Claudio Tamburrino

Anonymous, Mastercard la deve pagare

E' sempre il congelamento dei conti di Wikileaks a scatenare le ostilitÓ contro i siti della carta di credito. E intanto Anonymous Ŕ tornato all'azione. Continuando l'opera di LulzSec

Roma - ╚ andato di nuovo offline il sito di MasterCard. E ancora una volta a causare il disservizio è un'offensiva informatica conseguente al congelamento dei conti legati a Wikileaks e agli hacktivisti di Anonymous.

"MasterCard.com è down! Questo è quello che succede a far casini con @wikileaks, @anon_central e l'intera community Lulz" si legge in un tweet di @ibomhacktivist, che ora viene collegato ad Anonymous.

Al momento il sito risulta nuovamente online, ma anche il portavoce di MasterCard ha confermato che il loro servizio ha avuto qualche problema, sembra per tre ore, anche se "nessun dato relativo ai clienti è stato compromesso".
Nel frattempo il fronte hacker sembra in parte ricompattarsi dopo l'annuncio della chiusura delle attività di LulzSec e lo fa sotto la bandiera della crew più nota, gli Anonymous.

Prima ha divulgato documenti relativi all'addestramento anti-terrorismo della Federal Emergency Management Agency (FEMA), nonché dati riservati dei governi del Brasile, dello Zimbabwe e dell'isola di Anguilla, e poi ha annunciato di aver (re)inglobato al suo interno i membri della ciurma di LulzSec.

Così, gli Anonymous sono tornati in piena attività: hanno minacciato di continuare ad agire nell'ottica dell'operazione AntiSec, puntando come prossimo obiettivo ai siti istituzionali tunisini, e nel frattempo è stata lanciata anche l'operazione Orlando, che mira alla rappresaglia in seguito all'arresto da parte delle autorità locali di membri del gruppo "Food Not Bombs" impegnati, si legge nel comunicato di Anonymous, nella distribuzione di cibo ai senzatetto e arrestati perché "privi di licenza" per farlo.

Questa eventuale riorganizzazione del panorama hacker, comunque, non significa un idilliaco fronte comune: ancora TeamPoison, la crew che diceva di aver attaccato LulzSec, riferisce ora di "non avere una data di scadenza a differenza di altri" e anticipa la divulgazione di un proprio manifesto di intenzioni.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàVisa e Mastercard: taglieremo i ponti ai piratiLe due societÓ di credito bloccheranno tutte quelle transazioni legate alla distribuzione illecita di canzoni in formato mp3. A dettare la strategia sono stati i vertici di IFPI, che segnaleranno decine di siti alla polizia di Londra
  • AttualitàLulzSec: può bastareUltimi dati rilasciati e comunicato d'addio del gruppo che dice di aver voluto solo portare il caos per 50 giorni. Non una guerra, insomma, ma una parentesi particolarmente movimenta. Che altri potrebbero trasformare in rivoluzione
77 Commenti alla Notizia Anonymous, Mastercard la deve pagare
Ordina
  • La prossima volta per non creare fastidi a nessuno bisognerà mandare una letterina con scritto "sig. mastercard, siamo davvero tanto tanto arrabbiati con il suo operato.
    Fedelissimi suoi clienti, egreggi saluti" e magari ci mettiamo anche un cioccolatino e un mazzo di fiori.
    non+autenticato
  • Reazionari e irrispettosi dei diritti delle persone.
    Il fatto è che invece di essere uniti nel sostenere le lotte per i diritti dei nostri vicini ci lamentiamo del fatto che le loro lotte "disturbano".
    A parte il fatto che un bel: E chi se ne frega se disturbano è d'uopo, io ritengo per esser stato sia dalla parte dei disturbandi chee dei disturbati che a MOLTISSIMI di voi manci la coscienza sociale e anche il rispetto per la vita degli altri.
    Facile fare proteste contro la pena di morte in Cina salvo poi accettare che il nostro vicino di casa sia vessato e privato della dignità della vita.
    Lo sciopero, tranne rare eccezioni, è l'unico modo per cercare di far capire ai buoi che ci sono dei problemi che DEVONO essere risolti.
    Mi duole dirlo ma mi fanno vomitare molti di voi che invece di sostenere le lotte per i diritti delle persone e per la libertà si lamentano dei disservizi.
    Ma chi se ne frega se non puoi comprare in rete con la CC se c'è un tizio che ha come unica colpa il fatto di volere che la gente sia informata che viene attaccato, incarcerato e privato della sua libertà.
    Ah, sì scordavo, comprare le minchiate su ebay è più importante.
    non+autenticato
  • "Reazionario" é un termine forte...

