sai anche loro sono UNIX certificati...

    Ma non il tuo Linux.

    > > Tanto per fare un
    > > esempio, Linux non è certificato e quindi NON è
    > > UNIX.
    > Neanche i *BSD e Darwin lo sono.

    Ma Mac OS X si.

    > Tra l'altro la certificazione UNIX è pura carta
    > straccia.

    Disse la volpe dell'uva...

    > Non serve a nulla ai fini dell'OS.
    > Inoltre agli OS open source non conviene
    > effettuare la
    > certificazione.

    Certo certo...

    > Inoltre la Linux Foundation ha proposto una
    > certificazione alternativa (Linux Standard Base)
    > a The Open Group che l'ha accettata ed è ora
    > considerata una certificazione alternativa a
    > quella UNIX/03 (visto che la LSB include tutte le
    > specifiche
    > UNIX/03).

    Anche la Microsoft propone certificazioni alternative...

    > La GUI derivata da Apple è presente solo nelle
    > versioni 3x dell'OS
    > Microsoft.
    > Da Windows 95 in poi l'ambiente grafico è stato
    > sviluppato ispirandosi al framework Motif e a
    > OpenLook.

    Non ho visto grandi differenze, ma forse perché io li ho vissuti e tu no.

    > > ovvero il modo per interagire con il
    > > computer. tanto è vero che Windows, almeno fino
    > a
    > > Windows 98, era di fatto un programma come
    > > qualsiasi altro,
    > Si chiama Desktop Environment.

    Come il foglio elettronico si chiama Spreadsheet, quindi?
    ruppolo
    32976
  • - Scritto da: ruppolo
    > Ma non il tuo Linux.
    E allora?
    Linux è un *NIX...

    > Ma Mac OS X si.
    E allora?

    > Disse la volpe dell'uva...
    Cosa dovrei invidiare? Che valore ha la certificazione UNIX/03 ai fini di un software?
    Visto che sei esperto di UNIX spiega pure.
    Non invidio affatto la certificazione UNIX visto che non ha nessun valore ai fini del software.
    Anche perchè non è un riconoscimento che ti viene regalato per merito.
    Si paga per averlo.

    > Certo certo...
    Ruppolo, se non sai le cose perchè parli?

    > Anche la Microsoft propone certificazioni
    > alternative...
    La solita stron*ata che spari quando non hai argomenti...

    > Non ho visto grandi differenze, ma forse perché
    > io li ho vissuti e tu
    > no.
    Io li ho vissuti i tempi del CDE...sia su Solaris che su HP-UX.
    Tu sai cos'è?
    A differenza tua che il massimo di UNIX che conosci è Mac OS X, io in ambiente UNIX/*NIX ci sto da tempo.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 25 giugno 2011 13.42
    -----------------------------------------------------------
    Darwin
    4939
  • - Scritto da: xxx
    > bè allora ha copiato piu' Apple da Unix che
    > Windows da Apple ... Windows ha copiato la gui,
    > non certo l'OS... magari sarebbe stato anche
    > meglio
    > eh...

    Alle volte mi sembra di parlare coi bambini dell'asilo, i quali non capiscono la differenza tra le caramelle offerte e le caramelle sullo scaffale del supermercato.

    Apple non ha "copiato" da Unix, Apple ha PRESO da Unix perché ciò che ha preso sta lì per farsi prendere.
    Mentre Microsoft ha copiato la GUI di Apple che NON stava lì per farsi copiare, quindi si parla di RUBARE.

    Infine, dato che affermi che avrebbe copiato la GUI e non l'OS, come se la GUI contasse poco, ti ricordo che il successo di Macintosh prima e di Windows dopo è merito della GUI, non del sistema. Come lo è stato per iPod, per iPhone e per iPad.
    ╚ la GUI, la parte più importante di un sistema operativo per uso personale, ovvero l'interfaccia UOMO-MACCHINA.
    ruppolo
    32976
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)