Cristina Sciannamblo

Gentiloni e la paura dell'AGCOM

Il responsabile del forum ICT del PD invita a ripensare l'attribuzione all'AGCOM di prerogative tipiche della Magistratura in merito alla delibera sull'enforcement del diritto d'autore

Roma - Anche Paolo Gentiloni esprime preoccupazione in merito alla delibera dell'AGCOM in materia di diritto d'autore. L'allarme che si sta diffondendo in Rete sulle conclusioni del lavoro di Agcom - sostiene il responsabile del forum delle comunicazioni del PD - sarebbe fondato.

Gentiloni, che peraltro aveva espresso un certo apprezzamento circa gli sforzi regolatori dell'Authority, considera "un grave errore" arrivare all'approvazione della delibera "definitiva e non più sottoposta a consultazione pubblica".

"La faticosa ricerca di un equilibrio tra libertà della Rete e tutela delle opere dell'ingegno deve proseguire senza forzature - conclude - anche perché sul tema sarà chiamato a intervenire il Parlamento, come richiesto nelle scorse settimane da tutte le autorità di garanzia". (C.S.)
Notizie collegate
  • Diritto & InternetAGCOM, la chiamavano trinitàdi G. Scorza - L'AGCOM si appresta a stringere le cesoie sulla rete con l'attuazione della nuova disciplina sull'enforcement dei diritti d'autore online. Perché non potrebbe farlo, cosa si può fare
  • AttualitàI pirati ti fanno ciaodi L. Annunziata - Due commissari Agcom intervengono sulla prossima delibera anti-P2P dell'authority. Scrivendo a un quotidiano. Di carta. E riproponendo un matrimonio che non può funzionare
  • AttualitàUn Libro Bianco sui diritti della ReteSarà presentato il 14 giugno a Montecitorio il volume che raccoglie studi e ricerche sul tema della pirateria online, P2P e regolamentazione della Rete. Un'occasione per rilanciare il dibattito sulla legge anti-P2P
27 Commenti alla Notizia Gentiloni e la paura dell'AGCOM
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)