    Il punto é che viviamo in una societß "reazionaria" o "nazionalrivoluzionista" solo che i previlegi non sono pi˙ del "Re" o del "FŘhrer" di turno, diciamo che il previlegio é "distribuito". Insomma un oligopolio chiamato genericamente democrazia.

    JFK in questo era un illuminato... infatti non é che l'hanno fatto durare molto.
    non+autenticato
  • Concordo con la tua analisi.
    Ma la cosa assurda è che la gente si crede libera perché difende i privilegi altrui


    - Scritto da: Non Me
    > "Reazionario" é un termine forte...
    >
    > Il punto é che viviamo in una societß
    > "reazionaria" o "nazionalrivoluzionista" solo che
    > i previlegi non sono pi˙ del "Re" o del "FŘhrer"
    > di turno, diciamo che il previlegio é
    > "distribuito". Insomma un oligopolio chiamato
    > genericamente
    > democrazia.
    >
    > JFK in questo era un illuminato... infatti non é
    > che l'hanno fatto durare
    > molto.
    non+autenticato
  • sono esseri senzienti? Perche' dai messaggi mi sembra proprio che un agglomerato di sterco di cavallo abbia una capacita' cognitiva maggiore e senza offesa allo sterco di cavallo
    anonymous e' un gruppo politico che lancia dei segnali e lo fa con l'hacking , i gruppi di poteri come mastercard hanno migliaia di modi per mettere a tacere e a capo chino il vulgo come gli scrivani di punto informatico ma nulla possono contro anonymous che riesce a far valere le proprie ragioni con l'ingegno e la rete. Invece di plaudire, un rottame umano si lamenta che c'e' pericolo che non si possa entrare nei siti di mastercard a fare acquisti (??????? e che si dovrebbe comprare???) , un altro ha difficolta' a scrivere in italiano .

    Io dico, tornate su facebook che e' il luogo che piu' vi rappresenta, andate a fare i test, a zappare la terra ed evitate di far fare questa brutta figura al genere umano a cui non appartenete


    GRAZIE
    non+autenticato
  • Beh, PI é un punto d'incontro di varie opinioni, possibilmente su temi di informatica. Chiaro che l'hacktivism sfocia nella societß e coinvolge la politica appunto.

    Io che nulla ho a che fare con PI salvo ogni tanto "delirare" nel forum, ringrazio lo stesso per il tuo contributo... che ancora una volta conferma una mia idea: l'uomo per natura é egocentrico e organizzare una societß / comunitß (anche internet insomma) basata sull'eguaglianza e un'utopia.

    Una cosa che mi disturba, come il commento sotto fa notare, sono semmai gli errori di grammatica degli utenti (ma anche degli articolisti*): una bella idea merita anche una bella presentazione, altrimenti rimane "solo" un'idea buttata lÝ...

    *Un refuso puˇ sempre capitare, sui congiuntivi ci farei un pensierino invece!
    non+autenticato
  • chiaramente la "e" prima di "un'utopia" va accentataCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > anonymous e' un gruppo politico che lancia dei
    > segnali e lo fa con l'hacking ,

    Anche i terroristi lanciano segnali, quindi?

    Quindi questa gente va impiccata nella pubblica piazza e lasciata un mese a marcire lì, affinché tutti possano vedere.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: nome e cognome
    > > anonymous e' un gruppo politico che lancia dei
    > > segnali e lo fa con l'hacking ,

    > Anche i terroristi lanciano segnali, quindi?

    > Quindi questa gente va impiccata nella pubblica
    > piazza e lasciata un mese a marcire lì, affinché
    > tutti possano vedere.

    Veramente mi sembra che l'ultimo che abbia subito un trattamente del genere non veniva definito "terrorista" ma "capo di stato".
    krane
    22544
  • E qualcuno lo rimpiange anche =)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Foxxie
    > E qualcuno lo rimpiange anche =)

    Mha... Non si capisceA bocca aperta talmente hanno le idee poco chiareSorride
    krane
    22544
  • - Scritto da: ruppolo
    > Anche i terroristi lanciano segnali, quindi?
    >
    > Quindi questa gente va impiccata nella pubblica
    > piazza e lasciata un mese a marcire lì, affinché
    > tutti possano
    > vedere.

    - Hai delle vedute limitate (ma in effetti puoi scaricare solo Apps "officially released")
    - il nemico del mio nemico é... mio amico (scaricati pure "Lord of war" con Nicholas Cage dal negozietto)
    - sei estremista (tipico dei fans)

    Sia chiaro: non sostengo il terrorismo per nulla.
    non+autenticato
  • In un mondo di persone delegittimate e senza potere, questi sono i nuovi Robin Hood...
    Sono senz'altro eccessivi in molte loro pratiche, ma il popolo bue non se ne cura: di giorno lavoro malretribuito e stressante e la sera relax col grande fratello, partite, film, scandaletti politici e romantici.
    Inoltre grande pompaggio di cronaca nera nei giornali e telegiornali, in modo da aumentare a livelli irreali la paura e far passare leggi che limitino sempre più la libertà.
    Questa è l'epoca in cui viviamo: finirà, ma per il momento è così.
    non+autenticato
  • io mi chiedo solo una cosa, a parte utilizzare reti non proprie, come fanno a cercare di mantenere l'anonimato?
    usano siti di proxy? o che altro?

    gli attacchi, se non sbaglio, li effettuano grazie ad un software per testare le reti
  • - Scritto da: JokerAHAHAH
    > io mi chiedo solo una cosa, a parte utilizzare
    > reti non proprie, come fanno a cercare di
    > mantenere
    > l'anonimato?
    > usano siti di proxy? o che altro?
    >
    > gli attacchi, se non sbaglio, li effettuano
    > grazie ad un software per testare le
    > reti
    gli "attacchi" (ossia dei normalissimi flood) sono fatti dalla carne di porco (= la gente comune) usando il LOIC = Low Orbit Ion Cannon.
    Anonimato di per se zero (ovviamente l'utente puo attaccarsi a un proxy http o connessione altrui, ma dubito molti lo facciano. un proxy a casaccio poi puo essere lentissimo e quindi rendere inutile il proprio loic) e pilotati dagli anons sul canale irc, o rss o affini.

    I veri anons (quelli che pilotano) per restare anonimi immagino useranno tutto quanto e' disponibile in giro (le solite cose.. tor, siti sfondati nel quali metter proxy, vpn varie, wifi altrui ecc)

    PS: le cannonate esistevano da molllto prima del loic e di anons. Noi in italia le chiamavamo "netstrike".
    non+autenticato
  • mmm ho avuto modo di provarlo poco tempo fa, però non mi sembrava propriamente scattante
  • Semplici VPN free. Tor va bene solo per la navigazione proxata Occhiolino
    non+autenticato
  • Nessuna cosa di quelle che avete detto viene usata per il DDoS.

    Il DDoS via proxy è poi esilarante Rotola dal ridere

    Ma da dove venite? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • appunto, per il DDOS noleggiano enormi botnet che devono anche pagare profumatamente, mica e' gratis !!

    quanto alle VPN mi sembra di capire che usassero HideMyAss, capirai che chiccheria...
  • "profumatamente" ...

    Il rapporto costo / effetto è devastante.

    Come dire: quanto costano 100 litri di acqua ossigenata e 100 di acetone?
  • non ho esperienza diretta ma mi sembra di capire si parli di migliaia di euro per un DDOS serio.
  • Appunto.
  • - Scritto da: cognome
    > Nessuna cosa di quelle che avete detto viene
    > usata per il
    > DDoS.
    >
    > Il DDoS via proxy è poi esilarante Rotola dal ridere
    >
    > Ma da dove venite? Rotola dal ridere
    sei parente del Termic nel thread precedente?Sorride
    non+autenticato
  • Il LOIC ha senso se utilizzato da una botnet (e bella grossa pure) perché dal singolo pc non produrrebbe nessun effetto e non si utilizza assolutamente via proxy.
    A meno che tu non decida volontariamente di mettere a disposizione la tua banda tramite il parametro hivemind che ti connette al canale IRC da quale verranno impartiti i comandi di puntamento.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)